La guerra della Cina con Taiwan diventa inevitabile


Non appena il proprietario è cambiato alla Casa Bianca, Pechino si è affrettata a tracciare una "linea rossa" oltre la quale è pronta per entrare in guerra. Si trattava dell'indipendenza di Taiwan, che la Cina considera parte integrante ed è molto determinata. Il Pentagono ha risposto in modo abbastanza amabile che non vedeva alcun motivo per uno scontro sull'isola. Questo significa che sicuramente non ci sarà una guerra? O è esattamente l'opposto?


Ricordiamo che Taiwan si è effettivamente separata dal resto della Cina comunista nel 1949 e si considera il successore della vecchia Repubblica cinese. Pechino considera l'isola la sua provincia, non riconoscendo i "separatisti", e la stragrande maggioranza dei paesi, tra cui Russia e Stati Uniti, è d'accordo. Washington ha interrotto le relazioni diplomatiche con Taipei nel 1979, optando per politica "One China", invece, continua a garantire l'incolumità degli isolani e mantiene i contatti con lui.

Pechino era chiaramente molto turbata dal fatto che il rappresentante di Taiwan Xiao Bikim (Xiao Meijin) fosse stato invitato alla cerimonia di inaugurazione del presidente Joe Biden. Ciò potrebbe indicare un cambiamento di politica nei confronti della Cina da parte del Partito Democratico. Wu Qian, portavoce del ministero della Difesa della RPC, ha affermato che un tentativo di separare l'isola riconoscendo la sua indipendenza porterebbe alla guerra. Da dove vengono queste paure?

Prima di tutto, bisogna capire che i "globalisti" tornati al potere alla Casa Bianca intendono ripristinare l'ordine mondiale che è stato scosso sotto Donald Trump. La Cina è già diventata il principale concorrente economico degli Stati Uniti nei settori dell'industria, della scienza e tecnologia... Ma non è tutto. La Repubblica Popolare Cinese sta ora iniziando a pretendere di diventare il nuovo "dominatore dei mari", e questa non è un'esagerazione. Finora, la marina americana supera la cinese in stazza totale, ma in termini di numero di navi da guerra e sottomarini, ha già perso. L'anno scorso, il Pentagono ne ha contati 350 dal suo potenziale avversario contro 293 in patria. Oggi, la Marina della RPC ha 2 portaerei con una terza in costruzione, 58 navi da sbarco, 32 cacciatorpediniere, 53 fregate, 4 sottomarini strategici e 52 sottomarini d'attacco, oltre a molte navi più piccole. Inoltre, gli ultimi incrociatori e cacciatorpediniere cinesi non sono in alcun modo inferiori alle loro controparti americane.

E Pechino non si fermerà qui. Finora, l'area principale dei suoi interessi è la regione Asia-Pacifico, dove il Celeste Impero può già impostare il fuoco per la Marina degli Stati Uniti e provare a prendere Taiwan con la forza. Ma cosa succede dopo? Quanto sarà forte il drago cinese, dove saranno dirette le sue ambizioni in seguito?

Indubbiamente, queste sono le domande che vengono poste a Washington. Dal momento che Pechino, di sua spontanea volontà, non manderà le sue navi da guerra agli spilli e ai suoi Chubai non ci sono ancora, il più razionale sarebbe indebolire la Cina in una sanguinosa guerra civile. Può essere provocato riconoscendo l'indipendenza di Taiwan o posizionando una base militare americana sull'isola. Quindi la Cina sarà semplicemente costretta a fare la guerra per restituire l'isola, che è stata a lungo preparata per una difesa a più livelli. I soldati di entrambe le parti moriranno, le navi affonderanno, gli aerei cadranno. Gli Stati Uniti sosterranno Taiwan con forniture di armi e le sanzioni internazionali possono essere imposte alla Cina come "aggressore" per fermarlo economico sviluppo.

In questo contesto, si scopre che la guerra tra la RPC e gli isolani potrebbe anche essere vantaggiosa per Washington, poiché porterà non al rafforzamento, ma all'indebolimento della Cina continentale. Nessuno voleva la guerra, ma era inevitabile?
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
25 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 30 gennaio 2021 14: 38
    +4
    Cos'è la difesa a strati? Isola di Taiwan. Per loro taglieranno il traffico aereo e marittimo. E quando tutti i topi saranno mangiati, le loro difese verranno controllate.
    1. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
      Dmitry S. (Dmitry Sanin) 30 gennaio 2021 15: 04
      -4
      Isola? Ma altro? Da quale universo vieni? Terraferma - a chi?
    2. Pandiurina Офлайн Pandiurina
      Pandiurina (Pandiurina) 30 gennaio 2021 15: 28
      +4
      Citazione: Just Cat
      Cos'è la difesa a strati? Isola di Taiwan. Per loro taglieranno il traffico aereo e marittimo. E quando tutti i topi saranno mangiati, le loro difese verranno controllate.

      Ora i conflitti internazionali su vasta scala stanno avvenendo rapidamente, se si tratta di uno scontro tra Cina e Taiwan (di cui ci sono grandi dubbi), se non lo capiscono in un mese, allora ci sarà una tregua sotto la pressione del comunità internazionale. E la tregua significherà almeno un corridoio umanitario per Taiwan.

      Il rilievo a Taiwan è una catena montuosa lungo l'intera isola. Raccogliere la difesa in montagna per 50 anni avrebbe dovuto essere molto serio.

      Né la Cina né Taiwan hanno bisogno di un vero disastro militare.
      1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
        Solo un gatto (Bayun) 30 gennaio 2021 16: 30
        +5
        qual è la comunità internazionale? Iraq, Jugoslavia, Libia, Kosovo ... Questo pubblico dichiarerà guerra alla Cina nel Pacifico? Il blocco di Taiwan sarà organizzato fino a quando tutti i valori democratici non saranno superati a stomaco vuoto. Gli armeni hanno anche scavato la "difesa" in Karabakh ... e dove sono adesso?
      2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) 1 febbraio 2021 09: 22
        0
        Citazione: Pandiurin
        Il rilievo a Taiwan è una catena montuosa lungo l'intera isola. Raccogliere la difesa in montagna per 50 anni avrebbe dovuto essere molto serio.

        Né la Cina né Taiwan hanno bisogno di un vero disastro militare.

        Non è necessario. Ecco perché gli Stati Uniti faranno pressione su Pechino con questa minaccia.
    3. Vladimir Grechushkin Офлайн Vladimir Grechushkin
      Vladimir Grechushkin (Vladimir Grechushkin) 4 febbraio 2021 21: 56
      0
      L'isola misura 400x140 km. Non è nemmeno la Crimea. E niente affatto la Corea del Nord per la militarizzazione. 72 ore di difesa dal salto.
  2. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 30 gennaio 2021 15: 27
    +2
    Sì, è tutto vuoto! Quando ho iniziato al MW, il mio compagno lavorava nell'Ufficio dell'Asia, guidato dalla Cina, un moshnik, un sinologo. Abbiamo solo salutato - Nihao Tyndzha!
    La compenetrazione delle economie e il fatturato commerciale sono legami colossali, culturali, umanitari, turistici ...
    Tutto andrà bene...
    1. Il commento è stato cancellato
    2. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 30 gennaio 2021 15: 45
      0
      Il problema della RPC e di Taiwan è molto più profondo, è un problema ideologico, qui l'immagine socialista e capitalista per i cinesi è in competizione e non si può permettere a Pechino di perdere questa razza ... Questo è il modo più semplice per vincere, per occupare Taiwan. Per gli Stati Uniti, questa è una leva di influenza sull'avversario ideologico della RPC, e ogni tipo di concessione e sostegno viene creato per Taiwan. Conclusione: la rivalità tra capitalismo e socialismo (comunismo) si è spostata sui fronti sino-americani, l'URSS-Russia ha perso questo confronto con gli Stati Uniti ...
      1. Vladest Офлайн Vladest
        Vladest (Vladimir) 30 gennaio 2021 16: 23
        -3
        Citazione: Vladimir Tuzakov
        Il problema della RPC e di Taiwan è molto più profondo, è un problema ideologico,

        Qui, come sempre, ci sono delle sfumature. C'è il capitalismo nella RPC, ma non c'è democrazia lì. E la fede nelle promesse cinesi è crollata sull'esempio di Hong Kong.
        1. stepetto Офлайн stepetto
          stepetto 30 gennaio 2021 16: 32
          -5
          Citazione: Vladest
          C'è il capitalismo nella RPC, ma non c'è democrazia lì.

          Non esagerare.
          Non c'è capitalismo nella RPC (così come non ce n'è nella Federazione Russa).
          E non sarà necessariamente lì.
          Dopo essersi assicurati che i cinesi stiano semplicemente prendendo in giro l'Occidente e non abbiano intenzione di salire la scala evolutiva, questo stesso Occidente ha iniziato a ridurre la cooperazione con la Cina. Che è solo un disastro per quest'ultimo.
          1. Vladest Офлайн Vladest
            Vladest (Vladimir) 30 gennaio 2021 17: 01
            -1
            Citazione: stepet
            Non esagerare.

            Cosa ci fanno lì i miliardari? Il potere del PCC sulla NEP cinese. Va bene.
            1. stepetto Офлайн stepetto
              stepetto 30 gennaio 2021 17: 52
              0
              Citazione: Vladest
              Cosa ci fanno lì i miliardari?

              Vivono e lavorano.
              Da quando la presenza dei miliardari è un segno di capitalismo?

              Citazione: Vladest
              Il potere del PCC sulla NEP cinese.

              Questo è tutto.
              Sotto la NEP cinese.
              E questo nonostante il fatto che la NEP degli anni '20 non fosse capitalismo.
              Così come la sua attuale versione russa.
              Il capitalismo (capitalista CEF) non deve essere confuso con il feudalesimo (o neo-feudalesimo, come spesso accade ora).
              1. Vladest Офлайн Vladest
                Vladest (Vladimir) 30 gennaio 2021 18: 08
                +1
                Citazione: stepet
                Da quando la presenza dei miliardari è un segno di capitalismo?

                È questo un segno di comunismo?
                Perché stai soffrendo? Le persone possono infangare qualsiasi dispositivo nello stato e funzionerà. Nella RPC non esiste un comunismo non puro, né un capitalismo puro. E c'è una ragionevole combinazione di loro. Era nell'URSS che stavano stupidamente cercando. I cinesi non sono stupidi))) La flessibilità è la chiave del successo.
                1. stepetto Офлайн stepetto
                  stepetto 30 gennaio 2021 18: 33
                  -3
                  Citazione: Vladest
                  È questo un segno di comunismo?

                  Il comunismo, nel sistema di credenze sovietiche, è un analogo del Regno dei Cieli ortodosso.
                  Pertanto, non può esserci comunismo in linea di principio.
                  Quanto ai miliardari, non sono affatto segno di niente. Lo sono e basta. E sono in tutto (in qualsiasi) OEF. Solo nel capitalista ce ne sono di più. Semplicemente perché le persone più ricche vivono lì.

                  Citazione: Vladest
                  Nella RPC non esiste un comunismo non puro, né un capitalismo puro. E c'è una ragionevole combinazione di loro.

                  Questo non succede
                  E c'è un certo OEF.
                  In Cina, il CEF feudale è ora sotto forma di neo-feudalesimo.
                  Lo stesso è stato in URSS dal 1922 al 1927.
                  Lo stesso è ora nella Federazione Russa.
  3. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 30 gennaio 2021 16: 02
    +1
    La guerra della Cina con Taiwan diventa inevitabile

    - Che tipo di guerra ??? -È necessario chiamare il pane al pane ... - il sequestro di Taiwan da parte della Cina ...
    - Ed è del tutto possibile ... - E non solo perché la Cina è superiore a Taiwan in termini di potenza militare; e anche perché i giovani di Taiwan oggi non sono "resistenti contro la Cina" come una volta ...
    - È solo che nessuno ha lavorato con questo giovane ... - Nessuno ha spiegato a questo giovane che ... cosa ... che, essendo diventato parte della Cina ... - Taiwan non diventerà ancora "sua" per la Cina. .. - Bene, usando l'esempio della stessa GDR; che è tornato a far parte della Germania quasi 40 anni fa; e finora è rimasta una "parte di seconda categoria" della Germania ... lo stesso accadrà con Taiwan ...
    - E poi c'è il truffatore che Trump ha creato molti guai nella politica internazionale ... - Allora ...
    1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) 30 gennaio 2021 16: 33
      +3
      Oh, posso non essere d'accordo? Distretto speciale di Hong Kong, Distretto speciale di Macao.
      Un paese, due sistemi.
      Le banche sono rimaste a Hong Kong. I casinò, come erano a Macao, sono rimasti ...
      Di conseguenza, tutto è in openwork ...
      1. Vladest Офлайн Vladest
        Vladest (Vladimir) 30 gennaio 2021 17: 03
        -1
        Citazione: Petr Vladimirovich
        Le banche sono rimaste a Hong Kong. I casinò, come erano a Macao, sono rimasti ...
        Di conseguenza, tutto è in openwork ...

        E non giudichi da questo. È come un segno. Ti darò un'anima spezzata. È come l'URSS, prima che fosse RI. Ma l'anima nell'URSS dalla Russia che era prima del 1917 era scomparsa.
        1. Il commento è stato cancellato
        2. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
          Petr Vladimirovich (Peter) 30 gennaio 2021 17: 53
          +1
          Scusa, amico, non ho avuto l'idea!
          Non ho avuto la possibilità di vivere nella Repubblica di Inguscezia, ma in Unione Sovietica per molto tempo.
          Sono andato a scuola lungo Metrostroyevskaya Street e ho incontrato Krusciov molto spesso. Due gabbiani, nel secondo è seduto in un cappello, leggendo un giornale ... risata risata
          1. Vladest Офлайн Vladest
            Vladest (Vladimir) 30 gennaio 2021 18: 12
            -1
            Citazione: Petr Vladimirovich
            Non ho avuto la possibilità di vivere nella Repubblica di Inguscezia, ma in Unione Sovietica per molto tempo.

            Bene, allora dovresti ricordare bene cosa è stato detto in URSS sul RI. Almeno qualcosa di positivo in quel periodo. Sebbene i meriti di Kutuzov, Suvorov, Nakhimov non fossero troppo pigri per appropriarsi anche delle anime di queste grandi persone della Russia. Cosa non puoi fare quando i tuoi eroi se ne sono andati.
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 30 gennaio 2021 18: 18
    0
    In articoli seri hanno scritto che si stavano già fondendo impercettibilmente ...

    Ma ridono in bella vista - in generale, c'è il solito mestiere delle élite.
  5. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 30 gennaio 2021 18: 41
    +3
    Wu Qian, portavoce del ministero della Difesa della RPC, ha affermato che un tentativo di separare l'isola riconoscendone l'indipendenza porterebbe alla guerra

    Il rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa della Repubblica popolare cinese, Wu Qian, ha concretizzato l'affermazione di Xi Jiping secondo cui la Repubblica popolare cinese non cederà un centimetro della sua terra a nessuno e non rivendicherà un pezzo di qualcun altro.

    sanzioni internazionali potrebbero essere imposte alla Cina come "aggressore"

    Un aggressore è colui che, con la forza, l'astuzia o in qualsiasi altro modo, viola la sovranità di un altro Stato.
    L'indipendenza di Taiwan non è riconosciuta dalla stragrande maggioranza degli stati del mondo, compresi gli Stati Uniti.
    In sostanza, ciò significa il riconoscimento di Taiwan come parte della RPC, e quindi non si può parlare di alcuna aggressione da parte della RPC contro Taiwan.
    Gli Stati Uniti non si sono mai preoccupati delle ragioni per imporre sanzioni internazionali, troveranno una ragione, poiché la Gran Bretagna ha scoperto di rilasciare passaporti ai manifestanti di Hong Kong.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 31 gennaio 2021 07: 02
      +1
      La RPC è una potenza potente da cui dipende tutto il mondo. Per convincere altri paesi a imporre sanzioni contro di essa, è necessaria una ragione potente. Quale? Guerra con Taiwan. Chi è l'aggressore nel nostro paese è determinato dal fatto degli Stati Uniti.
  6. Potapov Офлайн Potapov
    Potapov (Valeria) 31 gennaio 2021 09: 45
    0
    Non combattiamo da 70 anni e all'improvviso di nuovo ... È bello essere un esperto - inevitabilmente vincerai ...
  7. Aksel2 Офлайн Aksel2
    Aksel2 (Alexander Z.) 31 gennaio 2021 22: 39
    +1
    Va anche ricordato che sia la Cina che l'Iran sono per i democratici partner abbastanza comprovati. Basti ricordare che il famigerato "accordo nucleare" con Teheran è stato fatto dall'amministrazione Obama. Ma i rapporti con la Federazione Russa e il Partito Democratico non si sono mai sviluppati particolarmente bene.
  8. Igor Berg Офлайн Igor Berg
    Igor Berg (Igor Berg) 3 febbraio 2021 13: 03
    0
    Non dirò con una precisione fino all'uno percento, ma la maggior parte dell'economia cinese è costituita solo da fabbriche e fabbriche della stessa Taiwan, Corea del Sud, Stati Uniti e altri paesi del mondo o joint venture.