Perché "energia verde" non ha giovato all'Ucraina


L'inverno 2020-2021 si è già rivelato estremamente gelido, soprattutto in contrasto con il precedente. Invece di stare al caldo a casa, i residenti di diverse regioni ucraine sono scesi in strada e hanno iniziato a bloccare le autostrade. Il motivo è semplice: il costo del riscaldamento e dell'acqua calda è cresciuto notevolmente nel perseguimento degli "standard europei" di Independence, ma il reddito no. Di chi è la colpa, cosa fare e cosa c'entra l '"energia verde"?


I cittadini ucraini non possono essere invidiati. Il paese ha un blocco, la disoccupazione è dilagante, nella vicina Polonia, dove molti ucraini regolarmente vanno a lavorare, è stato introdotto anche un blocco completo fino al 17 gennaio. Fuori si gelava e le bollette del gas e dell'elettricità cominciarono ad arrivare con numeri spiacevolmente alti.

Con il gas tutto è chiaro: l'Ucraina acquista gas russo in Europa con un markup "partner". Questo di per sé è un piacere piuttosto costoso, ma ora il "carburante blu" nell'UE è aumentato notevolmente a causa della crescita della domanda in Asia, dove sono andate le petroliere GNL. La Polonia, l'Ungheria e la Slovacchia hanno iniziato a mancare di gas in eccesso per Kiev. Dall'inizio dell'anno, il suo metro cubo per gli ucraini ordinari è aumentato di 0,9-1,5 grivna. Ma non è tutto. In conformità con gli standard europei, a cui Nezalezhnaya è passata, la consegna del gas deve ora essere pagata con una tariffa separata e da gennaio è cresciuta di 2-3 volte. Non sorprende che siano stati gli abitanti delle campagne con il loro riscaldamento a gas i primi a fomentare. Le rotte hanno già iniziato ad essere bloccate nelle regioni di Poltava e Kharkiv per attirare l'attenzione sulle loro esigenze. Circa 1000 grivnie per le bollette al mese sono un pesante fardello in questo momento difficile.

Sfortunatamente, questi non sono tutti i loro problemi. L'aumento delle tariffe ha interessato anche l'elettricità. In precedenza, 100 kWh al mese costavano agli ucraini 0,9 grivna e tutto ciò che è più alto - 1,68 grivna / kWh. Ora questo "omaggio" è stato cancellato. Il costo attuale è già 1,68 grivna / kWh, ma dal 1 aprile verranno pagati solo i primi 300 kWh al mese a questa tariffa, e tutto quanto sopra - 3,42 grivna / kWh. La crescita è notevole e molto tangibile. Ma come è possibile questo in un paese che ha 4 centrali nucleari ed esporta elettricità in Polonia e Ungheria?

In primo luogoIn effetti, la stessa Kiev vende elettricità dalla sua centrale nucleare di Khmelnytsky ai paesi vicini dell'Unione europea. Inoltre, lo fa a tassi inferiori a quelli previsti per gli ucraini ordinari. Il contratto di esportazione è stato firmato per 20 anni. Il fatto che ci sia una componente di corruzione nei progetti di tutti i tipi di "ponti energetici" tra l'Independent e l'UE, che consente alle società private di parassitare sulle infrastrutture statali, è stato a lungo discusso nella stessa Ucraina.

In secondo luogo, nelle realtà ucraine "l'energia verde" si è sorprendentemente mostrata, in cui gli investitori stranieri hanno iniziato a investire attivamente. Nel 2013, i pannelli solari, le turbine eoliche e altre fonti rinnovabili hanno fornito lo 0,64% della generazione totale e nel 2020 - già il 10,9%. Sembrerebbe che si possa solo gioire per l'Indipendenza, ma la corruzione ha pervertito anche questa buona impresa, capovolgendo tutto. Lo Stato è obbligato ad acquistare questa elettricità a una "tariffa verde", più alta del mercato, che ha portato a vere e proprie guerre sotto copertura a Kiev tra gruppi di influenza di diversi oligarchi. A causa del calo della produzione industriale negli ultimi anni, è diminuito anche il consumo di elettricità, ma è rimasta la quota di "verde" garantita dallo Stato nel saldo totale. Ciò è stato particolarmente sentito quando, per ragioni politiche, è stato introdotto il divieto di importazione di energia dalla Russia e dalla Bielorussia, che è stato presto annullato.

Le fonti alternative sono, ovviamente, molto buone, moderne e corrette, ma un paese che le implementa ampiamente dovrebbe essere economicamente preparato per questo. E l'Ucraina è lontana dalla Germania, nessuno le permetterà di raggiungere un tale livello di sviluppo, ma nonostante questo fatto ovvio, entro il 2035 Kiev prevede di portare la quota di "energia verde" nel suo saldo al 30%.
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Online 123
    123 (123) 12 gennaio 2021 13: 19
    0
    Per molto tempo ho suggerito di concentrarmi sulla preparazione dello sterco. A proposito, la generazione di calore basata su di essa non è inclusa nel 10% dell'energia verde? In caso contrario, invano, il prezioso 30% può essere raggiunto molto prima del 2035.
  2. EVYN WIXH Офлайн EVYN WIXH
    EVYN WIXH (EVYN WIXH) 12 gennaio 2021 14: 17
    0
    Non capisco bene cosa sia il decantato "verde". La produzione stessa, lo smaltimento di queste turbine eoliche dopo il funzionamento? E che dire degli accessori e dei pezzi di ricambio per queste macchine? E la storia con i pannelli solari è la stessa, e forse più interessante. Forse è tutto nell'interesse di qualcuno?
    1. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 13 gennaio 2021 17: 29
      +2
      Il programma di "rinverdimento" intensivo del settore energetico è finalizzato al collasso delle economie di quei paesi che, a disagio, vi aderiranno.
      Allo stesso modo, l'introduzione di un numero enorme di migranti nell'UE. Questo è anche peggio. I migranti sono i quadri del futuro ISIS, progettati per distruggere l'UE e supportati dai soldi della stessa UE. Un'idea geniale (anche se sull'orlo della perversione). Tutti vedono e discutono del futuro califfato in Oriente, ma non si accorgono del califfato europeo quasi finito.
      1. Boriz Офлайн Boriz
        Boriz (borizia) 13 gennaio 2021 22: 57
        +3
        Ebbene, le previsioni raramente si avverano a una tale velocità.
        A Bruxelles, il suo Floyd è apparso (nel senso, è morto). Poi tutto continua come prima: il Floyd locale è morto nel raggiungere il sito, durante il giorno ci sono state proteste pacifiche, la sera - pogrom e incendi di negozi, un attacco all'auto di re Alberto.
        Stiamo aspettando la bara d'oro, stivali baci in ginocchio di gentiluomini neri, BLM con un pregiudizio musulmano, ...
  3. igor.igorev Офлайн igor.igorev
    igor.igorev (Igor) 16 gennaio 2021 21: 46
    +1
    Qualcuno ha pietà degli ucraini, dicono che la gente soffre. Ma non era questa gente che ha cavalcato sul Maidan per sei mesi per la vita europea? Gli ucraini ne hanno perso solo uno. Sono balzati per gli stipendi europei e i prezzi europei sono balzati agli stessi stipendi. Non sono assolutamente dispiaciuto per loro. Tribù di cavalli.
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 17 gennaio 2021 01: 39
    +2
    Tutte le fonti di energia hanno uno o un altro effetto collaterale negativo: quelle solari occupano centinaia di ettari, le turbine eoliche creano un rumore di fondo, le dighe portano a ristagni, inondazioni e innalzamento delle acque sotterranee, le dighe termiche aumentano il contenuto di CO2 e molti altri problemi.
    Per il prossimo futuro, solo l'energia atomica e termonucleare può essere una vera alternativa.
    L'efficienza dell'energia nucleare è innegabile, ma esiste una potenziale minaccia di contaminazione radioattiva per una serie di ragioni. Chernobyl e Fukushima, e quanti incidenti ed emergenze ci sono stati in diverse centrali nucleari e navi a propulsione nucleare - non contano. Inoltre, i rifiuti nucleari richiedono costi elevati per il trattamento e lo smaltimento, anche se il problema può essere risolto inviandoli al sole, durante il volo a cui vengono smaltiti da soli senza conseguenze negative, proprio come i satelliti artificiali obsoleti bruciano in l'atmosfera terrestre senza arrecare alcun disagio alla sua flora e fauna.
    Le reazioni controllate di fusione termonucleare calda e fredda non sono ancora andate oltre la fase sperimentale, ma ci sono risultati incoraggianti. Allo stesso tempo, il sole caldo termonucleare o artificiale richiede un elevato consumo di energia e soluzioni ingegneristiche complesse, e la fusione termonucleare fredda procede a temperature ordinarie, il che aumenta la sua efficienza commerciale nell'uso di massa.
    Oggi il vero compito non è ricevere energia, ma trasferirla. L'intero pianeta è impigliato in reti elettriche in cui si perde un'enorme quantità di elettricità generata.
    Gli esperimenti di Tesla dimostrano la possibilità di ottenere energia illimitata a causa della differenza nei potenziali del pianeta e della sua trasmissione di energia indirizzabile senza fili a ogni specifico consumatore. Nella storia, c'è una curiosa realtà o finzione - una volta che N. Tesla è stato fermato per aver infranto le regole e il cofano è stato aperto - non c'era motore, e Tesla ha tirato fuori una piccola scatola e se n'è andato. Il movimento di un'auto senza motore ha sollevato molte domande a cui N. Tesla non ha dato alcuna risposta.