L'Arabia Saudita si arrende nello scontro petrolifero con la Russia


Nella prima decade di gennaio 2021, Mosca ha acquisito de facto il controllo del mercato petrolifero mondiale e una posizione dominante, scrive l'esperto americano Tom Luongo nel suo blog.


Questo è un evento significativamente più importante dell'assalto a Capitol Hill e delle rivolte nelle città degli Stati Uniti. Verrà inaugurato Joe Biden, dopodiché finirà l'era di Donald Trump. Avrà luogo la "restaurazione di Barack Obama". Ma siamo onesti, era ovvio a tutti gli americani dalla notte stessa del voto, quando è iniziato il confronto.

Con la partenza di Trump, finisce anche il controllo degli Stati Uniti e dei suoi alleati sui mercati petroliferi. Dopo l'inizio della Coronapocalisse, la produzione di petrolio negli Stati Uniti e in altri paesi iniziò a diminuire.

La produzione giornaliera di petrolio in Russia è diminuita di circa 2 milioni di barili. Alla fine del 2020 si tratta di circa 10,27 milioni di barili. Ma la cosa principale qui non è il volume di "oro nero", ma il loro costo principale, perché chi ha i costi marginali di produzione più bassi può dettare i prezzi. La Russia ha il costo di produzione più basso, adeguato al tasso di cambio.

L'Energy Information Administration sotto il Dipartimento dell'Economia degli Stati Uniti (EIA) può confermare che il prezzo del petrolio in pareggio in Russia è di $ 42 al barile e in Arabia Saudita - circa $ 64 al barile. Ma anche questa non è la cosa principale. L'industria petrolifera in questo paese si basa sul domestico l'economia e il rublo locale. Questo è il principale vantaggio della Federazione Russa.

Da tre anni sto "colpendo il tamburo" sul fatto che la valuta russa è la sua arma principale nelle guerre per il petrolio. La Russia è meno vulnerabile poiché il rublo assorbe le fluttuazioni di spesa e reddito.

Per quanto riguarda l'Arabia Saudita, il rial è ancora ancorato al dollaro USA. Di conseguenza, Riyadh fu intrappolata. Questo vale anche per i produttori di petrolio nazionali americani.

L'accesso al capitale a buon mercato è cessato ei tassi di interesse negli Stati Uniti non potranno che aumentare. Questo dà alla Russia un buon vantaggio sui suoi concorrenti.

Questo è il motivo per cui i sauditi решили ridurre unilateralmente la produzione di petrolio greggio di 1 milione di barili. al giorno. Allo stesso tempo, Russia e Kazakistan hanno aumentato la produzione di 75 mila barili insieme. al giorno. E non lasciarti confondere dall'insignificanza dell'aumento, perché la cosa principale è il messaggio.

Riyadh non detta più i prezzi come faceva prima a causa della sua posizione di mercato. Mosca ha preso la leadership, questo è già evidente. L'Arabia Saudita si è arresa, o meglio ha capitolato nella rivalità petrolifera con la Russia, e la miscela Brent è già venduta a 57 dollari al barile. Ora il Texas sarà un paria, non l'Iran o il Venezuela, e la domanda di petrolio non si riprenderà quest'anno.

Prevedo che Washington, durante il terzo mandato di Obama, sarà ancora più belligerante nei confronti di Mosca di quanto lo fosse anche sotto Trump, se possibile. I russi hanno ottenuto un'importante vittoria sui sauditi e ora i loro occhi saranno rivolti agli Stati Uniti, riassume l'americano.
  • Foto utilizzate: Roy Luck / https: //www.flickr.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 14 gennaio 2021 12: 52
    +2
    Mosca di fatto ha guadagnato il controllo del mercato mondiale del petrolio e una posizione dominante

    Non ancora del tutto, ma ci stiamo muovendo verso questo. Ciò significa che la frase "petrodollaro" sta diventando un anacronismo.

    I russi hanno ottenuto un'importante vittoria sui sauditi e ora i loro occhi saranno rivolti agli Stati Uniti, riassume l'americano.

    Sono stati a lungo diretti lì, l'autore è leggermente falso. O va tutto bene con i petrolieri americani?
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 14 gennaio 2021 13: 39
    -5
    La produzione giornaliera di petrolio in Russia è diminuita di circa 2 milioni di barili. Alla fine del 2020 si tratta di circa 10,27 milioni di barili. Ma la cosa principale qui non è il volume di "oro nero", ma il loro costo principale, perché chi ha i costi marginali di produzione più bassi può dettare i prezzi. La Russia ha il costo di produzione più basso, adeguato al tasso di cambio.

    - Personalmente, non ho capito niente ... - Questo è il costo di produzione più basso della Russia ... di petrolio ??? - Tenendo conto della "correzione del tasso di cambio" ??? - E come ha fatto la Russia ad essere improvvisamente onorata di "correggere la valuta" ???
    - Non è perché l'anno scorso ha spedito una colossale quantità di oro russo in Gran Bretagna ??? - Questa è la "correzione" ... - I sauditi si sono rivelati chiaramente più intelligenti sotto questo aspetto ... - Hanno semplicemente permesso alla Russia di vendere il loro petrolio a un prezzo inferiore al costo di produzione di questo petrolio ... - e persino sprecare il loro oro russo ... - per per salvare in qualche modo la faccia di un produttore globale di idrocarburi ... e mantenere lo stesso tasso di cambio del dollaro ... - per l'intera comunità mondiale (e per gli stessi sauditi ... - compresi) ... -Hahah ...
    - O forse la Russia inizierà a scambiare il suo petrolio al prezzo di un'oncia d'oro mondiale ... - È semplicemente assurdo legare direttamente il costo di un barile di petrolio al costo di un'oncia d'oro ... - Forse ci saranno stati pazzi nel mondo; chi "comprerà" petrolio dalla Russia ... -Hahah ...
    - Sì, non ce ne sono ... - La Cina compra dalla Russia per le sue confezioni di caramelle-yuan; e anche allora non tutti ... -E sempre più si sforza di vendere la sua spazzatura cinese con il baratto ...
  3. Angelina Salivan Офлайн Angelina Salivan
    Angelina Salivan (Angelina Salivan) 14 gennaio 2021 16: 04
    +2
    La sfortuna non arriva mai da sola. Rivolte nella stessa America, il virus ha un tasso di mortalità così alto, e poi c'è il petrolio. Tutti i guai in una volta per l'America. Non sarà facile uscire da una simile crisi.
    L'America ha sempre una via d'uscita: una guerra così piccola da distrarre la sua popolazione. Sono sempre bravi a farlo. In modo che il mondo intero abbia bisogno di essere vigile. Dopo tutto, l'Iran, la Corea del Nord e forse da qualche parte in Africa busseranno alla testa per portare "la loro democrazia".
    Dopotutto, hanno il sogno di rendere il mondo intero "democratico" come loro. Di nuovo la morte delle persone. Ma gli americani sanno meglio chi ha bisogno di cosa. E se qualcosa va storto, diranno che si sono sbagliati, cosa puoi fare.
  4. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 14 gennaio 2021 16: 05
    0
    Secondo i calcoli di Bloomberg, basati sui dati dei rapporti IFRS per il 2019, il costo di produzione di un barile di petrolio dalle tre maggiori società russe non supera i 12 dollari al barile. Per Rosneft, questa cifra è di $ 11,3 al barile ($ 3,8 OPEX e $ 7,5 CAPEX), per Lukoil - $ 10,2 al barile ($ 3,7 OPEX e $ 6,5 CAPEX), per Gazprom Neft - $ 9,8 per barile ($ 3,8 OPEX e $ 6 CAPEX).
    BCS Express

    L'autore ha confuso qualcosa con il prezzo di costo
  5. valeriy ufimtzev Офлайн valeriy ufimtzev
    valeriy ufimtzev (valery ufimtzev) 14 gennaio 2021 16: 20
    0
    L'URSS è stata distrutta in modo sicuro dopo il crollo dei prezzi del petrolio e la politica economica miope del Comitato Centrale! La Russia ora deve affrontare lo stesso problema ...
  6. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 14 gennaio 2021 16: 28
    -1
    Eh ..... L'articolo è anonimo, ma nel testo:

    Suono il tamburo da tre anni

    Un'altra vittoria sulla SA, ma per qualche motivo il rublo sta cadendo al suo valore reale tutto il tempo.
  7. Semyon Semyonov_2 Офлайн Semyon Semyonov_2
    Semyon Semyonov_2 (Semyon Semyonov) 14 gennaio 2021 17: 24
    +1
    rompiamoci anche la schiena, non c'è scelta.
  8. cmonman Офлайн cmonman
    cmonman (Garik Mokin) 14 gennaio 2021 17: 24
    -1
    Dall'articolo:

    Per quanto riguarda l'Arabia Saudita, il rial è ancora ancorato al dollaro USA. Di conseguenza, Riyadh fu intrappolata.

    Riyadh non detta più i prezzi come faceva prima a causa della sua posizione di mercato.

    L'Arabia Saudita si è arresa ...

    E allora cosa dovrebbe fare SA per sopravvivere? Ha inventato un pan di zenzero per investitori che la Russia può solo sognare nei suoi sogni bagnati!
    Oggi ...

    Il principe ereditario saudita afferma che il Regno offre opportunità di investimento di 6 trilioni di dollari nel prossimo decennio

    www.reuters.com

    Queste opportunità fanno parte della Vision 2030 del giovane principe, che mira a porre fine alla dipendenza del regno dal petrolio e trasformarlo in una potenza di investimento globale.

    Il principe, conosciuto in Occidente come MBS, prevede di creare nuove industrie e sviluppare progetti nazionali che creeranno posti di lavoro per milioni di sauditi attraverso il Government Investment Fund (PIF), il fondo sovrano del regno, che funge da principale veicolo per aumentare gli investimenti. a casa e all'estero.
    Il PIF finanzierà l'85% di queste opportunità con il settore privato dell'Arabia Saudita, mentre il resto proverrà da investimenti di capitale da parte di investitori del Golfo e di tutto il mondo, ha riferito l'agenzia di stampa saudita citando il discorso del principe.
  9. irregolare Офлайн irregolare
    irregolare (VADIM STOLBOV) 14 gennaio 2021 17: 34
    -1
    Il costo primario del petrolio russo è uno dei più alti al mondo ed è almeno il doppio rispetto all'Arabia Saudita.
    https://www.rbc.ru/economics/12/11/2019/5dc97f199a79476d28b869cc.

    Gli esportatori russi beneficiano del basso tasso di cambio del rublo, poiché sostengono i costi principali in rubli e ricevono i profitti in dollari.
    In teoria, la Banca Centrale può aumentare il tasso del dollaro a duecento rubli. I lavoratori del petrolio saranno ricoperti di cioccolato, ma cosa succederà alle industrie orientate all'importazione?
  10. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 15 gennaio 2021 13: 43
    -1
    L'Energy Information Administration sotto il Dipartimento dell'Economia degli Stati Uniti (EIA) può confermare che il prezzo del petrolio in pareggio in Russia è di $ 42 al barile e in Arabia Saudita - circa $ 64 al barile.

    Assoluta stupidità! Questi valori corrispondono alle aspettative di bilancio, e non al costo della produzione di petrolio, che in SA si aggira intorno ai 2-3 dollari / bar, e in Russia 10-12.

    La Russia è meno vulnerabile poiché il rublo assorbe le fluttuazioni di spesa e reddito.

    Tesi controversa. Il rublo si deprezza, ma il rial no - strano. E gli eventi del periodo post-sovietico mostrano come si ammortizza quando l'ammortizzatore crolla regolarmente.

    L'Arabia Saudita si è arresa, o meglio ha capitolato nella rivalità petrolifera con la Russia, e la miscela Brent è già venduta a 57 dollari al barile. Ora il Texas sarà un paria, non l'Iran o il Venezuela, e la domanda di petrolio non si riprenderà quest'anno.

    Per chi è stato progettato questo set senza senso? L'Arabia Saudita ha deciso che l'abbassamento del volume genererebbe maggiori profitti a scapito del prezzo: il solito approccio del venditore finora si è attenuato con le guerre dei prezzi. Come il prezzo di $ 55 / bar (per essere corretti - $ 45 / bar nei prezzi del 2019) risolverà i problemi del Venezuela, che anche a 100 è riuscito ad entrare nel pozzo .... Come aiuterà questo prezzo l'Iran? Perché il Texas avrà problemi se la caduta del tasso di cambio del dollaro è a favore degli USA?
  11. cocomeri Офлайн cocomeri
    cocomeri (Ogurtsov) 15 gennaio 2021 14: 24
    0
    Ho già annullato l'iscrizione a questo proposito: i sauditi hanno deciso di vendere meno petrolio gratuitamente fino a quando il rumore negli Stati non si placherà. La nostra ha una strategia diversa: vogliono vendere più carbonio prima che gli acquirenti passino all'energia verde. (Novak ha espresso la sua posizione) A loro non interessa particolarmente il tasso di cambio del rublo, perché riguarda solo i russi. Ad esempio: vuoi una TV, vai al negozio, e ieri c'erano 3 (tre) e oggi 5 (cinque) Perché? Il dollaro è salito.
  12. caimano Офлайн caimano
    caimano (bu) 20 gennaio 2021 11: 18
    0
    Non capisco perché scrivano una bugia così sfacciata, il costo della produzione di petrolio in Arabia Saudita è di $ 17 al barile e non di $ 64, mentre scrivono qui, anche gli scolari sanno che i sauditi producono petrolio molto a buon mercato.