La dipendenza della Germania dal gas russo cresce inesorabilmente


All'inizio di febbraio, il capo del dipartimento economico tedesco Peter Altmeier ha osservato che la Germania ha ottenuto una riduzione del 42% delle emissioni di gas serra negli ultimi tre decenni. Secondo Altmaier, ciò non era solo dovuto alla pandemia di coronavirus, ma anche grazie al competente scambio di quote di emissioni.


Gli sforzi di Berlino per ridurre le emissioni di gas serra coincidono con le aspirazioni della Germania di completare la costruzione del Nord Stream 2 lungo il fondo del Mar Baltico, combattendo le restrizioni delle sanzioni statunitensi con successo variabile. Così, da un lato, i tedeschi stanno adottando misure per ridurre il livello di inquinamento ambientale, dall'altro stanno diventando sempre più dipendenti dal trasporto di combustibili fossili dalla Russia. Questo, secondo Forbes, influisce negativamente sull'immagine politica di Berlino.

Man mano che la dipendenza della Germania dal gas naturale russo cresce, diventa più difficile per essa parlare apertamente di questioni politiche ... comprese le proteste e la repressione in Russia dopo l'arresto di Navalny

- crede all'edizione americana.

La Germania continua ad essere il più grande acquirente di gas naturale in Europa, acquistando circa il 60 per cento delle sue risorse energetiche all'estero. I prezzi dell'elettricità in Germania rimangono molto alti: circa 30 centesimi di euro per chilowattora, quasi tre volte di più che negli Stati Uniti.

Il Partito dei Verdi chiede che il governo della Merkel abbandoni il sostegno alla SP-2 a causa delle manifestazioni russe interne, ma il probabile successore del cancelliere, il leader della CDU Armin Laschet, non è d'accordo con questa posizione, sostenendo che "moralismo salva-anime ed esterno politica Sono due cose diverse ".
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 15 febbraio 2021 16: 00
    +2

    E quelli "verdi" sono ovviamente molto interessati ai criceti con le torce ...
  2. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 15 febbraio 2021 16: 49
    0
    Perché "inesorabilmente"? e non "costantemente"? L'uso improprio degli aggettivi non colora l'articolo. Anche se - "stabile" è più giustificato qui
  3. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 17 febbraio 2021 14: 34
    +1
    Probabilmente non è il numero di chilometri cubi che la Russia guida costantemente, costantemente e instancabilmente verso l'Europa che conta, ma la quantità di denaro espressa dalla "vendita" è importante. Inoltre, quello che non entra nelle tasche dei Miller, ma riempie il bilancio russo. Come ha dimostrato l'ultima ondata di freddo, il prezzo del gas per l'Europa dovrebbe essere molto più alto delle briciole che paga ora, quasi come l'elemosina.