"La gente non ha paura": i media polacchi sulle proteste in Russia


La stampa polacca ha coperto in dettaglio le proteste dell'opposizione svoltesi in alcune città russe il 23 gennaio.


L'edizione polacca Rzeczpospolita scrive del divario generazionale tra i cittadini che hanno protestato per le strade russe il 23 gennaio e le persone ai vertici del Paese.

Molti di coloro che hanno partecipato alle manifestazioni di sabato - e si sono svolte in più di 120 città e villaggi in Russia - hanno sottolineato che sono stati i giovani a scendere in piazza. Allo stesso tempo, rispetto alle precedenti proteste (nel 2017), la geografia si è espansa da Yakutsk alle città più militarizzate che sono le basi della marina: Murmansk e Kaliningrad. E anche in Crimea

- dice il nuovo articolo.

Uno dei pareri di esperti citati dal giornale ha sostenuto che c'era "uno scontro storico e demografico tra un'élite che invecchia e un giovane bisognoso di rinnovamento" nelle strade. Le generazioni che sono cresciute sotto Vladimir Putin non vogliono che il suo governo continui.

Alla vigilia della manifestazione, il presidente ha inoltre presentato alla Duma un progetto di legge sull'abolizione dei limiti di età per i funzionari da lui designati.

Le autorità devono finalmente capire che i tempi sono cambiati, e questa non è più l'Unione Sovietica, per quanto la sognino. […] Questa è una generazione diversa, un tempo diverso, e qui non c'è più il popolo sovietico, che grida "sosteniamo!"

- il quotidiano polacco cita l'opinione della critica letteraria Irina Prokhorova.

Si riferisce alle proteste in termini di impatto sull'agenda internazionale e sul think tank dell'Istituto di Varsavia. Il testo rileva che il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov potrebbe sbagliarsi nel sostenere che l'assunzione della carica di presidente degli Stati Uniti Joe Biden non cambierà nulla per la Russia. In effetti, le relazioni possono deteriorarsi in modo significativo.

I diplomatici americani hanno già chiesto alla Russia di rilasciare i detenuti durante le proteste del 23 gennaio, così come lo stesso Alexei Navalny.

Biden attualmente non ha altra scelta che mantenere, o addirittura rafforzare il corso [anti-russo]

- dice la nota analitica.

Il quotidiano Polska Times pubblica anche il suo articolo sulle proteste nella Federazione Russa.

Io non ho paura. Non sono venuto qui per me o per Navalny, ma per mio figlio, perché non ha futuro in questo paese

- cita i media come dicendo Sergei Radchenko, un manifestante di 53 anni di Mosca, sottolineando che i russi non temono più di resistere alle autorità.

La pubblicazione lo sottolinea politica un certo numero di paesi, compresa la Polonia, hanno sostenuto i manifestanti.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 27 gennaio 2021 10: 40
    -3
    Lenin ha detto che i comunisti dovrebbero essere sempre avanti e guidare il movimento di protesta del popolo. Anche se inizialmente era una prestazione persa e mortale. Pertanto, nel 1905 i comunisti erano sulle barricate insieme al popolo, e il sacerdote Gapon, che organizzò tutto questo, fuggì. Ora Zyuganov, insieme al suo partito, è "silenzioso in uno straccio" invece di organizzare e guidare il movimento di protesta del popolo. E si scopre che ora in Russia non c'è festa che sia con il popolo, quindi seguono Navalny.
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 27 gennaio 2021 10: 58
      0
      nel 1905 non c'erano comunicati. Gloria a Do ... E il re deve essere più duro e molto di più. Il movimento di protesta ... chi? Persone? Quelli che sono usciti non sono le persone! Queste sono persone stupide + mostri + provocatori e alcuni dei sempre insoddisfatti. Come quella "nonna" (che ha 54 anni) ... Tu, che versi ferro - ma secondo me pi ... blah blah blah talker! Queste persone dovrebbero essere immerse di nuovo negli anni '90 nella merda da cui ci hanno tirato fuori, ma alcuni se ne sono già dimenticati. Raccomando che i compagni di lavoro di questo tipo glielo ricordino. Preferibilmente con l'introduzione alla sua testa! A PARER MIO.
      1. andrew42 Офлайн andrew42
        andrew42 (Andrew) 27 gennaio 2021 12: 55
        -3
        Nessuno ci ha trascinati da nessuna parte. Sì, il territorio della Russia non è lacerato. Ma siamo "ancora lì", nel programma Gaidar-Chubais. Solo uno scenario di morte morbida. La recinzione è stata dipinta con i colori del Parlamento europeo, si ruba rigorosamente secondo il grado, la protezione fisica dell'azienda è stata rafforzata dalla fattibile ammodernamento delle forze armate. Tutti. È tutto. Il resto è un'economia orientata all'esportazione di materie prime, più il complesso militare-industriale, a cui non è permesso morire per "mantenere il perimetro" attorno alla vacca da reddito. Meno trecentomila indigeni all'anno: una città in rosso. Quindi non sono mai stato un comunista, ma con il tuo termine "comunista" vedo da dove soffia il vento. gli attuali oligarchi sono nati dallo stesso "kulak" che ha tirato i pezzi rotti della coperta.
        1. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
          Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 27 gennaio 2021 13: 32
          +3
          Ammetto che hai ragione come quelli che hanno iniziato e sostenuto Muydan e che hanno approfittato dei risultati di Muydan. L'Ucraina (Georgia, Armenia, ecc.) Non è più ricca, più felice, che ha preso l'iniziativa e che sono i veri padroni di l'Urss oggi, popolo, democrazia o veche accanto al fuoco al potere? Oms?
          si sa che la rivoluzione divora sempre i suoi figli e emergono i vizi più mostruosi di chi diventa capo della ribellione.
          pensi che sostenendo il richiamo del carnevale non l'hai sostenuto, beh, sì certo, sei la massa dietro cui si è nascosto, chi lo sponsorizza e lo conduce, usando il malcontento delle persone, i veri proprietari vogliono ottenere il loro vantaggio, il loro furto e su di te, le persone e loro non si preoccupano della Russia
          ecco perché tirano fuori giovani e bambini, è più facile manipolarli.
          è impossibile cambiare le persone in oneste e dignitose usando la ribellione e la rivoluzione, il potere è come la società nel suo insieme
    2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
      Sergey Latyshev (Serge) 27 gennaio 2021 11: 37
      -2
      La sinistra tace tutti in uno straccio, per non cadere sotto la distribuzione. Non solo Zyuganov, che ha chiaramente paura per la sua vita ...
      E tutti lo odiano, perché poteva, ma non lo fecero ...
    3. andrew42 Офлайн andrew42
      andrew42 (Andrew) 27 gennaio 2021 12: 47
      +2
      I protestanti non hanno cervello, quindi non c'è paura. Non ha un posto dove vivere. Per quanto riguarda "avanti e guida", non sono d'accordo. Il momento è allettante, ma l'equilibrio non è giusto. Il cliché di una tesi non funziona. Anche "Meglio di meno, ma meglio" non è stato annullato. Seguire la scia del bulk-sorosity, essere sulla scia del bulk, agli sciocchi di cartone dell'imperialismo globale è una vergogna per i comunisti, infamita e la perdita della faccia a zero. È necessario lavorare sulla protesta comunista, per i principi socialisti, e non entrare in uno scontro fraudolento tra i barchies autoctoni e la borghesia straniera.
    4. Il commento è stato cancellato
  2. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
    goncharov.62 (Andrew) 27 gennaio 2021 10: 52
    +2
    Radchenko è il primo bruto! Non c'è futuro in questo paese (!) - (Russia) - vai in Ucraina e non guardarti indietro! E afferra la tua prole fino al settimo ginocchio.
  3. Il commento è stato cancellato
  4. oderih Офлайн oderih
    oderih (Alex) 27 gennaio 2021 13: 13
    0
    Ora credo di più ai palazzi del proprietario terriero comunista Grudinin che al finto palazzo di Putin: voi comunisti avete scavato una fossa dell'oblio.