Alleanza di Kiev e Chisinau: l'Occidente oserà alzare la posta in gioco in Transnistria?


A tutti quelli che seguono politico le notizie nello spazio post-sovietico, è stato subito chiaro che dopo essere salita al potere, Maia Sandu avrebbe immediatamente iniziato a parlare della necessità di ritirare i caschi blu russi dalla Transnistria. Dato che questo argomento è stato sollevato anche dal Dodon "pro-Mosca", una rappresentante del campo dell'integrazione europea si vergognerebbe completamente di iniziare la sua presidenza con altre dichiarazioni.


Sembrerebbe di sì, e lascia che rivendichi la sua salute, perché la carovana, nel frattempo, continua con calma il suo movimento. Ma l'attuale situazione politica nel vicino estero non lascia motivo di tanta compiacenza: abbiamo ricevuto troppe difficoltà da questa parte nell'ultimo anno. E la Transnistria diventerà quasi certamente un altro punto problematico.

Vale la pena prestare attenzione a un fatto interessante. Durante una recente visita a Chisinau del neoeletto presidente della Moldova, il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba ha incontrato il suo collega di questo soleggiato paese di nome Aureli Ciocay. E non a caso, ha detto che la Moldova e l'Ucraina avrebbero chiesto congiuntamente il ritiro delle truppe russe dalla Transnistria.

Non c'è dubbio che non si riferissero alle unità dell'esercito che custodiscono i più grandi depositi di artiglieria d'Europa con proiettili ancora sovietici, che non potevano essere rimossi dal territorio della repubblica non riconosciuta. L'influenza della Russia nella regione è associata alla presenza delle nostre forze di pace qui, ed è improbabile che Kuleba intendesse qualcun altro con "truppe russe".

Ma il pericolo qui non sta nelle dichiarazioni congiunte, ma nel fatto stesso di riavvicinamento tra i due stati post-sovietici, poiché tali potenziali alleati possono darci molti problemi per una coppia.

Ciò che minaccia l'alleanza di Kiev e Chisinau


Dato che le potenti situazioni di crisi in tre Stati amici della Russia nel 2020 difficilmente possono essere considerate una coincidenza, si può presumere che gli iniziatori di questi processi difficilmente penseranno di fermarsi a ciò che è già stato raggiunto. Inoltre, sarà molto più difficile per noi agire in Transnistria se si arriverà a un'escalation del conflitto con Chisinau.

Dopotutto, se tutto va esattamente in questa direzione, allora chi o cosa impedirà a Sandu e Zelensky di concordare un blocco congiunto della repubblica non riconosciuta al fine di ripristinare l'integrità territoriale della Moldova? Una comunità internazionale indignata? A Kiev, i moldavi capiranno. "Da noi Putin ci ha portato via la Crimea e il Donbass".

Se è così, dovremo capirlo, poiché la Transnistria è piena di cittadini russi. Ma sarà necessario agire in assenza di un confine comune e di enormi distanze in cui si trova l'Ucraina, che ci è estremamente ostile, e che in qualche modo dovrà essere superata. Concordare con Kiev la fornitura di un corridoio per l'avanzamento di truppe e carichi militari è, come si dice a Odessa, "è divertente da dire, non è qualcosa a cui pensare".

Il passaggio del PMR non funzionerà anche se Mosca lo vuole fortemente. Dal momento che un tale passo diventerà il collasso della nostra intera politica estera, e dopo di ciò sarà possibile barcollare in sicurezza in Siria, Libia, nello stesso Karabakh e in molti altri luoghi. Smetteranno semplicemente di prenderci sul serio. Sì, e il rispetto per il potere da parte del popolo, quindi non molto alto, tornerà ai tempi di Eltsin.

Pertanto, in caso di blocco, ci sarà solo una via d'uscita. Dovremo in qualche modo sfondare questo blocco. E, molto probabilmente, non con mezzi diplomatici, come detto sopra.

Morbido, ma sceneggiato


Naturalmente, fare previsioni inequivocabili sull'ulteriore sviluppo della situazione sarebbe l'apice della stupidità, e il tempo potrebbe non confermare previsioni così cupe. Ma le realtà, ahimè, non aggiungono ottimismo. Perché finora tutto sta procedendo secondo gli schemi stabiliti dagli specialisti di RAND, società che fornisce consulenza al governo degli Stati Uniti in generale e al Pentagono, e le organizzazioni collegate in particolare, su questioni strategiche.

Nel 2019, RAND ha pubblicato un rapporto intitolato "Estendere la Russia: competere da un terreno vantaggioso", che può essere tradotto come "Trattenere la Russia: concorrenza da una posizione vantaggiosa". Il suo originale, così come la traduzione in russo, possono essere facilmente trovati nella vastità del World Wide Web. Lo scopo del rapporto è valutare i modi per "sovraestendere" la Russia, costringendola a spendere risorse non per lo sviluppo, ma per risolvere i problemi, in modo che il nostro paese cessi di rappresentare una minaccia per gli interessi degli Stati Uniti. Si noti che un tempo era possibile farlo rispetto all'URSS e gli specialisti RAND fanno affidamento nel loro rapporto su questa esperienza come quella di maggior successo. Bene, hanno ragione.

Nel report stesso vengono chiamate le opzioni di contenimento più efficaci in termini di rapporto tra possibilità di successo, benefici ottenuti e risorse spese economico metodi di influenza. Ma nella sezione sulla geopolitica, Bielorussia, Transcaucasia e Asia centrale appaiono come possibili punti di pressione sulla Russia. E, naturalmente, la Transnistria. Ancora una coincidenza?

Leggendo il rapporto e confrontandolo con la realtà, non dimentichiamo che questo è solo il lavoro analitico di consulenti invitati che non hanno tali risorse e una tale consapevolezza dello stato delle cose nel mondo come il Pentagono e la CIA. E, a giudicare da quanto sta accadendo, le autorità di Washington hanno tratto conclusioni un po 'diverse rispetto agli specialisti di RAND. Dì, non una singola economia ...

Qual è il prossimo?


Il fatto che Kiev e Chisinau abbiano dimostrato la loro solidarietà al problema della Transnistria può anche significare azioni congiunte per risolverlo. Inoltre, la Moldova e l'Ucraina sono vicine ideologicamente. Entrambi i paesi si stanno sforzando di aderire all'Unione Europea e non hanno nulla contro l'adesione alla NATO, ma trattano la Russia ... In generale, tutto è chiaro. È anche chiaro che, nonostante la somiglianza delle posizioni di politica estera dei due paesi, la loro posizione comune non è il frutto degli sforzi congiunti di Sandu e Zelensky. È stato sanzionato dal Signore Supremo.

È anche chiaro che in caso di aggravamento della situazione intorno alla PMR, il Cremlino si adopererà per evitare uno scenario militare con tutti i mezzi possibili, ma può anche accadere che non ci sarà altra via d'uscita se non quella di condurre un'altra “operazione di pacificazione”. Questo è stato il caso della Georgia. Ma questa operazione non sarà così veloce. E poi non serve avere una fantasia violenta per immaginare l'isteria che sorgerà in Occidente. E il caso, presumibilmente, non si concluderà con solo attacchi accusatori contro di noi. Passeranno rapidamente dalle parole ai dettagli. Fortunatamente, c'è dove voltarsi.

Nonostante tutti i rapporti patriottici sciovinisti che descrivono il successo della Russia nella modernizzazione dell'esercito, abbiamo ancora molti problemi irrisolti in difesa, specialmente in mare. Pertanto, nelle mani delle flotte e degli alleati statunitensi, che hanno una schiacciante superiorità nelle forze, c'è un kit di strumenti molto ricco per non essere coinvolti in un conflitto su larga scala, per causarci problemi molto seri. Ad esempio, organizzando un blocco navale su approcci lontani, girando tutte le navi che vanno sia da noi che da noi.

La sovrapposizione degli stretti del Mar Nero è poco rilevante a questo proposito: i turchi sono troppo offesi da Washington, ma nel Mare di Norvegia e in Estremo Oriente non sarà così difficile farlo. Impegnato con la resa dei conti in Transnistria, possiamo rispondere adeguatamente a un simile passo dei nostri "cari partner"? Improbabile. E allora diventerà presto chiaro a tutti quanto siano lontane dalla realtà le affermazioni secondo cui la Russia è una potenza terrestre, non fortemente dipendente dal trasporto marittimo.

Tuttavia, questo non è l'unico e, forse, non lo scenario più probabile per lo sviluppo degli eventi. Molto probabilmente, anche se tentassero di riportare Pridnestrovie in Moldova con la forza, e noi non potessimo evitare l'intervento militare, l'Occidente non oserebbe alzare la posta in questo modo: i rischi di perdere il controllo sulla situazione sono troppo grandi. Ma non c'è assolutamente alcun dubbio che i prossimi anni, soprattutto dopo l'ascesa al potere di Biden, non ci prometteranno uno sviluppo calmo e pacifico. Cercheranno di "sovraestendere" la Russia ove possibile.
  • Autore:
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
26 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 16 dicembre 2020 10: 25
    +2
    Le forze di pace vengono ritirate con il consenso di tutte le parti in conflitto e non su richiesta della giovenca rumena. Per quanto riguarda l'Ucraina, il primo grave starnuto in direzione della Federazione Russa gli costerà 3 regioni. Donbass e Kharkov sono circondati su 3 lati dai territori della Federazione Russa e le truppe dell'UKROP che vi si trovano, infatti, sono già al 75% nella caldaia. Il restante 25% non ti farà aspettare se si tratta di una resa dei conti seria. Il blocco equivale a una dichiarazione di guerra.
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 16 dicembre 2020 11: 38
    0
    Ad esempio, organizzando un blocco navale su approcci lontani, girando tutte le navi che vanno sia da noi che da noi.

    - E se le navi si spingono oltre, verranno catturate o affonderanno?
    E se sotto una nave del genere c'è un sottomarino russo, che può anche affondare una nave minacciosa come una pirata?
    1. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
      CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 16 dicembre 2020 18: 21
      +3
      Il fatto è che il rapporto tra il numero di navi che possono affondarsi a vicenda, ahimè, non è a nostro favore. Guarda la differenza nel numero degli stessi sottomarini nucleari nel nostro paese e negli Stati Uniti. Nemmeno contando alleati come Francia e Gran Bretagna.

      Sì, dovremo reagire, ma in questo caso finiremo molto rapidamente sia i sottomarini che le prime classifiche. Questa volta. Pensi seriamente che le navi di qualcuno continueranno a spostarsi sulle coste russe se le navi della NATO minacciano di usare armi? Questi sono due.
      1. 123 Online 123
        123 (123) 17 dicembre 2020 03: 10
        +3
        Il fatto è che il rapporto tra il numero di navi che possono affondarsi a vicenda, ahimè, non è a nostro favore. Guarda la differenza nel numero degli stessi sottomarini nucleari nel nostro paese e negli Stati Uniti. Nemmeno contando alleati come Francia e Gran Bretagna.

        Penso che gli inglesi guardino a questo problema da un'angolazione leggermente diversa. L'Iran ha una flotta non più grande della nostra. hi

        1. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
          CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 18 dicembre 2020 18: 06
          +1
          Ebbene, gli inglesi sono britannici, e cosa fare con la marina americana?
          1. 123 Online 123
            123 (123) 18 dicembre 2020 19: 19
            -1
            Ebbene, gli inglesi sono britannici, e cosa fare con la marina americana?

            Là, dove sta andando l'Iran la flotta britannica. Gli Stati Uniti hanno una grande flotta, ovviamente, ma non è possibile collegare un convoglio a ogni petroliera o nave da carico secco, cosa che gli iraniani hanno brillantemente dimostrato. E gli Stati Uniti dipendono molto di più dalle comunicazioni marittime. Non metteranno a riposo le loro navi. Quindi, la scelta del target per una "visita di ritorno di cortesia" è pressoché illimitata. compagno
            1. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
              CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 19 dicembre 2020 20: 22
              0
              Com'è semplice con te. E cosa proponi di rispondere? "YARSom"?
              1. 123 Online 123
                123 (123) 19 dicembre 2020 22: 23
                +1
                Com'è semplice con te. E cosa proponi di rispondere? "YARSom"?

                Perché complichi le cose? Perché Yarsom? Ti ho fatto un esempio con gli iraniani. Guarda il video qui sopra. Se catturano le nostre navi, perché non possono catturare quella americana?
                1. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
                  CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 20 dicembre 2020 12: 31
                  0
                  Può. Quello che voglio dire è che se gli Stati Uniti decidono di andare all-in, senza fermarsi prima di un conflitto marittimo di portata limitata, che ci impedirà di colpire con armi nucleari, avremo poco da rispondere. Quindi la nostra argomentazione, a mio avviso, si basa sul fatto che non ci siamo davvero capiti.
                  1. 123 Online 123
                    123 (123) 20 dicembre 2020 15: 33
                    +2
                    Quindi la nostra argomentazione, a mio avviso, si basa sul fatto che non ci siamo davvero capiti.

                    Apparentemente è così, c'è un malinteso.
                    Confronta le capacità in mare di Iran e Inghilterra. Il risultato è noto. Perché, in questo caso, dovrebbe essere tutto diverso?
                    Mi sembra un approccio piuttosto strano, quando si prende un segmento a parte, avviene un confronto delle possibilità (naturalmente non a nostro favore) e poi si deduce una teoria, dicono, ora inizieranno compagno ma non ha niente a cui rispondere richiesta
                    Cosa significa andare all-in?

                    Opzione 1. Gli Stati Uniti vorranno renderlo sgradevole e inizieranno a sequestrare singole navi civili per analogia con l'Iran? Di per sé, questo non porta necessariamente a un conflitto armato, la risposta potrebbe essere commisurata. Gli Stati Uniti dipendono molto di più dalle comunicazioni marittime. Oltre a enormi perdite di reputazione. Il paese si sta posizionando come la "signora del mare", e poi le sue navi vengono sequestrate ... In generale, le probabilità non sono grandi. no

                    Opzione 2. Gli americani intercettano tutte le nostre navi, dichiarano di fatto un blocco navale. Un simile sviluppo di eventi è ancora meno probabile perché equivale a una dichiarazione di guerra.
                    Per quanto riguarda il confronto del numero di navi, mi scusi, ma mi sembra ingenuo. Come lo immagina? Gli americani radunano tutta la loro flotta al centro dell'Atlantico, poi chiamano Shoigu e lui manda tutta la nostra flotta nel luogo designato, dove, nelle migliori tradizioni dei tornei cavallereschi, entrambe le flotte iniziano a scambiarsi colpi? In primo luogo, per gli americani è inaccettabile perché le perdite non saranno infantili. In secondo luogo, pensi che i nostri militari siano degli idioti? Chi sano di mente manderà la flotta a una certa distruzione? Questo non fa nemmeno appello alla finzione non scientifica.

                    Pensiamo meglio a cosa accadrà in caso di conflitto terrestre tra Stati Uniti e Cina. Hanno meno soldati e finiranno molto prima. E cosa dovrebbero fare adesso? O questa opzione non è interessante? Non è possibile dedurne una teoria su quanti problemi abbiamo e cosa dovremmo farne ora. E così puoi sospirare sul potere passato, speculare, ma se l'URSS non fosse crollata, rimproverare le autorità per non aver installato più navi degli americani, e così via. Tutto ciò troverà una vivace risposta da parte dei lettori. I commenti non saranno noiosi risata
                    Qualcosa di simile hi
                    1. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
                      CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 21 dicembre 2020 18: 36
                      +1
                      È un dato di fatto che in caso di possibile blocco ci sarà la guerra, ma se si tratta di uno scontro serio, pensi che avranno paura? Nel caso dell'Inghilterra e dell'Iran, a quanto ho capito, hanno deciso che il gioco non valeva la candela.
                      Ma per quanto riguarda la Russia, tutto potrebbe essere diverso. Perché siamo una vera minaccia al loro potere, a differenza dell'Iran. E, data la loro superiorità in mare, anche se non senza perdite, vinceranno. Considerando il nostro ritardo nei siluri, nelle armi da miniera, nelle forze antisommergibili, nei missili ad alta precisione di varie classi (più precisamente nella loro quantità, poiché il nostro Ministero della Difesa non ha fretta di saturare le truppe nella scala richiesta), il finale è più che prevedibile.
                      Quello che dicono di Zvezda è molto lontano dallo stato di cose reale.
                      1. 123 Online 123
                        123 (123) 22 dicembre 2020 09: 32
                        +2
                        È un dato di fatto che in caso di possibile blocco ci sarà la guerra, ma se si tratta di uno scontro serio, pensi che avranno paura?

                        Perchè no? Quali sono gli standard di coraggio?

                        Nel caso dell'Inghilterra e dell'Iran, a quanto ho capito, hanno deciso che il gioco non valeva la candela.

                        E nel caso della Russia, vero? Ci sono molti più guai e guai.

                        Ma per quanto riguarda la Russia, tutto potrebbe essere diverso. Perché siamo una vera minaccia al loro potere, a differenza dell'Iran.

                        Possono entrare in guerra, soprattutto con la loro stessa partecipazione all'inizio e senza giocare con gli altri e entrarci più vicino alla fine, solo per disperazione, se le cose vanno davvero male. Ma finora non è così.

                        E, data la loro superiorità in mare, anche se non senza perdite, vinceranno.

                        E da dove hai avuto l'idea che tutto sarà secondo le loro regole? A terra, la loro superiorità non viene osservata. E lì possono perdere molto di più di quanto possano riconquistare in mare.

                        Considerando il nostro ritardo nei siluri, nelle armi da miniera, nelle forze antisommergibili, nei missili ad alta precisione di varie classi (più precisamente nella loro quantità, poiché il nostro Ministero della Difesa non ha fretta di saturare le truppe nella scala richiesta), il finale è più che prevedibile.

                        Non so che dire dei siluri e dei missili antiaerei, perché non ho approfondito di che tipo di superiorità nei missili di precisione parli? L'esperienza siriana suggerisce che i Tamaghawk non sono serpenti ad alta precisione. Gli arpioni anti-nave hanno una portata di 150-280 km. e una velocità di 0,85 M, cioè subsonica. Onyx ha circa 600 km e una velocità di 2,6 M.
                        Per quanto riguarda la quantità, hanno molti più missili. Se pensi che sia facile realizzare questo vantaggio quantitativo, allora invano. O pensi ancora che i nostri militari siano degli idioti?
                        Non ci sarà nessuna battaglia "generale". La flotta russa semplicemente non ci andrà. Vuoi "parlare", benvenuto sulle nostre coste. Diverse sorprese si stanno già aggiungendo qui, dai complessi costieri, tra l'altro, alle riprese degli stessi Onici, all'aviazione. Persino pochi pugnali sono una prospettiva molto spiacevole per le navi.
                        Quante navi raggiungeranno le nostre coste non è ancora noto, non è un compito probabile assemblare l'intera flotta. E anche se è così, la tentazione di lanciare una mina nucleare direttamente al centro di questo branco è piuttosto grande. Pensi che non stiano considerando questa possibilità?
                        E in realtà pensare che va tutto bene con loro con i missili e li rivettano a 100 5000 al giorno, è una delusione. Questo è lo stesso paese in cui il Minuteman-70 è in servizio dagli anni '2; hanno in programma di crearne un sostituto tra 10 anni. Per quanto riguarda gli stessi missili antiarable, gli acquisti per le esigenze della US Navy per il 2021 assomigliano a questo: Harpoon - 0 pz. sì, sì esattamente zero: Missile d'attacco navale (norvegese) - 15 pezzi. Cosa c'è negli arsenali e quanto può volare è un mistero. Pensate tutti che il nostro ministero della Difesa "non abbia fretta" e li stia armando pesantemente?

                        Quello che dicono di Zvezda è molto lontano dallo stato di cose reale.

                        Quello che scrivi è ancora più lontano dalla realtà.
                        La tua teoria non funziona. Si basa sulla tua convinzione che gli americani, se vogliono qualcosa, possono "spararci un po '", e la nostra leadership, naturalmente, non oserà rispondere. Dove hai preso tanta fiducia, non capisco richiesta Sai, mi hai ricordato Marzhetsky con qualcosa, porta anche un mucchio di supposizioni e supposizioni e sulla base di ciò deduce teorie su come tutto va male con noi. hi
  3. dilettante Офлайн dilettante
    dilettante (Victor) 16 dicembre 2020 12: 35
    0
    La sovrapposizione degli stretti del Mar Nero è poco rilevante a questo proposito: i turchi sono troppo offesi da Washington, e qui nel Mare di Norvegia e in Estremo Oriente non sarà così difficile da fare.

    Mi chiedo come lo immagina l'autore? Bene, in generale, su tali articoli, ricordo le parole di V. Vysotsky:

    Caro editore!
    Forse meglio - riguardo al reattore?
    Lì, riguardo al tuo trattore lunare preferito?
    Dopo tutto, non puoi! - un anno consecutivo
    Che spaventa i piatti -
    Dì, vile, vola,
    Quindi i tuoi cani abbaiano
    Quelle rovine dicono!
    ...
    Tutti sono quasi pazzi
    Anche chi era pazzo
    E poi il capo medico Margulis
    TV vietata.
    1. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
      CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 16 dicembre 2020 18: 23
      +2
      L'autore lo immagina in un modo simile a come è fatto in relazione alle petroliere iraniane. Le cronache riportano regolarmente le loro intercettazioni.
      1. dilettante Офлайн dilettante
        dilettante (Victor) 16 dicembre 2020 18: 38
        -1
        L'autore lo immagina in un modo simile a come è fatto in relazione alle petroliere iraniane.

        L'autore ritiene che non ci sia differenza tra Iran e Federazione Russa? Oh bene. V.S. Vysotsky ha indovinato esattamente a spese della TV.
        1. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
          CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 16 dicembre 2020 18: 40
          +1
          In primo luogo, la parola Federazione nel nome del nostro paese è scritta con una lettera maiuscola (scusatemi se creo l'impressione di un ragazzo intelligente), e in secondo luogo, se i membri della NATO corrono davvero il rischio di organizzare un blocco, come proponete di rispondere? Cosa possiamo fare in cambio?

          Inoltre, ho prenotato sul fatto che questo è lo scenario più radicale e si farà ricorso a tale passaggio solo come ultima risorsa. È vero, è stato detto in modo leggermente diverso. Ma proprio con questo significato.
  4. ODRAP Офлайн ODRAP
    ODRAP (Alex) 16 dicembre 2020 13: 13
    -4
    Nuovo autore, nuove tendenze ...
    Ho delineato il problema, le soluzioni, l'ho timidamente fatto saltare in aria ...

    Applicazione della pace, dice. Ci sono battaglie sul Dniester? Stanno sparando?
    Tra poco saranno passati trent'anni. Chi sono "pacificatori"?
    Non entreranno in un blocco difficile, quindi schiacceranno il pomo d'Adamo. E non c'è motivo di intervenire e non ci sarà mai. Ebbene, l'Ucraina non vuole il transito verso la zona grigia, i suoi affari.
    La Moldova non vuole condurre attività economiche con un territorio non riconosciuto, suo diritto ...
    E riguardo a quegli accenni dell'autore ... Chissà se è "Pronto a morire per Tiraspol"? (C).
    Già, sembra ai più stupidi, si è giunti alla conclusione che "prendere a pugni un corridoio di terra" significa preparare in anticipo le giacche di zinco per metà del gruppo. La situazione tattica era peggiore solo nel saliente di Bialystok nel giugno 41.
    Bene, e riguardo al blocco navale. Dopo la battaglia di Kerch, Annegret sembra aver espresso l'idea di vietare alle navi russe di entrare nei porti europei.
    Ma le barche e le persone furono restituite ...
    1. 123 Online 123
      123 (123) 17 dicembre 2020 03: 30
      +1
      Non entreranno in un blocco difficile, quindi schiacceranno il pomo d'Adamo. E non c'è motivo di intervenire e non ci sarà mai. Ebbene, l'Ucraina non vuole il transito verso la zona grigia, i suoi affari.

      Vuole ricevere merci dalla Russia? Per inciso, la Russia è il secondo partner commerciale più importante. In generale, un clown non può altrimenti rimuovere la mela di Adamo Akhmeto-Kolomoisky.

      La Moldova non vuole condurre attività economiche con un territorio non riconosciuto, suo diritto ...

      Naturalmente, questo è il suo diritto inalienabile, proprio come la Russia, di non abbaiare un accordo commerciale esente da dazi. In questo caso, una brutta ragazza rumena non sarà completamente compresa a casa, con tutte le conseguenze che ne derivano. Il 16% delle esportazioni va alla CSI e circa la metà delle importazioni. In generale, non avranno abbastanza sterco per il riscaldamento.

      Bene, e riguardo al blocco navale. Dopo la battaglia di Kerch, Annegret sembra aver espresso l'idea di vietare alle navi russe di entrare nei porti europei.
      Ma le barche e le persone furono restituite ...

      Questo è il problema che ha spinto a parlare con la Russia da una posizione di forza? risata
  5. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
    CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 16 dicembre 2020 19: 51
    +1
    Citazione: ODRAP
    Ho delineato il problema, le soluzioni, l'ho timidamente fatto saltare in aria ...

    Consiglierei di scegliere le espressioni.

    Applicazione della pace, dice. Ci sono battaglie sul Dniester? Stanno sparando?

    Si tratta di ciò che può iniziare.

    Già, sembra che i più stupidi abbiano capito che "prendere a pugni un corridoio di terra" significa preparare in anticipo giacche di zinco per metà del gruppo

    Dove hai trovato esattamente nella pubblicazione il corridoio terrestre? Dopotutto, puoi inviare un atterraggio attraverso il Mar Nero. E per sfondare, ad esempio, la Bessarabia meridionale.

    Per quanto riguarda le possibili soluzioni agli ipotetici problemi intorno al PMR e altri, questo è un argomento per una discussione separata.
    1. ODRAP Офлайн ODRAP
      ODRAP (Alex) 17 dicembre 2020 14: 27
      -4
      Bene scusa.
      L'ho preso anche io, ma ce ne sono alcuni qui. Non lo farò più. sentire
      Loro possono. ".. sarebbe bello ... birra ..." (c)
      Ci sono prerequisiti per le riprese? Trent'anni, e poi all'improvviso? nome, eh?
      Riguardo all'assalto anfibio, no, eh? È tutto triste lì. Mezzo da sbarco - NO. Puoi, tuttavia, acquistare abitualmente dalla Turchia. sentire Camminare per mare - non sarà consentito. Atterrare sulla sponda sbagliata, utopia. Là, sai, l'aviazione funziona e la strada è piena di manovre, e la popolazione sarà contraria a calpestare i vigneti ...
      Rimane ... un corridoio? Beh, non contare l'Air-Space Bridge. Oppure ci sono altre opzioni? Nome plz.
      Ti prego, tunnel, non farlo!
      E puoi attraversare la Transnistria settentrionale, attraverso il Principato di Lituania, dalla direzione di Konigsberg ... sentire

      Conversazione separata? Quindi inizia, è il momento!
      Comincio: l'opzione migliore è togliere il ferro, tirare fuori la gente. Paga l'affitto del terreno, fai un inchino e chiudi la domanda!
      Come, eh?
      1. Caro esperto di divani. 18 dicembre 2020 00: 20
        +1
        Rimane ... un corridoio?

        Sì, dovrà essere fatto in questo modo. Tutto va a quello. È solo una questione di tempo.
        Non preoccuparti per lo zinco. Nessuno nelle regioni meridionali della "periferia" combatterà effettivamente contro i russi. Saranno anche accolti con fiori e una pagnotta su un asciugamano ricamato. Zapadentsam minaccerà con un dito a la: "Dio non voglia chi farà fuoco" e ti asciugherà, come ti sei asciugato una volta in Crimea.
        1. irregolare Офлайн irregolare
          irregolare (VADIM STOLBOV) 19 dicembre 2020 21: 34
          0
          Nel frattempo, la rimasterizzazione del Cremlino, a cui è stato vietato per due anni di apparire senza permesso alle feste sportive straniere, sta "cancellando". Sì, e la NATO non lo ha preso tre volte, eppure ha chiesto così in lacrime ai presidenti americani ...
  6. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
    Xuli (o) Tebenado 16 dicembre 2020 21: 14
    -1
    dopo essere salito al potere, Maia Sandu inizierà subito a parlare della necessità di ritirare i caschi blu russi dalla Transnistria.

    Il fatto è che la Sandulet ne ha parlato anche prima di salire al potere: la cerimonia di inaugurazione non è ancora avvenuta. E, come sapete, il presidente della Moldova NON HA alcun potere del genere. Il potere in Moldova è con la maggioranza in parlamento.

    Non succederà nulla a questa Transnistria laggiù. Nessuno ha bisogno dell'aggravamento della situazione. Ecco quanti presidenti moldavi c'erano, è troppo pigro per contarli, sei o sette, ognuno di loro ha necessariamente parlato del ritiro delle truppe russe (ne ho già scritto qui), ma assolutamente nulla è cambiato.
    1. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
      CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 17 dicembre 2020 00: 36
      0
      A nessuno importa se hai ragione. buono
      1. ODRAP Офлайн ODRAP
        ODRAP (Alex) 17 dicembre 2020 14: 29
        -1
        Non sarà.
        Neanche in Karabakh, per trent'anni, è successo niente.
        E poi, oppa! Una sorpresa!
  7. CHIEDERE. 21.07 Офлайн CHIEDERE. 21.07
    CHIEDERE. 21.07 (Artyom Karagodin) 31 dicembre 2020 22: 43
    0
    Non so che dire dei siluri e dei missili antiaerei, perché non ho approfondito di che tipo di superiorità nei missili di precisione parli? L'esperienza siriana suggerisce che i Tamaghawk non sono serpenti ad alta precisione. Gli arpioni anti-nave hanno una portata di 150-280 km. e una velocità di 0,85 M, cioè subsonica. Onyx ha circa 600 km e una velocità di 2,6 M.

    Alla distanza che hanno i nostri missili, hanno bisogno della designazione del bersaglio. Dato il numero di AWACS e di aerei missilistici balistici negli Stati Uniti, per i loro "Tomahawk" (questa parola è scritta con "o") ci saranno molti meno problemi per raggiungere l'obiettivo in un paese con una potente difesa aerea di noi. Non c'è dubbio, in Siria i nostri "Calibers" hanno affrontato il "5+", ma l'ISIS aveva qualcosa contro cui combattere? Quindi il confronto è assolutamente errato. Se non hai approfondito la questione, approfondiscila e poi prova a dimostrare qualcosa.

    E da dove hai avuto l'idea che tutto sarà secondo le loro regole? A terra, la loro superiorità non viene osservata. E lì possono perdere molto di più di quanto possano riconquistare in mare.

    Dal fatto che sanno che la flotta è il nostro punto debole oggi. E dal fatto che sanno anche che a terra non possono schierare contro di noi un tale raggruppamento di truppe che potrebbe infliggere una grave sconfitta alle nostre forze di terra.

    Per quanto riguarda il piccolo numero di "Arpioni", NSM, ecc., Sarebbe bello che tu sapessi che questa è la nostra principale forza d'attacco in mare: il missile anti-nave. E hanno l'aviazione. Per quanto riguarda le capacità anti-nave del "Dagger", è troppo presto per cantare "Hallelujah", poiché ci sono seri timori che questa non sia altro che propaganda (sarò felice di sbagliarmi). Prima di accusarmi di essere "irrealistico", rafforza il materiale per le armi. E leggi, non essere pigro, il report di RAND e confrontalo con quanto sta accadendo. Quindi uscirà una discussione a tutti gli effetti.