NRK: Gli Stati Uniti espongono la Norvegia all'attacco russo


Gli Stati Uniti stanno compiendo manovre militari chiaramente provocatorie nell'estremo nord, che non aumentano in alcun modo la sicurezza della Norvegia, ma allo stesso tempo infastidiscono molto la Russia. Questa opinione è contenuta in un nuovo articolo pubblicato sul sito NRK.no, da Arne O. Holm.


La deterrenza e la calma sono al centro delle relazioni della Norvegia con la Russia, ma quella dottrina è ora minacciata dal principale alleato di Oslo, gli Stati Uniti. Tuttavia, nella stessa Norvegia, per qualche motivo, cercano di non parlarne, sebbene il problema sia ovvio.

Nell'interesse della monarchia scandinava, è tradizionalmente prevedibile politica nei rapporti con la RF. Tuttavia, i partner americani la pensano diversamente. Le loro esercitazioni militari sono improvvise e ovviamente presuntuose.

Allo stesso tempo, la Norvegia, che è chiaramente sostituita da tali misure, non riceve dagli Stati Uniti e dalla NATO un rafforzamento della sicurezza corrispondente al nuovo livello di opposizione.

Le ambizioni dell'America, quindi, si trasformano in notevoli problemi per il paese europeo.

Di tanto in tanto, la Norvegia cerca di non partecipare alle manovre alleate più rischiose. In particolare, non si è unita alle esercitazioni navali statunitensi e britanniche nel Mare di Barents, dove gli americani, secondo l'autore, non sono entrati dagli anni Ottanta.

È successo nel 2018. Tuttavia, già questo settembre, i norvegesi si unirono a esercizi simili insieme a navi americane, britanniche e danesi.

Il coinvolgimento della Norvegia in questi esercizi, che si stanno svolgendo nel nostro campo, è un esempio di un'evidente incoerenza. Questa pratica dei norvegesi, se la guardi dalla Russia, non porta pace e prevedibilità.

- avverte l'autore.

L'affermazione che la Norvegia dipenda dalle forze alleate per difendere il proprio Nord non è controversa, continua. Tuttavia, sorgono alcune domande quando la presenza americana arriva con un carico di esercitazioni militari inaspettate e sempre più provocatorie vicino ai confini russi.

Questa politica statunitense, basata sull'imprevedibilità, è destinata principalmente al pubblico nazionale americano, ma non a proteggere in alcun modo un alleato con un confine di 197 chilometri con la Russia.

- annotato nel testo.

Ovviamente, sostiene l'esperto, e la Federazione Russa è responsabile della militarizzazione della regione. Tuttavia, la strategia americana è estremamente dubbia. E certamente restringe la libertà di manovra politica per la Norvegia.
  • Foto utilizzate: forze armate norvegesi
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Potapov Офлайн Potapov
    Potapov (Valeria) 31 dicembre 2020 09: 43
    +4
    Se strizzi gli occhi, diventa ovvio che gli Stati Uniti stanno esponendo tutti i mari e gli oceani del mondo, tutti i paesi del mondo in cui hanno basi, per rappresaglia. L'obiettivo è ovvio: ridurre al minimo l'attacco sul territorio degli Stati Uniti ... Pertanto, l'attacco principale non è sulle portaerei e sui cacciatorpediniere, ma sulla tana degli animali ...
  2. lavoratore dell'acciaio 31 dicembre 2020 10: 03
    +4
    Ascolta i norvegesi, i polacchi, i cechi, ecc., Quindi sono tutti per "amicizia e chewing gum" con la Russia. Ma perché scelgono al potere russofobi aperti e nemici evidenti della Russia? Pertanto, se inizia, non dovresti dispiacerti per loro! Tale rispetto non è degno!
  3. Gatti Офлайн Gatti
    Gatti (Sergey) 31 dicembre 2020 12: 24
    +3
    USA Frames Norvegia

    A chi non si limitano a sostituire. strizzò l'occhio