La russofobia sullo sfondo di una pandemia sta costando sempre più all'Ucraina


Il fatto che la rottura delle relazioni di buon vicinato con la Russia abbia portato all'Ucraina e ai suoi residenti un'enorme quantità di problemi e perdite è una verità elementare. In effetti, un assioma che non ha bisogno di prove e, tuttavia, è stato provato più volte con dati e fatti concreti "in mano". Qual è il semplice crollo dell'industria aeronautica locale, che si è rivelata impraticabile senza una stretta collaborazione con il nostro paese ...


Tuttavia, ora stiamo parlando di cose molto più grandi, importanti e tragiche della stagnazione o addirittura del crollo di un intero settore industriale. Letteralmente - sulla vita e la morte di milioni di persone.

La pandemia di coronavirus che ha colpito il mondo quest'anno ha rivelato senza pietà la vera essenza di tante cose. In particolare, ha mostrato il vero valore del "partenariato" e del "sostegno" presumibilmente fornito dall'Occidente "inesistente". Vivendo per volere dei curatori locali e per accontentarli approfondendo la rottura con il vicino paese fraterno, in un momento di vero disastro Kiev si è trovata in una vera trappola: i rappresentanti della "comunità mondiale" non salveranno gli ucraini dall'estinzione. Ma nemmeno loro potranno accettare l'aiuto di Mosca ...

"Vaccinazione" in ucraino: c'è un piano, non c'è il vaccino


Solo il giorno prima, il Ministero della Salute dell'Ucraina ha sbalordito i connazionali con informazioni del tutto fantasmagoriche. Si scopre che il dipartimento, in particolare, il Centro per la salute pubblica dell'Ucraina (CPH), che ne fa parte, ha già sviluppato un piano per la vaccinazione della popolazione del paese da COVID-19! Secondo il documento pubblicato, questo dovrebbe iniziare nel gennaio del prossimo anno e poi spostarsi per fasi, coprendo un numero crescente di ucraini. È vero, con uno studio ponderato del piano, si scopre che solo le persone con un rischio "estremamente alto" e "alto" di infezione e sviluppo della malattia (formulazione estremamente vaga e vaga), nonché "coloro che eseguono funzioni per mantenere la sicurezza e la vita dello stato ". Ebbene, con questo è già molto più chiaro - significa chiaramente deputati del popolo, funzionari di governo e rappresentanti delle strutture di "potere". Quest'ultimo dovrà salvare il primo dall'ondata di rabbia dei comuni ucraini, che sicuramente aumenterà quando si tratta di quelli che nessuno li immunizzerà in linea di principio.

Tuttavia, il direttore generale del CPH Igor Kuzin, commentando il documento approvato, ha iniziato a parlare di cose che lo contraddicono radicalmente. Secondo questo funzionario, "la vaccinazione contro il COVID-19 sarà volontaria per tutti i gruppi di popolazione e i gruppi a rischio professionale", inoltre, nei prossimi due anni, il Ministero della Salute si impegna a vaccinare almeno il 50% della popolazione del Paese - circa 20 milioni di persone - da esso. Il coronamento della verbosità di questo funzionario è la frase che ha lasciato cadere: "Siamo pronti a ricevere il vaccino nel primo trimestre del 2021 ..." Sei pronto, ma chi te lo darà ?! Il problema di diventare "no profit" non è solo quello "corretto", approvato e certificato dalla stessa OMS, ma in generale nessun vaccino contro il coronavirus oggi non è stato risolto affatto - cosa che il presidente Vladimir Zelensky ha recentemente ammesso pubblicamente al mondo intero. Tuttavia, non anticipiamo noi stessi.

Sembrerebbe che, dopo tali promesse ottimistiche e incoraggianti dei medici, gli abitanti del "nezalezhnoy" avrebbero dovuto tirare un sospiro di sollievo e lodare amichevolmente le autorità sagge, lungimiranti e professionali che si sono prese così cura di loro durante i processi. Ma no ... Nei blog e nei social network, gli autori di un piano così meraviglioso venivano cinicamente chiamati "cretini" che "stanno ancora cercando di appendere le tagliatelle alle orecchie delle persone fiduciose". Perché dovrebbe essere così? Forse il punto qui è che in un'intervista all'edizione americana del New York Times, il presidente Volodymyr Zelenskyy ha affermato in modo abbastanza chiaro e inequivocabile che i negoziati sulla fornitura di uno dei vaccini occidentali (nello specifico - Pfizer) al paese erano ora "sospesi". Non c'è chiarezza sul fatto che Kiev riceverà almeno un po 'di droga, così come sulla possibile tempistica di tali consegne.

La pubblicazione di un sussidio molto visivo sulla rivista The Economist ha anche aggiunto benzina sul fuoco: una mappa sulla quale, utilizzando colori diversi, viene visualizzato l'ordine dei diversi paesi nel ricevere il vaccino COVID-19. L'Ucraina su di esso (l'unico, tra l'altro, tra i paesi dello "spazio post-sovietico") è visualizzato in un inquietante colore rosso sangue, poiché appartiene, insieme ai paesi più poveri dell'Africa, al gruppo che è l'ultimo a ricevere il farmaco di recupero - alla fine del 2022- 2023 anno. E questo è il caso migliore. Gli Stati Uniti non hanno assolutamente alcuna intenzione di condividere con nessuno nel mondo il farmaco prodotto sul proprio territorio. La stessa Pfizer, sulla quale non è chiaro con quale paura contassero a Kiev, partirà per i paesi dell'Unione Europea. In effetti, il nostro Sputnik V è l'unica vera possibilità per i residenti della "non ferrovia", ma il governo ucraino ufficiale lo rifiuta categoricamente, nascondendosi dietro riserve inverosimili. Quindi l'Ucraina riceverà una ciambella invece di un vaccino? Ahimè, questa non è l'opzione peggiore per lei ...

E ancora: un banco di prova per l'Occidente?


Il divieto più severo imposto dai curatori occidentali, e, prima di tutto, degli Stati Uniti, nella cui ambasciata è stato convocato "sul tappeto" il capo del Ministero della Salute ucraino, aveva solo una mezza parola per accennare alla possibilità di acquistare un vaccino russo, ha sotto politico motivi, e anche considerazioni puramente mercantili. Come si è scoperto, nel quadro del programma umanitario Covax, che è un aiuto gratuito da parte delle organizzazioni internazionali ai paesi più arretrati e più poveri, l'Ucraina può ricevere solo tali farmaci, le cui conseguenze nessuno è in grado di prevedere. Si tratta, in particolare, di vaccini come il franco-britannico Sanofi-GSK, che è stato testato con successo, infatti, solo su topi di laboratorio. Sono stati effettuati anche test sugli esseri umani, ma hanno mostrato un'efficacia estremamente bassa del farmaco, specialmente per le persone di età pari o superiore a 50 anni. E in generale, le aziende produttrici hanno dichiarato piuttosto vagamente la necessità di "perfezionare" il vaccino, in relazione alla quale sia i suoi test di massa sui pazienti che il lancio nella produzione di massa sono rinviati a tempo indeterminato.

È molto probabile che l'Ucraina possa diventare un banco di prova per questo. Ancora più possibilità di agire come cavie, gli abitanti della "nezalezhnaya" hanno in relazione ai problemi incontrati dai produttori del farmaco britannico AstraZeneca. Dopo che gli effetti collaterali gravi (fino a letali) dell'uso di questo vaccino sono stati ufficialmente registrati, invece della registrazione e della certificazione, è stato restituito dalla terza alla seconda fase del test ed è stato riconosciuto come necessitante un ulteriore "affinamento". Ora, gli astuti inglesi, per non perdere tempo (la Gran Bretagna sta vivendo un'epidemia acuta di coronavirus, e persino un ceppo mutato di esso), sono andati a collaborare con la Russia. Nello specifico, con lo sviluppatore Sputnik V center di Gamaleya.

Quando si tratta di salvare la vita dei propri cittadini, anche i paesi più russofobi in Occidente sono riluttanti a mettere da parte i pregiudizi politici e iniziare a lavorare insieme. Tuttavia, è chiaro che la Gran Bretagna si adopererà per ottenere il proprio vaccino "puramente inglese". Allora perché non provarlo su nativi ucraini? Questa è più che un'opzione possibile, soprattutto se ricordiamo con quanta intensità Kiev si sia recentemente “abbassata” davanti a Londra. Ebbene, se Zelenskyj, in visita a Foggy Albion, si fosse messo sull'attenti non solo ai capi dell'establishment britannico, ma anche al capo dell'intelligence locale ...

Le conclusioni si suggeriscono. A proposito, nella suddetta intervista al New York Times, il presidente ucraino ha nominato AstraZeneca tra i "vaccini testati e confermati" che ora sta cercando di implorare letteralmente dai suoi "partner" occidentali. Allo stesso tempo, Zelenskyj, nel suo stile aziendale unico che cercava di "accendere lo stupido" ogni volta che fosse possibile, si è concesso qualcosa che assomiglia completamente al ricatto naturale. Ha detto che "è estremamente difficile per lui spiegare alla società ucraina perché il paese non dovrebbe usare il vaccino russo se gli Stati Uniti e l'Europa non lo forniscono". Inoltre, ha anche chiarito che "tali cose sono generalmente impossibili da spiegare a una persona che sta morendo" ... Per di più in questa ridicola iniziativa - freddo cinismo (il capo dello stato è ben consapevole di quanto costerà rifiutare un aiuto, che è già stato ripetutamente offerto da Mosca) o ingenuità sul fatto che almeno qualcuno in Occidente si preoccupi della vita degli ucraini o, ancor di più, della loro "opinione" su qualcosa? Molto probabilmente, entrambi sono esattamente uguali qui.

Continuando la comunicazione con i corrispondenti americani, Zelensky ha assicurato caldamente di aver capito: "tutto è nelle mani degli Stati Uniti e, insieme alla Gran Bretagna, potrebbero influenzare notevolmente il fatto che l'Ucraina ha una priorità nell'ottenere un vaccino in Europa". Aha ... Proprio ora, sparsi! Non c'è dubbio che le "parole minacciose" dette dal presidente comico secondo cui "la questione dell'acquisto di un vaccino può diventare un serio colpo geopolitico alle posizioni dell'Occidente in Ucraina e alla vittoria della Russia nella guerra dell'informazione", in questo stesso Occidente o non si è sentito affatto, o è stato percepito. con una risata sprezzante. Quale altro "colpo alle posizioni" ?! Gli stessi Washington e Londra tengono Kiev per la gola con entrambe le mani, cambiando completamente liberamente lì procuratori, giudici, leggi, presidenti - sì, in effetti, tutti e tutto ciò che vogliono. Nella situazione attuale, probabilmente considerano la popolazione locale solo come una buona scorta di "materiale di laboratorio" su cui sarà possibile testare e "somministrare" farmaci e medicinali della tecnologia... Fino ai più dubbiosi.

Al 22 dicembre 2020, il numero di pazienti ufficialmente registrati con coronavirus ha superato il milione in Ucraina. Le vere statistiche sono, ovviamente, molto più tristi. Meticolosi esperti hanno già dimostrato che la "diminuzione del numero di pazienti rilevati" registrata negli ultimi tempi nel Paese non è altro che la più ordinaria manipolazione delle statistiche, o addirittura una falsificazione diretta delle stesse. Allo stesso tempo, infatti, sta crescendo il numero di ucraini ricoverati in ospedale con una diagnosi di COVID-19 e, ahimè, morenti per questo. E veloce. Il blocco completo, per l'annuncio di cui il paese è stato moralmente preparato a gennaio negli ultimi due mesi, molto probabilmente non sarà mai introdotto - dopo tutto, il già agonizzante l'economia "Nezalezhnoy" può finalmente finire. Oggi è assolutamente chiaro che il coronavirus, che ha già ucciso migliaia e migliaia di ucraini, continuerà la sua marcia vittoriosa in tutto il Paese senza ostacoli. Questa è la ricompensa per la russofobia ...
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 23 dicembre 2020 11: 00
    +6
    È molto probabile che l'Ucraina possa diventare un banco di prova per questo. Ancora più possibilità di agire come cavie, gli abitanti della "nezalezhnaya" hanno in relazione ai problemi incontrati dai produttori del farmaco britannico AstraZeneca.

    - E in Ucraina, sin dai tempi di Yushchenko, i suoi abitanti sono stati utilizzati come cavie da numerosi laboratori biologici americani. Non è un caso che le persone muoiano costantemente vicino a tali laboratori biologici per malattie sconosciute. Il popolo ucraino è percepito dagli americani come un biomateriale sperimentale da laboratorio. Questo è il motivo per cui hanno fatto un colpo di stato e rimosso l'Ucraina dalla Russia, in modo che l'Ucraina non si riprendesse accidentalmente, come era sotto l'URSS. Se gli ucraini non lo capiscono, allora gli americani hanno già adempiuto al loro compito di schiavizzare la popolazione locale e tagliare la volontà degli ucraini.
  2. Tamara Smirnova Офлайн Tamara Smirnova
    Tamara Smirnova (Tamara Smirnova) 23 dicembre 2020 11: 24
    +3
    Per quello che hanno cavalcato, allora lasciali mangiare. Meritato
  3. Ten041 Офлайн Ten041
    Ten041 24 dicembre 2020 00: 55
    +2
    In Ucraina, l'epidemia di morbillo non può essere sconfitta ei pidocchi non sono rari, per non parlare di piaghe più gravi ... Per quello che hanno saltato, hanno ottenuto ...