"Tempest" del peso di 100 tonnellate: The Drive ha richiamato il missile da crociera più pesante del mondo


La crescente corsa agli armamenti tra le principali potenze mondiali risale al secolo scorso, quando l'Unione Sovietica del dopoguerra e gli Stati Uniti si divisero le sfere di influenza sul pianeta e crearono armi che stupiscono l'immaginazione dei loro contemporanei. A questo proposito, l'edizione americana di The Drive ha ricordato lo sviluppo sovietico degli anni 50-60 chiamato "The Tempest", che è diventato il missile da crociera più pesante del mondo - la sua massa era di circa 100 tonnellate.


Nel 1956, l'esercito sovietico adottò il primo missile balistico a medio raggio a propellente liquido monostadio dell'Unione Sovietica con una testata nucleare R-5M, noto nella NATO come SS-3 Shyster. Tuttavia, anche con il dispiegamento diretto di questi missili nei paesi satelliti, l'R-5M con un raggio di circa 1200 km non potrebbe colpire molti obiettivi importanti, comprese le basi dei bombardieri dell'aeronautica militare statunitense nel Regno Unito o nel Pacifico. L'industria sovietica aveva il compito di sviluppare un sistema missilistico che avrebbe una portata intercontinentale.

Il 1 ° agosto 1957 furono realizzati diversi prototipi del missile da crociera B-350 "Tempest", uno dei quali in quel giorno superò i primi test di volo, che si conclusero con un fallimento. Dal 1957 al 1960 furono effettuati 19 lanci di prova, 14 dei quali riuscirono. In un test condotto nel marzo 1960, il Tempest coprì una distanza di circa 6,5 ​​mila km prima di colpire un bersaglio con una precisione di 10 km grazie al suo sistema di guida astronavigativa. Data la potenza della carica nucleare trasportata dal razzo, la precisione del colpo ottenuta era abbastanza accettabile.


Nel 1960, tuttavia, i missili balistici intercontinentali sovietici erano diventati una realtà e il potente "Tempest" con motori a getto di ram divenne un anacronismo. Nonostante tutto tecnico potenza, era potenzialmente vulnerabile alle difese aeree americane a causa della sua velocità finale relativamente bassa. In una forma modificata, il Tempest è stato utilizzato per lanciare in orbita satelliti sperimentali.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Il commento è stato cancellato
  2. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 16 dicembre 2020 16: 35
    +3
    La tempesta oggi è interessante solo come parte della storia, ma non sarebbe male far rivivere il razzo N-1 su una nuova base tecnologica
    1. Tektor Офлайн Tektor
      Tektor (Tettore) 16 dicembre 2020 17: 41
      0
      Beh, non proprio "storia". Onyx divenne l'erede della Tempesta. E ora anche Zircon.
      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
        Sapsan136 (Sapsan136) 16 dicembre 2020 21: 56
        +5
        Bene, allora hai commesso un errore. Onyx può essere definito l'erede del sistema missilistico anti-nave Termit, una modifica tardiva, le cui ali si sono aperte dopo aver lasciato il container di lancio, e se guardi ancora oltre, puoi chiamare uno dei primi missili anti-nave sovietici del tipo Pike ... La tempesta è stata originariamente sviluppata per il volo spaziale, come veicolo di lancio, o un missile strategico, non come un missile anti-nave. Il rivale del Tempest era il royal P-7, che potevano ricordare prima del Tempest. Il progettista del Buri era il famoso progettista di aerei sovietici Lavochkin.