Perché sotto Biden, Nord Stream 2 avrà la possibilità di essere lanciato


Gli ultimi giorni di presidenza del presidente Donald Trump sono stati particolarmente cupi per il gasdotto russo Nord Stream 2. Ne è nata un'altra società di ingegneria, la danese Ramboll, e la prospettiva di cadere sotto le sanzioni americane si profilava di fronte all'assicurazione svizzera Zurich Insurance Group, su cui Gazprom conta. Tuttavia, l'arrivo del democratico Joe Biden alla Casa Bianca getta un barlume di speranza per questo progetto problematico. Quale potrebbe essere la ragione di ciò?


Nicholas Burns, che ha agito come consigliere di Joe Biden durante l'ultima campagna presidenziale, ha suggerito al suo capo di sospendere temporaneamente le sanzioni contro le aziende europee coinvolte nel progetto energetico, in cambio avrebbero dovuto sospendere la costruzione stessa. Il consorzio Nord Stream 2 AG ha reagito immediatamente e ha annunciato la decisione di rallentare temporaneamente la costruzione della restante sezione del gasdotto. Tutti e tre i partiti stanno aspettando l'ingresso del presidente eletto Biden nei poteri ufficiali nella speranza di cambiare l'approccio degli Stati Uniti al Nord Stream 2. Ma quanto sono giustificate tali speranze?

Da una parteJoe Biden è solo il "frontman" del Partito Democratico, e decisioni così importanti vengono prese per consenso delle élite al potere. E c'è un consenso: sia i Democratici che i Repubblicani che hanno battuto si oppongono al gas russo in Europa per promuovere più attivamente il GNL americano sul mercato energetico dell'UE. Le sanzioni contro Nord Stream 2 e Turkish Stream sono già state enunciate nel budget della difesa e nessuno cambierà le scarpe così velocemente al volo. Un gesto del genere di Joe Biden non può che essere un segno di rispetto per la Germania, con la quale gli Stati Uniti intendono ripristinare i rapporti che si sono gravemente deteriorati sotto Trump. Forse tutto sarà limitato a questo scorrimento, ma economico politica Washington andrà per inerzia da sola.

D'altronde, va tenuto presente che negli Stati Uniti sono salite al potere forze completamente diverse rispetto ai quattro anni precedenti. Se l '"imperiale" Donald Trump ha schiacciato sia i concorrenti che gli alleati per rendere "di nuovo grande l'America", allora i "globalisti" che sono personificati dal Partito Democratico hanno interessi completamente diversi. Furono i "globalisti", rappresentanti delle multinazionali e dei gruppi finanziari e industriali, che, dopo il crollo dell'URSS e la trasformazione degli Stati Uniti in un "egemone" sovrano del pianeta, iniziarono a spostare la produzione in altri paesi dove il loro costo è inferiore. Fu sotto di loro che si formò un'intera "cintura arrugginita" dagli Stati Uniti, dove dopo la chiusura delle fabbriche i bianchi americani non hanno più un posto dove lavorare. Ciò è dovuto alle loro politiche economiche, i soliti lavoratori ordinari e i "rednecks" nel 2016 hanno votato per Trump, che ha promesso di riportare l'industria negli Stati Uniti.

Dove sono finite queste produzioni? Generalmente si crede che in Cina e nel sud-est asiatico, e questo è così, ma non è tutta la verità. Le banche di investimento e gli hedge fund americani hanno investito attivamente e con grande piacere nelle industrie dei paesi europei avanzati, principalmente Germania e Gran Bretagna. Diamo alcuni numeri. La famosa azienda tedesca Siemens è solo il 6,9% di proprietà della famiglia Siemens e il 26% di investitori tedeschi, ma il 21% è americano, l'11% è britannico, l'8% è francese e l'8% è svizzero. Anche l'azienda automobilistica tedesca Daimler AG è detenuta al 21% dal capitale americano. E così via, questo elenco può essere continuato per molto tempo.

Il grande business americano è stato molto attivo nell'investire in società tedesche e in altre società europee. Per i "globalisti" non è così importante dove si trova la produzione, negli Stati Uniti o in Germania, l'importante è che il capitale investito porti denaro. Pertanto, non sarebbe del tutto corretto affermare che il presidente Joe Biden ha davvero bisogno di rendere l'industria tedesca meno competitiva rispetto a quella americana. È possibile che sotto i Democratici si trovi ancora un certo compromesso tra Washington e Berlino.

Gazprom dovrà completare da sola la costruzione del gasdotto, per il quale essa e la sua flotta saranno soggette a sanzioni. La Germania riceverà Nord Stream 2, ma opererà solo a metà della sua capacità come fonte di carburante di riserva in caso di problemi con il GTS ucraino. In cambio, Berlino dovrà aumentare la quantità di GNL statunitense acquistato dagli Stati Uniti.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
    Volkonsky (Lupo) 16 gennaio 2021 13: 33
    +1
    Seryoga, beh, ho scritto sciocchezze! Come può Biden influenzare le sanzioni contro l'SP-2 se sono adottate dalla legge del Congresso degli Stati Uniti e non sono regolate da decreti presidenziali ?! Abbiamo bisogno di una nuova legge del Congresso, che annulli l'adozione del 1 gennaio 2021, e su questo punto c'è un consenso completo: tutti gli elefanti e gli asini sono per le sanzioni, anche al Senato con 81 voti contro 13 hanno superato il veto di Trump sul bilancio della difesa del 2021, dove queste sanzioni sono state enunciate. Il caso con l'SP-2 è spazzatura! Il secondo blooper con investimenti americani negli affari tedeschi. Gli investimenti non devono essere confusi con gli investimenti in titoli! Non sono la stessa cosa! Queste sono cose completamente opposte! Siemens e Daimler sono blue chip in borsa, le loro azioni sono negoziate in borsa, a patto che la redditività si adatti a loro, gli acquirenti le acquistano, ma non appena i loro prodotti diventano non competitivi sui mercati esteri a causa delle costose materie prime (gas!) e tutti i loro proprietari li sbatteranno via al primo nix (subacqueo ribassista). Questo è l'ABC! Impara il materiale! Niente di personale, per ragioni di obiettività. Senza offesa, sì.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 17 gennaio 2021 06: 44
      -1
      Citazione: Volkonsky
      Seryoga, beh, ho scritto sciocchezze! Come può Biden influenzare le sanzioni contro l'SP-2 se sono approvate dalla legge del Congresso degli Stati Uniti e non sono regolate da decreti presidenziali ?!

      E quale partito controlla ora il Congresso?

      Il secondo blooper con investimenti americani negli affari tedeschi. Gli investimenti non devono essere confusi con gli investimenti in titoli! Non sono la stessa cosa!

      Per gli errori, scegli le espressioni. Ho scritto quello che ho scritto e non ci sono errori in questo.

      Questo è l'ABC! Impara il materiale! Niente di personale, per ragioni di obiettività. Senza offesa, sì.

      Senza offesa? Collega, se sei un professionista così onnisciente, impara a scrivere da solo senza essere eccessivamente ispirato dai testi degli altri, eh? Tu stesso sai di chi.
      Per il bene dell'oggettività. Eh? E non prendermi in giro, non abbiamo una tale differenza di età. Non mi sono iscritto ai tuoi giovani Padawan.

      Il caso con l'SP-2 è spazzatura!

      L'hai letto anche da qualcuno? Mi chiedo chi ce l'abbia.
      1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
        Volkonsky (Lupo) 17 gennaio 2021 12: 45
        +1
        E quale partito controlla ora il Congresso?

        Non mettere il carro davanti al cavallo! Biden non è al comando del gruppo "asino", ma è lei al comando. In generale, è un burattino nelle mani degli asini globalisti, e su questo tema hanno un consenso con il partito degli "elefanti": dobbiamo uccidere la Federazione Russa, quindi lo fanno. È solo che gli "elefanti" inumidiscono i loro interessi egoistici privati, e gli "asini" dai loro interessi globali. Non ci rende le cose più facili. Quindi concludiamo che il caso per SP-2 è spazzatura! L'ho letto da solo - https://topcor.ru/18142-severnyj-potok-2-samaja-krupnaja-neudacha-rossi-za-poslednie-gody.html. Quella risposta andrà bene?
        Per quanto riguarda gli investimenti e gli investimenti in titoli, e qual è la differenza qui, non ho sentito una risposta. L'investitore non investe in azioni, ma in produzione, e questo denaro non può essere facilmente estratto in caso di calo della capitalizzazione della società, che non si può dire dei detentori di partecipazioni: scapperanno al minimo nix. Ho posto fine a questo, non c'è bisogno di rispondere. Non ti commenterò più.
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 17 gennaio 2021 16: 36
          0
          Citazione: Volkonsky
          Quindi concludiamo che il caso per SP-2 è spazzatura! L'ho letto da solo - https://topcor.ru/18142-severnyj-potok-2-samaja-krupnaja-neudacha-rossi-za-poslednie-gody.html. Quella risposta andrà bene?

          https://topcor.ru/18055-ssha-sdelali-rabotu-severnogo-potoka-2-nevozmozhnoj.html
          https://topcor.ru/18125-akademik-cherskij-budet-dostraivat-severnyj-potok-2-pod-pricelom-korablej-nato.html
          https://topcor.ru/17761-gazprom-popal-v-tupik-s-severnym-potokom-2.html
          https://topcor.ru/17662-gazprom-smozhet-prolozhit-lish-25-kilometra-severnogo-potoka-2.html

          Per quanto riguarda gli investimenti e gli investimenti in titoli, e qual è la differenza qui, non ho sentito una risposta. L'investitore non investe in azioni, ma nella produzione

          Investimento (investimento inglese) - collocamento di capitale allo scopo di realizzare un profitto. L'investimento è parte integrante dell'economia moderna. Investimenti - contanti, titoli, altri beni, inclusi diritti di proprietà, altri diritti che hanno un valore monetario, investiti in oggetti di attività imprenditoriale e (o) altre attività al fine di ottenere profitti e (o) ottenere un altro effetto utile.
          Totale: il concetto di investimento è più ampio dell'investimento nella produzione. Puoi investire in una start-up, titoli, ecc.

          Non mettere il carro davanti al cavallo! Biden non è al comando del gruppo "asino", ma è lei al comando. In generale, è un burattino nelle mani degli asini globalisti, e su questo tema hanno un consenso con il partito degli "elefanti": dobbiamo uccidere la Federazione Russa, quindi lo fanno. È solo che gli "elefanti" si inumidiscono dai loro interessi egoistici privati, e gli "asini" dai loro interessi globali.

          Cita me stesso

          Da un lato, Joe Biden è solo il "frontman" del Partito Democratico, e decisioni così importanti vengono prese per consenso delle élite al potere. E c'è un consenso: sia i Democratici che i Repubblicani che hanno battuto si oppongono al gas russo in Europa per promuovere più attivamente il GNL americano sul mercato energetico dell'UE. Le sanzioni contro Nord Stream 2 e Turkish Stream sono già state enunciate nel bilancio della difesa e nessuno cambierà le scarpe così velocemente al volo. Un simile gesto di Joe Biden non può che essere un segno di rispetto per la Germania, con la quale gli Stati Uniti intendono ripristinare i rapporti che si sono gravemente deteriorati sotto Trump. Forse tutto si limiterà a questo litigio e la politica economica di Washington andrà per inerzia come al solito.

          Non è necessario tirare fuori un paragrafo separato dal contesto generale, dove inizialmente sono stati considerati approcci diversi al problema e affrontarlo con moralismo.

          Ho posto fine a questo, non c'è bisogno di rispondere. Non ti commenterò più.

          Eravamo d'accordo, reciprocamente.
          1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
            Volkonsky (Lupo) 17 gennaio 2021 19: 00
            +1
            Sergey, ti ho chiesto di non rispondere e di porre fine a tutto questo. A me, ad essere onesto, dimostrare qualcosa a qualcuno. Come sai, qui non pagano. Ho scritto il mio primo commento (di cui già mi pento) solo per affermare la verità. Ho scritto in "tu" per un buon atteggiamento nei tuoi confronti (quando cambio in "tu", sai - questo è un brutto sintomo), quindi ho scelto un tono un po 'scherzoso, che è stato interpretato da te come arroganza. Che spreco!

            Ora in sostanza. Tutte le lamentele erano contro il testo, non l'autore. Qual era il nome del testo? "Perché, sotto Biden, Nord Stream 2 avrà la possibilità di essere lanciato." Ho spiegato perché questo non è possibile. Perché Biden stesso, anche con tutto il suo desiderio di accontentare la signora Merkel, non ha l'autorità per farlo. Ahimè e ah per noi e la signora Merkel! Le sanzioni sono formalizzate come una legge del Congresso e possono essere revocate solo da un'altra legge del Congresso, e non per decreto presidenziale. E al Congresso degli Stati Uniti c'è pieno consenso su questo tema, se per questo per la prima volta entrambe le camere (sia inferiori che superiori) hanno superato il veto di Trump su questo disegno di legge. E i membri del Congresso e dei senatori non cambieranno idea, anche se Biden e Frau Merkel si inginocchiano davanti a loro. Perché dovrei portare altri tuoi testi su questo argomento, dove ti contraddichi in questo testo, non ho commentato quei tuoi testi, ho commentato questo, il che significa che non ho avuto lamentele su quei testi. Hai chiesto da dove ho preso la conclusione che SP-2 è un haplyk, ho dato il mio testo. Non chiederei, non porterei. E non ho estratto nessun paragrafo dal contesto. Ho contestato l'idea stessa alla base del titolo.

            Investimento (investimento inglese) - collocamento di capitale allo scopo di realizzare un profitto. L'investimento è parte integrante dell'economia moderna. Investimenti - contanti, titoli, altri beni, inclusi diritti di proprietà, altri diritti che hanno un valore monetario, investiti in oggetti di attività imprenditoriale e (o) altre attività al fine di ottenere profitti e (o) ottenere un altro effetto utile.

            Totale: il concetto di investimento è più ampio dell'investimento nella produzione. Puoi investire in una start-up, titoli, ecc.

            Ora, per quanto riguarda gli investimenti. Rileggi di nuovo quello che hai scritto. Il primo paragrafo contraddice il secondo. Gli investimenti possono essere considerati investimenti sotto forma di contanti, titoli, ecc. proprietà con valore monetario nominale nell'attività di qualcun altro a scopo di lucro. Nell'attività, e non in azioni (titoli) di questa attività, che sono emesse dall'emittente per aumentare la propria capitalizzazione e aumentare il capitale circolante. Gli investimenti in titoli non sono investimenti; sono un'opportunità per l'investitore di guadagnare denaro. Se la società è redditizia (o mostra rapporti redditizi), le sue azioni aumentano di prezzo, il che porta profitto ai loro proprietari. Se l'impresa non è redditizia (e questo è esattamente il destino che attende Siemens e Daimler quando il prezzo delle materie prime sale), allora la sua capitalizzazione e le azioni diminuiscono, il che porta alla fuga dei loro proprietari da loro (nessuno aspetta che le azioni scendano a zero!). Questo è possibile solo perché le azioni sono solo un analogo del denaro (moneta legale), denaro congelato in titoli (il denaro stesso non genera reddito, ma lo fa, investito in azioni), puoi tirarli fuori dalle azioni vendendoli. E come ottenere i soldi se investiti nella produzione? Non c'è modo! Solo attraverso la riorganizzazione. Questa è la differenza fondamentale tra investitori e banchieri di investimento e fondi di rischio.
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 16 gennaio 2021 20: 57
    -1
    dopo il crollo dell'URSS e la trasformazione degli Stati Uniti in un "egemone" sovrano del pianeta, hanno iniziato a ritirare la produzione in altri paesi, dove il loro costo è inferiore. Fu sotto di loro che si formò un'intera "cintura arrugginita" dagli Stati Uniti, dove dopo la chiusura delle fabbriche i bianchi americani non hanno più un posto dove lavorare.

    - Beh, è ​​tutto così ...

    Dove sono finite queste produzioni? Generalmente si crede che in Cina e nel sud-est asiatico, e questo è così, ma non è tutta la verità. Le banche di investimento e gli hedge fund americani hanno investito attivamente e con grande piacere nelle industrie dei paesi europei avanzati, principalmente Germania e Gran Bretagna. Diamo alcuni numeri. La famosa azienda tedesca Siemens è solo per il 6,9% di proprietà della famiglia Siemens e per il 26% da investitori tedeschi, ma il 21% è americano, l'11% è britannico, l'8% è francese e l'8% è svizzero.

    - Bene ???
    - E allora ??? - Da questo per gli americani bianchi c'erano meta funzionanti, o cosa ???
    - Cosa è cambiato per i normali lavoratori americani dal fatto che gli Stati Uniti hanno "spostato l'industria" dalla Cina e dal Sudest asiatico all'Europa industriale. ???
    - Trump è un perdente - niente è bruciato ... - E il suo cambiamento ... - è semplicemente naturale ...
    - Ma il capitale di investimento finanziario americano investito in Europa darà ai democratici americani l'opportunità di prosperare oggi ... - E l'Europa (specialmente la Germania) ... - tornerà a diventare "come la seta" (come era sotto Obama) e adempirà nuovamente la volontà degli Stati Uniti in tutto ...
    - Quindi il destino del Nord Stream-2 ... - rimarrà un "tubo unidirezionale" ... - E la Russia dovrà affrontare tali problemi con questo "SP-2" che non sembrerà un po '...
    - In generale ... - oggi la Russia dovrebbe avere seriamente paura ... - per timore che gli americani superino di gran lunga il nostro mediocre Gazprom russo ... - e dispieghino i loro affari su questi tubi russi già pronti ... - questo sarà solo una vera catastrofe nazionale ... - Nessun pugnale, yars e zirconi aiuteranno qui ...
    - Sembra solo ridicolo a prima vista ... - ma nella vita reale ... è del tutto possibile ...
    - Il potente Cosmo russo è stato "avvelenato" (nessuno sa chi) ... - E ora è assolutamente senza speranza e debole ... - E chi avrebbe potuto crederci prima ...
  3. Stop per Sevpotok, qui Silsib 2 deve essere allevato! E lascia che l'Europa faccia tintinnare i denti!