La privatizzazione di Motor Sich costerà Kiev al prezzo di acquisto della Boeing


La storia scandalosa con l'inganno commesso dal governo ucraino contro gli investitori cinesi dell'impresa aeronautica Zaporizhzhya è continuata. In seguito all'imposizione di sanzioni contro gli acquirenti del Celeste Impero, che ha reso impossibile per loro prendere la proprietà di proprietà pagate onestamente, Kiev ha deciso di andare ancora oltre - nazionalizzare Motor Sich, motivando questa decisione con "interessi di sicurezza nazionale".


Proviamo a capire come queste azioni senza precedenti possono rivelarsi sia per l'impianto stesso che per l'Ucraina nel suo insieme.

Legge? No, non hai sentito ...


È diventato chiaro che i colloqui sul trasferimento di Motor Sich agli investitori cinesi rappresentati da Beijing Skyrizon e dal suo principale proprietario, il compagno Wang Jing, sono diventati chiari dopo che la questione del destino della società è stata sollevata in una riunione del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell'Ucraina tenutasi il 4 marzo di quest'anno. Le decisioni specifiche prese lì non sono state annunciate, tuttavia, solo un paio di giorni dopo, il capo della fazione parlamentare del partito presidenziale "Servo del popolo" David Arahamia ha rilasciato una dichiarazione che letteralmente in un futuro molto prossimo un disegno di legge. .. la nazionalizzazione di questa fabbrica! Questa è, dicono, "la questione della capacità di difesa" e quindi "lo status giuridico dell'impresa deve essere risolto immediatamente". Il punto più interessante di questa situazione non è nemmeno il fatto che si stia cercando di restituire alla proprietà statale una società già effettivamente acquisita da un investitore straniero, ma il fatto che, secondo la normativa vigente, un simile trucco è in linea di principio impossibile.

Inizialmente era scritto in modo tale che fosse impossibile in nessun caso sottrarre proprietà private ai suoi proprietari, anche se diventavano tali a seguito di una "privatizzazione" del tutto predatoria. Unica eccezione può essere considerata l'opzione con l'acquisizione dello Stato bisognoso di “riabilitazione” delle banche commerciali. Tuttavia, la brutta storia con Privat ha mostrato che se un istituto finanziario valeva almeno qualcosa al momento della nazionalizzazione, anche qui il caso rischia di finire in un contenzioso. Un'altra opzione più o meno realistica è che lo Stato riconosca illegale la privatizzazione di questa o quella società e la annulli. Tuttavia, questo è possibile solo nel caso di imprese con status strategico. Per qualche ragione, Motor Sich non appartiene a tali società.

In un tale sistema di coordinate, Kiev, infatti, ha due opzioni: o riconoscere l'impianto aeronautico come un'impresa strategica "retroattivamente" (che sarebbe da un punto di vista giuridico la più completa ferocia) e "annullare" la sua privatizzazione, o semplicemente per acquistare l'impresa dai prezzi correnti e secondo le procedure pertinenti. Se loro, ovviamente, sono d'accordo ... L'ex proprietario della Motor Sich e il suo presidente Vyacheslav Boguslaev (quello che i partner cinesi hanno accusato di "avidità sfrenata") non si oppone alla seconda opzione. Crede solo che il 35% delle azioni, così sia, possa essere dato a Beijing Skyrizon (questo nonostante i rappresentanti di questa società abbiano acquistato personalmente il 74% delle azioni da lui!), E il resto, ovviamente, dovrebbe essere di proprietà dello Stato. Tuttavia, la questione di come verranno compensate le colossali perdite di Pechino, sia materiali che morali. Dopotutto, l'errore principale, si potrebbe dire, fatale di Kiev è quello di "lanciare", e in una forma molto scortese e cinica, stanno provando non solo (e non tanto) il compagno Wang Jing e Beijing Skyrizon, ma lo stato della RPC.

Giudicate voi stessi: secondo la versione ufficiale, per 575 milioni di dollari, gli investitori del Regno di Mezzo hanno acquisito il 74% delle azioni di Motor Sich dal cittadino Boguslaev. Tuttavia, questa è solo la parte ufficiale "bianca" dell'accordo. Oggi i cinesi non ritengono più necessario nascondere il fatto che altri cento milioni di "verdi" sono andati a Ukroboronprom sia come "risarcimento" che come tangenti nelle tasche senza fondo dei funzionari dell'amministrazione Poroshenko. Inoltre, altri $ 100 milioni sono stati assegnati all'impresa, ancora una volta, ufficialmente, come prestito. In combinazione con i costi vagamente etichettati come "costi di accompagnamento" e sono chiaramente tangenti, Beijing Skyrizon ha speso circa XNUMX miliardo di dollari. Tuttavia, questa cifra è solo la "punta dell'iceberg", infatti, tutto è molto più grave ...

"Investitori! Con i soldi - in uscita! "


Il problema principale è che, contando su un accordo equo con l'Ucraina, Beijing Skyrizon ha preso un colossale prestito di $ 2 miliardi dalla banca statale cinese, progettando di investire questi soldi nella costruzione di fabbriche di aerei sul territorio del Celeste Impero, che dovevano essere utilizzati della tecnologia Motor Sich. Naturalmente, a causa delle circostanze, questo progetto non è stato implementato. Cioè, non ci sono solo perdite dirette dal denaro investito nell'acquisto dell'impresa, ma anche perdite della parte cinese da profitti non guadagnati, piani di investimento interrotti già in patria e così via. Dobbiamo rendere omaggio ai compagni del Celeste Impero - hanno cercato di risolvere la questione in modo amichevole con le "coste perdute" di Kiev con stoicismo veramente confuciano e testardaggine orientale. Hanno offerto varie opzioni per la comproprietà di Motor Sich, in cui un certo numero di azioni sarebbe andato a Ukroboronprom, infatti, "per ringraziamento", erano pronti a lavorare con alcuni intermediari ucraini, che si sono anche adoperati per "aggrapparsi" al proprietà dell'impresa ...

Hanno sopportato infiniti ritardi burocratici e affermazioni chiaramente inverosimili, in base alle quali il trasferimento dell'impianto a nuovi proprietari legali è stato bloccato dal Gabinetto antimonopolio, dalla SBU o da qualcun altro. Tuttavia, a un certo punto, anche l'apparentemente illimitata pazienza cinese è esplosa. Dopo essersi finalmente assicurati che non avrebbero visto Motor Sich in nessuna circostanza, hanno iniziato ad agire in modo "cattivo" nel Celeste Impero. Cioè, nel quadro della legislazione internazionale che regola questo tipo di controversie economiche. Pechino ha presentato domanda di arbitrato internazionale con una richiesta corrispondente, l'imputato in cui non sono individui o società specifici, ma lo stato dell'Ucraina nel suo insieme. L'importo dei crediti corrisponde a questo.

Se nella fase iniziale (nell'autunno del 2020) era di circa $ 3 miliardi e mezzo, in seguito questa cifra è aumentata di altri 100 milioni. Allo stesso tempo, la parte cinese ha motivato questo momento dal fatto che nuovi querelanti sono entrati nel caso, che "hanno anche subito grosse perdite". Se intendiamo la banca statale, che ha prestato denaro così inutilmente a Beijing Skyrizon, allora il caso del "nezalezhnoy" prende una piega completamente sgradevole. In questo caso, nel processo arbitrale, si opporrà l'intera potenza dello Stato cinese, capace di "scrollarsi di dosso" i debiti di paesi con autorità e peso molto maggiori dell'Ucraina. Molto probabilmente sarà così: secondo le informazioni disponibili, Pechino ha nuovamente rivisto l'entità dei propri crediti nei confronti di Kiev e intende chiedere un risarcimento già per un importo di $ 5 miliardi! Se Motor Sich viene effettivamente nazionalizzata, le possibilità di successo di tale affermazione aumenteranno a circa il 99%. È per questo motivo che la società "nezalezhnoy" oggi ha intrapreso la sua attività preferita: ha iniziato a "tradurre le frecce", accusando i propri partner delle proprie azioni sporche.

Così, Vyacheslav Boguslaev sta cercando di convincere tutti che "nessun investimento cinese in Motor Sich in realtà" non è mai esistito ". I fondi presumibilmente promessi nel 2018 in due tranche da 100 e 150 milioni di dollari, per un totale di un quarto di miliardo, non sono mai stati pagati. Tali affermazioni sollevano dubbi più che seri: i negoziatori cinesi, ovviamente, lo sono ancora, la loro capacità di condurre gli affari in modo duro e assertivo è ben nota, tuttavia, non sono mai stati visti in tali "ragazzini". In ogni caso, secondo un accordo del tutto formale, che nemmeno Boguslaev cerca di contestare, Motor Sich deve rimborsare un prestito di $ 2026 milioni, preso allo 100% annuo entro il 0.3, già speso per l'avvio di nuove officine per il produzione di pale per elicotteri.

Comunque sia, se Kiev decide comunque di completare il piano con lo svezzamento definitivo e tutt'altro che "relativamente onesto" di Motor Sich da Beijing Skyrizon, allora questo "rafforzamento della capacità di difesa" costerà all'incirca la stessa cifra che otterrebbe. in rialzo, ad esempio, l'acquisto di parte delle azioni di Boeing Co., che hanno subito un significativo calo di prezzo negli ultimi due anni. Ebbene, se qualcuno decidesse di venderlo all'Ucraina ... Cinque miliardi sulla dichiarazione di reclamo e numerose sanzioni - questo è ben lungi dall'essere l'intero "mazzo" di problemi in attesa di problemi "senza leva finanziaria" in caso di rottura definitiva di l'accordo con il Celeste Impero. La perdita dei canali di esportazione verso la Cina sarà per lei economia un colpo, se non fatale, almeno a eliminazione diretta - dopotutto, l'anno scorso la maggior parte delle materie prime e dei prodotti agricoli ucraini è andata lì. Ebbene, e per quanto riguarda gli "investimenti esteri" per i quali si prega così a Kiev, allora possono essere semplicemente dimenticati. Secondo il Servizio statistico dell'Ucraina, già lo scorso anno il loro volume "è crollato" di oltre il 38%. Allo stesso tempo, gli investimenti nell'industria e nell'agricoltura sono diminuiti di più, rispettivamente del 43% e del 45%. Ma i compagni cinesi hanno investito proprio in queste industrie ...

Tuttavia, non solo la capitale del Celeste Impero corre a capofitto dal "nezalezhnoy". Non molto tempo fa, un altro clamoroso schiaffo è stato ricevuto dalle sue preziose "difese". La compagnia turca Baykar ha annunciato la sua intenzione di abbandonare l'uso dei motori prodotti da Motor Sich nei suoi droni militari. Là, considera più prudente costruire UAV con "motori" della Tusas Engine Industries nazionale. Ma a Kiev, ricordo, già sognavano di “disoccupare il Donbass secondo lo scenario del Karabakh”, abbattendo sui difensori delle Repubbliche l'armata della turca Bayraktar, prodotta sia in Ucraina, sia in Turchia insieme a lei. Cosa, non destino ?! È molto facile capire la logica di Ankara - dopotutto, non è un segreto per nessuno che Kiev sia costretta a rifiutare la cooperazione con la Cina, e con grande danno a se stessa, non per "interessi di sicurezza nazionale", ma per eseguire obbedienti comandi dall'Ambasciata degli Stati Uniti. Ma Washington ha anche un conflitto con la Turchia - ed è precisamente su basi tecnico-militari. E domani, o, diciamo, dopodomani, dall'altra parte dell'oceano, la leadership del "nezalezhnoy" potrebbe ricevere nuove direttive proibitive al riguardo. No, è meglio non rischiare ...

Così, Motor Sich, come il resto dell'industria ucraina, che sta morendo a causa della perdita del mercato in Russia e nella maggior parte dei paesi della CSI, corre il rischio di diventare un emarginato nei mercati del resto del mondo. . Nazionalizzare un'impresa di costruzione di aerei per $ 5 miliardi (almeno), in modo che possa essere rovinata e demolita in seguito - questo può essere fatto solo in Ucraina!
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 8 March 2021 11: 11
    0
    Ah, il quotidiano Khokhlonosti ...
    I predoni cinesi sono stati chiamati investitori ...
    Li abbiamo presi anche noi, sia dall'aria che dal vicino Baikal
  2. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
    Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 8 March 2021 15: 15
    +4
    questo è un bene, e il fatto che la Cina sia stata lanciata e messa in piedi da signori svidomye
    e sono contento e spero che la mia Russia sia utile e redditizia
    Ben fatto mandria Svidomo, credo che gli States lo apprezzeranno, verranno lanciati una dozzina di gommoni in più
  3. barba bianca Офлайн barba bianca
    barba bianca 8 March 2021 21: 05
    +5
    No, beh, qui la colpa è in gran parte dei cinesi stessi, sono stati chiaramente delusi dalla fretta avida, perché hanno ancora grossi problemi con i motori degli aerei, e l'unico modo rapido per risolverli erano le tecnologie ukro-sovets di MotorSich. E invece di tranquillamente, senza attirare l'attenzione di Yusia su se stessi, uno per uno per acquistare preziose tecnologie e specialisti (come fondamentalmente hanno fatto prima), hanno deciso di sbattere questo pezzo d'aria in un morso - a quanto pare, l'Imperatore Xi era molto severo con loro ordinato per risolvere il problema del motore il prima possibile. Bene, dopo essersi ammucchiati su Sich in mezzo alla folla, i cinesi hanno attirato molte attenzioni inutili, grazie alle quali sono rimasti con un naso - e Yusiya è felice, e Ukroreykh è stato in grado di guadagnare un po 'più di centesimi sul ragazzo di Chinatown)) E l'indignazione dell'autore per le "violazioni del diritto internazionale" sembra ingenuità. E tutto perché i cinesi non conoscono il famoso proverbio:

    Dove è passato lo stemma, non c'è niente da fare per un ebreo!
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 8 March 2021 21: 57
      +1
      e tutto perché per la "cina" sono tutti bianchi in una persona ... e un inferno con le antiche tecnologie ucraine sui voli internazionali non verrà rilasciato.
    2. igor.igorev Офлайн igor.igorev
      igor.igorev (Igor) 15 March 2021 18: 21
      0
      Sì, i cinesi non hanno bisogno di nessuno dei motori attualmente prodotti da Motor Sich. Semplicemente non c'è nessun posto dove metterli.
  4. Tungsteno molibdeno Офлайн Tungsteno molibdeno
    Tungsteno molibdeno (Tungsteno molibdeno) 9 March 2021 13: 26
    +1
    A proposito, la Cina acquista molti prodotti agricoli da Usraina, ma cosa succede se si ferma?
    1. igor.igorev Офлайн igor.igorev
      igor.igorev (Igor) 15 March 2021 18: 22
      0
      Ciò significa che la fame inizierà in Cina.
  5. Denis ravanello Офлайн Denis ravanello
    Denis ravanello (Denis Moroz) 9 March 2021 21: 54
    -4
    In generale, dovremmo essere contenti che le tecnologie non siano arrivate in Cina. e qui, vedo, gongolare miserabile, stupido ...
    1. igor.igorev Офлайн igor.igorev
      igor.igorev (Igor) 15 March 2021 18: 23
      0
      Quali sono le tecnologie disponibili? Il motore più giovane ha più di 40 anni. Questo è l'altro ieri.
  6. igor.igorev Офлайн igor.igorev
    igor.igorev (Igor) 15 March 2021 18: 17
    0
    I cinesi possono richiedere almeno 50 miliardi di dollari dall'Ucraina. Non riceveranno un solo centesimo.
    Le prove andranno avanti per decenni, poi emergeranno nuove circostanze e le prove andranno avanti per molti altri decenni. Anche se il tribunale assegnasse qualcosa ai cinesi, cosa improbabile, non riceveranno comunque nulla. L'Ucraina svuoterà le tasche vuote e riderà in faccia ai cinesi.