L'economia pianificata funziona: provata in URSS


I sostenitori del capitalismo spesso sostengono che sia pianificato economia non funziona. Secondo loro è impossibile considerare tutto e non c'è alternativa alla flessibilità del mercato. Citano la recessione economica e il deficit totale alla fine dell'URSS come loro argomenti.


Inoltre, lo sviluppo della produzione nell'Unione Sovietica è spesso paragonato a quello della Germania nazista, che aveva anche un'economia pianificata. Tuttavia, in questo caso, gli oppositori dell'URSS stanno deliberatamente tacendo sulla colossale differenza di approcci.

Nel Terzo Reich, tutta l'industria lavorava per un certo gruppo di persone, non tenendo conto dei bisogni della maggioranza della popolazione del paese. In Unione Sovietica, al contrario, nel corso dell'elaborazione del piano, l'enfasi principale nello sviluppo dell'industria è stata posta sui bisogni dell'intera società.

Quindi, sulla base del piano generale dello stato, che determina la direzione dello sviluppo in tutto il paese, sono stati elaborati piani per ciascuna delle repubbliche e quindi sono stati apportati adeguamenti a livello regionale. Allo stesso tempo, non sono state prese in considerazione solo le direttive della dirigenza, ma anche le proposte provenienti dagli stessi lavoratori. Ad esempio, nel 1965 più di 30 milioni di lavoratori hanno preso parte alle conferenze in tutta l'URSS e sono state accettate più di 1,5 milioni di proposte.

La compilazione di ogni piano quinquennale si è basata su tre domande: “Cosa c'è adesso? Di cosa hai bisogno in futuro? Come passare in modo efficiente dal presente al futuro? " È stato grazie a un chiaro piano di sviluppo che l'Unione Sovietica è riuscita a trasformarsi da debole stato agrario in un mostro industriale, che in molti settori ha superato i paesi capitalisti.

Per quanto riguarda il deficit nella tarda URSS, non è stato causato dall'economia pianificata, ma da un fenomeno come il sindacalismo. Secondo questo concetto, i lavoratori, i settori industriali e le organizzazioni dovrebbero essere sistematizzati in confederazioni o sindacati, e questo è già un passo verso un'economia di mercato.

Il colpo finale al piano statale fu la legge "Sulla cooperazione in URSS", adottata nel 1988.

19 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladest Офлайн Vladest
    Vladest (Vladimir) 5 March 2021 10: 32
    -5
    A seguito della domanda, il paziente è deceduto ((((
  2. Cyril Офлайн Cyril
    Cyril (Cyril) 5 March 2021 10: 42
    -4
    Nel Terzo Reich, tutta l'industria lavorava per un certo gruppo di persone, non tenendo conto dei bisogni della maggioranza della popolazione del paese. In Unione Sovietica, al contrario, nel corso dell'elaborazione del piano, l'enfasi principale nello sviluppo dell'industria è stata posta sui bisogni dell'intera società.

    L'affermazione è assolutamente falsa. Nel Terzo Reich, prima della guerra, c'era una politica sociale molto sviluppata. Rispetto all'URSS degli stessi anni, questa politica era molto più profonda ed elaborata, perché basata sulla pratica dei tempi di Bismarck.

    L'economia pianificata funziona: provata in URSS

    risata risata È difficile pensare a una pubblicità "migliore" per la Commissione statale per la pianificazione rispetto all'URSS che non esisteva da un secolo.
  3. Mihail55 Офлайн Mihail55
    Mihail55 (Michael) 5 March 2021 11: 32
    +1
    L'articolo è troppo ottimista. Ora sono anche a favore di una pianificazione intelligente su scala nazionale. La stessa borghesia ha bisogno di fissare determinati obiettivi, in alcuni casi anche di aiuto. Il ritorno di PROFI ai vertici del potere è molto necessario. Il mercato non ha fatto TUTTO!
    Ma il piano in sé non è una panacea. Il blocco di vestiti e scarpe non è un segno di prosperità ... in qualche modo si dovevano ottenere cose buone e dignitose. Tutto deve essere sempre affrontato razionalmente ... altrimenti, come si suol dire ... fai pregare Dio allo stolto, si romperà la fronte.
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 5 March 2021 13: 01
    +1
    Opere di economia pianificata: provate nella RPC!
    Lenin ha scritto dell'economia pianificata sovietica: la nostra politica economica al vertice si è rivelata strappata dal basso ed è per questo che ha proposto la Nuova Politica Economica, che dopo la morte di Lenin è stata costretta ad essere abbandonata.
    A causa della guerra imminente, il XIV Congresso dell'AUCPB ha adottato il cosiddetto. il programma di "industrializzazione": la creazione dell'industria pesante, la produzione di mezzi di produzione, la costruzione di impianti energetici, lo sviluppo dell'agricoltura, ecc.
    Dopo la morte di J.V. Stalin, il cosiddetto. L '"economia stalinista", senza cambiare la sua essenza, in realtà è esistita fino al crollo dell'URSS e alla fine è diventata la sua ragione principale.
    Lenin ha avvertito che la sconfitta economica è più grave e pericolosa di ogni altra cosa, più grave e pericolosa, e aveva ragione.
    Ciò suggerisce che la leadership del PCUS e dell'URSS aveva carrieristi e formalisti di stato-partito che predicavano il marxismo dagli alti tribuni ma non ne capivano nulla. Come ha detto Vladimir Putin, non sapevano cosa fare.
    Il ritorno alla nuova politica economica di Lenin è avvenuto dopo il colpo di stato di Eltsin e l'ascesa al potere di VV Putin, che non ha distrutto completamente l'eredità di Eltsin, ma ha subordinato il grande capitale agli interessi dello stato e quindi non è diventato al di sopra dello stato, come in tutti i cosiddetti. Stati "democratici" dell '"ovest", ma hanno costruito grandi industrie che determinano l'economia su un interesse personale nel successo dei loro leader, hanno creato un sistema di regolamentazione statale della circolazione del denaro, prestiti, tassazione, imprenditorialità, commercio, protezione sociale, ecc. ecc. - esattamente ciò che era previsto dalla nuova politica economica leninista, con l'unica differenza che il programma leninista e la politica economica cinese si basavano e si basano su un partito politico, la dittatura del proletariato, e VV Putin e la sua politica economica non hanno tale sostegno, che è precoce o successivo, predetermina la transizione del capitalismo RF verso i binari "occidentali" e l'unica domanda è come andrà a finire per lo stato e la sua popolazione.
    1. Cyril Офлайн Cyril
      Cyril (Cyril) 5 March 2021 13: 23
      -1
      Opere di economia pianificata: provate nella RPC!

      È mescolato lì, non pianificato. Mentre l'economia nella RPC era puramente pianificata, il paese fondeva acciaio di bassa qualità in fornaci autoprodotte nei giardini
      1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
        Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 5 March 2021 15: 47
        +2
        È mescolato lì, non pianificato

        Hai capito cosa hai scritto?
        Non sono mezza incinta.
        I piani di sviluppo quinquennali vengono approvati dal Congresso del Partito Comunista Cinese e il governo è guidato dagli obiettivi di pianificazione.
        Il tredicesimo piano quinquennale ha completato la creazione delle Fondamenta del socialismo e nell'attuale quattordicesimo piano quinquennale l'enfasi è stata spostata dagli indicatori volumetrici a quelli di qualità: istruzione, scienza, assistenza sanitaria, ecologia, livello e qualità degli vita, ecc., ecc., con l'obiettivo generale di costruire una potente economia socialista progettata per più di un periodo di cinque anni.
        1. Cyril Офлайн Cyril
          Cyril (Cyril) 5 March 2021 15: 54
          0
          Hai capito cosa hai scritto?
          Non sono mezza incinta.

          In generale, da un punto di vista medico, ci sono, ad esempio, con una gravidanza congelata.

          In secondo luogo, la gravidanza e l'economia sono fenomeni alquanto diversi.

          In Cina, la pianificazione è combinata con i controlli del mercato. Lo stesso identico sistema era negli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale e in Corea del Sud fino agli anni '90.
  5. cocomeri Офлайн cocomeri
    cocomeri (Ogurtsov) 5 March 2021 15: 37
    0
    Tipo è necessario lavorare per lo slogan, ma gratis ma per il capitalista. Risparmia 3 anni per un frigorifero, per un'auto per tutta la vita. No davvero. Se il capitalismo - allora paga come ti serve, in modo che ce ne sia abbastanza. Se il socialismo - allora c'è una prospettiva. buoni posti di lavoro, la ricchezza è cresciuta. E poi risparmiano sulla salute dei lavoratori. Le condizioni di lavoro sono terribili, i salari scarsi
    1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
      Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 5 March 2021 16: 00
      +3
      Lo stato è l'organizzazione politica della classe dominante, i capitalisti.
      L'obiettivo dei capitalisti è il profitto, l'arricchimento personale, che è dovuto all'appropriazione di una parte del plusvalore creato dagli schiavi acquistati sui mercati. Ne consegue che è impossibile pagare gli schiavi "come dovrebbero", perché se pagano "come dovrebbero", allora non ci sarà nulla di cui appropriarsi e arricchirsi. Pertanto, pagano esattamente quanto gli schiavi sono sufficienti "per mantenere i loro pantaloni" in modo che non si ribellino e non si infastidiscano con cose stupide - pagano "come dovrebbe"
  6. Alexander Ra Офлайн Alexander Ra
    Alexander Ra (Alexander) 5 March 2021 15: 54
    0
    I sostenitori del capitalismo spesso sostengono che un'economia pianificata non funziona

    I sostenitori affermano di sì, rendendosi conto che non hanno posto nella "economia pianificata", in cui, in particolare, c'era un articolo per il parassitismo. La differenza fondamentale tra l'URSS e il berretto. i paesi non sono descritti con le parole "piano" e "mercato". Una strana opposizione del piano al mercato (capitalismo). C'è almeno un uomo d'affari capitalista che agisce senza un piano?
  7. Drinevsky A. Офлайн Drinevsky A.
    Drinevsky A. (Andrew) 5 March 2021 16: 09
    -4
    Ehi, autore .... L'URSS si è piegata dopo aver vissuto una vita inferiore a quella di una persona. Quali "risultati" ha portato? Fame, povertà, scarsità totale, paura per il futuro e senso di disgusto per il lavoro! Questi sono tutti i successi del comunismo. Come sono felice che non ci sia più questo incompiuto !!!!
    1. Georgij Офлайн Georgij
      Georgij (Yury) 12 March 2021 21: 04
      +1
      Drinevsky A., e oltre agli slogan dei liberali, cosa sai personalmente dell'URSS? Personalmente, hai vissuto nel modo più duro, e non un pappagallo? Questa è una situazione semplice: un agente di polizia ha arrestato un ladro. Dal punto di vista della vittima, il poliziotto è buono, e dal punto di vista del ladro, il poliziotto è cattivo. Da che parte stai? O stai aspettando un suggerimento? O non hai capito niente?
      1. Drinevsky A. Офлайн Drinevsky A.
        Drinevsky A. (Andrew) 16 March 2021 06: 36
        -1
        Sono nato nel 1971 e ricordo molto bene il tempo dell'URSS. Sono dalla parte dei conservatori. E aspetto e con il mio lavoro personale preparo la decomunizzazione della Russia. Prima ci purificheremo dal fango sovietico, prima ci riprenderemo come un grande paese.
        1. Georgij Офлайн Georgij
          Georgij (Yury) 16 March 2021 08: 40
          0
          Lo sento davvero. A proposito, perché non fare un giro in Ucraina? La sua parte centrale. Già lì, beh, ochchchchchen ha eliminato ciò che chiami sporcizia. Non vedo l'ora di raccontare storie oggettive sulla grande vita del grande ukrov. Riguarda solo i conservatori, mi dispiace, probabilmente stupido, non ho capito niente.
  8. lavoratore dell'acciaio 5 March 2021 21: 06
    +1
    Tutto geniale è semplice! Un'economia pianificata, avrebbe potuto inventare un genio! E per realizzarlo DIO! Prendi una persona comune o una famiglia normale. Che vivono in un'economia di mercato? Ecco un boccone! Venduto - comprato, e poi l'erba non cresce? Mostrami un tale dabil? C'è sempre una scorta e tutto è pianificato per anni. Chi qui confessa di vivere in un giorno? Ma per implementare tutto questo a livello statale, che tipo di cervello devi avere? Al fine di fornire lavoro a milioni di persone, poi la vendita di prodotti e in modo che le persone non corrano in giro per il paese. E allo stesso tempo, in modo che tutto sia giusto. "I quadri decidono tutto!" - non siamo stati noi a dirlo, ma siamo responsabili del fatto che le mediocrità ci governano da 30 anni !!!
  9. Anton Sibiryak Офлайн Anton Sibiryak
    Anton Sibiryak (Anton Sibiryak) Aprile 11 2021 10: 01
    0
    L'economia pianificata funziona:

    ma non efficacemente e non per molto tempo sotto il sistema statale borghese, l'autocrazia.
    L'economia pianificata ha bisogno di de-mo-kra-tiya!
  10. Alexander Dmitriev_2 Офлайн Alexander Dmitriev_2
    Alexander Dmitriev_2 (Alexander Dmitriev) 24 può 2021 17: 17
    0
    Ci sono così tante palesi bugie anti-storiche e anti-economiche nell'articolo.
    PS: sono solo un comunista e uno stalinista,
  11. Alexander Dmitriev_2 Офлайн Alexander Dmitriev_2
    Alexander Dmitriev_2 (Alexander Dmitriev) 24 può 2021 17: 18
    0
    Citazione: Cirillo
    Nel Terzo Reich, tutta l'industria lavorava per un certo gruppo di persone, non tenendo conto dei bisogni della maggioranza della popolazione del paese. In Unione Sovietica, al contrario, nel corso dell'elaborazione del piano, l'enfasi principale nello sviluppo dell'industria è stata posta sui bisogni dell'intera società.

    L'affermazione è assolutamente falsa. Nel Terzo Reich, prima della guerra, c'era una politica sociale molto sviluppata. Rispetto all'URSS degli stessi anni, questa politica era molto più profonda ed elaborata, perché basata sulla pratica dei tempi di Bismarck.

    L'economia pianificata funziona: provata in URSS

    risata risata È difficile pensare a una pubblicità "migliore" per la Commissione statale per la pianificazione rispetto all'URSS che non esisteva da un secolo.

    Ecco com'è. Oltre a questo, un sacco di altri errori nell'articolo.
  12. saturn6602 Офлайн saturn6602
    saturn6602 (Sergey Ivanovich) 27 può 2021 12: 21
    0
    Qualcuno ha detto dell'assenza di un piano nell'economia, almeno qualcuno ha pensato al significato di questa frase: "l'assenza di un'economia pianificata".
    Una vita semplice, devi cambiarti i pantaloni, provare senza un piano, come devi, ma non secondo i piani, funzionerà? Ne dubito. Prova ad andare al negozio senza programmi, ma ci arriverai? Quindi si scopre che senza un piano compaiono solo aborti spontanei, che poi infangano l'acqua. E da decenni discutiamo vigorosamente senza nemmeno pensarci. Forse abbastanza sciocchezze da soffrire. Anche il crollo del paese, e va secondo i piani, non dare la colpa a un tale potere su uno sciocco.