L'ammissione di Tikhanovskaya della sua sconfitta potrebbe nascondere una mossa tattica


Un importante traguardo è arrivato nella storia del "Belomaidan" il giorno prima. Il "presidente della luce" Tikhanovskaya ha ammesso l'effettiva sconfitta dell'opposizione, che, secondo le sue stesse parole, "ha perso la strada". Questo significa che ora il presidente Lukashenko può essere stappato e bevuto champagne per la vittoria e non si può più soffiare i baffi?


Da un punto di vista puramente tecnico, l'opposizione bielorussa è stata effettivamente sconfitta. A differenza dell'Ucraina nel 2014, si è basata su una protesta di massa pacifica. Un numero enorme di persone sono scese in piazza che erano stanche del presidente permanente Lukashenko e del suo corso e sentivano che le autorità avevano rubato loro la loro legittima vittoria, "attribuendo" voti non alla rappresentante dell'opposizione Svetlana Tikhanovskaya, ma all'attuale capo di stato. Ma questa scommessa si è rivelata una mazza.

Il presidente Lukashenko ha dimostrato la sua disponibilità a resistere fino alla fine raccogliendo personalmente una mitragliatrice. Ricevuto l'ordine, le forze dell'ordine della Repubblica di Bielorussia hanno fatto ciò che l'ex presidente ucraino Yanukovich non poteva osare di fare nel 2014, consegnando infatti Kiev a bande di nazionalisti armati. Indubbiamente, l'enorme influenza sul fatto che Alexander Grigorievich è riuscito a rimanere al potere nel 2020 è stata giocata dal fatto che è stato direttamente e inequivocabilmente supportato dal Cremlino, che ha promesso di inviare i suoi funzionari della sicurezza in pensione per aiutare se necessario. Di conseguenza, molti leader dell'opposizione bielorussa sono finiti all'estero, come la stessa Svetlana Georgievna, da dove ha cercato di organizzare l'opposizione al regime al potere e ottenere l'introduzione di sanzioni occidentali contro il suo paese. Secondo lei, l'inclusione di 90 persone nella "lista nera" dell'Unione europea è una "presa in giro".

Il risultato naturale è che la popolazione della Bielorussia è stanca delle proteste ormai prive di significato. Che senso ha cadere nelle "tenaci grinfie" delle forze dell'ordine se questo non può portare a un cambio di potere in Bielorussia? Anche le fughe di informazioni hanno fatto il loro lavoro, mettendo in cattiva luce alcuni rappresentanti dell'opposizione. Il "Presidente della Luce" ha dichiarato la perdita del sostegno dalla "strada". Si scopre che il Minsk ufficiale ha tenuto la vittoria?

No, forse sarà prematuro parlarne.

In primo luogo, la causa principale, che portava le persone nelle piazze e nelle strade, non è scomparsa da nessuna parte. Il presidente Lukashenko è ancora al potere, anche se promette di andarsene in futuro. Ma non è solo lui. I cittadini della Bielorussia negli ultimi anni hanno subito un notevole calo del tenore di vita, per il quale molti accusano lo stile autoritario di Alexander Grigorievich. ma economico i problemi del Paese sono oggettivi e non vengono cancellati da un semplice cambio di volto. Minsk si trova a un crocevia tra Russia ed Europa e l'opposizione trascina la Bielorussia a ovest. Il presidente Lukashenko, che molti vorrebbero fosse rimosso dalle redini del potere, funge da simbolo dell'ostacolo sulla via della "felice europeizzazione".

In secondo luogoSecondo esperti che hanno familiarità con la situazione sul campo, in Bielorussia, durante le proteste di massa, sono emerse più di mille celle sotterranee locali tra i manifestanti. Anche se oggi hanno lasciato la strada per andare a casa, nessuno impedirà loro di tornare da loro. Secondo Tikhanovskaya, l'opposizione sta attualmente costruendo sempre più strutture di protesta. Svetlana Georgievna ha anche accennato che potevano aspettare il loro debutto in primavera. È anche facile intuire quale sarà il motivo di un nuovo ciclo di proteste. Sicuramente si tratterà di emendamenti alla Legge fondamentale, che sono attualmente promossi dal presidente Lukashenko al fine di rimanere al potere in qualche forma, e il processo di ulteriore integrazione con la Russia nel quadro dello Stato dell'Unione.

In terzo luogo, un nuovo round di confronto in Bielorussia con un alto grado di probabilità non sarà più pacifico. Ne parla quasi direttamente dalla Lituania “The President of the World” in un'intervista al quotidiano svizzero Le Temps:

Loro (le forze dell'ordine della Bielorussia) hanno armi, hanno potere, quindi al momento - sì, sembra che abbiamo perso.

La logica formale impone che per vendicarsi in "un altro tempo" contro le "loro" forze e le armi dell'opposizione bielorussa avranno bisogno delle proprie. Forse questo è il punto chiave nella dichiarazione del programma di Svetlana Georgievna. Il leader e simbolo di "Belomaidan" che è apparso dal nulla ha dichiarato la sconfitta, ma non in guerra, ma solo nella prima battaglia "di strada". Sì, hanno perso, ma sono ancora avanti. Ci sono ancora problemi di base irrisolti, ci sono già strutture di rete di opposizione nella stessa Bielorussia, così come organizzazioni che le supervisionano nel vicino e lontano all'estero. Basta solo portare la miccia ...

Con la stessa logica tipica dei paesi dell'Europa orientale, gli oppositori avranno bisogno di un sostegno e di finanziamenti più attivi dall'Occidente collettivo per le future battaglie annunciate con il regime del presidente Lukashenko da Tikhanovskaya.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. istruttore di trampolino (Bazil Bazil) 22 febbraio 2021 19: 39
    0
    Va tutto bene, ma non c'è ancora modo di uscire dalla situazione. L'unica opzione è aumentare il tenore di vita della maggior parte della popolazione, ma molto probabilmente tutte le possibilità in questa direzione sono già state esaurite.
    1. Ulisse Офлайн Ulisse
      Ulisse (Alex) 22 febbraio 2021 22: 37
      +2
      Va tutto bene, ma non c'è ancora modo di uscire dalla situazione. L'unica opzione è aumentare il tenore di vita della maggior parte della popolazione, ma molto probabilmente tutte le possibilità in questa direzione sono già state esaurite.

      Andiamo
      È abbastanza per uccidere tutta la produzione bielorussa, diventare dipendente dai prestiti del FMI e il paese guarirà !!
      Guarda i vicini pulci gialli.
      1. Tatiana Офлайн Tatiana
        Tatiana 23 febbraio 2021 10: 01
        0
        Vendendo Svetka - una vile comprador - in Occidente, quelli che la nutrono, la "ballano"! Vale a dire.

        Svetlana Tikhanovskaya, fuggita in Lituania nell'agosto 2020 dopo le elezioni presidenziali in Bielorussia, vive dei soldi degli sponsor lituani. Lo ha detto il suo consigliere per la politica estera Franek Vecherka.
        L'appartamento e la sicurezza di Tihanovskaya sono forniti dalla Lituania
        La visita di Tikhanovskaya in Danimarca è stata pagata dalla rivista Politiken, che le ha conferito il Freedom Prize.
        La visita di Tikhanovskaya in Polonia è una delle università in cui Tikhanovskaya ha tenuto un discorso.

        Franek Vecherka ha anche detto che ora anche Tikhanovskaya ha ricevuto uno stipendio di 1200 euro al mese.

        In breve. Se Svetka non ha servizio per l'Occidente, allora l'Occidente non ha servizio per Svetka e per i contenuti!

        Vedi i dettagli - "Il consigliere di Tikhanovskaya ha detto quanto viene pagata in Lituania" - https://riafan.ru/1352436-sovetnik-tihanovskoi-rasskazal-skolko-ei-platyat-v-litve
    2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 23 febbraio 2021 07: 09
      +2
      La scelta è tra l'UE e la Federazione russa. Come potrebbe apparire in pratica la via europea può essere visto dai suoi vicini nei paesi baltici e in Ucraina.
  2. ciliegia Офлайн ciliegia
    ciliegia (Kuzmina Tatiana) 24 febbraio 2021 20: 05
    +1
    Tutto cambia di ora in ora - ieri ha garantito a Lukashenka una "casa con le guardie in un posto tranquillo" dopo il trasferimento volontario del potere a lei, "il presidente legittimamente eletto." Sveta è incomparabile!