Partner preoccupati: i russi stanno portando la corsa agli armamenti nello spazio


La Russia non ha molte basi militari straniere. Più precisamente, solo sette (cinque - nel vicino estero, due - nel lontano). Puoi persino elencarli. Due in Siria sono la base aerea di Khmeimim, dove è schierato il 555 ° gruppo aereo, e il 720 ° PMTO (centro logistico) della Marina di Tartus. Una in Abkhazia è la settima base militare (Gudauta, Sukhum). Uno in Ossezia meridionale: la quarta base militare (Tskhinval, Java). Una in Armenia è la 7a base militare (Gyumri, Yerevan). Una in Tagikistan è la 4a base militare (Dushanbe, Kurgan-Tyube) e la 102a base aerea in Kirghizistan (Kant). Ora, in base ad un accordo con il Governo del Sudan, è in corso la costruzione dell'ottava base, più precisamente la PMTO della Marina di Port Sudan. Sarà forse la più grande struttura militare al di fuori della Federazione Russa.


Per fare un confronto, gli Stati Uniti hanno più di mille di queste basi e sono sparse in tutto il mondo. Le basi militari fanno sul serio! Da non confondere con le truppe di mantenimento della pace. Perché le forze di pace della Federazione Russa risolvono i compiti di altre persone, ad esempio in Transnistria o il raggruppamento ora dispiegato in Nagorno-Karabakh (un territorio conteso tra Armenia e Azerbaigian), e le basi militari sono progettate per risolvere esclusivamente i compiti della Federazione Russa in questa regione. Un tentativo di chiudere una di queste basi (in particolare la base navale di Sebastopoli) senza il desiderio della Federazione Russa si è concluso per uno pseudo-stato con la perdita del territorio (sai, non racconterò questa storia). Diventò quindi scalpore la chiusura nel 2002 da parte di Putin della più antica base militare ancora sovietica di Cuba, più precisamente l'Electronic Intelligence Center di Lourdes (il governo cubano è ancora offeso da noi).

Informazioni: Il centro elettronico della radio di Lourdes è il principale centro di intelligence elettronica sovietico e quindi il più importante russo all'estero. Si trovava nel sobborgo meridionale di Lourdes, la capitale cubana, L'Avana. La costruzione iniziò nel 1962, commissionata nel 1967, e fu utilizzata come previsto fino al 2002. Questi erano i nostri occhi e le nostre orecchie in Nord America (Cuba era separata dal più vicino stato degli Stati Uniti - la Florida solo dallo stretto omonimo, largo 177 km). Il centro ha svolto un ruolo chiave nell'ottenere informazioni di intelligence durante la Guerra Fredda. L'apparecchiatura è stata aggiornata più volte. Le capacità del centro hanno permesso di intercettare i dati dai satelliti di comunicazione americani, i cavi di telecomunicazione terrestre, nonché i messaggi dal centro di controllo della missione americano della NASA nel vicino stato americano della Florida.

Perché Putin abbia chiuso la base, che nemmeno Gorbaciov ed Eltsin hanno osato chiudere, è una questione delicata solo per i critici molto analfabeti del Cremlino. La risposta è semplice: la base ha perso il suo scopo funzionale. Si è rivelato un piacere molto costoso. Un raggruppamento di satelliti spia a bassa orbita che, cambiandosi a vicenda, incombono costantemente sull'America, registrando e fotografando ogni passo dei nostri "partner e amici" giurati, sono molto più economici per il tesoro russo. Credimi, dallo spazio puoi scattare foto con una risoluzione di alta qualità, anche ciò che è scritto sullo schermo del tuo smartphone, per non parlare di oggetti più grandi. Sì, e lo spazio è un concetto condizionale, sei separato da esso da una distanza di un paio di centinaia di chilometri. Cuba a questo riguardo si è rivelata molto più lontana da una serie di oggetti di nostro interesse negli Stati Uniti.

Quindi non dovrebbe sorprendere che Putin stia spingendo la corsa agli armamenti nello spazio. Ho già scritto su questo in modo più dettagliato qui... Stiamo parlando di un segreto per il momento: un sistema missilistico anti-satellite aviotrasportato 14K168 "Burevestnik" voto popolare, sono solo omonimi, e il KRND ha ricevuto questo nome molto più tardi).

I "partner" sono preoccupati. I russi stanno tramando qualcosa


L'Occidente, naturalmente, non poteva non notare queste nostre attività. Credimi, seguono da vicino ogni nostro passo. Ecco cosa hanno scritto i loro principali serbatoi analitici su questo punteggio nei loro rapporti (sto citando letteralmente, la traduzione è automatizzata, quindi non esatto):

“A settembre 2018, un fotografo di aviazione ha notato qualcosa di interessante mentre osservava le attività presso il Flight Research Institute. Gromov a Zhukovsky, nella regione di Mosca, che a volte è chiamata "Russian Edwards Air Force Base". La sua attenzione è stata attratta dal caccia MiG-31BM con un grosso razzo neroappeso sotto la pancia. Sebbene questo particolare velivolo fosse stato visto prima, il razzo era nuovo. Le fotografie che ha pubblicato online hanno lasciato perplessi gli osservatori: il missile sembrava troppo grande per essere un missile aria-aria o aria-superficie. Sembra che fosse della misura giusta per un'arma anti-satellite.

Le fotografie evocano ricordi del progetto del sistema anti-satellite Kontakt dell'era sovietica, che includeva un velivolo MiG-31D e un missile Fakel design bureau equipaggiato con un veicolo da combattimento a distruzione cinetica. Kontakt era la risposta sovietica al veicolo americano in miniatura lanciato dall'aria, o ASM-135A, che distrusse il satellite americano nel settembre 1985 dopo essere stato sganciato da un caccia F-15. È stato riferito che i voli di prova del MiG-31D con un razzo sono stati effettuati tra la fine degli anni '1980 e l'inizio degli anni '1990, ma senza prendere di mira i satelliti.

Quindi, sembra che il nuovo progetto potrebbe benissimo essere la reincarnazione di Contact, come suggerito in molti articoli entro poche settimane dalla pubblicazione delle foto. Questa idea è stata supportata da almeno due dichiarazioni di funzionari russi. Nell'agosto 2009, il comandante in capo dell'aeronautica russa Alexander Zelin annunciò che il MiG-31 era stato modernizzato per svolgere le stesse missioni di difesa spaziale dell'epoca sovietica. Circa otto anni dopo, nel febbraio 2017, il comandante dello squadrone delle forze aerospaziali russe, Yevgeny Polyakov, disse al canale televisivo Zvezda del Ministero della Difesa russo che era in fase di sviluppo un nuovo missile per il MiG-31BM, "in grado di distruggere obiettivi nello spazio vicino".

Un'analisi delle fonti online russe disponibili al pubblico non lascia dubbi sul fatto che il MiG-31BM e il missile fanno parte di un più ampio progetto di sistema anti-satellite chiamato Burevestnik. Molto probabilmente, il missile non trasporterà un motore di distruzione cinetica come il suo predecessore in epoca sovietica, ma servirà come veicolo di lancio per piccoli satelliti intercettori che possono avvicinarsi ai satelliti nemici e disabilitarli ".

Come puoi vedere, i nostri nemici stanno osservando da vicino tutti i nostri movimenti, rintracciando tutte le pubblicazioni sulla stampa, non disdegnando nemmeno le dichiarazioni dei funzionari nel grado di comandante di squadriglia.

Ciò che è vero è vero. I nemici tremano!


Bisogna ammettere che il progetto Burevestnik non è mai stato discusso nei media controllati dallo stato o anche in pubblicazioni spaziali russe specializzate, ma i dettagli sul progetto sono gradualmente trapelati negli ultimi anni, principalmente attraverso documenti di gara e contratti disponibili al pubblico sul sito web degli appalti del governo russo. Secondo loro, possiamo dire che il progetto è iniziato il 1 settembre 2011 con un contratto governativo concesso al Design Bureau of Mechanical Engineering (NPK KBM), un produttore di armi con sede a Kolomna (a circa 100 km a sud-est di Mosca), che è molto probabile coordinatore generale del progetto. Alla fine dello stesso mese, NPK KBM ha firmato un contratto con l'Istituto centrale di ricerca di chimica e meccanica di Mosca (TsNIIHM), al quale, a sua volta, ha subappaltato il lavoro sui satelliti chiamati Burevestnik-M.

La fase successiva del progetto è iniziata il 1 ° dicembre 2015, quando NPK KBM ha ricevuto un altro contratto statale, in base al quale TsNIIHM ha successivamente eseguito lavori sui satelliti Burevestnik-KA-M. La differenza tra Burevestnik-M e Burevestnik-KA-M è sconosciuta, ma una presentazione PowerPoint (in russo) di un produttore russo di pannelli solari e batterie (PJSC Saturn), che in qualche modo è finita online a maggio 2019 anni, li ha chiaramente identificati come due diversi satelliti.

Da tutto ciò, i nostri nemici traggono la seguente conclusione:

La natura nascosta del progetto, così come il retroscena di alcuni degli appaltatori coinvolti, indicano fortemente che molto probabilmente si tratta di un sistema anti-satellite.

E non si sbagliavano, ne ho già scritto in precedenza, descrivendo il nostro nuovo sistema missilistico antisatellite aereo 14K168 "Burevestnik" basato sul MiG-31BM.

Inoltre, i nemici sospettano che la portata del progetto Burevestnik non sia limitata a un solo sistema anti-satellite. Presumono che il non distruttivo della tecnologia per disabilitare i satelliti coorbitali nemici spruzzando particelle fini vicino a loro, progettati per impedire il funzionamento dei sensori satellitari o causare altri danni, può anche essere utilizzato per nascondere i propri satelliti da potenziali intercettori anti-satellite nemici nell'ambito di un programma noto come Veil. Tuttavia, non hanno ancora prove convincenti che questo lavoro sia collegato al "Petrel".

Test spaziali


Ma hanno prove accurate che i russi sono avanzati abbastanza lontano nei loro sviluppi e hanno testato il loro nuovo sistema anti-satellite già in orbita stazionaria. Secondo loro, tra il 2013 e il 2019, la Russia ha lanciato sei misteriosi satelliti dal cosmodromo di Plesetsk, che hanno mostrato un comportamento simile in orbita e trasmesso segnali su frequenze radio identiche, indicando che condividono una piattaforma comune. Questi satelliti sono noti come Kosmos-2491, 2499, 2504, 2521, 2535, 2536 e 2543. Tutti sono stati lanciati come compagni di viaggio con altri carichi utili, i primi tre sul veicolo di lancio Rokot, ora disattivato, e successivamente la navicella Soyuz-2,1V (questo è il razzo più leggero della famiglia di veicoli di lancio Soyuz, senza attacchi di primo stadio e con motori NK-33 ereditati dal razzo lunare N-1 dell'era sovietica). Tutti tranne i primi hanno eseguito operazioni di rendezvous e rendezvous con altri oggetti lanciati come parte della stessa missione.

E tutto sarebbe niente, potrebbero essere attribuiti al progetto "Level", che è guidato dallo stesso TsNIIHM. I satelliti Nivelir sono destinati all'ispezione in orbita di altri satelliti, ma hanno almeno due caratteristiche di progettazione dei satelliti Burevestnik (batterie agli ioni di litio PJSC Saturn 4LI-20 e serbatoi carburante NIIMash MSKV84), ma poiché utilizzano bus comune, è difficile determinare quale satellite appartiene a quale programma. Se non per una circostanza che ha messo a dura prova i nostri "partner".

Mentre la maggior parte dei sei satelliti ha completato missioni paragonabili a quelle dei satelliti di ispezione statunitensi e cinesi, due esperimenti condotti durante quelle missioni sembrano non avere nulla a che fare con l'ispezione dichiarata. Nell'ottobre 2017, lo stesso Kosmos-2521 ha schierato un piccolo subatellite (Kosmos-2523), che ha immediatamente abbassato il perigeo di 100 chilometri e rimane fino ad ora inerte, non avvicinandosi mai più al suo "genitore". Il generale John Raymond, comandante della US Space Force, ha paragonato questi satelliti a bambole russe che nidificano, definendo il subatellite un "proiettile ad alta velocità". Forse Kosmos-2523 era un altro satellite top-secret di TsNIIHM, identificato come "Tension", il cui scopo è ancora poco chiaro ai nostri nemici.

Un altro evento misterioso si è verificato durante le missioni Kosmos 2535 e 2536, lanciate nel luglio 2019, insieme ad altri due satelliti (Kosmos 2537 e 2538), che sono probabilmente utilizzati per calibrare i radar terrestri. Circa due settimane dopo il lancio, Kosmos 2535 e 2536 hanno iniziato una lunga serie di collisioni ravvicinate che sono continuate fino all'inizio del 2020. Il primo di essi, all'inizio di agosto, è stato effettivamente segnalato dal Ministero della Difesa russo, che ha descritto questi due oggetti come un "satellite di ispezione" e un "satellite di registrazione". Secondo quanto riferito, hanno svolto una missione per studiare l'impatto dei "fattori spaziali artificiali e naturali" sui satelliti, nonché per testare le tecnologie per la protezione dei satelliti e il loro mantenimento in orbita.

Poi, a metà ottobre, gli oggetti contrassegnati con "Cosmos-2535" hanno cominciato ad apparire gradualmente nel catalogo degli oggetti spaziali mantenuto dal Comando strategico degli Stati Uniti. Sono stati registrati un totale di 24 oggetti di questo tipo. Il catalogo non indica quale satellite abbia creato questi detriti, ma l'analisi orbitale ne ha tracciato la maggior parte in una stretta collisione tra Kosmos-2535 e 2536 alla fine di settembre (il che significherebbe che i detriti potrebbero essere apparsi da qualsiasi satellite). Entrambi i satelliti hanno poi continuato a manovrare, il che significa che nessuno dei due era inabile.

Sulla base di ciò, gli analisti americani concludono che si è trattato di un test ASAT non riuscito o non è stato affatto un test ASAT. Tuttavia, sono possibili numerosi altri scenari, tra cui uno in cui i russi hanno deciso di testare una carica esplosiva senza distruggere i satelliti al fine di ridurre al minimo la quantità di detriti e non attirare indebita attenzione sulla missione. Ad esempio, potrebbe essere gettato in un contenitore e fatto esplodere a una distanza di sicurezza mentre uno o entrambi i satelliti stavano guardando l'evento. È anche possibile che uno o entrambi i satelliti avessero materiale protettivo per consentire loro di sopravvivere all'evento e persino sensori per rilevare possibili impatti, come molti dei satelliti target utilizzati nel progetto IS sovietico. Tuttavia, tali scenari non vanno oltre la missione specificata dalla parte russa, quindi, non sembra esserci nulla per avanzare pretese nei loro confronti.

Ma non è tutto!


Per quanto su larga scala possa sembrare il progetto Burevestnik ai nostri nemici, questo è solo uno dei numerosi progetti di difesa anti-satellite su cui la Russia sta attualmente lavorando. Il più avanzato di questi è il missile anti-satellite terrestre a decollo diretto Nudol sviluppato dal Novator Design Bureau, che si ritiene abbia completato almeno dieci voli di prova da Plesetsk dal 2014 senza colpire obiettivi nello spazio. L'ultimo di questi è avvenuto il 15 aprile 2020, provocando una risposta immediata da parte del generale del comando spaziale statunitense John Raymond, che lo vede come "un'ulteriore prova del sostegno ipocrita della Russia alle proposte di controllo degli armamenti spaziali volte a limitare le capacità degli Stati Uniti, mentre chiaramente mancano intenzioni di porre fine ai loro programmi per creare armi contro-spaziali ". Le prove raccolte di recente indicano che un altro razzo, forse più potente, potrebbe essere sviluppato per Nudol presso l'Istituto di ingegneria termica di Mosca.

Altri probabili sistemi di difesa anti-satellite in fase di sviluppo sono sistemi terrestri e aerei per sistemi ottici satellitari abbaglianti o abbaglianti (Kalina e Sokol-Echelon), nonché sistemi di guerra elettronica terrestre e spaziale (Tirada-2S ed Ekipazh). Nel novembre 2017, un ufficiale militare russo ha anche annunciato l'esistenza di un "complesso mobile anti-satellite" chiamato "Rudolph" di cui non si sa nulla. È probabile che un altro satellite in fase di sviluppo presso TsNIIHM, chiamato Numismat, trasporterà il radar di rumore a banda ultra larga difficile da rilevare per operazioni a distanza ravvicinata e potrebbe anche avere un ruolo correlato all'ASAT.

La coesistenza di diversi progetti ASAT indica che sono destinati a svolgere funzioni complementari, possibilmente mirando a diversi tipi di satelliti in diversi tipi di orbite. Allo stesso modo, negli anni '1980, l'Unione Sovietica ha lavorato su una varietà di sistemi anti-satellite, ciascuno con le proprie missioni chiaramente definite in vari possibili scenari di guerra. Il crollo dell'Unione Sovietica ha impedito a nessuno di loro di raggiungere lo status operativo, ma sembra che la Russia abbia di nuovo un programma stabile per sviluppare un'ampia gamma di contromisure statunitensi nello spazio, qualunque siano le sue motivazioni. Questi sono i risultati dei think tank americani.

Spero che sapere tutto questo salverà le teste calde in Occidente da azioni avventate e vedremo Star Wars solo nei film.
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Online gorenina91
    gorenina91 (Irina) 7 gennaio 2021 09: 32
    -3
    Il motivo per cui Putin ha chiuso la base, che nemmeno Gorbaciov ed Eltsin hanno osato chiudere, è una questione di riempimento solo per i critici molto analfabeti del Cremlino. La risposta è semplice: la base ha perso il suo scopo funzionale. Si è rivelato un piacere molto costoso. Un raggruppamento di satelliti spia a bassa orbita che, cambiandosi a vicenda, incombono costantemente sull'America, registrando e fotografando ogni passo dei nostri "partner e amici" giurati, sono molto più economici per il tesoro russo.

    - L'autore ama dedicarsi all '"archeologia politica" ... - Ma questa è un'occupazione assolutamente inutile ...
    - E chi ha "chiuso" il cosmodromo di Vostochny ??? -Quante volte è già stato saccheggiato ??? - Dove sono i soldi, Zin ... ??? - E dov'è lo spazio russo in generale ???
    - E qui si scopre anche che le roulotte con "oro russo" (denaro) dovevano essere spedite nella lontana Cuba ... - Ma che dire dei "pirati somali" ... - oh, voglio dire "pirati russi" ... - di nuovo. .. oh ... - oligarchi e funzionari russi ??? - A loro ... - Non gli piace affatto l '"oro gratis" o cosa ??? - E va bene se questi "soldi cubani" e fondi vanno direttamente alle banche estere ... - a "tutti i tipi di conti" ???
    - Cosa è "caduto" a Cuba oggi, poi ... e così via ... - Allora non puoi vederlo dai satelliti ... - Dov'è finito tutto ... - Che tipo di ... "Cuba" ...
  2. lavoratore dell'acciaio 7 gennaio 2021 11: 02
    -4
    Il motivo per cui Putin ha chiuso la base, che nemmeno Gorbaciov ed Eltsin hanno osato chiudere, è una questione di riempimento solo per i critici molto analfabeti del Cremlino.

    La base militare mostra la sfera di influenza dello Stato, prima di tutto! È come una bandiera sul territorio. Pertanto, gli Stati Uniti hanno 1000 di queste basi e solo i venditori ambulanti possono convertire tutto in denaro. Rinunciando alla base, Putin ha rinunciato alla sfera di influenza della Russia sul Sud America. Pertanto, Putin non è uno statista.

    che il progetto è iniziato il 1 settembre 2011

    budget per un importo di 11121358590,0 migliaia di rubli (paragrafo modificato il 7 giugno 2011 (il dollaro nel 2011 è stato fissato all'inizio di ottobre ed era pari a 32,6799 rubli)
    2021 - entrate: 18,8 trilioni di rubli (il tasso di cambio del dollaro e dell'euro nel 2020 - 61.82 rubli e 68.73 rubli)

    Conoscere tutto in confronto, confrontarsi con gli altri.

    Con questo approccio al lavoro e con un tale budget, tali progetti saranno progetti per altri 20 anni.

    La Russia ha di nuovo un programma sostenibile per sviluppare un'ampia gamma di contromisure statunitensi nello spazio

    La Russia ha 16 lanci spaziali nel 2020 e questo articolo è un PR di autorità incompetenti.
    1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
      Volkonsky (Lupo) 7 gennaio 2021 13: 04
      +5
      Signore, lei è bloccato a criticare il regime di Putin! Il testo è stato scritto sulla base dei materiali dei nostri nemici, considerano i nostri lanci e credono che abbiamo scatenato una corsa agli armamenti nello spazio.
      1. lavoratore dell'acciaio 7 gennaio 2021 14: 46
        -6
        E tu sei bloccato sulla protesta del regime di Putin! Abbiamo trovato qualcosa da lodare, anche se dai materiali dei nostri nemici. Dove abbiamo una F completa !! Quando accendi il cervello, i tuoi articoli sono molto più convincenti. O fai piacere ai fan o scrivi la verità così com'è.
        1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
          Volkonsky (Lupo) 7 gennaio 2021 18: 39
          +4
          Aspettando un preventivo adulatorio! Se non lo trovi, chiedi scusa!
        2. isofat Online isofat
          isofat (isofat) 7 gennaio 2021 19: 48
          +3
          Citazione: acciaio
          E tu sei bloccato sulla protesta del regime di Putin!

          in acciaio-maker, grazie a V.V. Putin, quella gente come te, non permette al Paese di governare. sorriso
          Dovresti prenderti una settimana di pausa dal sito, altrimenti sei completamente senza cinture. hi
          1. lavoratore dell'acciaio 8 gennaio 2021 09: 50
            -1
            Hai paura? Giusto! La mia mano non tremerà!
            1. Il commento è stato cancellato
  3. Alexander K_2 Офлайн Alexander K_2
    Alexander K_2 (Alexander K) 7 gennaio 2021 13: 40
    -5
    Bene, devi fare scorta di fionde, sparare pietre e palline dai cuscinetti nello spazio, abbattere i satelliti, "nemici tremanti"!
  4. Alexander K_2 Офлайн Alexander K_2
    Alexander K_2 (Alexander K) 7 gennaio 2021 13: 42
    -4
    Citazione: Alexander K_2
    Bene, devi fare scorta di fionde, sparare pietre e palline dai cuscinetti nello spazio, abbattere i satelliti, "nemici tremanti"!

    E anche per creare un ramo dell'esercito: "BULLET spazio-militare"!
  5. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 7 gennaio 2021 14: 45
    +1
    In realtà, a Cuba, non sarebbe male creare una base a tutti gli effetti di sottomarini nucleari russi. Sarà abbastanza.
    E per quanto riguarda lo spazio, forse la Russia si sta concentrando?
    1. Petr Vladimirovich (Peter) 7 gennaio 2021 16: 20
      +2
      Ricordo il film di Hollywood. La seconda guerra mondiale, nelle acque del Portogallo, è imballata da una nave di rifornimento. I grappoli di banane sono appesi, l'equipaggio non può passare o strisciare ...)))))
  6. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 7 gennaio 2021 18: 21
    +1
    Crap.

    Credimi, puoi scattare foto dallo spazio con una risoluzione di alta qualità anche ciò che è scritto sullo schermo del tuo smartphone ...

    L'autore l'ha appena inventato. Allora tutto è in qualche modo ... politicizzato

    Che tutti siano preoccupati per tutti è chiaro. Non c'è da stupirsi che le forze aerospaziali russe siano state fondate molto tempo fa e quelle dell'Amerovskie molto più tardi. Rallentano.
    Ma la NASA anche senza questo è riuscita a inviare rover su Marte e scattare foto di credito dall'Hubl. (ma non il ponte di Crimea, come fanno senza di esso?)

    Le armi elencate, anche se sono solo nelle parole di un funzionario poco conosciuto, sono un invito diretto a una corsa agli armamenti nello spazio. Secondo articoli sui siti web militari, tutti i paesi significativi hanno risposto ...

    I nemici tremano! - i russi stanno portando la corsa agli armamenti nello spazio

    Confessato ?? - e il Pentagono si sta piuttosto fregando le mani, il denaro stesso scorre nelle mani ...
  7. Il commento è stato cancellato
  8. Il commento è stato cancellato