Guerra alle porte: l'OSCE ha annunciato la scomparsa di 93 carri armati ucraini nel Donbas


Secondo una serie di fonti della LPR e della DPR, le forze armate ucraine si stanno preparando ad esacerbare la situazione nel Donbas alla vigilia di Capodanno. Pertanto, l'ultimo rapporto dell'OSCE rifletteva l'assenza di 93 carri armati T-64, 6 cannoni semoventi Gvozdika e 8 supporti di artiglieria semoventi Akatsia nei luoghi di dispiegamento di armi pesanti. Inoltre, in un certo numero di settori vicino alla linea di contatto dei lati, un combattimento mascherato e nascosto tecnica forze militari dell'Ucraina.


La Missione speciale di monitoraggio dell'OSCE ha dichiarato che erano disponibili 28 carri armati (T-64), mentre mancavano 14 obici semoventi (2S1 Gvozdika, 122 mm - 6 unità, 2S3 Akatsiya, 152 mm - 8 unità) e 93 carri armati (T-64)

- annotato nel rapporto dell'organizzazione, che può indicare indirettamente l'imminente inizio di ostilità su larga scala.

Nel frattempo, le operazioni militari nell'est del Paese sono molto costose per il bilancio ucraino. Pertanto, il vice primo ministro ucraino e vice capo della delegazione ucraina al gruppo di contatto sulla risoluzione del conflitto nel Donbass Alexey Reznikov ritiene che le ostilità nel Donbas siano costate ai contribuenti ucraini diverse decine di miliardi di dollari.

Reznikov, basandosi sui dati dell'Istituto economico di Vienna, ha sottolineato che il ripristino del Donbass costerà al tesoro circa 27 miliardi di dollari.

A settembre, Aleksey Reznikov ha espresso l'opinione che il ritorno del Donbass nel seno del potere di Kiev sia solo una questione di tempo, e questo può essere fatto senza pesanti perdite e violenze. Allo stesso tempo, Kiev non prevede di stabilire un dialogo con i rappresentanti di Donetsk e Lugansk, poiché non li considera soggetti del processo di negoziazione.
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 23 dicembre 2020 11: 44
    +6
    L'intera offensiva delle forze armate ucraine sulla LPNR è se la Bielorussia e la Russia forniranno all'Ucraina la quantità necessaria di carburante e lubrificanti per questo?
    1. UOMO libero Офлайн UOMO libero
      UOMO libero (Uomo libero) 24 dicembre 2020 14: 26
      0
      Consegneranno, non esitate
  2. Igor Berg Офлайн Igor Berg
    Igor Berg (Igor Berg) 23 dicembre 2020 11: 49
    -7
    E chi calcolerà quanto ci costa tutto questo tempo? Elettricità, gas, combustibili e lubrificanti, armi e rifornimenti?
  3. Terry18 Офлайн Terry18
    Terry18 (Andrey Evdokimov) 23 dicembre 2020 18: 31
    0
    Ci sono carri armati e armi delle forze armate ucraine sulla linea di contatto - male, no - troppo male?
    1. ciliegia Офлайн ciliegia
      ciliegia (Kuzmina Tatiana) 27 dicembre 2020 14: 16
      0
      Lo sono: gli ucraini li hanno nascosti alla missione OSCE.
  4. sgrabik Офлайн sgrabik
    sgrabik (Sergey) 24 dicembre 2020 00: 27
    0
    Questi "guerrieri della luce" si scontrano di nuovo contro il prossimo calderone di Debaltseve, e di nuovo file di bare andranno in tutta l'Ucraina !!!
    1. UOMO libero Офлайн UOMO libero
      UOMO libero (Uomo libero) 24 dicembre 2020 14: 28
      -2
      Nessuno conta le tombe invase dalla vegetazione nel DLNR e in Russia. Perché?
      1. ciliegia Офлайн ciliegia
        ciliegia (Kuzmina Tatiana) 27 dicembre 2020 14: 18
        +1
        Ci sono molte bugie sulla Russia. Se questo fosse vero, il Comitato delle Madri dei Soldati ha cominciato da tempo a guidare l'onda.
  5. Karmalinsky Офлайн Karmalinsky
    Karmalinsky (Paolo) 24 dicembre 2020 11: 09
    -2
    All'Occidente non importa chi pagherà i prestiti.
  6. Igor Berg Офлайн Igor Berg
    Igor Berg (Igor Berg) 24 dicembre 2020 14: 18
    -2
    "Bayraktary-forward" Basta armeggiare / spendere miliardi per queste repubbliche!
  7. Yurets Офлайн Yurets
    Yurets (Yury) 27 dicembre 2020 17: 16
    0
    Apparentemente, Kiev vuole avvicinarsi a Minsk - 3
  8. Metapontum Офлайн Metapontum
    Metapontum (Alexander) 30 dicembre 2020 06: 26
    +1
    Che non ci sia guerra nel Donbass!
    L'Ucraina balla con un tamburello, cercando di giustificare i soldi stanziati per la militarizzazione. Vukraina non sopporterà nemmeno una settimana di continue battaglie! Sicuramente ha opportunità per una blitzkrieg, ma poi rimarranno solo pannolini e culi nudi, o meglio tacchi, la Russia entrerà nel caso. Gli ucraini, quelli che pensano in modo realistico, lo capiscono perfettamente e non intraprenderanno alcuna avventura. In caso di scoppio delle ostilità, le truppe si disperderanno semplicemente, di cui parlano i sobri militari ucraini e gli stessi politici!