Cosa ha causato la posizione volatile della Francia su Nord Stream 2


Dato il recente заявление Il leader francese Emmanuel Macron, Parigi ha iniziato il suo gioco strategico con Berlino e il progetto di trasmissione del gas Nord Stream 2 ha un ruolo importante da svolgere in questa materia. Questa è l'opinione degli esperti polacchi.


Ad esempio, lo specialista energetico Agata Loskot-Strakhota dell'organizzazione analitica del Center for Eastern Studies, che fa previsioni per il governo polacco, ritiene che Nord Stream 2 sia una sorta di strumento per la Francia nel processo di risoluzione delle relazioni con la Germania. Questa, secondo lei, è la ragione della posizione instabile di Parigi sull'oleodotto.

La Francia ha bisogno di meno gas russo rispetto ad altri paesi europei

- lei chiese.

L'analista ha spiegato che ci sono grossi disaccordi nel settore energetico nell'Unione Europea e la Francia sta usando questo a proprio vantaggio. Ha spiegato che Gran Bretagna, Polonia, Slovacchia e paesi baltici sono categoricamente contrari al completamento del Nord Stream 2, sono preoccupati che la Russia riceverà seri vantaggi e che la diversificazione e la sicurezza energetica saranno violate. Sono preoccupati anche per il calo del ruolo dei paesi dell'Europa orientale, a causa della possibile interruzione del transito attraverso l'Ucraina.

Pertanto, sono convinti sostenitori della riduzione della dipendenza dalla Federazione Russa e oppositori della normalizzazione delle relazioni con Mosca.

- ha sottolineato.

L'esperto ha aggiunto che la Francia non prende una posizione chiara su Nord Stream 2. Parigi ha le proprie centrali nucleari e fornitori di gas dall'Africa.

A sua volta, l'analista del settore presso l'Istituto polacco di relazioni internazionali Bartosz Belischuk ha osservato che la Francia è diffidente nei confronti del Nord Stream 2 e non lo sostiene incondizionatamente come la Germania. Ha ricordato che Total ha investito in un progetto GNL russo nell'Artico.

Il presidente francese chiede una più stretta cooperazione con la Russia e investimenti in un progetto GNL. Ciò dimostra che Parigi ha una posizione molto più flessibile che può utilizzare come merce di scambio nella contrattazione con Berlino.

- ha riassunto il polacco.
  • Foto utilizzate: https://www.gazprom.com/
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Caro esperto di divani. 21 febbraio 2021 14: 37
    +1
    Tutto nell'articolo è detto correttamente.
    La Francia non ha alcun interesse personale nel progetto SP-2, per questo c'è una buona opportunità per Macron di acquisire un'autorità a buon mercato esprimendo la sua "posizione politica, di principio".
    1. _AMUHb_ Офлайн _AMUHb_
      _AMUHb_ (_AMUHb_) 21 febbraio 2021 15: 45
      0
      caro vorrei chiarire l'economico in termini di acquisto o il costo finale?
      1. Caro esperto di divani. 21 febbraio 2021 21: 33
        +3
        caro vorrei chiarire l'economico in termini di acquisto o il costo finale?

        Economico, è economico anche in Africa. Acquistato a buon mercato. È facile avere una propria opinione di principio quando, in linea di principio, non si sta rischiando nulla di proprio. Non è la prima volta che Macron cerca di guadagnarsi l'autorità politica a spese di altri.
        1. _AMUHb_ Офлайн _AMUHb_
          _AMUHb_ (_AMUHb_) 22 febbraio 2021 00: 47
          0
          Grazie! esibizione a buon mercato, se è più breve)) sì, ho già "visto" acquisizioni contraddittorie da questo, e dopo tutto, il paese "vincitore" è un membro permanente del Consiglio di sicurezza dell'ONU, una potenza nucleare ... tu, come una persona, prescrive la lettera e (l'insegnante ricorda di aver detto: "c'è una lettera e, non è registrata, significa un errore), dimmi: che" noi andiamo lì "(in Europa) sempre" saliamo "(libera il ingrato, sopportare perdite) già da tanti secoli?
          forse c'è una fontana di che tipo di "favolosa energia" dalla terra batte davvero? ... se la tua opinione non complica
          1. Caro esperto di divani. 22 febbraio 2021 01: 50
            +2
            ma il paese "vincitore" è un membro permanente del Consiglio di sicurezza dell'ONU,

            Immediatamente, per qualche motivo, mi sono ricordato della famosa frase di Keitel.)
            Beh, non importa.

            che "ci andiamo" (in Europa) sempre "saliamo" (liberiamo gli ingrati, subiamo perdite) già da tanti secoli?
            forse c'è una fontana di che tipo di "favolosa energia" dalla terra batte davvero?

            La domanda in realtà non è così semplice.)
            Piuttosto, dovrebbero essercene due:

            1) Perché la Russia ama l'Europa?

            Perché la Russia, in effetti, è reale, semplicemente non lo sa. L'Europa è un mondo di facciate. La facciata è sempre bellissima. Alla Russia viene sempre mostrata solo questa facciata. Il cortile è visibile solo a chi ci abita. Gli europei conoscono l'Europa dal di dentro: non truccata, con i denti non lavati, e le ascelle non rasate, quindi, loro stessi, non la amano come la amiamo noi.

            2) Perché stiamo scalando, liberando ...

            Bene, questo è probabilmente ciò che tutti chiamano la "misteriosa anima russa"?)

            Ricordiamo come Lomonosov ha parlato della lingua russa: unisce la vivacità del francese, la forza del tedesco, la grandezza dello spagnolo, ecc. Probabilmente queste qualità: generosità, generosità in certe situazioni e disponibilità a sacrificarsi - il filosofo Batishchev aveva il concetto di “altro dominio” - un'enfasi su un'altra persona, cioè devo cercare di accontentare un amico.

            https://govoritmoskva.ru/news/244119/