Gli aerei Russian Open Skies hanno trovato lavoro all'interno del paese


Gli aerei russi Tu-214ON troveranno una nuova applicazione dopo il ritiro definitivo del nostro paese dal Trattato sui Cieli Aperti. A proposito di questa agenzia RIA Novosti ha detto il progettista generale della preoccupazione Vega Vladimir Verba.


Ricordiamo che il 22 novembre 2020 gli Stati Uniti si sono ritirati dal suddetto trattato. A sua volta, il 15 gennaio di quest'anno, anche la Russia ha avviato la procedura di recesso dall'accordo.

Il Trattato sui cieli aperti consente agli Stati membri di condurre voli di ricognizione disarmati sul territorio degli altri al fine di monitorare le attività militari e l'attuazione di precedenti accordi nel campo del controllo degli armamenti. Il documento è stato firmato nel 1992. Nel 2017, 34 stati erano parti del trattato.

Nel 2013 il sistema Open Sky installato sull'aereo russo Tu-214ON è stato riconosciuto come il migliore tra quelli realizzati tenendo conto delle restrizioni previste dall'accordo. Allo stesso tempo, Vladimir Verba ha notato che il complesso radio-tecnico a bordo della versione OH è simile a quello utilizzato sull'aereo da ricognizione Tu-214R. È solo che alcune delle sue caratteristiche sono state volutamente "adattate" ai requisiti del contratto.

Ora che la Russia, dopo gli Stati Uniti, ha deciso di recedere dall'accordo, gli aerei domestici Open Skies hanno trovato lavoro all'interno del Paese. Pertanto, secondo l'interlocutore dell'agenzia, il Tu-214ON può essere utilizzato nell'Artico per mappare, monitorare la visibilità delle strutture militari russe, valutare la situazione dei ghiacci su fiumi e mari, ecc. Tutto ciò, secondo Verba, farà un contributo tangibile all'attuazione del programma artico.
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 20 febbraio 2021 10: 42
    +3
    La Russia ha bisogno di nuovi aerosiluranti per sostituire l'antidiluviano Il-38, la cui produzione è stata interrotta da tempo. Sulla base del Tu-204, un nuovo aerosilurante non poteva essere reso peggiore dell'americano Poseidon