L'Armenia ha perso quasi tutti i sistemi di difesa aerea forniti dalla Russia "Tor"


Nelle prime due settimane di guerra in Karabakh, le forze armate armene hanno perso quattro dei sei sistemi missilistici antiaerei Tor-M2KM forniti a Yerevan da Mosca. La metà dell'intera difesa aerea dell'Artsakh è stata disabilitata nel primo quarto d'ora il 27 settembre. Lo ha annunciato Samvel Babayan, ex segretario del Consiglio di sicurezza dell'NKR.


Dei sei sistemi di difesa aerea Buk, solo uno era operativo. Inoltre, proprio all'inizio del conflitto nel Nagorno-Karabakh, le forze azere hanno distrutto 10 sistemi di difesa aerea Osa, nonché un sistema di difesa aerea S-300.

Secondo Babayan, all'inizio dei combattimenti, circa il 70 per cento degli ufficiali delle forze armate armene non erano al loro posto, ci sono prove di casi di fuga dal campo di battaglia. Tutto ciò testimonia il deplorevole stato di cose nell'esercito della repubblica non riconosciuta negli ultimi dieci anni.

Tutti coloro che sono stati capi di stato maggiore, ministri, comandanti in capo negli ultimi 10 anni - tutti sono responsabili, è necessario aprire un caso di alto tradimento e indagare su di loro. La guerra non è persa dal soldato, non dal popolo, la leadership sta perdendo la guerra

- Samvel Babayan nota con amarezza.

L'ex segretario del Consiglio di sicurezza del Karabakh ha anche affermato che a livello statale non è stato fornito alcun sostegno al capo del dipartimento della difesa della repubblica, Jalal Harutyunyan. Tra i partecipanti a gruppi di sabotaggio e ufficiali, si è detto che "questa non è la nostra guerra, e l'abbiamo persa comunque" - ancora una volta, questi casi devono essere indagati.

Mentre circa 20mila persone hanno preso parte al primo scontro militare in Karabakh, 8mila mobilitati hanno preso parte a questo conflitto, di cui 3mila assenti, "seduti in Armenia".

Non c'erano armi. Difesa aerea a zero. C'erano 6 TOR (SAM "Tor-M2KM"), di cui 4 sono stati distrutti nei primi 15 giorni. Possono fornire un massimo di 45 km. Su 6 installazioni Buk, 5 erano inoperative, una squadra di riparazioni era in attesa da Mosca per metterlo in funzione entro il 10

- afferma Babayan.

A suo avviso, non è più necessario firmare accordi con Baku e tutti gli sforzi dovrebbero essere concentrati sulla costruzione delle forze armate.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 14 dicembre 2020 16: 51
    -5
    Ho guardato su wiki e l'Armenia è un paese ricco.

    L'economia dell'Armenia era basata principalmente sull'industria: chimica, elettronica, ingegneria meccanica, alimenti trasformati, gomma sintetica e tessuti; dipendeva fortemente dalle risorse esterne. Le miniere dell'Armenia producono rame, zinco, oro e piombo.

    Il governo sovietico ha fatto del suo meglio, e c'è industria ed energia. A differenza della Russia, hanno una crescita del PIL costante di almeno il 5%, non per niente gli americani ci hanno messo gli occhi addosso, in generale il nostro governo ha perso il suo "profumo". Il paese è molto dipendente dalla Russia e solo i parassiti, i mediocri, non possono ricavarne denaro. Se Putin fosse stato uno statista, l'Armenia sarebbe stata "in mano" molto tempo fa e forse non ci sarebbe stata la guerra in Karabakh, e non ci sarebbe stato bisogno di spendere soldi per le armi. E, cosa più importante, le persone sarebbero vive!
    1. greenchelman Офлайн greenchelman
      greenchelman (Grigory Tarasenko) 15 dicembre 2020 00: 18
      0
      Sarà più difficile con l'oro lì ora ...
    2. Xazarin Офлайн Xazarin
      Xazarin (Xlor) 15 dicembre 2020 03: 50
      0
      L'Armenia non serve nei fichi per metterci le mani sopra ...
      Una valigia senza penna!
      1. Amaro Офлайн Amaro
        Amaro (Gleb) 17 dicembre 2020 01: 45
        +1
        ... nei fichi non serve lavarsi le mani ...
        Una valigia senza penna!

        Qualcosa in giro, ovunque guardi, tutte le valigie in giro senza maniglie. Forse stai afferrando la valigia dalla parte sbagliata, o sei abituato a indossare un rotolo rotondo e quadrato e ad aprire le porte con i piedi.
        1. Xazarin Офлайн Xazarin
          Xazarin (Xlor) 18 dicembre 2020 19: 12
          0
          Citazione: Bitter
          ... nei fichi non serve lavarsi le mani ...
          Una valigia senza penna!

          abituato a indossare tondo, quadrato a rotolare e aprire le porte con i piedi.

          Sono abituato a spendere il bilancio del mio paese per i cittadini di questo paese, e non per quelli che ci sputano in faccia. Qualcosa come questo...
          1. Amaro Офлайн Amaro
            Amaro (Gleb) 19 dicembre 2020 18: 17
            0
            Mi chiedo dove sia e quando ti sei abituato? Avrebbero scritto: "Lo voglio davvero". Sembrerebbe la verità.
            Quanto velocemente incolli i francobolli a tutti, tutti intorno sono da incolpare. Un aspetto molto ristretto, questo è molto tipico di alcuni portatori di body con le ginocchia estese. Se non si attacca, potrebbe valere la pena analizzare e cambiare il tuo atteggiamento.
            Il budget verrà distribuito senza di voi, non sarà sufficiente per una riforma delle pensioni in più o per qualsiasi cosa sia più interessante.
            1. Xazarin Офлайн Xazarin
              Xazarin (Xlor) 22 dicembre 2020 18: 53
              0
              Ti suggerisco di sistemare i "profughi" dall'Armenia nel tuo appartamento.
              Puoi dare loro il tuo stipendio.
              Quindi indosserai dei body con le ginocchia distese.
              E per gli altri cittadini, l'età pensionabile sarà aumentata.
              1. Amaro Офлайн Amaro
                Amaro (Gleb) 25 dicembre 2020 13: 39
                0
                Quindi era necessario a tempo debito colpire il tavolo con una scarpa in tempo e gli azeri con i turchi si sarebbero seduti tranquillamente sotto il tappeto.
                Non ci sarebbero rifugiati, né catastrofi umanitarie nella regione. Perché diplomatici e scout mangiano pane e sorseggiano vino?
                Sicuramente nessuno sapeva di un evento del genere, come non è particolarmente difficile da credere.
                Ma no, i governanti hanno deciso di educare il rinnegato Nikol e la loro gente in questo modo, tutto qui.
                Ora gli alleati azeri e turchi stringeranno in qualche modo gli armeni, le forze di pace li aiuteranno indirettamente in questo.