Damasco ha rivelato l'entità del saccheggio del petrolio siriano da parte degli americani


Le forze armate delle forze democratiche siriane (SDF) sostenute dagli Stati Uniti rubano ogni giorno circa 140 barili di petrolio dai campi nella parte nord-orientale della provincia di Hasake nella SAR. Lunedì 22 febbraio, l'agenzia di stampa iraniana Fars ha riportato l'entità del furto degli americani e delle loro forze subordinate in Siria, citando fonti a Damasco.


Sostenuti da Washington, i gruppi terroristici utilizzano le cisterne nella regione di Taramish nella provincia di Hasake per vendere illegalmente petrolio all'Iraq. Secondo il governatore della provincia di Ghassan, Halim Khalil, mentre il popolo siriano soffre la fame e il freddo, gruppi di militanti subordinati agli americani saccheggiano le risorse nazionali del Paese.

L'anno scorso la produzione di petrolio in Siria ha raggiunto gli 89mila barili al giorno. Di questi, circa 80mila barili sono stati rubati

- Ha osservato all'inizio di febbraio il ministro siriano del petrolio e delle risorse minerarie Bassam Tuome.

Cioè, l'esercito americano ei suoi alleati nella persona dei curdi stanno rubando praticamente tutto il petrolio nella Siria orientale. Ciò non sorprende, dal momento che il più grande giacimento di "oro nero" nella RAS di Al-Omar nella provincia di Deir es-Zor è sotto il controllo degli americani.

In precedenza, il dipartimento militare russo ha anche sottolineato l'ampia portata del saccheggio delle risorse naturali della Siria da parte degli americani nei territori del paese che occupavano. Gli idrocarburi estratti dalle viscere siriane venivano inviati per la lavorazione al di fuori della repubblica.
14 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
    Raccoglitore (Myron) 22 febbraio 2021 17: 53
    -10%
    Una formulazione estremamente strana e illogica della domanda. I curdi delle SDF sono gli abitanti indigeni di quest'area dell'ex Siria, questa è la loro terra e, di conseguenza, anche le sue viscere appartengono a loro, quindi di che tipo di rapina si può parlare in questo caso? E il fatto che non vogliano tornare al governo del dittatore alawita per diventare di nuovo cittadini di terza classe nel suo stato è una loro scelta.
    1. isofat Офлайн isofat
      isofat (isofat) 22 febbraio 2021 18: 21
      +4
      Raccoglitore, Vedo che sei avanzato in queste materie. Non rubare prima qualcun altro, immagino?
      1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
        Raccoglitore (Myron) 22 febbraio 2021 22: 40
        -7
        E tu, vedi, non sei nemmeno in grado di rubare. lol C'è qualcosa da dire sull'argomento, sei il nostro arguto?
        1. isofat Офлайн isofat
          isofat (isofat) 22 febbraio 2021 22: 58
          -2
          Citazione: Bindyuzhnik
          C'è qualcosa da dire sull'argomento ...

          Il personale militare statunitense ei loro alleati rubano petrolio nella Siria orientale. sorriso

          PS Non stai derubando l'Ucraina?
        2. Ulisse Офлайн Ulisse
          Ulisse (Alex) 23 febbraio 2021 16: 02
          +2
          In Afghanistan, gli americani proteggono il traffico di droga.
          Il petrolio rubato viene scambiato nelle aree della Siria occupate illegalmente.
          Hegemon, Fule ..
          In effetti, un bandito di un grande dorgi.
    2. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 23 febbraio 2021 09: 36
      +3
      Il sottosuolo non appartiene a individui o gruppi. Le viscere della terra appartengono all'intero popolo siriano e non a una parte separata di esso. Voglio dire, lo stato.
      Cioè, in sostanza, l'affermazione della domanda è assolutamente corretta. E il tuo ragionamento è assolutamente sbagliato.
      Se ho una piattaforma petrolifera nel mio cortile, questo non significa che il petrolio appartenga a me personalmente. Anche se sono stati redatti documenti per il mio sito.
      1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
        Raccoglitore (Myron) 24 febbraio 2021 21: 21
        -4
        Non esiste un solo popolo siriano, così come non esiste un popolo sovietico. Un tempo l'Azerbaigian era una repubblica sovietica e le entrate dei suoi depositi andavano al bilancio dell'URSS, oggi l'Azerbaigian è uno stato sovrano e gestisce le proprie entrate. Non credi che Baku debba detrarre fondi dalla vendita di idrocarburi a Mosca?
        1. Bakht Офлайн Bakht
          Bakht (Bakhtiyar) 24 febbraio 2021 22: 08
          +2
          Stai confondendo qualcosa. O non capisci.
          Durante il periodo dell'URSS, le viscere appartenevano al popolo sovietico (nonostante la tua incredulità, un tale popolo esisteva. La guerra ne è la prova). Durante il periodo dell'Azerbaigian indipendente, il sottosuolo apparteneva al popolo azero. Per il diritto di estrarre QUALSIASI minerale, qualsiasi azienda (o individuo) paga la tassa statale (cioè le persone) per il diritto di utilizzare il sottosuolo. Ma questo non significa che questi depositi appartengano a una società oa un individuo.
          Torniamo in Siria. C'è un concetto dello stato della Siria. Il popolo siriano (diciamo, i cittadini dello stato) può essere composto da più parti. Come in Russia, come in Azerbaigian, come in Israele, tra l'altro.
          Diciamo, se il petrolio si trova nel territorio in cui vivono i drusi, significa che questo petrolio non appartiene a Israele, ma specificamente ai drusi? E possono concludere un accordo con la Siria, per esempio, e vendere loro questo petrolio?
          Il punto è che i cittadini siriani estraggono illegalmente petrolio e lo vendono a una persona non autorizzata. O gli americani o i turchi. Non importa. La rapina è evidente. Quindi sei fondamentalmente sbagliato. La tua ultima frase dice che riconosci un Kurdistan siriano indipendente. Ma un tale stato non esiste.
          1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
            Raccoglitore (Myron) 24 febbraio 2021 23: 36
            -1
            Citazione: Bakht
            Riconosci un Kurdistan siriano indipendente. Ma un tale stato non esiste.

            I curdi dell'SDS hanno dichiarato la loro indipendenza alcuni anni fa, e il fatto che Damasco non sia d'accordo è un loro problema. A Damasco, Israele non è ancora stata riconosciuta, dal 1948.
            1. Bakht Офлайн Bakht
              Bakht (Bakhtiyar) 25 febbraio 2021 00: 05
              +2
              L'autoproclamazione non è uno stato. Oggi questo stato non esiste legalmente. Elementare - attraverso quali banche legalizzate passano le transazioni per questo petrolio?

              Il fatto che i curdi abbiano dichiarato la loro indipendenza è un loro problema. Saranno sotto il dominio di Damasco o sotto il dominio di Ankara. Damasco è debole al momento. Ankara non permetterà l'unificazione dell'intero Kurdistan. Questa è una guerra a tutti gli effetti nella regione. Inoltre, la guerra di Ankara contro Washington. Perché le truppe russe lasciano quest'area? A chi lasciano questo campo? Americani o turchi? L'errore principale di Erdogan è stato commesso molti anni fa. Quando parlava degli americani riguardo all'Iraq. Ricevuto il Kurdistan iracheno. La seconda volta non commetterà un errore simile.
              Un Kurdistan unito sarà sotto il patrocinio americano. Non è redditizio per Iran, Turchia, Siria, Russia. Inoltre, Iran e Turchia combatteranno fino alla morte. Da qui e procediamo nell'analisi della situazione.

              Tornando al petrolio. Questo è petrolio rubato e non c'è altra interpretazione dal punto di vista del diritto internazionale. Non sei d'accordo con questo? Ciò non cambia l'essenza della questione.
    3. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 23 febbraio 2021 09: 39
      +1
      Se gli arabi non vogliono vivere sotto il dominio ebraico e vogliono creare il proprio stato, allora questa è la loro scelta.
      Quasi citazione
    4. Ulisse Офлайн Ulisse
      Ulisse (Alex) 23 febbraio 2021 15: 57
      0
      Una formulazione estremamente strana e illogica della domanda. I curdi delle SDF sono autoctoni dell'area.

      Queste sono le terre delle tribù arabe locali.
      I curdi sono nuovi arrivati ​​lì.
    5. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 24 febbraio 2021 12: 22
      +1
      Citazione: Bindyuzhnik
      E il fatto che non vogliano tornare al governo del dittatore alawita per diventare di nuovo cittadini di terza classe nel suo stato è una loro scelta.

      La stessa affermazione può essere attribuita ai Crimeani e ai residenti del Donbass?
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 22 febbraio 2021 23: 24
    +1
    Oh, sono tutte stronzate. Anche Endogan è stato catturato e ??? Compagno!