L'ultimo "stalinista" al Cremlino: come Chernenko è diventato un ostacolo sulla via della perestrojka


In una serie di intrighi Morti "strane" (in effetti, molto simile a politico omicidi), rimpasti nelle alte sfere del partito e dello stato sovietico, ognuno dei quali ha ravvicinato il fatidico momento della perfida squadra della "perestrojka" salita al potere in URSS, c'è un periodo molto intrigante. Riguarda il mandato del segretario generale del comitato centrale del PCUS Konstantin Ustinovich Chernenko.


Sia il suo tempo (brevissimo) che quest'uomo stesso sono rimasti nella nostra memoria principalmente sotto forma di un insieme di cliché, a volte piuttosto poveri. In effetti, tutto era molto più complicato e confuso, molto più misterioso e drammatico.

"Ratto di cancelleria"? Con "denti" in acciaio ...


Le persone anziane probabilmente ricordano una delle barzellette più popolari di quell'epoca: “Perché Breznev incontrava ospiti stranieri all'aeroporto e Chernenko solo al Cremlino? - Perché Leonid Ilyich ha lavorato con le batterie e Konstantin Ustinovich - solo dalla rete! " Poi è sembrato a noi, giovani idioti, terribilmente divertente ... Ora, valutando questa svolta nella vita del paese, che stavamo per perdere, in un modo nuovo, si comincia a pensare che la maggior parte di questo genere di battute "politiche" non sono affatto nate i muri della CIA (i ragazzi di Langley difficilmente avrebbero potuto cogliere così sottilmente i dettagli del momento), ma solo negli uffici del KGB. Tuttavia, tutto questo è, per così dire, una digressione lirica.

La conclusione è che la stragrande maggioranza delle pubblicazioni attuali (e anche quelle pubblicate in periodi precedenti) su Konstantin Chernenko sono piene di epiteti decisamente peggiorativi: "noioso", "senza volto", "nessuno". L'immagine di un senile decrepito, che non è mai stato una persona indipendente nella sua vita, che è stato al vertice del potere in Unione Sovietica solo per caso e nel ruolo di un fantoccio volitivo dei membri più sani di mente del Politburo del Comitato Centrale, ahimè, continua a vivere fino ad oggi, creato diligentemente da qualcuno una volta. ... In effetti, questo povero lubok non corrisponde affatto alla realtà. Coloro che chiamano Chernenko "mediocrità", "burocrate mediocre" e "topo clericale" non hanno assolutamente idea della sua vera vita e delle sue capacità. Beh, o mentono in modo sfacciato e deliberato. Quest'uomo non era facile, oh, quanto difficile ... Uno studio attento della sua biografia e delle sue attività in vari post fornisce tutte le basi per una tale conclusione.

Cominciamo dal fatto che di solito gli aspiranti "biografi" di Chernenko menzionano il suo "servizio nell'esercito". Quindi, Konstantin Ustinovich non ha mai avuto nulla a che fare con l'Armata Rossa. Nel 1931-1933 prestò servizio in Kazakistan, nelle file delle truppe di confine appartenenti a un dipartimento completamente diverso: l'NKVD. Va notato che in quel momento si trattava di un vero e proprio "hot spot", dove era ancora in pieno svolgimento la lotta armata contro i Basmachi, alla quale prese parte a pieno titolo il futuro segretario generale. A proposito, si è unito al partito lì e presto è diventato il capo dell'organizzazione del partito del distaccamento. I dettagli, vedi, sono significativi. In nessun altro punto della vita di Chernenko sembrano apparire "organi". Ma questo è esattamente ciò che "sembra essere". In alcuni sistemi, non è nota l'esistenza dei primi. Personalmente, sono propenso a credere che riguardo a Konstantin Ustinovich in questa faccenda, la verità sia semplicemente nascosta sotto il sigillo di segretezza che non ha prescrizioni. Perché? Sì, se non altro per il posto che ha preso quando è arrivato all'apparato del Comitato centrale del PCUS.

Chernenko ha iniziato lì con il dipartimento dell'agitazione e della propaganda, poi è stato a capo del segretariato e solo dopo ha diretto il dipartimento generale. “Bene, generale e generale”, dici, “qual è il mistero qui? C'era un omino grigio, che spostava i fogli da una cartella all'altra ... ”Ma no! Il Dipartimento Generale era infatti il ​​Reparto Speciale ribattezzato del Comitato Centrale del Partito, un tempo creato personalmente da Stalin! Ed era, come è facile intuire dal nome, non l'ufficio, ma l'intelligence e il controspionaggio del partito. E questo sta già cambiando radicalmente tutte le idee su Chernenko, così come sul suo ruolo e posto nella gerarchia del Cremlino. Chiunque, e parlando in particolare, una persona senza esperienza e carattere specifici, Breznev non avrebbe assunto una tale posizione.

Le chiacchiere secondo cui Iosif Vissarionovich aveva a sua disposizione un servizio speciale personale, "chiuso" direttamente a lui e completamente indipendente dall'NKVD, NKGB, l'intelligence dell'esercito dello Stato maggiore, vanno avanti da molto tempo. Un'altra domanda è che nessuno può indicare con certezza sotto quale tipo di “segno” si sarebbe potuta nascondere. Quindi, il dipartimento speciale del comitato centrale è perfetto per un ruolo del genere. Soprattutto se si considera chi lo ha creato e diretto all'inizio: Alexander Poskrebyshev. Questa cifra non si adatta in alcun modo allo "spostamento di carte", ma all'intelligence e al controspionaggio - più che. Per fugare finalmente i dubbi, citerò le parole dello stesso Chernenko, da lui pronunciate nel 1982 ai suoi subordinati: “Siamo i successori del Dipartimento speciale del Comitato centrale. E se qualcuno pensa che l'essenza e i metodi della nostra attività siano cambiati con il cambio di nome, allora si sbaglia profondamente ".

Ci sono molte prove, anche nelle memorie di leader di partito di alto rango, che la squadra di Chernenko è stata più che attiva nel raccogliere le informazioni più complete e riservate su tutti, praticamente, gli abitanti del Cremlino. Compresi - e utilizzando i mezzi tecnici più avanzati in quel momento, e in nessun modo "legati" al KGB. Molti degli allora funzionari in seguito menzionarono che "Chernenko ascoltava tutti". Sai, questo potrebbe! Avendo apparentemente avuto un'istruzione completamente non fondamentale (pedagogica), Konstantin Ustinovich si è rivelato, parlando in termini moderni ... un genio dell'innovazione! Fu sotto di lui che iniziò l'informatizzazione del Cremlino e del Comitato centrale del PCUS. Sì, sì, qui non ci sono errori: solo informatizzazione! Non dovresti credere alle bugie occidentali che in URSS stavano "mangiando zuppa". Tutto era completamente diverso.

L'ultimo stalinista al Cremlino


Chernenko e una serie di altri compagni della sua squadra hanno ricevuto il Premio di Stato per lo sviluppo e la sistemazione della posta pneumatica tra il Cremlino, dove tradizionalmente sedeva il Politburo, e gli edifici del Comitato centrale in Piazza Staraya. Una stupida invenzione di un burocrate professionista? No - con questa innovazione, così come con molti altri cambiamenti da lui avviati nell'ordine del lavoro d'ufficio e nella circolazione di documenti super importanti e top secret, Konstantin Ustinovich ha semplicemente garantito di impedire l'accesso ad essi da parte di persone che potrebbero divulgare i più importanti segreti di stato - per stupidità, o anche intenzionalmente ... Credetemi, per qualsiasi "pezzo di carta" del Cremlino o della Piazza Vecchia, i servizi speciali occidentali darebbero quindi molto. In breve, Chernenko si è comportato e ha agito al suo servizio non come un "topo clericale", ma come un asso acuto ed esperto della "guerra segreta".

A proposito, molto probabilmente, sono stati i materiali accumulati negli anni di lavoro nel Dipartimento speciale ad aiutarlo nel momento in cui si stava decidendo il destino della carica di Segretario generale del Comitato centrale del PCUS. Secondo il piano del defunto Yuri Andropov, Gorbaciov avrebbe dovuto essere il suo successore anche allora. Penso che Chernenko sia riuscito a persuadere, prima di tutto, il ministro della difesa dell'URSS, Dmitry Ustinov, che in precedenza aveva sostenuto molto attivamente sia Yuri Andropov che il suo candidato Stavropol. La prova che Ustinov da un partecipante alla promozione al potere di Gorbaciov da un certo momento si è trasformato in un pericoloso ostacolo a questo processo, è il fatto che alla fine del 1984 Dmitry Fedorovich è morto in circostanze più che misteriose. I misteriosi eventi che hanno causato la morte di quasi tutti (!) I capi dei dipartimenti della difesa dei paesi del Patto di Varsavia sono un argomento per una conversazione a parte, e te ne parlerò sicuramente. Ma torniamo a Chernenko e alla sua regola breve per ora.

Lo stesso Konstantin Ustinovich è stato attivamente tentato di liquidare dal 1983. Fu allora, durante la sua vacanza con la sua famiglia in Crimea, che accadde una storia estremamente strana che quasi gli costò la vita. A nome dell'ex presidente del KGB Vitaly Fedorchuk, che in quel momento, su suggerimento di Andropov, era passato alla presidenza del ministro degli affari interni dell'URSS, il sugarello affumicato fu consegnato al tavolo di Chernenko. La delicatezza si è rivelata complicata: ha causato a Konstantin Ustinovich l'intossicazione più acuta, o, in poche parole, avvelenamento, da cui non poteva riprendersi già prima della sua morte, che questo incidente ha indubbiamente portato molto più vicino. È chiaro che prima di lui Chernenko non era un eroe epico, ma non aveva nemmeno particolari problemi di salute. Il maledetto sugarello lo ha buttato a terra più che a fondo. E ciò che è strano è che quasi tutti quelli che erano in quel momento nella dacia di stato hanno mangiato questo pesce, dai membri della famiglia al personale di servizio. Ma solo Chernenko si è ammalato!

Il secondo tentativo è stato effettuato dopo la sua nomina a Segretario generale. E i medici della "Kremlyovka" vi hanno preso parte sotto la guida del loro capo Dmitry Chazov, che ha lavorato regolarmente dapprima per Yuri Andropov, e poi per coloro che gli hanno preso il testimone per far avanzare la "perestrojka" al potere. Chazov non era un cattivo dottore, sfortunatamente, esattamente l'opposto. Conosceva a memoria tutti i punti deboli e vulnerabili dei suoi pazienti. Tenendo conto di ciò, è impossibile trovare una spiegazione accettabile per l'invio di Chernenko in un resort a Kislovodsk, dove si supponeva che l'aria rarefatta e le condizioni atmosferiche di alta quota avrebbero dovuto mettere il segretario generale, che soffriva di enfisema polmonare, in una bara, o meglio qualsiasi veleno. Lo deposero ... Konstantin Ustinovich dovette essere evacuato a Mosca letteralmente dieci giorni dopo, e già su una barella. Non visse molto dopo.

Cosa non riuscì a realizzare quest'ultimo dei veri leader comunisti dell'URSS? Oggi, Chernenko è per lo più menzionato in relazione al boicottaggio per rappresaglia delle Olimpiadi di Los Angeles del 1984 (che è stata una decisione del tutto corretta, a mio parere), all'introduzione della festa ufficiale della Giornata della conoscenza il 1 ° settembre e alla persecuzione dei rocker, che non ha permesso di organizzare "casa". ... In effetti, c'erano due cose per le quali coloro che iniziarono l'operazione speciale "perestrojka" non potevano in ogni caso lasciare Konstantin Chernenko vivo, e ancor di più - al potere. In occasione del 40 ° anniversario della Vittoria, doveva essere promulgata una sensazionale Risoluzione del Comitato Centrale del PCUS: "Sulla correzione dell'approccio soggettivo e degli eccessi che hanno avuto luogo nella seconda metà degli anni '1950 - primi anni '1960 durante la valutazione delle attività di I. V. Stalin e dei suoi più stretti collaboratori!" Il 9 maggio 1985 Volgograd avrebbe dovuto diventare di nuovo Stalingrado! Chernenko aveva già preparato tutti i documenti necessari per questo e persino firmato alcuni di essi - si è sforzato, secondo le sue stesse parole, di "completare il ripristino della giustizia in relazione alla memoria e all'eredità di Stalin".

Quello a cui stiamo arrivando proprio ora, quest'uomo avrebbe implementato quasi mezzo secolo prima! La storia dell'Unione Sovietica ha dovuto prendere una strada diversa: non per niente la "perestrojka" si è impegnata così tanto per denigrare Stalin e la sua epoca. Ahimè, Konstantin Ustinovich semplicemente non aveva tempo ... L'unica cosa per cui aveva abbastanza tempo era ripristinare uno dei più fedeli collaboratori del leader Vyacheslav Molotov al partito cacciato da lì. L'ultima possibilità per l'URSS di tornare all'unico corso stalinista corretto e superare finalmente le conseguenze del tradimento di Krusciov è stata persa.

Tuttavia, non solo lui. Poche persone lo sanno, ma è stato Chernenko a sostenere l'immediata riconciliazione con la Cina e la più stretta collaborazione possibile con essa in tutte le aree. Questo in Occidente tanto più non poteva essere permesso. Non c'è dubbio che questi non erano tutti i piani di Konstantin Ustinovich. Personalmente tendo a vedere in lui l'ultimo comunista, l'ultimo fedele stalinista, il patriota dell'Unione Sovietica al Cremlino. Con nostro grande rammarico, non aveva soci leali né, cosa ancora più triste, degni successori. Nei tempi disastrosi, bui e terribili che stavano attraversando il paese, è riuscito a "riconquistare" solo 1 anno e 25 giorni ...
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 19 dicembre 2020 10: 03
    -4
    Dalla serie: "La vita del meraviglioso Khokhlov" ... non potevano costruire il proprio stato, ma qui si potrebbe salvare l'URSS ... Non ci credo !!!
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 19 dicembre 2020 17: 26
      0
      Non hai capito l'articolo, i gruppi hanno combattuto al Cremlino, qui ha vinto il gruppo della perestrojka Gorbachevsi, avvelenando ed eliminando i suoi principali rivali, di cui tratta l'articolo ...
  2. Il commento è stato cancellato
  3. lahudra Офлайн lahudra
    lahudra (Nikolay Kondrashkin) 19 dicembre 2020 21: 29
    -1
    Chernenko è il mio amato segretario generale, ha guidato l'Unione Sovietica senza riprendere conoscenza. Questi sono i cadaveri viventi che governavano il paese. Sono sempre stato sorpreso da una tale folle brama di potere, perché ho capito che era incapace, che l'enfisema non poteva essere trattato, e tuttavia ho accettato la posizione.
    1. Andrey Rulin Офлайн Andrey Rulin
      Andrey Rulin (Andrey Rulin) 10 March 2021 13: 39
      -1
      Ebbene, ha preparato i giovani - Romanov e Gorbaciov, in modo che accettassero il posto. Quindi non c'è una brama di potere, ma al contrario, per il bene del paese ha sacrificato la sua salute. E inoltre c'è una puramente sua riforma scolastica. Se era inabile, come avrebbe potuto prepararlo da solo?

      È un peccato, ovviamente, che Gorbaciov non abbia visto.
  4. lavoratore dell'acciaio 19 dicembre 2020 21: 53
    -1
    Alessandro TU sei fantastico! Pubblichi questi articoli con un'analisi della nostra storia! E fatti, esempi e conclusioni, tutti al punto! Sembra che il Partito comunista dovrebbe scrivere articoli del genere, con una tale analisi, ma è chiaro che Zyuganov non ha tempo. Le api sono più importanti. Scrivi di più.
  5. Lev Gasparov Офлайн Lev Gasparov
    Lev Gasparov (Lev Gasparov) 6 March 2021 09: 49
    -1
    Ho pensato qualcosa di interessante. Dopotutto, la personalità e la regola di Chernenko sono davvero scarsamente coperte.

    Di conseguenza, l'articolo - ragionamento a livello del sesto grado, conclusioni in generale per un asilo nido, il contenuto informativo è zero.
    Non scrivere più così, autore.
  6. Principe del silenzio Офлайн Principe del silenzio
    Principe del silenzio (Peter) 7 March 2021 17: 46
    -1
    L'articolo consiste quasi interamente di congetture dell'autore, non supportate da alcuna prova, e ha un pubblico di destinazione pronunciato - persone che si lamentano "oh, non c'è Stalin, avrebbe risolto tutti i problemi", e allo stesso tempo non ne ha idea di lui come una persona reale ... Qualcuno sembra essere molto redditizio ora per instillare intensamente il punto di vista che "è venuto Gorbaciov e tutto è andato in pezzi, come avremmo vissuto bene se non fosse stato per la perestrojka". Allo stesso tempo, non è consuetudine ricordare la massa critica di problemi che si sono accumulati negli anni dell'esistenza dell'URSS.
  7. Andrey Rulin Офлайн Andrey Rulin
    Andrey Rulin (Andrey Rulin) 10 March 2021 13: 32
    0
    Ebbene, Chernenko e Andropov non dovrebbero essere così contrari. Erano entrambi successori di Breznev, uno principale l'altro "riserva". Fedorchuk non era l'uomo di Andropov, fu nominato da Breznev, in modo che Andropov non fosse rafforzato prima del tempo. E Andropov lo ha trasferito al Ministero degli affari interni per riprendere il controllo del KGB. Quindi si può dire che Fedorchuk sia stato condizionatamente "per Chernenko".
  8. Andrey_1977 Офлайн Andrey_1977
    Andrey_1977 (Andrew) 16 March 2021 12: 10
    0
    L'articolo è molto simile alla verità. Chernenko è stato davvero molto efficiente, anche se le persone non si sono attaccate particolarmente alla memoria. E non è un segreto che una feroce lotta fosse in corso nelle più alte sfere del potere, a seguito della quale Gorbaciov salì al potere. E in effetti, il collasso del paese è stato avviato da Andropov, che ha inviato i suoi emissari a studiare negli Stati Uniti. Chi pensi che fossero questi emissari? Erano Yakovlev (uno degli ideologi del crollo dell'URSS) e Chubais con la sua squadra di San Pietroburgo