Due gruppi di attacco di portaerei statunitensi si sono stabiliti vicino alla Cina


Martedì 9 febbraio i gruppi d'attacco delle portaerei "Nimitz" e "Theodore Roosevelt" hanno effettuato manovre congiunte nel Mar Cinese Meridionale al largo delle coste cinesi. Le esercitazioni sono avvenute pochi giorni dopo il passaggio della nave statunitense nelle immediate vicinanze delle isole contese, che Pechino considera proprie. Le portaerei si trovano ora vicino alla Cina.


Dal luglio dello scorso anno, questa è stata la prima azione del genere da parte di due portaerei americane in queste acque. In una dichiarazione, la US Navy osserva che queste esercitazioni mirano "ad espandere le capacità di comando e controllo dei gruppi d'attacco", nonché "ad aumentare l'interoperabilità delle forze e dei mezzi".

Pochi giorni prima, il cacciatorpediniere John McCain ha attraversato lo stretto di Taiwan, oltre che nei pressi delle isole Paracel, che sono sotto il controllo della RPC. Queste azioni sono state condannate dalle autorità cinesi.

Washington avvia frequentemente esercizi di "libertà di navigazione" nel Mar Cinese Meridionale. Secondo la Casa Bianca, la Cina “militarizza” inutilmente la regione e cerca di intimidire gli Stati vicini (Vietnam, Filippine e Malesia), che rivendicano anche queste aree marittime ricche di risorse naturali di vario genere.

Ci impegniamo a garantire che il Mare (della Cina meridionale) sia utilizzato legalmente da tutti i paesi in conformità con il diritto internazionale

- ha detto il comandante del gruppo di portaerei "Nimitz", contrammiraglio Jim Kirk.
  • Foto utilizzate: US Navy
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Quarto cavaliere Офлайн Quarto cavaliere
    Quarto cavaliere (Quarto cavaliere) 9 febbraio 2021 20: 19
    +7
    Proprio ora vicino al Nord. Lo show-off della Corea ha gettato. Tipo, quasi, come lo colpiremo!
    Zilch è uscito.
    La ciambella di Eun ha riso.
    E nel caso della Cina, diranno semplicemente che le prese d'aria sono solo mimocrocodili e andranno da dove sono venute.
    1. Pandiurina Офлайн Pandiurina
      Pandiurina (Pandiurina) 9 febbraio 2021 21: 06
      +3
      Citazione: Il quarto cavaliere
      Proprio ora vicino al Nord. Lo show-off della Corea ha gettato. Tipo, quasi, come lo colpiremo!
      Zilch è uscito.
      La ciambella di Eun ha riso.
      E nel caso della Cina, diranno semplicemente che le prese d'aria sono solo mimocrocodili e andranno da dove sono venute.

      Anche la Cina, credo, risponderà con dignità, annegherà l'aug in parole (condizionatamente durante gli esercizi),
      ed entrambe le portaerei con tutte le navi, scorta sottomarini.
      Nessuno scappa.
      1. Quarto cavaliere Офлайн Quarto cavaliere
        Quarto cavaliere (Quarto cavaliere) 9 febbraio 2021 21: 40
        +1
        I ragazzi cinesi sono duri, lo diventeranno.
  2. aggiornamento Офлайн aggiornamento
    aggiornamento (Alexander Kazakov) 10 febbraio 2021 00: 43
    0
    Obiettivo di punteggio per il missile Dongfen
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 10 febbraio 2021 10: 12
    +2
    Le isole di Nansha e Xisha appartengono storicamente alla Cina quando tribù selvagge correvano nelle giungle delle Filippine, della Malesia, del Brunei e si dedicavano al cannibalismo.
    La Repubblica Popolare Cinese non si arrenderà mai, non importa quanto gli Stati Uniti si divertano con i giochi di guerra.
    La RPC non si schiererà per una risposta a nessun aggressore, ma propone di risolvere la questione delle isole su base bilaterale con i rispettivi paesi, cosa che gli Stati Uniti non possono consentire.