Stampa greca: come reagirà Israele all'invio di truppe russe sulle alture del Golan


Mosca invia i suoi militari sulle alture del Golan. L'edizione greca di Internet ha deciso di scoprire come reagiranno gli israeliani alla comparsa delle truppe russe ai loro confini Pentapostagma.


Mosca ha già inviato piccole unità nel Golan, secondo le dichiarazioni ufficiali del ministero della Difesa russo e del ministero degli Esteri russo. I russi condurranno pattugliamenti congiunti con i siriani sul confine che separa Israele dalla Siria. Allo stesso tempo, Israele ha portato le sue forze armate di stanza nell'area in uno stato di maggiore prontezza al combattimento.

Russi e siriani hanno sviluppato e stanno attuando un piano per neutralizzare i jihadisti che si nascondono nell'area. La polizia militare della Federazione Russa ha già cinque posti di osservazione nella regione, controllati anche dalle forze di pace delle Nazioni Unite.

Non è chiaro come Tel Aviv reagirà alle azioni di Mosca e se ciò influenzerà i futuri attacchi israeliani.

Gli israeliani affermano che le forze filo-iraniane stanno operando in quest'area della Siria. Le forze di difesa israeliane (IDF) cercano di scacciarli il prima possibile, o almeno di infliggere loro pesanti perdite.

A sua volta, Mosca ha deciso di utilizzare le truppe nella regione per dimostrare la sua presenza come regolatore e allo stesso tempo per fermare qualsiasi operazione israeliana sul suolo siriano.

Prima di allora, l'aviazione israeliana ha lanciato una serie di attacchi aerei sulle posizioni dell'esercito arabo siriano e delle forze speciali iraniane di Al-Quds nella regione. In Israele, sospettano che gli iraniani vorranno sicuramente vendicare l'omicidio del loro fisico nucleare, avvenuto alla fine di novembre 2020 vicino a Teheran. Detto questo, il Golan è più adatto per il conflitto.

Israele non vuole uno scontro militare con la Russia, è chiaramente mirato a contrastare la presenza iraniana. Gli israeliani vogliono impedire a tutti i costi il ​​rafforzamento militare iraniano attrezzatura sul territorio della Siria.

Russia, Israele, Iran, Turchia e Stati Uniti sono seriamente coinvolti in Siria. Pertanto, la probabilità di un conflitto globale su questo paese è ora più alta che mai, riassumono i media greci.
  • Foto utilizzate: http://kremlin.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
17 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 13 dicembre 2020 19: 31
    -2
    Ha stampato un giornale greco rurale, e come vivere adesso?
    1. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
      Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 13 dicembre 2020 19: 47
      +4
      Bene, perché sono così preoccupati, Israele non è stato ancora bombardato e non c'è repressione contro gli ebrei nel mondo, beh, Dio li benedica
  2. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
    Raccoglitore (Myron) 13 dicembre 2020 19: 55
    -2
    Un paio di anni fa, i russi hanno promesso agli israeliani di rimuovere gli iraniani e i loro delegati dal confine con Israele per diverse decine di chilometri. La promessa non è stata mantenuta, forse ora a Mosca si sono occupati della sua attuazione? Beh, come si suol dire, meglio dopo che mai ...
    L'ipotesi che le forze di polizia militare russe di stanza sul lato siriano del confine possano in qualche modo resistere all'IDF è assurda, sembra che il ministero della Difesa russo non abbia assegnato tali compiti ai militari russi nel Golan. E la maggiore prontezza al combattimento delle forze israeliane vicino al confine siriano non è decisamente diretta contro i russi.
    1. Lucifero67S Офлайн Lucifero67S
      Lucifero67S (Viktor Schmidt) 15 dicembre 2020 22: 08
      0
      kakie vi evrei smelie, prosto zavidno
      1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
        Raccoglitore (Myron) 15 dicembre 2020 22: 44
        -1
        zavidyite molcha - soidete za ymnogo ...
        1. Lucifero67S Офлайн Lucifero67S
          Lucifero67S (Viktor Schmidt) 10 gennaio 2021 18: 13
          -1
          ne tebe mne rot zatikat, molchi sam-za smelogo soydesh .....
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 13 dicembre 2020 22: 56
    +1
    ha deciso di scoprire l'edizione online greca Pentapostagma.

    Pertanto, la probabilità di un conflitto globale su questo paese è ora più alta che mai, riassumono i media greci.

    I fondi di caffè hanno indovinato ...

    A proposito, non è nemmeno "Circolazione greca rurale"? È un sito web? come vivere adesso?
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 13 dicembre 2020 23: 24
    +4
    Qualsiasi formazione militare straniera causa sfiducia in Israele.
    La politica di intolleranza e di scioperi preventivi da parte di Israele sul territorio degli stati vicini con il pretesto di garantirne la sicurezza è la strada per la guerra con l'intero mondo musulmano e Israele non intende allontanarsene né oggi, né domani, né nel prossimo futuro.
    1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
      Raccoglitore (Myron) 14 dicembre 2020 04: 21
      +1
      Citazione: Jacques Sekavar
      Israele non intende entrare in guerra con l'intero mondo musulmano e spegnerlo né oggi, né domani, né nel prossimo futuro.

      In realtà, un numero crescente di Stati islamici si sta avviando sulla strada della normalizzazione delle relazioni con Israele. E gli attacchi degli israeliani sono diretti esclusivamente alle forze del terrore, destabilizzando la situazione nella regione.
      1. Lucifero67S Офлайн Lucifero67S
        Lucifero67S (Viktor Schmidt) 15 dicembre 2020 22: 10
        0
        nu da, vrat ne meshki taskat
        1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
          Raccoglitore (Myron) 15 dicembre 2020 22: 47
          -1
          smeshno skazal risata
          1. Lucifero67S Офлайн Lucifero67S
            Lucifero67S (Viktor Schmidt) 10 gennaio 2021 18: 15
            0
            zato pravdu skazal, a smeetsja po-nastojashemu tot, kto smeetsja posledniy, zapomni eto.
  5. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 14 dicembre 2020 08: 46
    0
    Citazione: Jacques Sekavar
    Qualsiasi formazione militare straniera causa sfiducia in Israele.
    La politica di intolleranza e di scioperi preventivi da parte di Israele sul territorio degli stati vicini con il pretesto di garantirne la sicurezza è la strada per la guerra con l'intero mondo musulmano e Israele non intende allontanarsene né oggi, né domani, né nel prossimo futuro.

    Devi riuscire in un post così piccolo per adattarsi a un tale mucchio di stereotipi e assurdità fattuali. Il mondo si sta muovendo in una direzione e tu sei bloccato nelle rappresentazioni di 50 anni fa.
    1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
      Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 14 dicembre 2020 12: 03
      +2
      50 anni fa, Israele ha combattuto per la sua esistenza dopo che il popolo di Israele si era disperso in tutto il mondo e si era radunato dopo così tanto, metà, un quarto di tanto, ecc., Dopo 1200 anni, esattamente il tempo predetto sulla loro terra.
      Ogni stato ha il diritto di entrare in sindacati, di fornire il proprio territorio per basi militari ad altri stati, di perseguire una politica nell'interesse della sicurezza nazionale, come Nemetchina, Polonia, Romania, Ucraina, Georgia, Giappone, lo stesso Israele e altri.
      Allo stesso tempo, nessuno di loro tollererà raid aerei sistematici e attacchi missilistici dall'Iran o dalla Federazione Russa, ad esempio, che considerano le basi militari straniere sul proprio territorio una minaccia alla loro sicurezza.
      Pertanto, la politica degli attacchi israeliani preventivi e del terrore contro la leadership politica e militare, gli scienziati nucleari, il cui obiettivo è ritardare (!) La creazione di armi atomiche, non risolve il problema in linea di principio.
      Rimanderanno l'uccisione dell'uno o dell'altro, ma per le tradizioni scientifiche uccise, la scuola, i team di progettazione, le istituzioni educative degli Stati Uniti e della Gran Bretagna in cui hanno studiato e sono addestrati da altri, una base di produzione, tecnologie occidentali, ecc.
      Prima o poi, una tale politica di Israele incontrerà la resistenza non da organizzazioni militanti come Hezbollah e l'OLP, ma dagli stati, che saranno supportati non dalla Lega araba, ma dall'intero mondo musulmano, compresi gli stati con armi nucleari che saranno aggiunti a quel tempo - la Turchia, per esempio, o S. Arabia, o Indonesia, o qualunque altra cosa, che metterà da parte conflitti e contraddizioni religiose e agirà come un fronte unito.
      Allora Israele sarà lasciato solo con l'intero mondo musulmano, perché né gli Stati Uniti né la NATO lo sosterranno, a causa dell'enorme e aggressiva diaspora musulmana capace di provocare danni economici e sociali inaccettabili.
      Quindi, non è meglio tendere la “mano dell'amicizia”, incontrare e cercare di risolvere pacificamente i problemi con i vertici di Iran, Siria, Libano - nessuno vuole combattere, in un combattimento lo capiranno tutti e nessuno sa chi altro.
  6. Brodyaga1812 Офлайн Brodyaga1812
    Brodyaga1812 (Vagabondo 1812) 14 dicembre 2020 09: 04
    -1
    Non c'è sostanzialmente alcuna reazione israeliana al dispiegamento di un contingente di truppe russe nel Golan. Nessuno dei tanti media israeliani, compresi quelli elettronici, ho trovato una parola su questo. Dato che la critica e la discussione di tutto e di tutti, e soprattutto il lavaggio delle ossa di qualsiasi governo e delle sue decisioni, è la base dello stato ebraico.
    Da qui le conclusioni:
    1. concordato con Israele l'ingresso del contingente russo;
    2. Continueranno le incursioni dell'aviazione israeliana sulle posizioni delle formazioni filo-iraniane, in caso di minaccia allo Stato ebraico.
    Non escludo la possibilità che gli spacciatori muoiano nel corso del chiarimento dei rapporti nell'ambiente criminale arabo, che la stampa iraniana e gli odiatori di Israele riferiranno immediatamente alla leadership del Mossad. E saranno presentati come una terribile vendetta dell'Iran. A mio avviso, lo scopo del dispiegamento di truppe è creare una zona di sicurezza al confine. Funzionerà - beh, non funzionerà - va bene. E senza RF, la sicurezza era assicurata. E ora nulla è cambiato in questa direzione. E non cambierà mai. Per riferimento. Recentemente un altro stato arabo - il Marocco ha stabilito relazioni diplomatiche con Israele.
  7. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 14 dicembre 2020 12: 32
    -1
    Citazione: Jacques Sekavar
    che considera le basi militari straniere sul loro territorio una minaccia per la loro sicurezza.

    Un'altra inesattezza. Assolutamente tutti i paesi saranno contrari allo spiegamento di formazioni militari di un paese terzo, dichiarando lo scopo di distruggere il tuo, sul territorio di un paese che è in guerra con te.

    Allo stesso tempo, nessuno di loro tollererà i raid aerei sistematici e gli attacchi missilistici.

    Ma resistono!

    ... non risolve affatto il problema.

    Molto probabilmente sì, ma non puoi offrire di meglio, vero? Questo è un modo per sopravvivere in condizioni molto specifiche e prevalenti.

    e l'intero mondo musulmano, compresi gli stati che possiedono armi nucleari, che saranno aggiunti a quel tempo - la Turchia, per esempio, o l'Arabia Meridionale, o l'Indonesia, o qualsiasi altra cosa, che scartano i conflitti religiosi e le contraddizioni e agiranno come un fronte unito.

    Questa è una fantasia non scientifica, che rasenta l'ingenuità infantile.

    Non è quindi meglio tendere la “mano dell'amicizia”, incontrare e cercare di risolvere pacificamente i problemi con i vertici di Iran, Siria, Libano

    Questo va oltre l'ingenuità ...
    1. Lucifero67S Офлайн Lucifero67S
      Lucifero67S (Viktor Schmidt) 15 dicembre 2020 22: 26
      0
      ne bud takim samouverenim, evrey.