Ucraina: la "favola europea" volge al termine


Bruxelles si è impegnata a riscrivere completamente l'accordo di associazione Ucraina-UE, entrato in vigore nel 2017, quest'anno. Tali piani sono stati chiaramente delineati nell'ottobre dello scorso anno, in particolare, dal capo del Consiglio d'Europa Charles Michel e dal capo della Commissione europea Ursula von der Leyen. Lo hanno informato il presidente della "nezalezhnaya" Volodymyr Zelensky in una lettera completamente ufficiale.


Cosa promette a Kiev il cambiamento delle “regole del gioco”, ideato dai suoi partner occidentali? Ci sono davvero nuovi passi nel "favoloso futuro europeo" di cui le autorità ucraine trasmettono dal 2014? O qualcosa di radicalmente diverso? Proviamo a capirlo.

Compra già qualcosa!


In effetti, il rifiuto di firmare questo stesso Accordo è costato a Viktor Yanukovich la presidenza nel 2014 e i resti della sovranità statale dell'Ucraina. A causa sua, è stato organizzato l '"Euromaidan", è scoppiata una guerra civile, molte persone sono state uccise - a Kiev, Odessa, Donbass e non solo lì. Fanatici aderenti all '"integrazione europea" questo trattato, che originariamente era una completa alternativa all'espansione della cooperazione con la Russia e i paesi della CSI, è stato presentato come un incredibile "passo avanti" nel tanto agognato "mondo civilizzato". Fu dichiarato una sorta di "panacea" in grado di curare tutti i numerosi mali e infermità della "nezalezhnaya", principalmente sociale e economico, risolvi tutti i suoi problemi. “Quando entriamo in Europa, è tutto! Nella borsa!" loro hanno detto. Immediatamente, fiumi di latte scorreranno negli argini gelatinosi, sui rami degli alberi fioriranno banconote fresche da 500 euro invece che sulle foglie, e le "maledizioni moscovite" scoppieranno di bruciante invidia per l'abbondanza ucraina. Il fatto che molti residenti del paese credessero sinceramente in tali assurdità la dice lunga sulle loro capacità mentali ...

Scherzi a parte, l'aspettativa era che l'Europa aprisse i suoi mercati sia per i beni e le materie prime ucraine sia per la forza lavoro locale. Ebbene, e, naturalmente, lei stessa non risparmierà alcuno sforzo per organizzare la vita nella sua ritrovata "sorella minore". E lì, vedete, l'adesione all'UE arriverà in tempo - e poi verrà il paradiso in terra. Cosa è successo in realtà? Non si parla di "ingresso dell'Ucraina in Europa" e non può avvenire almeno durante la vita delle prossime generazioni. E ad essere onesti, mai affatto. Tali dichiarazioni sono già state fatte più di una volta e non due: da Bruxelles, Berlino, Parigi. Non c'è niente per nutrire i tuoi mendicanti! Kiev continuerà sicuramente a doversi spazzare via nel "corridoio" europeo, assumendosi sempre più nuovi obblighi nei confronti dei "padroni bianchi", ma senza ottenere alcun diritto. L'Europa invece è entrata in quella “no profit” ... Come posso dirla in modo più decente? Diciamo solo, al massimo.

Ci scusiamo per le associazioni ambigue, ma sono più appropriate nel caso dell'Accordo di associazione. Diverse strutture internazionali, comprese quelle europee, hanno a lungo dettato tutto al governo fantoccio di Kiev: dai testi delle nuove leggi, ai nomi dei pubblici ministeri e dei giudici, all'entità delle tariffe dei servizi per la popolazione. Fino a un certo momento questo è stato in qualche modo compensato, anche se non troppo generoso, ma più o meno regolare in forma di prestiti e tranche di "aiuti finanziari". Tuttavia, nell'autunno di quest'anno, il capo della diplomazia dell'UE, Josep Borel, ha lanciato le parole in faccia a Vladimir Zelensky: "L'Unione europea non è un bancomat!" Quanto al commercio ... La situazione qui non è nemmeno vicina alle brillanti prospettive che sognavano gli "integratori europei". Tutte le esportazioni ucraine sono guidate dalla spietata Bruxelles in quote, che non sono così insignificanti, ma semplicemente beffardamente scarse. I "signori bianchi" proteggono molto attentamente il loro mercato ei propri produttori. Di conseguenza, i fornitori ucraini scelgono i volumi loro consentiti (e ammontano a non più del 3%, più spesso meno, della produzione totale nel paese) nel primo mese dell'anno. Ciò vale principalmente per i prodotti agricoli: pollo, malto, miele, cereali, succhi di frutta e altri. Anche i limiti dei metallurgisti che vendono prodotti laminati, profilati e fili nell'UE si stanno rapidamente esaurendo.

Non è nemmeno possibile sognare di portare sul mercato europeo alcuni prodotti più complessi da “non in vendita” (ad esempio, ciò che si produce sui resti di imprese dell'industria metalmeccanica). Non corrispondono nemmeno strettamente ai severi requisiti stabiliti nei regolamenti tecnici del Vecchio Mondo. Lo stesso vale per molti rami del settore agricolo: l'agnello, il manzo e il maiale ucraini sono "banditi" dall'UE. D'altra parte, i fornitori locali dal momento della firma dell'accordo hanno riempito carne "non in contanti" degli stessi suini in volumi tali (e assolutamente esenti da dazio) che i produttori locali calcolano solo le perdite. Il grasso è stato lasciato cadere ...

La morsa "verde" si estenderà fino alla morte


È un dato di fatto, è proprio per rivedere questa posizione umiliante e non redditizia per l'Ucraina che chi è al potere ha già più volte cercato di convincere i "partner" che l'accordo dovrebbe essere leggermente corretto. Almeno - nella direzione di aumentare le quote. I più audaci hanno anche provato a parlare di una sorta di "esenzione dal visto industriale" ... Dopo la prossima riunione del Comitato di associazione Ucraina-UE, il capo del ministero degli Esteri del "nezalezhnoy" Dmitry Kuleba, ricordo, minacciato "approfondimento dell'integrazione settoriale nell'economia digitale, energia" e qualcosa che poi c'è ancora. Fu allora, tra l'altro, che si sentì per la prima volta che Kiev era “pronta a partecipare al raggiungimento degli obiettivi del“ green deal ”da parte dell'Europa.

È interessante notare che i lugubri "statisti" dell'Ucraina non hanno davvero capito che, in realtà, stavano firmando una condanna a morte per il paese e la sua economia ?! Ci sono tutte le ragioni per credere che l'imminente cambiamento dei termini dell'accordo sarà legato principalmente al "Green Deal europeo" (Green Deal). In una delle recenti pubblicazioni ho scritto che questo "patto" astuto sarà usato dall'Occidente, prima di tutto, per rapinare i paesi del "terzo mondo" e distruggere le loro economie. Bene, usando l'esempio dell'Ucraina, possiamo considerare questo meccanismo in dettaglio. Il colpo più grosso per i suoi esportatori, senza dubbio, sarà la prevista "carbon tax" dell'UE, con la quale intendono lottare contro le merci prodotte utilizzando "sporco". tecnologiadannoso per l'ambiente. Secondo varie stime, questa innovazione comporterà perdite per i produttori stranieri che tentano di commerciare sui mercati europei, che vanno dal 20% al 40% dei loro profitti. Ad esempio, secondo gli esperti della società internazionale Boston Consulting Group (BCG), una simile "tassa sul carbonio" potrebbe essere di 30 dollari per tonnellata di emissioni di CO2. Questo è, ovviamente, molto brutto notizie per tutti, ma per il "no profit" è un disastro.

Il fatto è che l'industria locale (metallurgica, chimica e altro) è al livello dell '"età della pietra" anche rispetto alle imprese della Turchia o, per esempio, dell'India, anch'esse poco preoccupate per la salvaguardia dell'ambiente. Il dazio, che l'UE addebiterà sui suoi prodotti, non solo toglierà tutti i profitti, ma diventerà un ostacolo, poiché qualsiasi esportazione ucraina sarà assolutamente non competitiva sul mercato europeo. Lo stesso, per inciso, si applica a molti altri beni che stanno cercando di fornire dal "non export" all'occidente. Anche il cibo è noto per essere prodotto con il consumo di elettricità. E le centrali termiche ucraine, per gli standard dei burocrati europei, sono solo creature viventi dell'inferno. E che senso ha aumentare le quote per certi beni (anche se ipotizziamo che Kiev possa estorcerlo da Bruxelles), se nessuno compra questi beni a causa dei loro prezzi frenetici, "liquidati" dalla "carbon tax" al limite?

In linea di principio, non si tratta di ammodernamento della produzione industriale, dei trasporti e delle infrastrutture energetiche in Ucraina. Per tutto questo, lo "stato", che sta gettando somme colossali in una guerra con il proprio popolo e "portando l'esercito agli standard della NATO" semplicemente non ha e non può avere soldi. E gli europei, ovviamente, non li concederanno, nemmeno sotto forma di prestiti alle condizioni più predatorie. Perché dovrebbero supportare potenziali concorrenti? Non c'è dubbio che sui 100 miliardi di euro che Bruxelles intende stanziare per la "decarbonizzazione" e, in particolare, per sostenere le economie dei paesi che subiscono perdite nel processo, l'Ucraina non riceverà nemmeno un centesimo di euro rotto. Finora, i "partner", come per una presa in giro, promettono a Kiev "di iniziare il processo di valutazione della conformità dei prodotti ucraini agli standard dell'UE". I risultati di tale valutazione, che di regola erano negativi prima dell'inizio della "follia verde", sono ora più che prevedibili.

È abbastanza ovvio che l'Occidente continuerà a perseguire la strada verso la completa e definitiva deindustrializzazione dell'Ucraina, trasformandola nella propria appendice agraria e di materie prime. Inoltre, era impigliato in debiti, con i quali non poteva ripagare nemmeno per un millennio. In Europa, infatti, si prevede di abbandonare al più presto la coltivazione di tali colture tecniche necessarie per l'economia "verde". Non intendono riempire i propri campi con erbicidi e impoverirli con colture geneticamente modificate. Inoltre, nelle vicinanze c'è la “nezalezhnaya”, che negli ultimi anni si è già trasformata in un banco di prova per esperimenti agricoli del più cattivo senso. Gli agricoltori locali sono passati quasi completamente al mais, alla colza e al girasole, colture che, seminate anno dopo anno nelle stesse aree, rendono la terra completamente sterile. A breve termine, non sarà lasciata alcuna scelta: l'ecologia ucraina, seguendo l'economia, sarà sacrificata senza pietà a quella europea.

Ebbene, su questo punto, i residenti di "nezalezhnaya" hanno un detto meraviglioso - sugli occhi che hanno visto ciò che hanno comprato e ora possono godersi il risultato finché, scusatemi, non vengono fuori. Acquistato in sangue e vite umane, l'accordo di associazione con l'UE si adatta perfettamente a questa definizione. Resta solo da consigliare di valutare oggettivamente cosa sta succedendo nell'Ucraina "europea" a coloro che sono pronti a comprare "amicizia" con l'Occidente in Bielorussia e la nostra Patria allo stesso prezzo.
30 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 27 gennaio 2021 10: 24
    -2
    Quello che sta succedendo con l'Ucraina - se lo meritano. Un'altra brutta cosa. Dovremo scavare comunque questa merda. Per una ragione, ci sono persone russe lì e sono vicino ai nostri confini. Ma questo sarà dopo Putin.
    1. Vladimir Vanyushkin Офлайн Vladimir Vanyushkin
      Vladimir Vanyushkin (Vladimir Vanyushkin) 27 gennaio 2021 12: 00
      + 14
      perché, dopo Putin, non vedo un solo leader mondiale che possa "risolverlo", soprattutto perché, prima di tutto, non dovrebbero esserci cambiamenti territoriali, ma lo sradicamento della coscienza nazista dalle teste degli ucraini colpiti da questa malattia mentale, e ce ne sono molti e il lavoro è pesante.
      1. Boriz Офлайн Boriz
        Boriz (borizia) 27 gennaio 2021 13: 25
        + 20
        Non c'è bisogno di sradicare nulla. Ciò causerà:
        in primo luogo il rifiuto,
        in secondo luogo, la totale fiducia che i maledetti invasori devono loro. Compreso, dovrebbero
        nutrire, costruire tutto per loro, ecc. E piangeranno per il mondo intero, ciò che i moscoviti sono i malvagi oppressori.
        Torniamo alla stessa cosa da cui siamo partiti.
        E dobbiamo promuovere una leadership più o meno sana, come Medvedchuk. In precedenza, era impossibile farlo, l'umore della popolazione non era lo stesso. Lasciamo che procedano alla federalizzazione, soprattutto perché sia ​​Biden che Nuland hanno insistito su questo in quel momento.
        E per far capire che nessuno li aspetta tutti a braccia aperte nella Federazione Russa.
        Non accettare tutti e solo quando sei pronto. Quando le leggi contro la lingua russa furono cancellate, fu stabilito lo status neutrale dell'Ucraina. E accetta solo quelli di cui abbiamo veramente bisogno. È immediatamente possibile (e necessario) accettare la LPNR, possibilmente insieme al resto delle regioni di Donetsk e Lugansk.
        Tutto il resto deve capire che nessuno in Russia li attende con particolare impazienza. Entrare in Russia è un grande onore che deve essere guadagnato.
        E nessun programma di ripresa industriale su larga scala. Il denaro è necessario in Russia. E i non fratelli devono passare attraverso un processo di rieducazione quando il frigorifero batte la TV.
        E niente Ucraina. Distretto Federale Sudoccidentale. Come parte delle regioni di Donetsk, Lugansk, Zaporozhye, Kherson, Nikolaev, Odessa. Non appena la popolazione dei territori è pronta.
        E non c'è bisogno di accettare l'Ucraina centrale e, il cielo non voglia, occidentale.
        In realtà, dobbiamo prendere la vecchia mappa dell'inizio del 1918, dove c'è l'UPR, la Repubblica popolare di Odessa e la Repubblica popolare di Donetsk-Krivoy Rog. Questa mappa rifletteva davvero l'umore e la mentalità della popolazione. Da allora poco è cambiato.
        1. DimonZ Офлайн DimonZ
          DimonZ (DimonZ) 31 gennaio 2021 11: 47
          +1
          è necessario promuovere una leadership più o meno sana, come Medvedchuk

          Leggi da Rostislav Ishchenko - chi è Medvedchuk, per cosa sta combattendo, e così via ... Suppongo che tu non voglia "promuoverlo" da nessuna parte.
          Puoi leggere, ad esempio, qui: https://ukraina.ru/opinion/20191205/1025923778.html
          E anche sui "tre popoli non fraterni" - per una migliore comprensione della situazione generale: http://alternatio.org/articles/item/70354-
          1. Boriz Офлайн Boriz
            Boriz (borizia) 31 gennaio 2021 12: 07
            +1
            1. Verità dell'alfabeto.
            2. Nessuno prende sul serio Ischenko da molto tempo.
            3. E tu, oltre a Medvedchuk, puoi nominare un vero candidato per oggi?
            Medvedchuk è solo uno strumento del primo stadio. Leggi attentamente la lotta per il potere in URSS prima del 1939. Su come i recenti alleati situazionali si sono alternati andando nel seminterrato delle esecuzioni.
    2. annoiato Офлайн annoiato
      annoiato 28 gennaio 2021 07: 41
      +3
      Perché dobbiamo rastrellare questo? Sono totalmente contrario. E non ci sono russi lì. Ci sono solo scimmie con la cresta lì per molto tempo. Non rastrelleremo nulla. È anche vantaggioso per noi avere di nuovo il Wild Field. Quindi lo popoleremo con i russi
      1. Bulanov Офлайн Bulanov
        Bulanov (Vladimir) 28 gennaio 2021 09: 15
        +4
        Ho ancora bisogno di tempo per popolare. Là, gli inglesi stanno già acquistando terreni e guidando pioli sotto le basi militari. Non appena il livello dell'oceano si alza, calpesteranno tutto in Ucraina. Pertanto, hanno organizzato una diminuzione del numero della popolazione locale di 2 volte. Vorranno fare con il resto come con gli indiani.
    3. bottaio Офлайн bottaio
      bottaio (Alexander) 29 gennaio 2021 07: 42
      +2
      Non dovrai. La Russia, anche con un ipotetico desiderio di "rastrellarla" banale, non ha mezzi giganteschi per questo, senza opzioni. L'Ucraina è un kapets, un uomo morto. Nel migliore dei casi, gli stati confinanti condivideranno alcuni territori.
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 27 gennaio 2021 10: 34
    + 11
    E perché il popolo ucraino non chiede alle proprie autorità: perché numerosi impianti e fabbriche sono stati chiusi? Perché l'Ucraina acquista anche il lardo dalla Polonia e dalla Russia? Perché prima hanno detto che l'Ucraina nutre tutti, ma ora si è scoperto che essendo diventata indipendente, non può nutrirsi da sola? E tutto è iniziato con il divieto della lingua russa di comunicazione. Le persone hanno smesso di capirsi e, di conseguenza, sono arrivate a un risultato così triste. Conclusione - coloro che vietano la lingua russa - questi sono i nemici dell'Ucraina, che hanno portato la sua gente alla povertà.
    1. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 27 gennaio 2021 13: 57
      + 10
      Perché il popolo ucraino non chiede alle proprie autorità:

      E le autorità non si preoccupano delle domande della gente. Come sono organizzate le elezioni democratiche in tutto il mondo - lo hanno dimostrato davvero gli Stati Uniti.
      In Ucraina, per scegliere la persona giusta per un posto elevato, sono necessarie decine di milioni, non grivnie. E per la promozione alla presidenza - centinaia di milioni.
      A livello locale, tra l'altro, le persone hanno espresso la loro opinione. Le elezioni alla fine dello scorso anno, Servants of the People fallirono. Anche nella patria di Zelenskyj, a Kryvyi Rih, il candidato sindaco del Servo del Popolo, che Zelenskyj era venuto a sostenere personalmente, volò come compensato su Parigi.
      È solo che le persone stesse non sono ancora pronte a sostenere i candidati filo-russi. È come uno stigma.
      Ma, gradualmente, questo atteggiamento sta cambiando. A causa della situazione con le tariffe per gas, elettricità, ecc. A causa della situazione con il vaccino, con il crollo della produzione ... Il frigorifero vincerà la TV.
      E le persone fanno domande. Questo circo è ben organizzato lì. Puoi guardare le trasmissioni in diretta dei canali 112, Nash e altri sani. 25.01.2021 Era il compleanno di Zelenskyj, quindi i canali lo calpestarono bene.
      Artyom, che ha chiamato da Odessa, ha augurato a Zelenskyj buona salute, di cui avrebbe avuto bisogno quando avrebbe dovuto rispondere per quello che aveva fatto. Questo è solo un esempio. Chiamano da LDNR e dal resto dell'Ucraina, esprimono la loro opinione, fanno domande. E esperti sani di mente spiegano tutto alla gente.
      E cosa ricava Zelenskyj da queste opinioni e domande? Può riferirsi, dicono, qui ce l'abbiamo, libertà di parola.
      1. Gogi bresner Офлайн Gogi bresner
        Gogi bresner (Gogi Bresner) 27 gennaio 2021 18: 59
        +8
        per le tariffe degli alloggi e dei servizi comunali e prezzi simili, l'Ucraina è GIÀ in Europa !!!!!
  3. Evgeny Vinokhodov Офлайн Evgeny Vinokhodov
    Evgeny Vinokhodov (Evgeny Vinokhodov) 27 gennaio 2021 11: 03
    +7
    Uno schiavo può essere scambiato, venduto, perso. L'Ucraina ha deciso che l'Occidente vuole il bene dell'Ucraina.
  4. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 27 gennaio 2021 11: 04
    -14%
    Ucraina: la "favola europea" volge al termine

    - Aaa ... -tutti questi sono atti della stessa opera ...- atti che suonano allo stesso modo ... - sia in Russia che in Ucraina ... - Allora ...
    - Ma l'Ucraina è ancora più facile sotto questo aspetto ... - La Cina non è minacciata territorialmente dalla Cina, cioè non rivendica il suo territorio; ma per la Russia esiste un problema del genere ...
    - Sì, e in Ucraina ci sono molte cose che interessano la Cina ... - lo stesso ... - prodotti agricoli ... - grano, mais, riso, piselli, fagioli; cuoio ... - pelli di animali; prodotti trasformati di componenti organiche naturali (farina di ossa, farina, crusca, mangimi composti, ecc.); minerali metallici, ecc ... - Sì, ci sono molte cose in Ucraina che potrebbero interessare la Cina ...
    - È solo che non si è ancora arrivati ​​a questo ... - È solo che l'Ucraina stessa non fa nulla di serio in questa direzione ...
  5. Sergey Latyshev (Serge) 27 gennaio 2021 11: 30
    -7
    Oh, un altro Khokhlosliv con una fine settimanale di qualcosa lì. Questa volta - una fiaba.
  6. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 27 gennaio 2021 12: 16
    +9
    Rallegrati ucraini. Sei più vicino all'Europa che mai. Le tariffe sono già state livellate con l'UE, anche se non ha funzionato con il tenore di vita, ma questa non ha senso. Il livello sostituisce l'indipendenza ... E altri risultati: hanno quasi distrutto quasi l'intera industria e l'intera economia, e il fatto che sono riusciti a sbarazzarsi di un terzo della popolazione ...
  7. Vladest Офлайн Vladest
    Vladest (Vladimir) 27 gennaio 2021 15: 32
    -10%
    Bruxelles è determinata a riscrivere completamente l'accordo di associazione Ucraina-UE, entrato in vigore nel 2017, quest'anno.

    Quando poi riscriverà e parlerà.
    1. Pete Mitchell Офлайн Pete Mitchell
      Pete Mitchell (Pete Mitchell) 27 gennaio 2021 21: 36
      +9
      Citazione: Vladest
      Quando poi riscriverà e parlerà.

  8. stepetto Офлайн stepetto
    stepetto 27 gennaio 2021 16: 41
    -10%
    Ucraina: la "favola europea" volge al termine

    In effetti, è solo all'inizio.
    1. isofat Офлайн isofat
      isofat (isofat) 27 gennaio 2021 17: 00
      +5
      Citazione: stepet
      In effetti, è solo all'inizio.

      stepetto, hai scherzato? I narratori sono stanchi di tutti. lol
      1. Pete Mitchell Офлайн Pete Mitchell
        Pete Mitchell (Pete Mitchell) 27 gennaio 2021 20: 45
        +7
        Citazione: isofat
        Citazione: stepet
        In effetti, è solo all'inizio.

        stepetto, hai scherzato? I narratori sono stanchi di tutti. lol

        Bene, cosa sei così caro non tollerante lol Dopotutto, ci sono storie diverse: le nostre storie parlano della lotta tra il bene e il male, e badate bene, il bene vince. Ma tovarischu vuole nuove favole, europee - aspetta, nonna, sarai la regina del mare ... ora solo il cemento si impadronirà ...
        Queste persone che hanno creduto ai racconti di ragazza felice non ci ho mai vissuto né lavorato: una cosa è l'escursione, un'altra è l'emigrazione assicurare
  9. Gogi bresner Офлайн Gogi bresner
    Gogi bresner (Gogi Bresner) 27 gennaio 2021 18: 51
    +6
    Continuo a non capire se gli ucraini siano zapanuvali oppure no ??????????? Non vedo qualcosa "Altro tutore"! De vona, ????????? Chi è colpevole? , questo è già secondo Lenin ...
  10. Xazarin Офлайн Xazarin
    Xazarin (Xazarin) 27 gennaio 2021 20: 53
    +4
    Citazione: boriz
    E non c'è bisogno di accettare l'Ucraina centrale e, il cielo non voglia, occidentale.

    E lasciali andare a ...
    1. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 27 gennaio 2021 23: 05
      +2
      Anche una buona opzione.
      Ce ne sono altri. Invia quello centrale sotto il controllo della Bielorussia. Ci sarà la reincarnazione ON.
      Occidentale o là, o la Polonia in generale. Gli parleranno di leggi straniere, restituzione, ecc. Lo stridio arriverà al cielo.
      1. Il commento è stato cancellato
    2. Victor Sedashov Офлайн Victor Sedashov
      Victor Sedashov (Victor Sedashov) 30 gennaio 2021 17: 06
      0
      Volevo dire a modo mio, nazista?
  11. Aico Офлайн Aico
    Aico (Vyacheslav) 28 gennaio 2021 06: 07
    +1
    - Sono andato al massimo - questo è per la maggior parte dei pomodori, o anche il paksha aiuta - Come ?! Il grasso è stato lasciato cadere ... probabilmente insieme al sapone - nella vasca da bagno !!!
  12. anclevalico Офлайн anclevalico
    anclevalico (Victor) 28 gennaio 2021 09: 16
    +2
    Non può esserci fine a ciò che non era. Inizialmente non c'erano fiabe.
  13. ciliegia Офлайн ciliegia
    ciliegia (Kuzmina Tatiana) 28 gennaio 2021 16: 24
    +3
    Correttamente VVP ha chiesto:

    Hai letto queste condizioni per entrare nell'UE? Tutte le 600 (seicento) pagine? Ecco perché non abbiamo bisogno di aderire all'UE!

    Avremmo ricevuto ciò che è ora in Ucraina: un aumento delle tariffe energetiche nella vita di tutti i giorni di sei volte! Ciò significa che i prezzi per tutto stanno salendo alle stelle! E, soprattutto, nessun sussidio per compensare gli aumenti tariffari! Ho ricevuto una pensione di 15000 e tu la riceverai, e dovrai pagare sei volte di più per il riscaldamento.
    1. stepetto Офлайн stepetto
      stepetto 28 gennaio 2021 19: 35
      -6
      Citazione: Cherry
      Ecco perché non abbiamo bisogno di aderire all'UE!

      A loro?
      Non ne hanno bisogno, è vero.

      Citazione: Cherry
      E, soprattutto, nessun sussidio per compensare gli aumenti tariffari!

      Sciocchezze.
      L'UE dispone di sussidi annuali per uniformare il tenore di vita tra i paesi dell'UE.
      Perché pensi che i Balts vivano così ricci rispetto ai russi?
      È a causa di questi sussidi.
      Lo stesso vale per i paesi dell'ex Europa orientale.
  14. Semyon Semyonov_2 Офлайн Semyon Semyonov_2
    Semyon Semyonov_2 (Semyon Semyonov) 30 gennaio 2021 22: 27
    0
    + 100500! risata risata risata
    Era davvero incomprensibile subito?
  15. Barmaley_2 Офлайн Barmaley_2
    Barmaley_2 (Barmale) 31 gennaio 2021 02: 10
    -1
    Per evitare insinuazioni, voglio scrivere subito che non sono mai stato un sostenitore di Euromaidown e nemmeno ne sono un avversario, e ho SEMPRE compreso e so chiaramente in virtù dell'istruzione e dello status del vero ek-ku di entrambe le Ucraina. e l'UE, e in parte l'ek-ku della Federazione Russa e Ma ora analizziamo essenzialmente alcune tesi. L'associazione con l'UE ha dato poco all'Ucraina. O meglio, è diventata persino un catalizzatore per accelerare la distruzione dell'esistente VECCHIO e non competitivo in diversi settori dell'economia ucraina. Questi settori per circostanze E 'TUTTO, solo un paio d'anni dopo, sarebbero morti nello stesso modo in cui morivano e cadevano lentamente infatti la RF EC, che non ha firmato alcun associazione con chiunque, ma anche nonostante il cosiddetto riorientamento verso la produzione naturale (per certi versi in Russia è riuscita davvero a sostituire le importazioni, ma non nella misura in cui si sarebbe potuto fare), il recessione di lunga durata nella EC-ke e la ragione di ciò è una: tutti questi patrioti Nella Federazione Russa c'è un grande schermo e in sostanza non possono coprire la cosa principale - la Federazione Russa NON HA alcuna immagine del futuro nemmeno per i suoi cittadini e NON PUO 'essere un centro economico globale alternativo per la divisione del lavoro per un certo numero di ragioni., combatte semplicemente in questa piramide di ala-Maslow condizionale per il suo posto più alto e più caldo, schiacciandone alcuni sotto di sé e spingendo altri dal passo successivo. viola il consenso esistente), che si conforma incondizionatamente a TUTTE le istruzioni del FMI per costruire qualcosa relativamente indipendenti o raggiungere una posizione più solida nella catena mondiale della divisione del lavoro, o qualcosa di loro, anche quando persone con diversi punti di vista sulla vita governano nell '"altra torre del Cremlino" ...
    Allora cosa vuoi dagli ucraini, che, guardando un vicino povero e tecnologicamente oppresso (e la Federazione Russa è essenzialmente un paese povero e tecnologicamente arretrato con l'eccezione di singole parti di esso, come Mosca, San Pietroburgo, ecc. .), ma avendo armi nucleari al centro che vendono le stesse risorse energetiche dell'UE e che per 25 anni non ha condotto NESSUNA politica di "soft power" per la gravitazione in coloro a cui è interessata un'altra unificazione. deliberatamente attratti da un'unificazione più promettente, secondo loro.