La Russia preferirebbe abbandonare lo stesso SWIFT piuttosto che essere bloccata


Il sistema finanziario globale si basa su due elementi principali: il dollaro USA e il sistema per la trasmissione delle informazioni e l'effettuazione dei pagamenti SWIFT. Di tanto in tanto, si sentono minacce da parte dei nemici della Russia di disconnettere il paese dal sistema di pagamento e invano - esso stesso sarà presto sostituito dalle valute digitali delle banche centrali. Pertanto, senza attendere il blocco, la Federazione Russa lo rifiuterà inevitabilmente.


Secondo il vicepresidente della Banca centrale russa Alexei Zabotkin, nel prossimo futuro è improbabile che la pressione delle sanzioni da parte dell'Occidente si attenui, quindi la valuta nazionale sarà utilizzata più ampiamente negli accordi bilaterali. Anche le valute digitali diventeranno più importanti, il che, come ha affermato Olga Skorobogatova, primo vicepresidente della Banca centrale della Federazione Russa, aiuterà a cacciare SWIFT.

Molti paesi stanno ora lavorando sulle valute digitali, e in circa 5-7 anni le loro attività in questa direzione porteranno risultati concreti, dopodiché sarà possibile risolvere i problemi di integrazione diretta.

In questo caso, SWIFT potrebbe non essere necessario, perché questi sono già altri tecnologico interazione

- ha osservato Skorobogatova durante il webinar, sottolineando che SWIFT può diventare solo una delle piattaforme per le valute digitali, se i regolatori del sistema prendono una tale decisione.

Dal 2014 la Russia ha iniziato a parlare della transizione a politica dedollarizzazione e la banca centrale domestica ha ridotto la quota della valuta americana nelle sue riserve internazionali dal 60 al 20 per cento. Secondo gli analisti di ING, anche il volume delle transazioni in dollari per la vendita di materie prime russe è diminuito dal livello di pre-sanzione dell'80% a quasi il 49% al momento.
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 25 dicembre 2020 11: 09
    -4
    Per 6 anni sono stati spaventosi e spaventosi, ma tutto è zilch
  2. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
    Monster_Fat (Qual è la differenza) 25 dicembre 2020 11: 22
    +1
    In questo caso, SWIFT potrebbe non essere necessario, perché si tratta di altre interazioni già tecnologiche

    Rivelazione a livello di scuola materna. Ed è un gioco da ragazzi che se vendi per criptovaluta utilizzando la tecnologia blockchain, SWIFT non sarà necessario ... solo ora, mia zia non ha chiarito una caratteristica importante della blockchain - in questo caso, neanche le banche saranno necessarie. La crittografia passerà dal portafoglio dell'acquirente direttamente al portafoglio del venditore. Ma questo è solo se è "vera criptovaluta" .. Se è una "moneta digitale" che si chiama "criptovaluta", e la Banca Centrale fungerà da emittente, allora ogni transazione, anche dal proprio portafoglio, un fisico richiederà davvero la sua verifica con un codice La Banca Centrale, cioè, sarà monitorata dalla Banca Centrale, uccidendo alla radice l'intero principio fondamentale della "criptovaluta" - il suo anonimato e il non controllo di qualsiasi stato. Cioè, nel caso della "valuta digitale" di proprietà della Banca Centrale, sarà ancora necessaria la verifica da questa Banca Centrale, si scopre che lasciando SWIFT arriviamo ad un altro sistema di verifica, il cui proprietario sarà la Banca Centrale, l'emittente di questo "digitale" ... C'è ancora una cosa " MA ", su cui tutti i funzionari che annegano per la" valuta digitale "tacciono, come salvavita, un metodo per sbarazzarsi di SWIFT e della" dittatura "del dollaro, vale a dire, la" valuta digitale "deve essere verificata da TUTTI i paesi, cioè tutti i paesi accetteranno di condurre per il suo mestiere e accetterà di installare programmi per la circolazione di portafogli per questa "moneta". E mi chiedo quali paesi accetteranno questo? E quale "valuta digitale" verrà scelta per questo? Qualcosa mi dice che non sarà un "rublo digitale", che non serve a nessuno all'estero, dalla parola "in generale". sì
    1. Pandiurina Офлайн Pandiurina
      Pandiurina (Pandiurina) 26 dicembre 2020 13: 13
      +4
      Hai riscontrato lo svantaggio che l'alternativa a Swift promossa dalla Banca Centrale Russa sarà controllata dalla Banca Centrale (trasferimenti in rubli). Quindi questo è un vantaggio, perché la Banca Centrale dovrebbe promuovere una valuta anonima dove non sarà un emittente. Nel nostro paese l'unità monetaria è il rublo. E prima ancora, i pagamenti anche tra banche russe venivano effettuati tramite Swift, poiché si è scoperto che il sistema Swift è soggetto a rischi politici. Nessuno si è posto il compito di rifiutare il rublo, il cui emittente è la Banca Centrale, e non può e non deve essere altrimenti.
      Questi sono solo pagamenti tra banche, non tramite Swift e basta. Il sistema di pagamento è indipendente, ogni banca centrale controlla la propria valuta nazionale, che è l'emittente.
      1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
        Monster_Fat (Qual è la differenza) 26 dicembre 2020 15: 17
        0
        Così va nell'intervista sui PAGAMENTI INTERNAZIONALI. Vale a dire, nel mercato estero, il rublo, anche la carta, anche virtuale, anche digitale, NESSUNO HA BISOGNO. All'interno del Paese è possibile inserire almeno un bolivar digitale, anche un diavolo con le corna a pagamento, ma nel mercato esterno tutti questi tugrik non serviranno a nessuno. Lì (sul mercato estero) ci sarà solo quella valuta di pagamento che sarà accettata da tutti gli operatori del mercato.
  3. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 26 dicembre 2020 17: 23
    0
    Quando ha lavorato nel MW negli anni '80, non c'era Swift. La maggior parte dei pagamenti sono stati effettuati dal cosiddetto "telegrafo", sia per le importazioni che per le esportazioni.
  4. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
    Monster_Fat (Qual è la differenza) 26 dicembre 2020 19: 16
    0
    Sono semplicemente sbalordito dall'innocenza e dall'ignoranza dei russi. Sono spaghetti impiccati, dicono, introdurremo un rublo digitale per allontanarci dal dollaro e proteggere il nostro mercato dalle sanzioni. I criceti hanno questa sciocchezza e sono portati avanti. Anche il loro cervello non può essere acceso per capire la semplice verità: il famigerato rublo digitale viene introdotto per non proteggere il loro mercato finanziario da influenze esterne, perché il fatturato del rublo sul mercato estero è trascurabile e assolutamente nessuno ne ha bisogno, tranne che per gli speculatori di borsa, il rublo digitale vengono introdotti con un solo scopo: METTERE SOTTO CONTROLLO LA CORRENTE INTERNA DEI FONDI DI PAGAMENTO, ovvero, in termini semplici, monitorare le tasche dei cittadini, quanto hanno ricevuto e speso denaro, e ritirare automaticamente il surplus, bloccare e annullare i portafogli semplici ed elettronici dei loro cittadini per scopi politici e altri motivi. Che tipo di SWIFT c'è, non c'entra (c'è una carta World, o una SIPS cinese, se avessero così paura di disconnettersi da SWIFT per la circolazione interna, cioè avrebbero paura di bloccare le transazioni su Visa e Mustarkard). No, il rublo digitale è puramente per il controllo interno delle finanze dei cittadini all'interno del Digital Gulag, che presto diventerà una realtà.
  5. lahudra Офлайн lahudra
    lahudra (Nikolay Kondrashkin) 26 dicembre 2020 22: 15
    -2
    I dipendenti del ministero degli Esteri russo hanno già abbandonato il rondone, un milione di dollari in una scatola di vodka è stato consegnato alla loro patria, ma hanno anche commesso un errore, i soldi erano spariti.
    1. cachi ufimtsev Офлайн cachi ufimtsev
      cachi ufimtsev (khurmat ufimtsev) 27 dicembre 2020 15: 48
      0
      Questi sono dollari dall'Iran e sembrano essere scollegati da Swift.
  6. Il commento è stato cancellato