La Russia ha scelto il percorso ideale del suo sviluppo


Sembra che la ricerca a lungo termine di un percorso di sviluppo ideale per la Russia stia volgendo al termine e, alle soglie di un nuovo decennio, il nostro Paese ha finalmente "tentato" proprio il punto di equilibrio tra mercato e modelli statali.


Nonostante i suoi numerosi vantaggi, il modello di gestione super centralizzato sovietico non è riuscito a mettere radici a lungo termine. Tuttavia, anche l'opzione di mercato per la Russia era insostenibile.

Il fatto è che la nostra geografia e demografia non ci consente di utilizzare nessuno dei modelli esistenti e, di conseguenza, ci costringe a cercare la nostra strada. E, a quanto pare, la Russia ha sviluppato una propria formula. La sua essenza sta nel fatto che tutti i settori strategici dovrebbero essere nelle mani dello Stato, e il resto può operare in condizioni di ragionevole concorrenza di mercato ed essere sotto il controllo privato.

Non sembrerebbe una novità, ma una cosa è la teoria e un'altra è la pratica. Il primo segno che ha effettivamente dimostrato l'efficacia dell'approccio scelto è stata la società statale "Rosatom".

Nel 2007 tutti i beni di questi ultimi sono stati suddivisi in civili e militari. "Oboronka" finì nelle mani dello Stato e il settore civile passò alle linee di mercato. Di conseguenza, le imprese Rosatom stanno adempiendo al 100% ai loro obblighi ai sensi dell'ordine di difesa dello stato e il settore civile ha portato la società al primo posto nel mondo in termini di portafoglio di progetti esteri.

Inoltre, Rosatom sta attualmente sviluppando 87 nuove aree, ognuna delle quali esiste in un ambiente competitivo. Allo stesso tempo, l'aumento annuale delle entrate per loro è già stato del 14,6%, quasi il doppio dello stesso indicatore per le rotte civili tradizionali.

Non è questa una prova matematica di una semplice formula di successo, davanti alla quale costruzioni teoriche sull'assoluta superiorità del mercato "puro" economia?

12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 19 dicembre 2020 12: 19
    -2
    Il segreto del successo di Rosatom sono i sussidi di bilancio.

    https://www.vedomosti.ru/business/articles/2016/10/13/660718-rosatom-poluchit-dengi

    E così così successi

    https://www.forbes.ru/mneniya-column/gosplan/302879-rosatom-itogi-desyatiletiya
  2. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 19 dicembre 2020 12: 22
    +6
    Il crimine di Gaidar e Chubais è che, senza alcun adattamento alle specificità della Federazione Russa, hanno iniziato a introdurre il capitalismo puramente occidentale, non tenendo conto che negli anni 70 di potere sovietico, la società civile è diventata completamente diversa, senza alcuna capacità di relazioni capitaliste. È come gettare in acqua coloro che non sanno nuotare, di conseguenza, la morte di milioni di cittadini ... L'affermazione di A. Chubais secondo cui la morte di 30 milioni di cittadini che non si adattavano al capitalismo va bene, in sostanza, queste sono le perdite e provenivano da una tale ricostruzione "shock" dello stato, è un crimine che deve essere punito.
  3. Tamara Smirnova Офлайн Tamara Smirnova
    Tamara Smirnova (Tamara Smirnova) 19 dicembre 2020 12: 34
    +3
    tutti i settori strategici dovrebbero essere nelle mani dello Stato,

    - il cibo non è un'industria strategica? E in Russia, questa industria è quasi al 100% nelle mani di stranieri.
  4. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
    Monster_Fat (Qual è la differenza) 19 dicembre 2020 14: 08
    +1
    Gigi.

    tutti i settori strategici dovrebbero essere nelle mani dello Stato

    Uh-huh, più precisamente, la cooperativa Ozero - "gestori efficaci" dell'alluvione "illuminata dal sole" ... Sì, "Rosatom" ha mostrato "efficienza" - "il portafoglio di ordini è pieno .... a causa delle preferenze dello stato Russia a quegli stati che accettano La Russia ha costruito una centrale nucleare come, a causa del "debito perdonato" o come segno di "miglioramento delle relazioni" ... beh, o in modo amichevole, completa di un gasdotto, come per l'amico Erdogan ... e tutto questo viene costruito principalmente su "segreto" o " strani "schemi di finanziamento che non sono stati resi noti .... occhiolino
  5. Cyril Офлайн Cyril
    Cyril (Cyril) 19 dicembre 2020 14: 24
    -1
    Nel 2007 tutti i beni di quest'ultima sono stati suddivisi in civili e militari. "Oboronka" era nelle mani dello Stato e il settore civile è passato ai binari del mercato

    Ho guardato Wikipedia. Dice:

    La holding statale Rosatom è stata istituita per gestire risorse scientifiche, ingegneristiche, di produzione, armi, energia e trasporti legate all'industria nucleare russa. Beni civili l'industria nucleare russa è concentrata all'interno della holding Atomenergoprom di proprietà di Rosatom

    In altre parole, non solo la difesa, ma anche il settore civile è concentrato nelle mani dello Stato. Non ci sono imprese nucleari private in Russia.

    Da ciò possiamo trarre la seguente conclusione. L'esempio selezionato (Rosatom e le sue attività) non può illustrare oggettivamente un modello che combini efficacemente il controllo statale e privato.
  6. andrew42 Офлайн andrew42
    andrew42 (Andrew) 19 dicembre 2020 15: 01
    +1
    Il risultato di questo "modello ideale" è la demografia negativa, principalmente in relazione ai popoli indigeni della Russia, e in relazione al popolo russo come stato di formazione statale. E non si intravede nel futuro. La domanda sorge spontanea, per chi è l'economia di questo "modello ideale"? A cosa serve? - La risposta è in superficie. - Per l'élite oligarchica di fatto (lo Stato reale) e per le allegre relazioni ministeriali sui successi dello Stato di carta (per tutti gli altri). Ci sarebbe un equilibrio tra il privato e lo stato se ci fosse una sana concorrenza nella MAGGIOR PARTE dei settori dell'economia tra un degno gruppo statale (se necessario) e il business privato (sufficiente, come una locomotiva). Finora, la piccola impresa privata (vale a dire la produzione, non i servizi) è stata calpestata e il business oligarchico non è affatto una locomotiva, ma un "manager collettivo" che risucchia dal budget in vari modi, in cui Medvedev / Mishustin ha tirato / ritirato le tasse dalla popolazione, che è finanziariamente morta ...
  7. yuriy55 Офлайн yuriy55
    yuriy55 (Yuri Vasilievich) 19 dicembre 2020 16: 23
    +2
    ... e alle soglie di un nuovo decennio, il nostro Paese ha finalmente "sentito" il punto di equilibrio tra mercato e modelli di Stato.

    Guarda ... E il nostro paese è cieco, cosa si fa strada al tatto? Tutto è molto più semplice qui. Il modello Gaidar-Chubais-Yeltsin del mercato speculativo è giunto alla fine, quando non c'è nulla da saccheggiare e di cui irremo, e dopo il 2024 è necessario in qualche modo sedere sui milioni e miliardi "estratti" ... Chissà come sarà il nuovo governo per un periodo incontrollato di saccheggio delle risorse naturali? Chissà se, ad esempio, i miliardi di Potanin o Deripask verranno spesi per ripristinare l'ecologia distrutta? assicurare
    I successi sono dolorosamente piccoli ... Sullo sfondo dei fallimenti, non sono visibili ... Oppure le autorità li nascondono così diligentemente che anche sui canali televisivi centrali non c'è nulla da guardare tranne il negativo e gli oratori ...
    E non hai bisogno di convincerci. Vediamo tutto in termini di prezzi nei negozi e dimensioni delle pensioni. Un altro indicatore luminoso sono i prezzi della benzina, degli alloggi e dei servizi comunali.
  8. Anton Poluektov Офлайн Anton Poluektov
    Anton Poluektov (Anton Poluektov) 19 dicembre 2020 21: 18
    0
    Rosatom è un'azienda potente! E in realtà soddisfano i piani. E questo è il tipo di azienda da cui imparare a migliorare la produttività e l'efficienza.
    1. aggiornamento Офлайн aggiornamento
      aggiornamento (Alexander Kazakov) 20 dicembre 2020 13: 02
      +1
      Rosatom ha anche delle forature.
      Un esempio è la centrale nucleare del Baltico incompiuta nella regione di Kaliningrad, la cui costruzione è stata congelata 8 anni fa e in cui sono riusciti a investire 50 miliardi di rubli.
  9. Amaro Офлайн Amaro
    Amaro (Gleb) 19 dicembre 2020 21: 42
    +1
    Nonostante i suoi numerosi vantaggi, il modello di gestione super centralizzato sovietico non è riuscito a mettere radici nel lungo periodo.

    È stato sostituito dal verticale Eltsin-Putin con controllo manuale, fino ai prezzi di mercato. Ciò contro cui hanno combattuto, l'hanno incontrato, ma hanno sostenuto la propria gente e portato molti a "persone". Le prospettive sono indescrivibili.
  10. bratchanin3 Офлайн bratchanin3
    bratchanin3 (Gennady) 20 dicembre 2020 10: 59
    +2
    Troppo presto hanno cominciato a battere i timpani, i prezzi al dettaglio russi stanno decollando come un aereo a reazione e nessun mercato può trattenerli tranne lo stato. Ed è necessario frenarli non attraverso un accordo con i produttori, ma calcolando i costi reali di produzione e definendo un concetto chiaro di profitto e soprattutto di profitto (intendo il settore agricolo). Nessuno è ancora riuscito a confutare le leggi economiche secondo Marx. Tutti gli acquisti all'ingrosso di produzione agricola e schemi logistici devono essere controllati dallo Stato! Lo stato vende beni al dettaglio (il settore privato dell'economia) a prezzi all'ingrosso e controlla i profitti e le eccedenze delle piccole e medie imprese. Quindi, i grossisti e la logistica acquistano beni da un produttore agricolo e forniscono questi beni alla rete di vendita al dettaglio, regolando il mercato con beni a prezzi all'ingrosso.
  11. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 21 dicembre 2020 06: 37
    +2
    Perché, basandosi sull'esempio di una, dopotutto, una società statale, è stata tratta una conclusione sul corretto percorso di sviluppo generale? Mi scusi, ma questa è una falsa generalizzazione - per questo hanno messo "zero" all'esame per il criterio "logica".