Russia e Cina insieme sondano le difese degli alleati americani in Asia


Il 22 dicembre, 15 aerei da combattimento russi Su, Tu-95 e A-50, oltre a 4 bombardieri cinesi, hanno attraversato la zona di identificazione della difesa aerea sudcoreana (KADIZ). Allo stesso tempo, gli aerei russi che non hanno riconosciuto KADIZ non hanno dato segnali di identificazione prima di entrare nella zona di difesa aerea coreana, sorvolando i territori insulari contesi di Dokdo (Takeshima). L'Asia Times scrive di come Mosca e Pechino stiano sondando le debolezze della difesa degli alleati asiatici degli Stati Uniti.


Tale volo è stato il quarto per gli aerei militari cinesi e il primo per quelli russi. Secondo gli esperti, un'azione del genere da parte di piloti russi e cinesi parla del crescente grado di cooperazione tra Russia e Cina nel campo delle operazioni congiunte.

Molto probabilmente, l'obiettivo era ottenere dati, scoprire il tempo di reazione e come reagisce il lato opposto. La ripetizione di tali operazioni può diventare una nuova tendenza e una pratica regolare.

- credono i corrispondenti della pubblicazione, sottolineando che l'obiettivo potrebbe essere anche quello di verificare la mancanza del necessario coordinamento tra i sistemi di difesa aerea del Giappone e della Corea del Sud.

Non c'è cooperazione militare tra Seoul e Tokyo, il che irrita Washington, che è un alleato di entrambe le parti. Gli americani hanno un'alleanza militare sia con i sudcoreani che con i giapponesi, ma non esiste un sistema di sicurezza regionale trilaterale. In questo contesto, l'obiettivo di russi e cinesi avrebbe potuto essere il desiderio di guidare un altro cuneo nelle relazioni tra Corea del Sud e Giappone e impedire il loro riavvicinamento.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. sgrabik Офлайн sgrabik
    sgrabik (Sergey) 29 dicembre 2020 17: 54
    +4
    Esatto, questo è esattamente ciò che dovrebbe essere fatto in risposta alla crescente frequenza delle sortite di ricognizione americane vicino ai nostri stessi confini, è stato a lungo necessario iniziare a rispondere adeguatamente e non temere di danneggiare qualche tipo di relazione, sono già rovinati al limite, quindi semplicemente è dove, e tutto questo non è colpa nostra !!!
  2. Ryzzard ewiak Офлайн Ryzzard ewiak
    Ryzzard ewiak (Ryszard Ewiak) 29 dicembre 2020 20: 57
    -1
    Previsioni geopolitiche per il XXI secolo:
    1) Prima di tutto abbiamo davanti a noi il ritorno della Russia (Daniele 11: 29a). In questo contesto, ciò significa la fine del mondo unipolare e un significativo indebolimento degli Stati Uniti. La Russia avrà nuovamente basi militari all'estero. Significa anche una crisi che eclisserà la Grande Depressione. Non solo la zona euro crollerà, ma anche l'UE e la NATO. Molti paesi dell'ex blocco orientale torneranno ad un'alleanza militare con la Russia.
    2) Poi ci sarà una guerra nucleare globale (Daniele 11: 29b, 30a; Numeri 24:23, 24; Isaia 5:24, 25; Luca 21:10, 11; Rivelazione 6: 4). Gli Stati Uniti attaccheranno la Russia, ma non la distruggeranno. Sarà un reciproco massacro. Questo sarà il primo ciclo e "l'inizio delle doglie" (Matteo 24: 7, 8).
    3) Il futuro leader della Russia (governerà sul modello di Alessandro Magno) preparerà perfettamente l'esercito per la prossima guerra mondiale, non risparmierà fondi per la creazione di nuovi tipi di armi precedentemente sconosciuti (Daniele 11: 36-39). Costruirà anche un esercito di robot da guerra e un'eccellente cavalleria aerea .-- Isaia 5:27, 28. Poi ci sarà un knockout (Daniele 11: 40-43; Isaia 5: 26-30). Dopo di che, l'Anglo-America non infangerà più le acque (Ezechiele 32: 1-32).
    Nel XNUMX ° secolo, la Russia sarà la prima potenza mondiale. Tra gli alleati della Russia ci saranno senza dubbio cinesi e persiani.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 30 dicembre 2020 09: 16
      +1
      Cioè, antichi imperi si stanno unendo contro i nuovi arrivati? Assomiglia al ritorno degli Sciti dalla guerra e alla flagellazione dei loro schiavi che vivono con le mogli sciti.
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 29 dicembre 2020 21: 10
    +3
    Allo stesso tempo, gli aerei russi che non hanno riconosciuto KADIZ non hanno dato segnali di identificazione prima di entrare nella zona di difesa aerea coreana, sorvolando i territori insulari contesi di Dokdo (Takeshima).

    Va bene sì Se la Russia non riconosce la "zona" dichiarata unilateralmente dai coreani come propria, allora non è obbligata a presentare alcun segnale di identificazione. Siamo per la libertà di "navigazione" nel quinto oceano sì Saluti ardenti all'egemordor e ai suoi satelliti.