Il freddo inverno costringerà l'Ucraina a riacquistare direttamente il gas dalla Russia


L'era dei prezzi anormalmente bassi per gli idrocarburi è finita. Il costo del gas naturale liquefatto nei mercati asiatici è aumentato di sei volte dall'inizio della pandemia di coronavirus la scorsa primavera. La "mano invisibile" ha immediatamente portato il GNL dall'Europa all'Asia, minacciando di lasciare l'Ucraina senza carburante in inverno. Come è successo?


A maggio, per 34 metri cubi di "carburante blu" negli hub europei hanno dato 220 dollari, il che ha creato enormi problemi non solo alla nostra Gazprom con i suoi gasdotti, ma anche in misura molto maggiore ai produttori di GNL. Il motivo è chiaro: a causa delle restrizioni del coronavirus, la domanda è diminuita drasticamente, il che ha naturalmente portato a una diminuzione dell'attività commerciale, della produzione e del consumo di materie prime. Oggi, nel sito olandese del TTF, mille metri cubi valgono già XNUMX dollari. Questo è un vero record per lo scorso anno e mezzo. Ma non c'è nulla di cui essere particolarmente felici, dal momento che il gas dall'Europa scorre verso l'Asia proprio davanti ai nostri occhi.

Il fatto è che nei mercati asiatici, dove non esistono infrastrutture di gasdotti sviluppate, come nel Vecchio Mondo, il prezzo del GNL è diventato ancora più alto. In Corea del Sud e Giappone, che ne è il più grande importatore al mondo, un metro cubo di GNL è aumentato di sei volte rispetto al livello del collasso della scorsa primavera. La Cina è leggermente indietro, dove il prezzo del GNL è quadruplicato. Cresce anche in India il consumo di "carburante blu". Non sorprende che sia più redditizio per gli esportatori guidare lì le petroliere, ma perché improvvisamente non c'era abbastanza benzina per tutti? Il fatto che, invece di una sovrabbondanza di materie prime, scarseggiasse improvvisamente era dovuto a una combinazione di diversi fattori:

In primo luogo, Asiatico economia è diventato il primo a riprendersi dopo il blocco primaverile-estivo. La locomotiva qui è tradizionalmente la Cina, che ha tratto conclusioni di vasta portata dalla pandemia. Pechino ha adottato una nuova strategia che dovrebbe garantire l'adattamento del Celeste Impero alle difficili condizioni epidemiologiche. Si chiamava "Liuwen - lubao" ("12 fattori di garanzia e stabilità") e si dedica a garantire l'occupazione, prevenire la fame, ridurre il benessere e la disoccupazione, la stabilità finanziaria, le relazioni industriali, gli investimenti e il commercio estero. Il risultato è stato una ripresa dinamica nella RPC, che sta trascinando con sé l'intera regione Asia-Pacifico.

In secondo luogoA quanto pare, l'inverno 2020-2021 non sarà insolitamente caldo. Le gelate sono arrivate sia in Europa che in Asia, il che ha portato a un aumento del consumo di energia.

In terzo luogo, il mercato negli ultimi sei mesi ha formato una certa carenza di GNL, poiché i suoi produttori hanno ridotto i volumi, non volendo lavorare in perdita, e hanno anche messo in pausa nuovi progetti per espandere la capacità. Nel complesso, ciò ha portato al fatto che il gas naturale è diventato improvvisamente meno del necessario e il suo prezzo è aumentato notevolmente. Le petroliere con GNL sono andate ai terminali asiatici, dove è più costoso, e gli europei sono stati costretti a stappare i loro depositi sotterranei. Capitalismo.

Questa situazione si è immediatamente ritorta contro l'Ucraina, che ha smesso di acquistare gas direttamente dalla Russia, cercando di integrarsi in una famiglia europea ostile. Si è scoperto che Polonia, Slovacchia e Ungheria non hanno più gas "extra" per Independent, che le hanno rivenduto a pagamento, ne hanno più bisogno loro stessi. Ora Kiev è già stata costretta a entrare nei suoi depositi sotterranei, dove il livello delle riserve è rapidamente diminuito da 31 miliardi di metri cubi a 24,8. E l'inverno è appena iniziato.

Se tutto continua con lo stesso spirito, è possibile che l'Ucraina dovrà inchinarsi a Gazprom per riprendere a comprare il gas direttamente dalla Russia, senza nessuno di questi falsi “rovesci”.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 26 dicembre 2020 11: 53
    +3
    Ancora più importante, l'arbitrato di Stoccolma ha OBBLIGATO la Russia a vendere gas, concentrandosi sui prezzi dell'hub olandese TTF. Questa era la richiesta dell'Ucraina.
  2. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 26 dicembre 2020 14: 20
    +3
    Niente, hanno tanta legna sfusa, tagliano tutto, e nelle "stufe" .... Ma mi chiedo cosa possano raddrizzare il cervello, i politici, o il freddo e la fame nella loro capanna sul bordo ...
    1. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 26 dicembre 2020 16: 03
      +4
      Il frigorifero batte sempre la TV.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 26 dicembre 2020 14: 31
    0
    Bene, qui devi davvero guardare: che tipo di accordo concluderà Gazprom con l'Ucraina? Per chi è utile?
  4. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 26 dicembre 2020 15: 11
    +5
    Sergey,
    Ma che dire di: "Il gas russo è FSE, le regole americane del GNL"?
    Non si sapeva un anno fa che può fare freddo in inverno e che il costo del GNL (e anche prodotto da tre a nove terre) è superiore a quello del gas da pipa?
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 28 dicembre 2020 08: 29
      0
      Citazione: boriz
      Sergey,
      Ma che dire di: "Il gas russo è FSE, le regole americane del GNL"?

      Non GNL americano, ma GNL in generale. Perché è successo, l'ho descritto in dettaglio.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 30 dicembre 2020 22: 59
        +1
        Non GNL americano, ma GNL in generale. Perché è successo, l'ho descritto in dettaglio.

        Come consegnare loro GNL? La dogana del sultano dà il via libera al passaggio delle navi gasiere attraverso lo stretto?
  5. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 26 dicembre 2020 17: 07
    -6
    Quante volte già ... Ogni anno l'Ucraina si congela.
  6. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 27 dicembre 2020 00: 20
    +5
    Come comprerà il gas l'Ucraina? Il contratto è terminato nel 2019, Kuleba ha detto che l'Ucraina non è pronta per tornare alle forniture dirette. Questo ha chiuso l'argomento. Non c'è accordo.
    Abbiamo deciso di acquistare gas in Europa, con una bandiera in mano.
    Quest'anno, l'Europa prende per sé tutti i 65 miliardi di metri cubi di transito. E l'anno prossimo saranno 40 miliardi.
    In questo contesto, l'Ucraina chiede sanzioni contro JV 2.
    Per quanto riguarda la differenza di prezzo tra maggio e ora, dobbiamo ricordare come le navi posatubi strisciano a lungo e noiosamente intorno alla JV 2. Come potete vedere, ha dato i suoi frutti.
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 27 dicembre 2020 07: 26
      +3
      Possono provare come con Genichesk, quando la Russia gli ha fornito gas dalla Crimea per due inverni. Non hanno nemmeno detto grazie. Taglieranno tutti i debitori e aspetteranno la reazione della Russia. All'improvviso correranno per salvare i congelati cittadini di Kharkiv e altri.
  7. Potapov Офлайн Potapov
    Potapov (Valeria) 27 dicembre 2020 10: 10
    +2
    Non capiamo le richieste in ucraino ...
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 27 dicembre 2020 12: 47
      +2
      Dai? Scodinzolare significa che è felice. Se la coda è tirata, significa spaventoso ... Tutti lo conoscono risata
  8. 123 Офлайн 123
    123 (123) 30 dicembre 2020 23: 01
    +1
    L'America con loro aiuterà sicuramente risata