L'attacco a Guam e il bombardamento di Taiwan: in Giappone sono stati nominati gli obiettivi dei voli di aerei russi e cinesi


Il 22 dicembre 2020, i bombardieri delle forze aeree di Russia e Cina hanno effettuato un volo congiunto, diretti dal Mar del Giappone allo Stretto di Tsushima, poi al Mar Cinese Orientale e allo Stretto di Miyako, dopodiché sono tornati alle loro basi aeree. Contro chi possono essere dirette le azioni congiunte di Mosca e Pechino e quali sono i possibili bersagli degli aerei da combattimento della Federazione Russa e della Cina, ha chiesto a Yahoo News Japan.


Al volo hanno partecipato bombardieri cinesi H-6 (due gruppi di due aerei) e russi Tu-95 (due aerei). L'edizione giapponese esprime l'opinione che i probabili obiettivi delle manovre potrebbero essere uno sciopero praticante su Guam, così come il bombardamento di Taiwan. Tuttavia, in questo volo, secondo una serie di esperti, la simulazione degli attacchi della Cina su obiettivi di terra a Taiwan non è stata eseguita perché un tale conflitto non soddisfa gli interessi della Russia e Mosca non ha bisogno di interferire in un tale sviluppo di eventi.

Quanto alla possibilità di praticare attacchi aerei su Guam, alcuni analisti, vista la portata dei missili dell'aereo coinvolto, definiscono impossibili tali attacchi da un corso che attraversa lo stretto di Miyako con accesso all'Oceano Pacifico. Nel complesso, tuttavia, l'aviazione cinese è in grado di colpire l'isola. Inoltre, la Russia si asterrebbe dal volare con tali potenziali obiettivi, poiché ciò potrebbe esacerbare le già difficili relazioni tra Mosca e Washington.

Lo scopo principale più probabile del volo era praticare l'interferenza con l'intervento degli Stati Uniti in caso di conflitto militare nella penisola coreana o intorno a Taiwan.

- considera Yahoo News Japan.
  • Foto usate: Alert5 / wikimedia.org
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 8 gennaio 2021 15: 05
    +4
    L'attacco a Guam e il bombardamento di Taiwan: in Giappone sono stati nominati gli obiettivi dei voli di aerei russi e cinesi

    Pura propaganda per aumentare il patriottismo, radunare forze anti-cinesi e anti-russe e, cosa più importante, una ragione per aumentare le spese militari e la creazione giapponese di armi nucleari.
    Se i B-52 statunitensi imitano un attacco nucleare contro la Federazione Russa dalla regione di Kharkov e le navi violano le acque territoriali della Federazione Russa, allora perché l'apparizione degli aerei e delle navi russe provoca ovunque un trambusto?
    Un attacco a Guam, Taiwan o qualsiasi altro vassallo degli Stati Uniti significherebbe una guerra nucleare.
    La strategia militare della Federazione Russa e della RPC, in contrasto con la strategia degli Stati Uniti, prevede solo un attacco nucleare di rappresaglia.
  2. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 8 gennaio 2021 15: 49
    +1
    Per il quale rispetto Yahoo News Japan, ti dirà come tagliare ...
  3. Ulisse Online Ulisse
    Ulisse (Alex) 8 gennaio 2021 23: 44
    +2
    Citazione: Petr Vladimirovich
    Per il quale rispetto Yahoo News Japan, ti dirà come tagliare ...

    Le uova sono già state tagliate ai giapponesi.
    E non hanno l'illusione che, se necessario, gli americani si torceranno il collo solo una volta. buono

    Nel 1987, gli Stati Uniti imposero una tassa del 100% sui produttori di chip giapponesi, accusandoli di cospirazione del cartello. Questo ha effettivamente chiuso la loro strada verso il mercato americano. Successivamente sono seguite restrizioni su altri manufatti giapponesi. Non molto tempo prima Stati Uniti, Francia, Germania, Giappone e Gran Bretagna hanno firmato l'accordo Plaza, secondo il quale il dollaro USA è stato svalutato rispetto allo yen giapponese. La combinazione di apprezzamento della valuta, dazi statunitensi e la conseguente crisi immobiliare ha praticamente annullato la crescita del PIL del Giappone e causato i cosiddetti decenni persi., periodo fino alla fine degli anni 2000, quando l'economia del Paese non si è sviluppata, raggiungendo però valori impressionanti.

    https://www.kommersant.ru/doc/4047539

    PS Il "miracolo economico" giapponese è stato strangolato proprio nel momento in cui ha cominciato a minacciare gli "interessi nazionali" degli Stati Uniti.

    L'unica cosa rimasta per i discendenti dei samurai era leggere delle mitiche incursioni a Taiwan e Guam.