Forze non identificate distruggono raffinerie di petrolio nella provincia di Aleppo


I media mediorientali riferiscono che la sera del 5 marzo 2021 forze sconosciute hanno distrutto raffinerie di petrolio e impianti di stoccaggio di prodotti petroliferi nel territorio della provincia siriana di Aleppo controllata da militanti filo-turchi. Subito dopo, le forze armate turche hanno ricevuto informazioni sull'artiglieria su larga scala e sugli attacchi aerei sulle città curde e sulla diga di Shahba.


Le fonti differiscono nelle loro valutazioni su come e da chi esattamente i colpi sono stati eseguiti sulla raffineria. Secondo alcuni, gli oggetti sono stati danneggiati da missili balistici, mentre altri sostengono che si sia trattato di un raid aereo. Date le peculiarità della Siria, entrambe potrebbero accadere contemporaneamente. Per tutta la notte, infatti, ci sono stati enormi incendi nelle fabbriche e nei luoghi di accumulo di veicoli specializzati con petrolio e carburante e lubrificanti rubati al popolo siriano.


Sul sito vicino all'insediamento di Al-Hurmar, sono state bruciate dozzine di camion di carburante, che avrebbero dovuto andare in Turchia con prodotti di contrabbando. Nell'area della città di Tarkhin, una raffineria di petrolio locale è stata nuovamente danneggiata. Non è la prima volta che viene sparato, perché l'olio rubato viene portato qui per la raffinazione. Anche un mercato del carburante vicino alla città di Jarablus è stato colpito.



I militanti filo-turchi incolpano simultaneamente gli attacchi ai russi, alle truppe di Damasco e alle forze pro-Assad, oltre che ai curdi filoamericani delle "forze democratiche siriane". Ma Ankara ha reso i civili estremi, scatenando tutta la sua rabbia su di loro.

Gli insediamenti di Al-Dandaniyah, Al-Sayyada, Umm Lasas, la suddetta diga e villaggi adiacenti, così come la città di Tall Rifat sono stati oggetto di barbari bombardamenti da parte dell'esercito turco.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. oderih Online oderih
    oderih (Alex) 6 March 2021 10: 38
    +2
    Ci sono molte raffinerie in un posto, molto probabilmente gli alambicchi chiari di luna dei barmaleev, ma bruciare petrolio è una cosa impressionabile (vedi la mappa).
  2. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 6 March 2021 11: 15
    +1
    Sparare alla diga? Quindi è già possibile discutere all'ONU. Bisogno di.
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 6 March 2021 12: 27
    +4
    E chi potrebbe essere ricorso Sicuramente Greta sta combattendo per la decarbonizzazione con il suo distaccamento partigiano. sorriso
    1. Generale Black Офлайн Generale Black
      Generale Black (Gennady) 6 March 2021 13: 56
      +3
      Basta scrivere un libro per loro. "Venti caldi di Greta Thunberg".
  4. Vladimir Melnikov Офлайн Vladimir Melnikov
    Vladimir Melnikov (Vladimir Melnikov) 6 March 2021 14: 53
    +3
    È chiaro chi ha tratto in inganno! Putin ha sollevato un fiammifero!
  5. jeka 7209 Офлайн jeka 7209
    jeka 7209 (jeka 7209) 6 March 2021 22: 58
    +1
    Oh no no no! Ladri di ... pi.ndosskie Le tue azioni nere bruciano con una fiamma blu.
  6. cocomeri Офлайн cocomeri
    cocomeri (Ogurtsov) 7 March 2021 13: 10
    +1
    Probabilmente americani. Esattamente lo sono. Sparano costantemente a qualcuno. Vogliono litigare con il loro amico Erdogan. Il compito è confondere tutto