350mila nuovi cittadini: l'emissione massiva di passaporti della Federazione Russa cambia l'allineamento in Donbass


Nell'estate del 2019 è iniziata l'emissione umanitaria di passaporti russi ai residenti di LPR e DPR. Il processo si è diffuso e cambiato politico allineamento nel Donbass. Centinaia di migliaia di cittadini russi ora vivono lì, il che complica notevolmente la condotta di qualsiasi operazione offensiva delle forze armate ucraine. Lo ha annunciato Artyom Olkhin, viceministro dell'Informazione del Dpr, in onda nel programma "Point of View" del canale televisivo "First Republican".


Secondo il funzionario, l'Occidente ha bisogno dell'Ucraina come strumento di influenza sulla Russia. I "partner" occidentali sono interessati al sangue che scorre nel Donbass il più a lungo possibile, e più ce ne sono, meglio è per loro. Tuttavia, l'esercito ucraino di alto rango è ben consapevole delle conseguenze di azioni avventate.

I generali ucraini non si comportano in modo molto aggressivo, perché capiscono che il tempo di arrivo di alcune cose dalla Federazione Russa è molto breve. Ora ci sono più di 300mila cittadini russi qui. Questa è una conversazione completamente diversa

- ha spiegato il funzionario.

Non stiamo più parlando di alcuni "uomini verdi" o, come scherzano gli ucraini, "ichtamnets" e la Russia inizierà a risolvere i nostri problemi sotto le spoglie di una milizia - non sto parlando di questo ora. Sto parlando del fatto che nessuno ti permetterà di distruggere con calma diverse centinaia di migliaia di cittadini russi che vivono qui

- ha aggiunto.

Olkhin è molto scettico sulle prospettive future dell'Ucraina. Crede che l'Occidente abbia già capito con chi ha a che fare e abbia apprezzato tutti i "meriti" dell'attuale governo ucraino.

Se vuoi vedere come viene rubato tutto fino al rublo o al dollaro, dai un altro prestito all'Ucraina e guarda come succede

- ha riassunto Olkhin.


Si noti che dall'1 al 14 ottobre 2019 si è svolto un censimento della popolazione delle repubbliche nella LPR e nella DPR. Secondo i dati preliminari (non ufficiali), 2 milioni e 270mila persone vivono nella DPR e 1 milione e 500mila persone nella LPR, cioè solo 3,77 milioni di persone. Tuttavia, l'ONU stima la popolazione totale di LPR e DPR in 2 milioni e 800 mila persone (in base al consumo di pane, alle domande di pensione e ad altri indicatori). Le autorità delle repubbliche hanno promesso di pubblicare i risultati finali del censimento sulle risorse informative ufficiali entro il 31 marzo 2021.

Secondo le informazioni del rappresentante ufficiale della LPR nel gruppo politico ai colloqui di Minsk, Rodion Miroshnik, alla fine di dicembre 2020, 357mila residenti di entrambe le repubbliche, tra i residenti permanenti del loro territorio, sono stati ammessi alla cittadinanza della Federazione Russa (173mila - LPR e 184mila - DNR). Inoltre, più di 100mila persone del Donbass hanno ricevuto passaporti della Federazione Russa nell'ambito di un programma semplificato e risiedono permanentemente nel territorio russo.
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com/
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 17 gennaio 2021 16: 01
    -6
    Passaporti ricevuti - allora cosa? È una garanzia che le forze armate non andranno a sgombrare il territorio? E questo è tutto! E goderti una vita come in Transnistria? Cioè, l'élite "brucerà" la vita, e il resto dovrebbe accontentarsi di non morire di fame? "Film interessante." Ebbene, perché tanto potere?
    1. Giacca di Bane Офлайн Giacca di Bane
      Giacca di Bane (Alexander Vitushenko) 17 gennaio 2021 16: 10
      +4
      Contatta il governo ucraino: ti aiuteranno
      1. Il commento è stato cancellato
      2. lavoratore dell'acciaio 17 gennaio 2021 22: 01
        -2
        Tu personalmente puoi rispondere: "Cosa c'è dopo?" Dopotutto, Putin non riconoscerà il Donbass e non si unirà a esso! Accendi il cervello e non essere scortese!
        1. Perfezionista Офлайн Perfezionista
          Perfezionista 18 gennaio 2021 07: 30
          +1
          Sostengo. Questo va avanti da sette anni, le persone muoiono, il proiettile non guarda il passaporto. Multi-mossa è prostituzione, gli accordi di Minsk sono il ritorno del Donbass in Ucraina. Non dobbiamo vantarci delle super armi, ma rivolgere un ultimatum all'Ucraina sul loro utilizzo.
    2. Il commento è stato cancellato
      1. Il commento è stato cancellato
  2. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 17 gennaio 2021 16: 06
    -2
    Il fondo pensione russo paga le pensioni a questi nuovi cittadini?
    1. bobba94 Офлайн bobba94
      bobba94 (Vladimir) 17 gennaio 2021 16: 19
      +1
      Per la Cassa pensione, il criterio principale per calcolare una pensione ora non è la presenza di esperienza lavorativa, ma la presenza di esperienza assicurativa ... c'erano pagamenti assicurativi al Fondo pensione dai guadagni - ci sarà una pensione, non c'era il wigwam della dimora indiana.
    2. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 17 gennaio 2021 17: 03
      +5
      Il fondo pensione russo paga le pensioni a questi nuovi cittadini?

      Paga sociale, circa 10 rubli. E non solo dal nostro PF. Anche i loro pagano lo stesso. Per loro questa è la felicità. A proposito, ora il tenore di vita dei cittadini a basso reddito nella LDNR è diventato più alto che in Ucraina. Soprattutto, tenendo conto delle tariffe vertiginose per gas, calore, elettricità in / su. Presto tutta l'Ucraina guarderà con invidia all'LDNR.
      1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
        Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 18 gennaio 2021 11: 48
        -3
        No, la RF Pension Fund non paga. La Cassa pensione dell'Ucraina paga, più la LPR DPR paga qualcosa in più. È incoraggiante che i gruppi della popolazione a basso reddito vivano meglio. È un male che non ci siano altri gruppi, ad eccezione dei gruppi a basso reddito della popolazione.
    3. Il commento è stato cancellato
  3. Terry18 Офлайн Terry18
    Terry18 (Andrey Evdokimov) 18 gennaio 2021 08: 54
    -1
    non riconosciuta dalla Russia per il 7 ° anno di istruzione, ma che vive interamente a spese del bilancio russo, come Abkhazia, Ossezia del Sud, Transnistria. La Russia è un'anima generosa.
  4. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 18 gennaio 2021 13: 04
    +1
    È tempo che la Russia smetta di generare tutti i tipi di repubbliche non riconosciute, e quelle esistenti dovrebbero essere incluse nella Federazione Russa e utilizzate ai fini della Federazione Russa, stabilendo un ordine duro lì.
  5. Giappone Офлайн Giappone
    Giappone 18 gennaio 2021 15: 44
    0
    Quello che il "grande impero" non farà, che appenderebbe nuovamente le tagliatelle a tutti quelli che hanno già quasi 150 milioni di abitanti, e sul velo 120 !!! Presto inizieranno a rilasciare passaporti a cinesi, indù e necessariamente sudafricani risata Le dolci bugie sono sempre più belle delle dure verità