La Russia si scontra nel Mar Rosso


La Federazione Russa sta restituendo la sua influenza alla regione del Mar Rosso, dove si intrecciano gli interessi di politica estera di molte potenze potenti. Nel novembre dello scorso anno, Mosca ha firmato un accordo con Khartoum per stabilire una base navale a Port Sudan, nonché un centro logistico. In cambio, la Russia invierà consiglieri militari in Sudan e potrà anche utilizzare l'aeroporto locale per soddisfare le esigenze della sua struttura militare.


Pertanto, secondo la risorsa americana Fair Observer, la Russia sta rafforzando la sua potenza marittima, espandendo le capacità di combattimento della Marina. In precedenza, la Federazione Russa si era già assicurata la sua influenza nella regione del Mediterraneo attraverso la base siriana a Tartus e la presenza delle PMC di Wagner in Libia, ma ora il Mar Rosso si sta trasformando in un punto strategicamente importante per influenti attori mondiali. La struttura di Port Sudan consente a Mosca di espandere la sua zona di influenza dal Mar Nero e dal Mediterraneo orientale al Mar Rosso e all'Oceano Indiano.

La base sudanese segna anche una più profonda penetrazione della Federazione Russa in Africa, grazie alla quale la Federazione Russa ottiene i diritti di accesso all'estrazione di risorse naturali del “Continente Nero”, nonché la possibilità di concludere accordi militari con partner africani.

Stabilendosi nella regione del Mar Rosso, la Russia entra in uno scontro con altri paesi: gli Emirati Arabi Uniti, l'Arabia Saudita, il Qatar e la Turchia stanno creando i loro avamposti in questa regione. È possibile che la concorrenza tra Mosca e Ankara aumenti in questa direzione, a patto che politica i due Paesi non troveranno un terreno comune di interessi, come in un certo senso sta accadendo in Libia e Siria.

Abu Dhabi sta già collaborando con Mosca in Libia, sostenendo l'LNA, mentre i sauditi potrebbero vedere l'apparizione dei russi qui come nuove opportunità nella lotta contro gli houthi yemeniti e garantire la sicurezza nel sud del Mar Rosso. In sostanza, i Paesi del Golfo Persico non considerano la Federazione Russa una minaccia, contrariamente alle gravose condizioni che le sono imposte dagli Stati Uniti e dai Paesi occidentali.

Gli Stati Uniti e la Repubblica popolare cinese hanno già le loro basi nel Corno d'Africa e dovranno fare i conti con la maggiore presenza militare della Russia, che ora è in grado di condurre operazioni militari vicino ai punti più stretti del pianeta - il Bab Stretto di el-Mandeb e Canale di Suez.
15 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
    Monster_Fat (Qual è la differenza) 12 febbraio 2021 09: 43
    -6
    La Federazione Russa sta restituendo la sua influenza alla regione del Mar Rosso,

    Uh Huh. E la sua (influenza) sta perdendo sul Mar Nero, dove le navi NATO e USA hanno cominciato a sentirsi padroni completi. sì
    1. Yuri Nemov Офлайн Yuri Nemov
      Yuri Nemov (Yuri Nemov) 12 febbraio 2021 16: 41
      +6
      Il Mar Nero non è un bacino idrico puramente russo, la Turchia controlla lo stretto del Mar Nero e quindi ha un enorme impatto sul bacino del Mar Nero. E la Turchia, come sapete, è un membro della NATO, e perché non dovrebbe sentirsi a casa nel Mar Nero? Si sentiva allo stesso modo sotto l'URSS. E ha fatto entrare facilmente le navi degli Stati Uniti e di altri membri della NATO nell'area dell'acqua. Ma qualcuno sembra essersi appena svegliato e non se ne è accorto. risata
  2. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 12 febbraio 2021 09: 56
    -2
    Nel novembre dello scorso anno, Mosca ha firmato un accordo con Khartoum per stabilire una base navale a Port Sudan,

    Trova le navi da qualche altra parte per stabilirvi lì. Gli americani e la Cina stanno costruendo rapidamente navi di diversi tipi, dalle piccole alle grandi, e ora possiamo solo corvette e fregate.
  3. oderih Офлайн oderih
    oderih (Alex) 12 febbraio 2021 10: 23
    0
    Prima di tutto, le nostre navi hanno bisogno di una base di servizi in questa regione
  4. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 12 febbraio 2021 11: 06
    +5
    Signori, diamo uno sguardo sobrio alla nostra flotta. Non scriverò molto, quindi toccherò solo la flotta del Mar Nero della Federazione Russa, soprattutto perché il Mar Mediterraneo, ai tempi dell'URSS, faceva parte della sua zona di responsabilità.

    1) Anche prima del ritorno della Crimea nella Federazione Russa, è stato sviluppato un programma per l'aggiornamento della flotta russa del Mar Nero.
    A) Nell'ambito di questo programma, la flotta doveva ricevere 6 fregate missilistiche del progetto 11356, di cui solo 3 sono state ricevute, altre non sono previste nel prossimo futuro.
    B) Con lo stesso programma, la flotta avrebbe dovuto ricevere 6 supercorvette missilistiche del progetto 20385, di cui non ne fu ricevuta una sola.
    C) Inoltre, la flotta avrebbe dovuto ricevere 10 MRK, ma ha ricevuto solo 4 MRK del tipo Buyan-M.
    D) La flotta doveva ricevere 10 nuovi dragamine, di cui furono ricevuti solo 2 dragamine del tipo alessandrite (e il nome per le navi fu scelto male, poiché l'alessandrite è considerata la pietra della vedova).
    E) Il programma è stato eseguito solo per DPL. Avevano in programma di rifornire la flotta con 6 sottomarini del tipo Varshavyanka, 6 ° e rifornito ...

    2) Tuttavia, va tenuto presente che, oltre ad alcuni rifornimenti, anche la flotta del Mar Nero ha subito perdite. BOD Kerch è stato cancellato, BOD Smetlivy è stato cancellato, MRK Mirage e Shtil sono stati cancellati, DPL B-380 è stato cancellato, inviato per la riparazione a lungo termine del DPL Alrosa, che dopo le riparazioni alla flotta del Mar Nero non tornerà più , andrà nel Baltico. In totale, la flotta ha perso 4 navi da guerra di superficie e 2 sottomarini. ...

    3) Ora pensa a cosa può fare oggi la flotta con le forze disponibili ?! Non lo so? E io ti risponderò, morire eroicamente in battaglia con la flotta turca, distruggendola a costo della tua stessa vita. Le navi turche sono peggiori delle nostre, ma ce ne sono molte di più. Nel Mar Mediterraneo non abbiamo nulla con cui combattere, il massimo per cui abbiamo abbastanza forza oggi è garantire gli interessi della Federazione Russa nel Mar Nero, e quindi con uno sforzo incredibile di tutte le forze della flotta. Prima di urlare sulle basi militari all'estero, è necessario rifornire la flotta con nuove grandi navi polivalenti, una classe non inferiore alle fregate, senza tutto il discorso sul Mar Mediterraneo, boltology vuoto.
    1. Jarilo Офлайн Jarilo
      Jarilo (Sergey) 12 febbraio 2021 11: 30
      -1
      Sconfiggi il nemico non con i numeri, ma con l'abilità. La risposta asimmetrica è fare gli stessi compiti senza navi, se possibile.
      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
        Sapsan136 (Sapsan136) 12 febbraio 2021 11: 37
        +8
        Non puoi nemmeno spaventare un riccio con un bottino nudo e combattere è ancora più irrealistico. L'abilità è certamente necessaria, ma uno sul campo non è un guerriero. Prova a combattere contro 10, almeno gli ubriachi, o ti puliranno la faccia o ti batteranno completamente, se non sei un atleta, e l'atleta sarà ricordato, o abbandoneranno l'armatura sulla parte posteriore della testa. Dobbiamo guardare le cose in modo realistico, senza hacking. E se pensi di poter e di poter fare di più dei militari, ti daremo i nostri spallacci e ti aspetteremo con una vittoria in casa. E poi per mano di altri che vogliono combattere, ce ne sono molti che vogliono combattere, ma loro stessi non vogliono essere fucilati. Basti ricordare gli armeni che, seduti sui fornelli nella Federazione Russa, si offendono che la Federazione Russa non sia andata a combattere per la loro Armenia ... E signori, tartaro russo, la vostra Armenia è andata come è andata a me ed io non sono obbligato a lottare per questo. Questa è la tua terra e il tuo dovere di proteggerla, non il mio
      2. bear040 Офлайн bear040
        bear040 13 febbraio 2021 10: 45
        +6
        Dovresti capire che ai nostri tempi, il programma, secondo il quale la flotta del Mar Nero della Federazione Russa avrebbe dovuto essere aggiornata e rifornita con nuove navi da guerra, è già stato elaborato tenendo conto del supporto minimo che la flotta dovrebbe avere in per adempiere ai compiti ad essa assegnati. Se la flotta non ha ricevuto questo minimo, ma non l'ha ricevuto, ma non sarà in grado di adempiere affatto ai compiti che le sono stati assegnati, o sarà in grado di svolgerli solo parzialmente
    2. gatto Офлайн gatto
      gatto (Sergey) 13 febbraio 2021 14: 13
      +1
      Hai ragione su tutto, ad eccezione di "tsushima". La moderna RF alla Coppa del Mondo ha le seguenti navi moderne che possono trasportare una varietà di armi missilistiche, vale a dire: 4 RK pr.1241 (16 sistemi missilistici antiaerei "Mosquito") +2 pp.1139? (16 lanciamissili "Moskit") + 4 MRC pr.21631 (32 lanciamissili "Alpha") + 3 fregate pr. 11356 (24 lanciamissili "Alpha") + 6 sottomarini pr. 06363 (72 lanciamissili "Alpha") + incrociatore pr. 1164 (16 lanciamissili "Volcano") totale 176 missili anti-nave. Inoltre, il "Mosca" ha 64 zur, che possono essere usati come missili anti-nave. Non cedono alla forza numerica della flotta turca, ma non hanno missili anti-nave supersonici e un grosso inconveniente, non hanno il sistema di difesa aerea Aegis. Pertanto, le battaglie navali della nostra flotta al largo delle coste della Crimea, sotto la protezione dell'S-300/400 e dei sistemi di difesa aerea, lasceranno la Turchia senza una flotta. Se si guarda da vicino, non temiamo tanto la loro flotta quanto la loro Air Force, i cui F-16 sono circa 250 unità, e loro, date le piccole dimensioni del Mar Nero, possono trasportare tranquillamente 4 missili anti-nave Harpoon ... in totale, 1000 missili Harpoon. Non ce ne sarà abbastanza del nostro zur. È chiaro e subiremo perdite, ma la nostra IA non fumerà in disparte ... Ma il nostro ovvio "tallone d'Achille" è l'assenza del sistema di difesa aerea MD su tutte le navi. E questo dovrebbe essere "Pantsir-M" o "Tor MF". E non lo sono. Ma sono molto costosi, le armature 15 anni fa venivano vendute per 15 milioni di dollari. E adesso? Dobbiamo avere un sistema di difesa aerea MD, come l'americano RIM-116. Hanno preso un missile AIM-9 Sidewinder con un diametro di 127 mm, hanno rimosso le ali e l'hanno bloccato nel tubo. Quindi abbiamo il Grad MLRS in questo calibro. Quindi prendiamo un pacchetto da 40 barili dal Grad, avvitiamo la testa corrispondente ai suoi gusci e sulle navi! Questo per quanto riguarda Ivan RAM! E il NURS Grad vola già a 40 km. Bene, qualcosa del genere ... buono
      1. Sagittario irrequieto Офлайн Sagittario irrequieto
        Sagittario irrequieto (Vladimir) 14 febbraio 2021 08: 16
        +1
        L'aviazione militare turca ha solo circa 50 pezzi del moderno blocco F-16 50+, tutte le altre cianfrusaglie. A spese di RCC Mosquito, devo deluderti. Sì, se lanciati lungo una traiettoria alta, hanno una portata fino a 240 km, ma tenendo conto dei moderni sistemi di difesa aerea, questi missili verranno abbattuti, ma lungo una traiettoria a bassa quota, dove è quasi impossibile sparare loro giù, la loro autonomia è di soli 90 km, che non è molto. La Federazione Russa non ha missili anti-nave Alfa, le fregate 11356 e Buyan-M sono armate con missili anti-nave Calibre, con una gittata fino a 300 km contro bersagli di superficie. Sulle fregate 11356 ci sono difese aeree abbastanza moderne, ma ce ne sono solo 3, ma la difesa aerea di MRK Buyan-M è francamente primitiva.
        1. gatto Офлайн gatto
          gatto (Sergey) 18 febbraio 2021 10: 08
          0
          Missili anti-nave "Alpha", questo è della famiglia "Calibre" 3M54. Un missile da crociera a tre stadi con una testata supersonica. È stata venduta in Cina, quindi la sua replica cinese raggiunge i 550 km. Sicuramente è sulle nostre navi. È un peccato che il sistema missilistico anti-nave Onyx non sia presente su nessuna delle nostre navi in ​​tre delle quattro flotte ...
          1. Sagittario irrequieto Офлайн Sagittario irrequieto
            Sagittario irrequieto (Vladimir) 17 March 2021 22: 13
            +2
            I missili anti-nave Onyx erano su uno degli RTO sovietici del tipo Ovod, non credo che non siano nella flotta russa ora
            1. gatto Офлайн gatto
              gatto (Sergey) 18 March 2021 19: 30
              0
              Certo che lo sono, finora solo sul Progetto 22350, ma ce ne sono solo due. Ovviamente sono anche sul sottomarino nucleare pr.885, ma finora ce ne sono solo due. E tutte queste quattro navi fanno parte del Consiglio della Federazione della Federazione Russa. Hanno lanciato la corvetta "Thundering"? Non lo so, sembra di no. Cioè, abbiamo due tipi di UKSK per BNK, uno per Project 22350 per Onyx e Zircon e tutte le altre navi di Project 11356, 21631, 11661, 22800, 20385 solo per Calibre.
  5. 123 Офлайн 123
    123 (123) 13 febbraio 2021 22: 47
    0
    È tutto strano. Una ristampa del "capolavoro" dei commercianti di datteri arabi?

    Stabilendosi nella regione del Mar Rosso, la Russia si scontra con altri paesi: gli Emirati Arabi Uniti, l'Arabia Saudita, il Qatar e la Turchia stanno creando i loro avamposti in questa regione.

    Ebbene, diciamo "grattugie" con i turchi, che tipo di confronto con Emirati Arabi Uniti, Qatar e Arabia Saudita? Già nel prossimo paragrafo ..

    Abu Dhabi sta già cooperando con Mosca in Libia, sostenendo l'LNA, mentre i sauditi potrebbero considerare l'apparizione dei russi qui come nuove opportunità nella lotta contro gli houthi yemeniti e sicurezza nel Mar Rosso meridionale. In sostanza, i paesi del Golfo Persico non considerano la Federazione Russa una minaccia, a differenza degli USA e dei paesi occidentali, che le impongono condizioni onerose.

    Dove sono gli Emirati, dov'è la Libia e cosa c'entra la cooperazione nel Mar Rosso? Aiutare i sauditi a sbarazzarsi degli Houthi è fantastico. Con quale paura hanno deciso che la Russia avrebbe aiutato i sauditi nello Yemen? E poi si scopre che nessuno dei paesi della regione considera la Federazione Russa una minaccia. Quindi di che tipo di confronto stiamo parlando? Gli unici con cui è possibile uno scontro in questa regione sono gli Stati Uniti, altrimenti gli inglesi vagheranno accidentalmente.
    Eppure, suppongo che non dovresti eccitarti e pianificare battaglie navali. Si tratta di aprire un punto "pivot". La Marina russa ha l'opportunità di entrare nel porto, rifornire di rifornimenti, riposare, riparare sul posto e non guidare navi in ​​Russia. Ce ne sono dozzine di simili in altri paesi in questa regione.
    A proposito, nessuno manterrà lì una flotta forte, tranne la geografia. Due strozzature, da nord il Canale di Suez, da sud lo stretto di Bab el-Mandeb. La probabilità di incontrare un siluro da un sottomarino lì è piuttosto alta; è piuttosto difficile scivolare oltre. Ciò limita fortemente le opzioni di manovra. Inoltre, molto probabilmente vi saranno installati sistemi di difesa aerea e missilistici costieri, il che consentirà automaticamente di controllare circa un terzo del Mar Rosso. Tenendo conto dell'aviazione, le possibilità sono ancora in espansione. È improbabile che questo aggiunga ottimismo a coloro che desiderano organizzare una battaglia lì.
    Questo è un punto logistico conveniente ed è positivo che sia apparso buono
    E le navi ... saranno ... ma poi risata Sì, ce ne sono pochi, dobbiamo costruire e costruire, ma dobbiamo anche capire che in termini di numeri con americani o cinesi, se saremo uguali, non sarà abbastanza presto. La dimensione dell'economia varia notevolmente. E la flotta non è un piacere economico. Guarda cosa possono permettersi India, Inghilterra e Giappone.
  6. Michael1950 Офлайн Michael1950
    Michael1950 (Michael) 14 febbraio 2021 17: 38
    -2
    Le risorse naturali dell'Africa sono state a lungo sequestrate dalla Cina. Ci è salito "con due gambe" e "fino ai pomodori" ... assicurare