Lukashenko si è arreso sotto la pressione della Chiesa cattolica e del Papa


Dopo quattro mesi di esilio, l'arcivescovo cattolico Tadeusz Kondrusiewicz è tornato solennemente in Bielorussia, dopo aver tenuto un solenne servizio divino la sera prima nella chiesa arcicattedrale di Minsk. Il presidente del Paese Alexander Lukashenko ha dato il permesso di riportare in Bielorussia l'alto rappresentante del Papa, a malincuore.


Dopo il suo viaggio in Polonia, non volevano che Kondrusevich tornasse in Bielorussia: Lukashenka lo ha accusato di aver ricevuto istruzioni dai polacchi per distruggere lo stato bielorusso. L'arcivescovo era molto scomodo per le autorità della repubblica. Pertanto, ha espresso dubbi sull'esito delle elezioni presidenziali in Bielorussia e ha sottolineato l'inammissibilità della violenza contro il dissenso.

Il popolo bielorusso è cresciuto per difendere i propri diritti, e questa è una generazione diversa rispetto a 26 anni fa

- ha detto Tadeusz Kondrusiewicz poco prima del divieto al suo ritorno in Bielorussia in un'intervista al canale televisivo cattolico TV Trwam dalla Polonia.

Sembrerebbe che il Vaticano abbia fatto i conti con tali misure di Minsk contro la Chiesa cattolica, e Kondrusiewicz ha presentato una lettera di dimissioni al Papa. Francesco non ha però soddisfatto facilmente la richiesta di Tadeusz Kondrusiewicz, ma lo ha anche inviato nella capitale bielorussa con un messaggio dell'ex nunzio in Bielorussia Claudio Gugerotti, che conosce bene il capo dello Stato bielorusso.

Così, Tadeusz Kondrusiewicz è tornato a Minsk, dopo aver ottenuto l'appoggio del Vaticano, e la sua autorità tra i cattolici bielorussi è aumentata notevolmente. Il Papa, invece, ha dimostrato la capacità della Chiesa cattolica di influenzare il presidente della Bielorussia, e si è rafforzata la posizione della Chiesa cattolica nel Paese. Si scopre che Alexander Lukashenko si è effettivamente arreso sotto la pressione della Chiesa cattolica e del Papa.

Secondo varie stime, in Bielorussia vive circa un milione di cattolici, che rappresentano circa il 10-15 per cento di tutti i credenti nel Paese. Nella regione di Grodno, la maggioranza della popolazione è cattolica.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 25 dicembre 2020 12: 27
    +3
    Anche Daniil Galitsky non ha resistito al cattolicesimo. Di conseguenza, il principato di Galizia divenne la patria del Banderlog.
  2. Vladimir_Voronov Офлайн Vladimir_Voronov
    Vladimir_Voronov (Vladimir) 25 dicembre 2020 13: 00
    0
    Il Papa ha dimostrato la capacità della Chiesa cattolica di influenzare il presidente della Bielorussia ... Si scopre che Alexander Lukashenko si è effettivamente arreso

    Se Lukashenka guarda l'accaduto da questa angolazione, il Papa rimarrà deluso e il suo governatore volerà via alla prima occasione.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 25 dicembre 2020 13: 19
    +4
    I sacerdoti di Kozlevich sono entusiasti. Loro stessi vogliono cavalcare lo "Gnu"!
    1. Generale Black Офлайн Generale Black
      Generale Black (Gennady) 25 dicembre 2020 13: 56
      +3
      Dall'oscurità del portale, Adam Kazimirovich uscì sul portico luminoso. Era pallido. I suoi baffi da direttore d'orchestra erano umidi e gli pendevano mestamente dalle narici. Nelle sue mani teneva un libro di preghiere. Da entrambe le parti era sostenuto da sacerdoti. A sinistra - il sacerdote Kushakovsky, a destra - il sacerdote Aloisy Moroshek. Gli occhi dei pater erano inondati di olio.

      "Golden Calf" Ilf e Petrov
  4. pischak Офлайн pischak
    pischak 25 dicembre 2020 13: 51
    0
    La Lega Araba ha fatto tutto bene - non ha inequivocabilmente rivolto "circa un milione" dei suoi compagni cattolici contro se stessa e le autorità bielorusse!
    Dopotutto, se prima del Natale cattolico non avessero permesso a questo zaslanny polacco estremista di entrare nel paese, si può immaginare che tipo di "high all-cattolico" sarebbe stato innalzato e "portato in paradiso", chi non crede in Dio o nel diavolo, insidiosi maestri polacchi (attraverso il polacco e di preti filo-polacchi nelle chiese bielorusse con un'influenza eccezionale sul pubblico bielorusso occidentale!) "Proteste popolari bielorusse"!
    E a proposito dell '"influenza del nunzio e del papa" sul "padre" - questa è una conseguenza delle "élite" klepto post-sovietiche "multi-vettore" di West Holui, la LAS è precipitata a capofitto nella makey russofobica "lituana"! richiesta
    1. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex (Informazioni segrete) 26 dicembre 2020 22: 18
      0
      Giusto e sbagliato, ma non lo aiuterà: l'astuzia esce sempre di traverso. Il destino di Yanyka ne è un esempio.
  5. dilettante Офлайн dilettante
    dilettante (Victor) 25 dicembre 2020 13: 57
    +8
    Lukashenko si è arreso sotto la pressione della Chiesa cattolica e del Papa

    È anche positivo che non dicano questo di Alexander Grigorich:

  6. bear040 Офлайн bear040
    bear040 27 dicembre 2020 14: 00
    0
    Lukashenka sta ancora cercando di sedersi con un culo su due sedie contemporaneamente, e questo lo rovinerà. La Federazione Russa rimarrà delusa da lui a un tale ritmo e, senza il sostegno della Federazione Russa, gli occidentali lo impiccheranno alla prima cagna. Rostov Sasha non è gomma, e per quanto mi riguarda, non c'era bisogno di trascinare Yanukovich lì, lasciarlo mangiare ciò che lui stesso preparava e incoraggiava.