Perché una simile battaglia si è svolta per SP-2 e ci si può fidare degli americani


Ora molte persone dimenticano che il progetto SP-2 è stato lanciato solo nel febbraio 2017, quando Nord Stream 2 AG (il 100% delle azioni appartiene a PJSC Gazprom) ha firmato un accordo con la società svizzera Allseas, proprietaria di navi posatubi uniche, per la posa della parte sottomarina del gasdotto. Nell'aprile 2017, altre cinque società europee hanno aderito al progetto in quote uguali ($ 1 miliardo ciascuna): la francese ENGIE, l'austriaca OMV, la British-Dutch Royal Dutch Shell e due tedesche Uniper e Wintershall, che hanno firmato un accordo con Nord Stream 2 AG. finanziamento a lungo termine del progetto in proporzione 50/50. E solo dopo, nel settembre 2018, i primi tubi giacevano sul fondo del Golfo di Finlandia.


I soldi dei partner europei, così come di Gazprom, penzolano sul fondo del Mar Baltico già da 2 anni. Il costo totale del progetto è leggermente superiore a $ 10 miliardi. Inoltre, Gazprom ha solo $ 5 miliardi di denaro lì, lo stesso numero di partner europei e altri $ 5 miliardi saranno investiti nell'infrastruttura onshore del progetto (ciascuno paese si ripaga da solo), i cechi hanno già terminato la loro continuazione terrestre della SP-2, anche gli austriaci, i tedeschi stanno finendo, rimangono delle sciocchezze! Le stesse sciocchezze sono rimaste sulla parte subacquea del percorso (quando scrivo queste righe, 120 km nel tratto danese e 28 km in quello tedesco).

Nel caso in cui gli americani interrompano la messa in servizio della SP-2, i governi di Francia, Austria, Germania, Gran Bretagna e Paesi Bassi (come dovrebbe ora essere chiamata l'Olanda) si aspettano cause multimiliardarie dalle loro società private nazionali che hanno aderito il progetto e ha subito perdite a causa delle sanzioni americane, per coprire queste perdite e rimborsare i profitti persi. Stiamo parlando di miliardi di dollari dal bilancio di questi paesi (i contribuenti locali pagheranno gli intrighi degli americani!). Perché questo è un progetto puramente commerciale. Le società private incluse in esso hanno adempiuto alla loro parte degli obblighi previsti dall'accordo, e hanno il diritto di presentare reclami ai governi dei loro paesi, perché non li proteggono dalle sanzioni extraterritoriali americane. E le aziende interessate hanno già annunciato la loro disponibilità a farlo. Gli avvocati stimano le possibilità di successo in tribunale al 100% (l'accordo è stato formalizzato nella legge svedese). Ecco perché gli europei sono così testardi, nessuno vuole pagare per le macchinazioni degli americani. Come andrà a finire, vedremo presto, Biden ha già iniziato a contrattare, sono in gioco gli interessi dell'Ucraina (ma questa è solo una scusa, chi ha bisogno di questa spazzatura, la contrattazione riguarda solo chi manterrà questa spazzatura, l'America vuole. appendilo a noi, Putin su questo conto i tuoi piani).

È possibile credere allo zio Sam e agli intrighi del cattivo Putin


Per quanto riguarda il precedente leader Comanche, l'economia RF a brandelli ", ma in realtà si è solo strappato la tuta appena sotto la vita, è stato onesto con i suoi partner europei, sono stati in grado di assicurarsi già questo freddo inverno, quando il malvagio Putin non è andato oltre lo scopo dimostrativo" gasdotto "antidemocratico, e il buon Biden, che lo ha sostituito, ha preferito fornire il suo GNL" democratico "non al congelamento dell'Europa, ma ai mercati premium del nord-est asiatico, dove il suo costo in quel momento salì sopra i $ 1000 / mille metri cubi , contro $ 335 per mille metri cubi nei mercati swap europei. Come si suol dire, niente di personale - sono solo affari!

L'anormale crescita del costo del GNL nel nord-est asiatico, dove i prezzi del GNL-AS LNG sono aumentati di 7 volte da maggio dello scorso anno, dopo aver rinnovato i massimi di 6 anni, sono stati causati dalle "terribili" gelate di 18 gradi che sono scese a gennaio. -Febbraio di quest'anno. Anni in Giappone, Cina e Corea del Sud, calo della produzione di GNL in Australia, Malesia, Norvegia e Qatar, carenza di vettori di gas e restrizioni alle spedizioni attraverso il Canale di Panama (che ora possono passare non più di 3 vettori di gas al giorno per l'Oceano Pacifico, di conseguenza il resto delle navi dell'Atlantico devono fare il giro del Sud America attraverso i ruggenti anni Quaranta). Questo, combinato con un aumento del consumo di gas industriale in Cina, India e Giappone, ha portato a risultati così disastrosi per i compagni dell'Asia settentrionale. Ciò di cui non solo il buon zio Sam non ha mancato di approfittare, ma anche il malvagio e insidioso "tiranno" Putin, avendo aumentato le sue forniture di GNL verso l'Asia attraverso la rotta del Mare del Nord (fortunatamente la Federazione Russa ha un gruppo rompighiaccio di 40 rompighiaccio , senza contare le petroliere di classe rompighiaccio), che ha aumentato ulteriormente il suo reddito, perché la spalla attraverso la NSR è molto più corta della spalla attraverso l'Europa (la rotta delle petroliere è stata ridotta a tre settimane in una direzione, invece delle cinque che ha avuto luogo). In questa situazione, la Cina si trova in una posizione privilegiata, ricevendo, oltre alle forniture di GNL dalla Federazione Russa, anche gasdotto a tariffa fissa (molto inferiore al costo del GNL) attraverso il gasdotto Power of Siberia con una capacità di 38 miliardi di metri cubi di gas all'anno (anche se nel 2021 questa cifra non supererà i 10 miliardi, l'aumento dei volumi procede secondo i piani, il gasdotto dovrebbe raggiungere la capacità di progetto entro il 2025). Un motivo in più per gli europei per pensare a chi essere amico e chi non ne vale la pena.

Dopotutto, il cattivo-Putin non mancherà il suo. Approfittando della situazione disperata dei suoi partner europei, quando la virtù d'oltremare Biden non ha fretta di aiutarli con il suo GNL "democratico" a 335 USD / ts. metri cubi, preferendo riempirsi le tasche, fornendolo ai comunisti della RPC per 1000 $ / migl. metri cubi, Putin li costringe a svuotare gli UGS europei (impianti sotterranei di stoccaggio del gas), portandoli fuori il gas lì pompato in estate, di proprietà di Gazprom, senza pagare più del dovuto per il transito del gas attraverso il GTS ucraino. Vi ricordo che secondo l'accordo tra l'Operator of the Gas Transportation System of Ukraine LLC e PJSC Gazprom, quest'ultima, a partire da gennaio 2021, ha ridotto il volume di gas pompato attraverso il sistema di trasporto del gas ucraino a 40 miliardi di metri cubi / anno, contro i 65 miliardi del 2020. Quindi il mascalzone Putin non sceglie nemmeno questi volumi (anche pagandoli in base a un accordo firmato sulla base del principio "pompa o paga"), costringendo i suoi partner europei a congelare o pompare gas dagli impianti di stoccaggio sotterranei del gas, il che inevitabilmente portare ad un aumento dei prezzi del gas quando si esauriscono i caveau. È così che il cattivo Putin, non con una carota, sta insegnando la saggezza ai suoi partner, aumentando così il numero di sostenitori della SP-2.

Quando la politica è più importante dell'economia


Bisogna ammettere che nell'ultimo anno e mezzo grazie agli sforzi degli Stati Uniti, il valore della SP-2 è andato oltre lo scopo di un progetto puramente economico e ha acquisito un grado maggiore politico stato. Allo stesso tempo, il carico politico sul progetto è in costante crescita e se non ha ancora superato quello economico, potrebbe presto superarlo. Ma bisogna anche ammettere che Putin, avendo imparato dall'amara esperienza della cooperazione con l'Occidente, non mette mai le uova nello stesso paniere sulle questioni strategiche. Anche il problema del gas è stato risolto da lui in modo completo.

In primo luogoOltre ai gasdotti che bypassano l'Europa dell'Est, sono stati costruiti gasdotti che portano la Russia al mercato asiatico (Cina, e in futuro Giappone e Corea del Sud). Questo è comprensibile, se gli Stati Uniti non ci consentono di fornire idrocarburi all'Occidente, non spetta a noi fornirli alla Luna. Quindi grazie ancora agli States per averci fatto sviluppare e diversificare i rischi. In secondo luogo, La Russia ha notevolmente aumentato la sua capacità di trattamento del gas sul suo territorio. Sono stati costruiti diversi grandi impianti di trattamento del gas. È prevista la costruzione di molti altri. E, nel terzo, Le società di produzione di gas russe (comprese quelle private) hanno notevolmente aumentato (3 volte solo negli ultimi 3 anni) la produzione di GNL e continuano ad aumentare la capacità e costruire una flotta di vettori di gas in grado di fornire GNL ai consumatori che utilizzano la rotta del Mare del Nord anno- il giro.

Tutto questo insieme offre un'opportunità di manovra operativa con le forniture di gas ai mercati premium. Mentre funzionavano solo i gasdotti di Gazprom verso l'Europa, l'Asia (dove i prezzi spot salgono periodicamente al di sopra di quelli europei) era inaccessibile alla Russia. Ora i vettori del gas possono essere diretti dove il prezzo è più alto. Inoltre, il volume totale di gas che scorre lungo rotte alternative, consumato sul mercato interno e consegnato ai terminali GNL, consente alla Russia di abbandonare SP-2 senza perdite significative, dando agli europei l'opportunità di acquistare lo stesso gas russo già sul mercato spot, ma a un prezzo più alto rispetto al gasdotto con contratti a lungo termine.

Al momento, la situazione si è sviluppata in modo tale che la Russia può abbandonare il GTS ucraino anche senza SP-2. Inoltre, a causa del calo della produzione a seguito della crisi sistemica complicata dall'infezione da coronavirus, il consumo di gas in Europa è diminuito. E non è noto se seguirà una rapida crescita, dal momento che l'UE sta attivamente adottando regolamenti che bloccano l'energia degli idrocarburi, dichiarando la sua partecipazione allo sviluppo dell'idrogeno e di altri tipi di energia "verde". Sembra, almeno, strano, perché l'UE sta erigendo ostacoli artificiali sulla via dei vettori di idrocarburi verso il mercato europeo, pur non avendo alternative a loro. Se questa politica suicida continua, alcune delle capacità di fornitura di gas esistenti ed emergenti potrebbero rivelarsi superflue.

In questo senso il GNL, sebbene più costoso del gasdotto, facilita le manovre nelle direzioni e nei volumi di approvvigionamento. Inoltre, il GNL russo è ancora più economico dei concorrenti. Gazprom ha già accennato ai suoi partner europei che è pronta ad abbandonare l'SP-2, poiché i partner stessi trattano il progetto come se solo ne avessero bisogno. A livello statale nell'UE, solo la Germania difende SP-2, e anche allora non sempre in modo coerente. Gli altri fingono che non siano affari loro e che non siano le loro società francesi, austriache e altre società coinvolte nel progetto.

Tuttavia, il Cremlino ha quasi immediatamente rinnegato questi timidi accenni di Gazprom a livello politico. Ciò conferma ancora una volta il fatto che le componenti politiche ed economiche del progetto hanno almeno pari importanza per i partecipanti al confronto. Se a Gazprom, sulla base di preferenze puramente economiche, al momento non dispiacerebbe mettere fuori uso il cantiere e aspettare tempi migliori, allora per la Federazione Russa come stato, una tale decisione è in realtà inaccettabile. Perché nel mondo sarà percepita come una sconfitta per la Russia nel confronto diretto con gli Stati Uniti. Di conseguenza, non solo sarà minata l'autorità politica del Cremlino, ma anche le possibilità di sviluppo del commercio e della cooperazione economica, e non solo in direzione europea.

Nessuno approfondirà l'essenza delle mutevoli circostanze che determinano tale comportamento a Mosca. L'unica cosa che rimarrà in superficie è il fatto che un gasdotto praticamente finito è congelato sotto la pressione americana. Inoltre, se la costruzione viene congelata su iniziativa della parte russa, molti penseranno che la Russia si sia rotta sotto la pressione degli Stati Uniti. Se si scopre che il gasdotto deve ancora essere congelato, ma su iniziativa degli europei, allora l'UE sembrerà crollare sotto pressione.

Questo è un punto importante. Nel decidere con chi concludere contratti di rilevanza strategica, sia lo Stato che le aziende private tengono conto dei possibili rischi politici. Se adempite ai vostri obblighi contrattuali, qualunque cosa accada, e il progetto si interrompe a causa della vulnerabilità politica dei vostri partner, allora i contratti saranno conclusi con voi. Se sembri politicamente vulnerabile, i contratti verranno conclusi con i tuoi concorrenti politici (nemmeno economici).

Quindi il progetto ha superato la pura economia e comporta rischi politici significativi per entrambe le parti. E questo aumenta il prezzo della questione e, di conseguenza, l'intensità della lotta. Non è un caso che, dallo scorso anno, le navi della Marina russa abbiano fornito supporto alle navi che costruiscono il torrente quasi costantemente, proteggendole dalle provocazioni degli Stati Uniti e dei loro alleati.

Vedremo presto come andrà a finire, non dovremo aspettare a lungo. Biden è pronto a contrattare.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Dimy4 Офлайн Dimy4
    Dimy4 (Dmitry) 11 febbraio 2021 08: 58
    +2
    Ci si può fidare degli americani? Anche la formulazione stessa della domanda è inappropriata, come ci si può fidare del nemico in una guerra.
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 11 febbraio 2021 09: 32
      -1
      E credono in Kharkiv ... Nuland è tornata al potere ... forse porterà altri panini risata "grande e potente" Brzezinski di Kharkov era ...
  2. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 11 febbraio 2021 09: 25
    +2
    SP-2 sarà completato e messo in attesa. Non esiste comunque alcuna certificazione. E la quantità di gas strettamente specificata nei contratti sarà fornita all'Europa. Negli ultimi anni l'Europa ha superato i consumi. Quindi la Russia non cadrà sotto alcuna sanzione.
    C'è anche una piccola sfumatura qui. Le consegne con contratti a lungo termine GARANTISCONO la fornitura di gas. Ma l'Europa li rifiuta e vuole avere prezzi spot. E fluttuano in modo imprevedibile. Come pianificare l'economia se non conosci il costo di un prodotto? Paesi come Polonia, Bulgaria, Ucraina hanno già colpito la nonna. Perché siamo già passati al prezzo dell'hub.
    GazProm svuota puntualmente i suoi depositi in Europa. Il prezzo è alto, perché non vendere? E in estate, quando i prezzi scendono, queste stesse strutture di stoccaggio dovranno essere ricaricate. E il prezzo sarà comunque piuttosto alto. In estate sarà necessaria la SP-2. Ciò a condizione che il Cremlino mostri aderenza ai principi e che il gas in eccesso non fluisca attraverso l'Ucraina.
  3. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 11 febbraio 2021 12: 00
    +5
    La cosa principale è che la Federazione Russa dovrebbe dichiarare chiaramente che non ci sarà più transito attraverso l'Ucraina e che la Federazione Russa non intende intraprendere in nessun caso riparazioni e manutenzioni importanti del tubo ucraino. E soprattutto - credere negli Stati Uniti e in Inghilterra - non rispettare se stessi!
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 11 febbraio 2021 12: 46
      0
      Naftogaz lo annuncerà e la Russia renderà non redditizia l'operazione del tubo. Secondo i documenti, Gazprom ha esattamente tutto, ma sta già pompando quasi un'aria.
      1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
        Solo un gatto (Bayun) 11 febbraio 2021 13: 24
        -1
        ciò di cui si è parlato così a lungo sta cominciando a diventare realtà: il sistema di trasporto del gas ucraino diventa inutile e viene rimosso dal "gioco". Senza attendere la costruzione del Nord Stream 2, la Russia lascia i rifornimenti di transito attraverso la vicina principale di trasporto. Utilizzando le capacità del Nord Stream 1 e del gasdotto da Yamal, la Federazione Russa sta tagliando quasi completamente le forniture all'UE attraverso l'Ucraina. Utilizzando solo i volumi previsti dal contratto, senza pompare gas alla tariffa giornaliera prescritta.

        Inoltre, Gazprom non acquista nemmeno volumi giornalieri aggiuntivi all'asta RBP ungherese.

        La ragione di ciò è il ultra-costoso transito ucraino. Il suo costo si riflette in ultima analisi sul prezzo finale del gas in Europa. E la compagnia russa (così come i commercianti locali) sta cercando di vendere il "vecchio" gas russo proveniente dagli impianti di stoccaggio sotterranei riempiti nella primavera e nell'estate dello scorso anno ai vecchi prezzi stracciati, che consentono di guadagnare bene. .

        L'attuale carburante, "ucraino" proveniente dalla direzione di transito orientale, ha cessato di essere rilevante e attrattivo dal punto di vista della redditività, poiché è più costoso per i rivenditori di almeno il 20% in più, ovvero 38 $ per mille metri cubi .

        https://finobzor.ru/102938-evrope-deshevle-obhoditsja-staryj-rossijskij-gaz-chem-novyj-ukrainskij.html
  4. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 11 febbraio 2021 15: 57
    -1
    Stiamo parlando di miliardi di dollari dal bilancio di questi paesi (i contribuenti locali pagheranno gli intrighi degli americani!). Perché questo è un progetto puramente commerciale. Le società private incluse in esso hanno adempiuto alla loro parte degli obblighi previsti dall'accordo, e hanno il diritto di presentare reclami ai governi dei loro paesi, perché non li proteggono dalle sanzioni extraterritoriali americane. E le aziende interessate hanno già annunciato la loro disponibilità a farlo. Gli avvocati stimano le possibilità di successo in tribunale al 100% (l'accordo è stato formalizzato nella legge svedese).

    - Ah ... - baby talk ... - Beh, lasciateli citare in giudizio per anni ... - Ci sono così tante "sfumature" che dureranno per decenni ...

    Ecco perché gli europei sono così testardi, nessuno vuole pagare per le macchinazioni degli americani.

    - Sì ... - dove sono "così resistono" ??? - Tutto è esattamente l'opposto ... -Obbediscono agli americani in tutto ... -Se si "riposassero così duramente" ... -che ... allora ... allora la SP-2 sarebbe stata costruita a lungo tempo fa ... - È l'Europa che rallenta la SP-2 per accontentare gli americani ... - E cosa potrebbero fare gli americani ... - Come gli americani stessi potrebbero rallentare direttamente la costruzione della SP-2? ?? - Assolutamente no ... - L'Europa stessa e ha rallentato la SP-2 con il deposito degli americani ...
  5. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 11 febbraio 2021 16: 24
    -1
    Le società di produzione di gas russe (comprese quelle private) hanno drammaticamente (triplicato negli ultimi 3 anni) la produzione di GNL e continuano ad aumentare la loro capacità e costruire una flotta di vettori di gas in grado di fornire GNL ai consumatori che utilizzano la rotta del Mare del Nord tutto l'anno .

    - Personalmente, non riesco proprio a capire ... - perché è tutto così bloccato in questi ... in questa flotta di gasiere (nella sua costruzione) ??? - Sì, la Russia ha bisogno di una flotta del genere; ma ne hai bisogno "per ogni evenienza" ... - E non è così "preminente" ...
    - Non sarebbe più facile per la Russia costruire una ferrovia (o una rete ferroviaria) e dei treni? per trasportare GNL in container in Corea del Nord (Kim Jong-un sarebbe diventato immediatamente il migliore amico della Russia e non sarebbe diventato così dipendente dalla Cina) e in Corea del Sud ...
    - Perché equipaggiare rompighiaccio russi ... - Rompere il ghiaccio, usare navi - gasiere e portare tutto nei porti ... - No, e questa Via del Nord è assolutamente necessaria (servono anche le navi gasiere) della Russia; ma non dovrebbe essere l'unico mezzo di consegna) ... - E gli impianti di GNL possono essere situati non lontano dai gasdotti ... più vicino all'Estremo Oriente russo ... - non tutto il GNL russo può essere trasportato da Yamal .. . - Puoi da altri luoghi più vicini all'Estremo Oriente per produrre e fornire ... - Tuttavia, il "Potere della Siberia-2" dovrà essere costruito in direzione dell'Estremo Oriente ...
    - Sì, e la stessa ferrovia può consegnare GNL russo ai porti di Vladivostok, e lì è già possibile caricare questo GNL russo su navi russe e ... e loro ... - si sono già spostati da lì a tutte le parti di il mondo ... -Anche se l'Australia; Anche in Nuova Zelanda; anche in Malesia; almeno nelle Filippine ... - Almeno in Antartide ... - uno scherzo ... -Hahah ...
    - Ahh ... - Ebbene, sì ... - La Russia non può lasciare la Cina ... - Dopo tutto, un tale allineamento è assolutamente inutile per la Cina ... - Ma come va la Russia contro la Cina ... - Questo è il tutto il problema ... prima di tutto gli interessi della Cina; poi ......................
    1. gattopardo Офлайн gattopardo
      gattopardo 11 febbraio 2021 19: 45
      -2
      Citazione: gorenina91
      Personalmente, non riesco proprio a capire ...

      Neanche io riesco a capirlo. Cittadina Gorennina, di dove sei? sorriso
  6. Il commento è stato cancellato
    1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
      Volkonsky (Vladimir) 12 febbraio 2021 05: 20
      -1
      leggere "Murzilka" non c'è politica
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 12 febbraio 2021 11: 18
        +1
        Ti piace?
  7. Yuri Shalnov Офлайн Yuri Shalnov
    Yuri Shalnov (Yuri Shalnov) 16 febbraio 2021 19: 47
    -1
    La Russia non ha nulla a che fare con l'Occidente tranne gas e petrolio ... È un peccato!
    1. isofat Офлайн isofat
      isofat (isofat) 16 febbraio 2021 20: 26
      +1
      Citazione: Yuri Shalnov
      La Russia non ha nulla a che fare con l'Occidente tranne gas e petrolio ... È un peccato!

      Yuri Shalnovciò che è richiesto è ciò che commerciamo. occhiolino

      I mercati devono ancora essere conquistati. Potresti aver sentito che tipo di battaglie di mercato si stanno combattendo? Che esempio per arrivare lontano, il nostro vaccino viene costantemente "criticato", e anche sul sito gli stranieri provocano battaglie.

      Ebbene, e nel nostro tempo libero ... portiamo "coloro che lo desiderano" alla Stazione Spaziale Internazionale, per soldi. occhiolino Questo non è certo tutto, abbiamo molto da offrire.

      PS La lotta per i mercati di vendita può portare a conflitti militari. Insomma, non tutto in una volta. È un peccato non capirlo.