Una possibile guerra con la Cina ha definito un disastro per gli Stati Uniti


Recentemente, le relazioni tra Pechino e Taipei (Taiwan) si sono notevolmente deteriorate. Molti esperti hanno iniziato a parlare della vicinanza della guerra nello Stretto di Taiwan. La Cina rivendica da tempo l'isola di Taiwan, considerandola parte integrante, scrive la rivista americana The American Conservative.


Nell'estate e nell'autunno del 2020, gli americani comuni avevano scarso interesse per i problemi nell'altro emisfero del pianeta. Ma ora hanno appreso con interesse dai media taiwanesi che per la prima volta in 40 anni le truppe statunitensi sono arrivate sull'isola contesa per condurre esercitazioni congiunte con i militari locali. Il Pentagono si è affrettato a confutare queste informazioni, ma le scintille associate a ciò potrebbero far presagire una reale possibilità di uno scontro militare tra Cina e Stati Uniti su Taiwan.

È probabile che il conflitto inizi nei prossimi mesi. Ma consentire a Washington, in uno stato sonnambulo (legato alle elezioni), di essere trascinata in un grande conflitto militare con la Cina sarebbe un fallimento epocale per la diplomazia statunitense. Inoltre, per tre ragioni principali contemporaneamente: militare, storica e strategica.

La probabilità che la Cina conquisti Taiwan in sole due settimane è estremamente alta. L'isola si trova a soli 90 km dalla costa della Cina e 6mila km dagli Stati Uniti. Pertanto, Pechino può usare solo forze colossali. Di conseguenza, il contingente americano verrà distrutto. I cinesi attaccheranno l'isola con tutta la loro potenza di fuoco e la guerra finirà. Hanno passato decenni a praticare lo sbarco a Taiwan. Ora Pechino ha una marina, aviazione, MLRS e un numero enorme di altre armi.

Alcuni esperti ritengono che tutte le forze statunitensi, comprese le armi nucleari, debbano essere dispiegate per salvare Taiwan. Funzionerebbe contro i poveri delle Filippine, ma stiamo parlando della Cina, una superpotenza emergente con grandi risorse e un retro affidabile.

Inoltre, ci sono una serie di ragioni oggettive per annullare il trattato di alleanza del 1955 con Taiwan. Taiwan entrò ufficialmente a far parte della provincia cinese del Fujian nel 1684, ad es. un secolo prima della rivoluzione americana. Ma nel periodo 1895-1945 fu sotto l'occupazione del Giappone e combatté contro la Cina.

Nel 1950, il presidente degli Stati Uniti Harry Truman annunciò che Washington non aveva "piani predatori per Formosa (Taiwan) o qualsiasi altro territorio cinese". È vero, dopo ciò, Taiwan si è trasformata con successo in un protettorato statunitense. Ma dopo la guerra del Vietnam, Washington è stata abbastanza intelligente da rimuovere tutte le sue armi nucleari da Taiwan. Pertanto, il ritorno delle forze armate statunitensi a Taiwan sarà un ritorno alla Guerra Fredda.

Taiwan si definisce ancora la Repubblica di Cina e l'intervento degli Stati Uniti porterà gli americani a essere coinvolti nella guerra civile cinese. Nel 1949, i sostenitori del Generalissimo Chiang Kai-shek e dei monarchici che hanno combattuto i comunisti si nascosero sull'isola.

L'intervento degli Stati Uniti sarebbe un disastro per Washington, prosciugando le casse degli Stati Uniti e creando molti problemi. La Cina non è un paese aggressivo. Pechino non ha fatto ricorso all'uso della forza su larga scala da oltre 40 anni. Ha creato solo una base militare straniera. Se si tratta di una guerra con la Cina, Taiwan sarà una brutta posizione per gli Stati Uniti, ha concluso il giornale.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 15 dicembre 2020 17: 49
    -5
    La guerra della Cina con gli Stati Uniti sarà un disastro per il mondo intero.
    1. Caro esperto di divani. 15 dicembre 2020 19: 53
      +3
      La guerra tra Cina e Stati Uniti sarà un disastro per il mondo intero.

      Sì, lascia che si picchiano a vicenda, che tipo di tristezza sei?
      1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
        Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 15 dicembre 2020 20: 18
        -1
        Sì, sai, voglio passare la mia vecchiaia non nelle condizioni di una crisi economica peggiore degli anni '90. E se le due maggiori economie del mondo iniziano a battersi a vicenda, non sembrerà abbastanza per tutti. Gli esportatori di risorse saranno i primi e i più colpiti.
        Inoltre, ho dei bambini, vorrei che vivessero in condizioni normali. Ricordo come la ricaduta radioattiva cadde a San Pietroburgo nell'86 dopo il disastro di Chernobyl. Se le cariche nucleari iniziano a esplodere in Cina e negli Stati Uniti, raggiungeranno tutti.
        1. Caro esperto di divani. 15 dicembre 2020 21: 08
          +2
          Se le cariche nucleari iniziano a esplodere in Cina e negli Stati Uniti

          Cosa sono le cariche nucleari? A causa di Taiwan?
          Non esagerare. Combatteranno al massimo in mare. Amers verrà spinto sopra la testa, un paio di navi saranno affondate e torneranno alla loro isola.
      2. Pandiurina Офлайн Pandiurina
        Pandiurina (Pandiurina) 15 dicembre 2020 21: 10
        0
        Citazione: caro esperto di divani.
        La guerra tra Cina e Stati Uniti sarà un disastro per il mondo intero.

        Sì, lascia che si picchiano a vicenda, che tipo di tristezza sei?

        Quanti rifugiati cinesi sei disposto ad accogliere nel tuo spazio vitale?

        Certamente non penso che la Russia organizzerà una strada verde per il loro trasferimento.
        Ma gli ultimi conflitti (Siria, Libia ...) dimostrano che anche il Mar Mediterraneo non li ferma. E abbiamo un confine terrestre con la Cina.
        Cosa suggerisci di mettere le mitragliatrici - lanciafiamme.

        Probabilmente un tale casino nel paese / nei paesi vicini (c'è anche l'India e il Pakistan può rovinare) non è affatto nel nostro interesse.
        1. Caro esperto di divani. 15 dicembre 2020 21: 16
          +3
          Quanti rifugiati cinesi sei disposto ad accogliere nel tuo spazio vitale?

          Lo stesso numero dei vietnamiti a tempo debito. Zero.
          Cosa sono i rifugiati? Qual è il confine terrestre? Di cosa stai parlando?
          Non basta che gli americani mettano insieme un gruppo sufficiente per una guerra con l'Iran! Di che tipo di Cina stiamo parlando qui?
        2. 123 Офлайн 123
          123 (123) 16 dicembre 2020 15: 06
          +2
          Quanti rifugiati cinesi sei disposto ad accogliere nel tuo spazio vitale?
          Certamente non penso che la Russia organizzerà una strada verde per il loro trasferimento.
          Ma gli ultimi conflitti (Siria, Libia ...) dimostrano che anche il Mar Mediterraneo non li ferma. E abbiamo un confine terrestre con la Cina.
          Cosa suggerisci di mettere le mitragliatrici - lanciafiamme.

          Una strada verde per il reinsediamento in Europa può essere facilmente organizzata. Erdogan lo fa bene.
          È più difficile superare il nostro confine terrestre che il Mar Mediterraneo, le aree fortificate sono state preservate lì e molto probabilmente non sono state rimosse nemmeno le bombe nucleari. Conta il numero di ponti attraverso l'Amur ... La maggior parte del traffico è ancora attraverso il mare.

          Probabilmente un tale casino nel paese / nei paesi vicini (c'è anche l'India e il Pakistan può rovinare) non è affatto nel nostro interesse.

          Significativamente, i nostri "partner" aderiscono a un punto di vista diverso e non sono contrari a organizzare una sorta di "pasticcio" per noi.
    2. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
      Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 15 dicembre 2020 20: 27
      -1
      Disastro nel senso
    3. Semyon Semyonov_2 Офлайн Semyon Semyonov_2
      Semyon Semyonov_2 (Semyon Semyonov) 16 dicembre 2020 18: 30
      0
      Norm., Lascia che gli ameri gialli si mettano a posto.
  2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 15 dicembre 2020 21: 26
    +2
    La filosofia militare cinese risale a Sun Tzu che disse:

    Sa combattere chi vince senza combattere.
    Sa come combattere chi cattura le fortezze senza un assedio.
    Chi schiaccia lo Stato senza esercito sa combattere.

    In caso di un ipotetico atterraggio dell'EPL a Taiwan, gli Stati Uniti agiranno con le mani di qualcun altro, il che non fornisce alla RPC un pretesto per l'opposizione militare agli Stati Uniti.

    Il Giappone è geograficamente molto più vicino, possiede tipi moderni di armi e potenziale industriale in grado di sviluppare rapidamente potenza militare e crearne di nuove, compreso il nucleare.

    La Gran Bretagna è il satrapo più fedele, infatti il ​​51 ° stato degli Stati Uniti e membro della NATO, la cui area di attività ha superato da tempo il confine originariamente designato del tropico settentrionale.

    L'India è membro del Commonwealth britannico, ha controversie territoriali con la RPC e dispone di enormi risorse umane, basta spingerla nella giusta direzione.

    Ci sono abbastanza opzioni per evitare uno scontro diretto con la Cina e degenerare in una guerra nucleare su vasta scala.

    La flotta statunitense sta bloccando la RPC dal mare, la sua presenza devia forze e risorse, paralizza le relazioni economiche estere e il flusso di materie prime.

    Indebolirà l'economia della RPC e il declino del tenore di vita porterà al malcontento sociale e a un colpo di stato: la decomunizzazione della RPC.

    Spetta al Pentagono decidere se il gioco vale la candela, la Cina non è l'isola di Grenada.

    Xi Jiping ha delineato chiaramente la posizione della RPC riguardo alle controversie territoriali -

    Non rinunciamo a un centimetro della terra dei nostri antenati, ma non abbiamo bisogno di un pezzo di qualcun altro.

    - e la dichiarazione del ministero degli Esteri della RPC sulla minaccia di una guerra commerciale con gli Stati Uniti -

    Non vogliamo, ma non abbiamo nemmeno paura di una guerra commerciale.

    - può essere completamente attribuito a qualsiasi altro.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 16 dicembre 2020 13: 39
      +2
      La flotta statunitense sta bloccando la RPC dal mare, la sua presenza devia forze e risorse, paralizza le relazioni economiche estere e il flusso di materie prime.
      - La flotta americana dal mare viene tranquillamente liquidata dagli iper-missili della RPC. Le forniture di materie prime dalla Russia sono illimitate. Rifugiati cinesi in piccoli gruppi, 1 milione di persone ciascuno. trasferirsi in California.
  3. ODRAP Офлайн ODRAP
    ODRAP (Alex) 15 dicembre 2020 23: 01
    -4
    Mi sono perso qualcosa e la Cina sta preparando una squadra di sbarco per l'assalto a Washington?
    Una guerra calda con gli Stati Uniti per la Cina non è un colpo alla gamba. Questa è una raffica di mitragliatrice, nel punto in cui crescono le gambe ...
    Tre quarti del settore potrebbero essere chiusi immediatamente e metà della popolazione potrebbe essere soppressa in modo da non morire di fame.
  4. Semyon Semyonov_2 Офлайн Semyon Semyonov_2
    Semyon Semyonov_2 (Semyon Semyonov) 16 dicembre 2020 18: 21
    0
    Se questa guerra inizia - Khan America, con una probabilità del 101%