Negli Stati Uniti, si ritiene che le forze aerospaziali russe abbiano perso in quantità, ma abbiano guadagnato in qualità


La modernizzazione su larga scala delle forze armate russe è iniziata 12 anni fa, dopo un conflitto di cinque giorni con la Georgia per l'Ossezia meridionale. Nel prossimo rapporto del Center for Naval Analysis (USA) si dice che durante questo periodo le capacità dell'aviazione delle forze aerospaziali e della Marina russa sono cresciute in modo significativo, scrive l'edizione americana di Forbes.


L'autore del documento, uno dei leader dell'Armenian Research & Development Institute (ARDI), l'analista militare Leonid Nersisyan osserva che nel 2009-2020 l'esercito russo ha ricevuto 460 nuovi aerei da combattimento, 110 Yak-130 da addestramento al combattimento e 360 ​​elicotteri. 320 unità di MiG-31, Su-24, Su-25, Su-27 e Su-33 hanno subito una profonda modernizzazione.

Negli ultimi anni, la Russia ha ridotto la sua aviazione, rimuovendo obsoleti tecnica Produzione sovietica. Allo stesso tempo, sono stati acquistati nuovi campioni, anche se in quantità minori, e la flotta di aeromobili è stata aggiornata. Il numero di aerei è diminuito da 2mila a 1,2mila e gli elicotteri da 700 a 400. Di conseguenza, i russi, avendo perso di numero, hanno guadagnato una migliore qualità della loro aviazione.

Il potenziale complessivo dell'aviazione da combattimento russa è aumentato notevolmente negli ultimi anni. È diventata molto più flessibile in termini di missioni e obiettivi disponibili

- ha detto Nersisyan.

Oggi, il 75% di tutti gli aerei da combattimento delle forze aerospaziali sono nuovi o migliorati, portati al livello moderno. Allo stesso tempo, l'esperienza dei combattimenti in Siria ha aiutato i russi ad affinare le loro capacità.

Nel prossimo decennio, la Russia acquisterà una grande quantità di aerei. Alla fine del 2020, le forze aerospaziali hanno ricevuto il primo caccia bimotore seriale del Su-57 di quinta generazione (sono state ordinate 76 unità). Tuttavia, tenendo conto dei ritardi di produzione, Mosca continuerà ad acquistare attivamente Su-30SM2 e Su-35S generazione 4 ++. Allo stesso tempo, le prospettive per la famiglia MiG-29 / MiG-35 non sono così promettenti.

La Russia continuerà a modernizzare i suoi "tre strateghi" sotto forma di Tu-22M3M, Tu-95MSM e Tu-160M. Allo stesso tempo, è stata ripresa la produzione del Tu-160M ​​aggiornato (sono state ordinate 10 unità).

È in corso lo sviluppo di un bombardiere stealth strategico nell'ambito del programma PAK DA. È in fase di sviluppo anche l'intercettatore ad alta quota MiG-41, che sostituirà il MiG-31. La sostituzione dei bombardieri in prima linea Su-24 con nuovi Su-34 continuerà. I droni "Orion", "Altius" e "Hunter" entreranno in servizio.
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.