La chiamata di Lavrov non ha aiutato: Biden ha pronunciato un discorso anti-russo


Giovedì 4 febbraio si sono tenuti colloqui telefonici tra il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il segretario di Stato americano Anthony Blinken. Le parti hanno discusso una vasta gamma di questioni di cooperazione tra i due paesi. Ma nonostante la chiamata di Lavrov negli Stati Uniti, la posizione ufficiale di Washington non è cambiata e Joseph Biden ha tenuto un duro discorso anti-russo.


Lavrov e Blinken hanno parlato dell'importanza di mantenere la stabilità strategica, la lotta al coronavirus e la situazione in Siria. Secondo il ministero degli Esteri russo, le parti hanno anche espresso la loro approvazione dell'estensione dell'accordo START III fino al 2026 e hanno discusso i problemi del ritiro degli Stati Uniti dal trattato INF, nonché le prospettive del trattato cieli aperti.

Il Segretario di Stato americano ha anche sollevato il tema della vera conclusione di Alexei Navalny, in risposta alla quale Lavrov gli ha spiegato l'importanza di rispettare la legislazione e le decisioni dei tribunali della Federazione Russa, oltre a prevenire interferenze nei processi interni russi.

Tuttavia, l'appello di Sergei Lavrov non ha raffreddato l'ardore della nuova leadership americana. Subito dopo, Joe Biden ha fatto un discorso pieno di retorica anti-russa, in cui ha promesso di far "pagare" alla Russia le sue azioni.

Non esiteremo a far pagare alla Russia e difenderemo gli interessi vitali del nostro popolo

- ha sottolineato Biden.

Il capo degli Stati Uniti ha inoltre promesso di essere più attivo nella discussione dei "problemi russi" nel contesto della cooperazione con i partner europei.

Biden non ha ignorato gli eventi associati ad Alexei Navalny e, prevedibilmente, ha chiesto il rilascio dell'opposizione russa "immediatamente e senza alcuna condizione" - a suo parere, la persecuzione di Navalny e dei suoi associati ha politico base.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. shiva Офлайн shiva
    shiva (Ivan) 5 febbraio 2021 13: 28
    +1
    Joe stanco dormì semplicemente durante la chiamata di Lavrov, e quando si svegliò, la prima cosa che fece fu gridare:

    Ah, stanno arrivando i russi! Il mio cervello è stato violato dagli hacker russi! Che cosa? L'ho sognato? Vedo russi ovunque! Che cosa? Lo psaki ha parlato di nuovo dei russi? Senza un pezzo di carta? Ha perso la testa, ci manca ancora il terzo mondo al largo della costa della Bielorussia ... Ricordo la Pennsylvania, la Georgia, l'Ucraina, il che significa che non esiste uno stato simile? Sono stato eletto presidente del Senato da lui!

    Il Pentagono stava parlando dei cinesi? Ah ah! Due pensieri non entrano nella mia testa! O russi o cinesi!
  2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 5 febbraio 2021 14: 24
    +2
    Biden ha pronunciato un discorso pieno di retorica anti-russa in cui ha promesso di far "pagare" alla Russia le sue azioni

    L'osservanza della decenza è percepita unilateralmente in Occidente come debolezza, riluttanza a reagire e provoca aggressione: questa è la politica estera della Federazione Russa.
  3. irregolare Офлайн irregolare
    irregolare (VADIM STOLBOV) 5 febbraio 2021 15: 20
    -7
    Ma nonostante la chiamata di Lavrov negli Stati Uniti, la posizione di Washington ufficiale non è cambiata.

    Questa è una perla! Può una "chiamata" del ministero degli esteri dell'amministrazione coloniale cambiare la politica della metropoli? (!)
  4. signore bianco Офлайн signore bianco
    signore bianco (Ivan) 5 febbraio 2021 16: 04
    -6
    Lavrov ha bisogno di chiamare più spesso e infastidirlo con richieste.
  5. _AMUHb_ Офлайн _AMUHb_
    _AMUHb_ (_AMUHb_) 5 febbraio 2021 16: 25
    +1
    "nitrire" sarebbe, ma non divertente; toli già, toli "niente"