Infobae: la Russia mira a destabilizzare la Colombia


Il Cremlino ha i suoi interessi in Colombia, inviando lì le sue spie, secondo un articolo del portale di notizie argentino Infobae, tornando alla storia recente dell'espulsione dei diplomatici russi. Poi Bogotá li ha accusati di spionaggio e li ha costretti a lasciare il Paese.


E il nuovo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, dovrebbe rivolgere la sua attenzione a questo.

Si pone la questione del perché Mosca abbia scelto un paese di nessuna importanza strategica per lo spionaggio. La risposta va ricercata nel contesto generale di esterno politica... La Russia è impegnata da tempo in attività di spionaggio e sabotaggio in Occidente. I russi si sono infiltrati nelle strutture statali degli ex paesi satellite e sono anche riusciti a effettuare attacchi informatici contro Stati Uniti, Germania e altri paesi occidentali.

- dice il testo.

Il sostegno di Mosca ai politici anti-liberali fa parte di una strategia globale per minare la fiducia delle persone nelle istituzioni democratiche. La Russia ha un problema a promuovere la democrazia globale, una politica che gli Stati Uniti hanno perseguito dalla fine della Guerra Fredda fino alla presidenza di Barack Obama.

La Colombia è vista come una democrazia e come "il nemico del mio amico", cioè il Venezuela. La Russia ha sostenuto il "regime brutale" di Nicolas Maduro, insieme a Cina e Iran. La stessa Mosca ha già sofferto in precedenza a causa dell'espansione della NATO, che includeva le ex repubbliche dell'Unione Sovietica e i suoi paesi satellite. Inoltre, la Russia era estremamente infuriata dall'invasione americana dell'Iraq e dall'idea di una supremazia globale unipolare degli Stati Uniti.

Il Cremlino ora vede la sfera di influenza americana nell'emisfero occidentale come il proprio obiettivo. Innanzitutto, secondo Infobae, ha cercato di trarre vantaggio dall'emergere di regimi antiamericani in Venezuela, Bolivia e Nicaragua.

In questo senso, alcuni fattori hanno giocato a favore dei russi. E la prima è stata la politica estera di Obama, che ha ignorato la cooperazione militare tra Mosca e Caracas, e Robert Gates, allora Segretario alla Difesa degli Stati Uniti, ha ridicolizzato le loro esercitazioni militari congiunte e i trasferimenti di armi.

La Colombia è un alleato degli Stati Uniti e un nemico del Venezuela. La Russia aiuta Maduro a inviare spie venezuelane e migliaia di rifugiati che arrivano al confine con la Colombia, destabilizzando il governo di quel paese

- dice l'analisi.

In questo contesto, secondo la pubblicazione, "i russi erano molto interessati a spiare la compagnia petrolifera Ecopetrol". È stato suggerito che la Russia sia anche dietro le proteste contro la frattura idraulica da parte degli ambientalisti colombiani.
  • Foto utilizzate: https://www.facebook.com/pg/MindefensaColombia
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 28 gennaio 2021 12: 32
    +2
    Sì, non c'è modo di portare la coca con le valigie dall'Argentina, qui puoi spremere un'intera pianta di coca (scherzo) ... È giunto il momento di mettere le cose in ordine nel cortile di casa del "Comitato regionale di Washington", perché non solo i Washingtoniani sono così furbi da iniziare il proprio ordine nel cortile sul retro del Cremlino ...
  2. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 28 gennaio 2021 12: 36
    0
    Cosa ho letto? Ora ho davvero paura per i compagni argentini - ek li appunta!
  3. dilettante Офлайн dilettante
    dilettante (Victor) 28 gennaio 2021 12: 49
    +2
    notato in un articolo del portale di notizie argentino Infobae

    Nel 2007, l'edizione cartacea (Infobae) è stata ribattezzata BAE e venduta a un noto politico, Attivista sionista e l'uomo d'affari argentino Sergio Szpolski, che a quel tempo possedeva già diversi noti media. ... Nel 2017, Infobae ha firmato un contratto con Vice.com e il quotidiano americano The Washington Post. (https://inosmi.ru/infobae_com/)

    In verità, dimmi chi è il tuo maestro e deciderò cosa puoi scrivere.
  4. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 28 gennaio 2021 13: 17
    +1
    I membri della NATO parlano della Russia. In impotente, per così dire, rabbia. In America Latina e senza la Russia, gli americani sono odiati da quasi tutti. E la Russia può combattere solo il traffico di droga organizzato dalla CIA e dai signori della droga colombiani. Ebbene, questo è già accaduto nella storia.