Hypersonic "Gremlin" porterà i sistemi aerospaziali russi a un livello qualitativamente nuovo


In Russia sono iniziate le prove di sparo al banco del motore del nuovo missile ipersonico Gremlin. La centrale elettrica per le munizioni segrete aveva il nome in codice "Prodotto 70".


In generale, il nostro paese sta andando abbastanza bene con le armi ipersoniche. La Russia ha già realizzato diversi missili che nei prossimi decenni non potranno essere intercettati dalla difesa aerea / difesa missilistica di un potenziale avversario. Questo fatto da solo dovrebbe raffreddare l'ardore della NATO e scoraggiare i "partner occidentali" a compiere azioni aggressive nei confronti della Russia.

Tuttavia, i nostri missili hanno anche un piccolo inconveniente. Il peso e le dimensioni delle munizioni esistenti, lo stesso Kh-47M "Dagger", ne consente l'utilizzo solo su MiG-31K specializzati, nonché su bombardieri Tu-160 e Tu-22M3. In poche parole, non ci sono così tanti vettori efficaci per hypersound in Russia.

Vale la pena notare che il promettente Gremlin è progettato per risolvere il problema di cui sopra. Le caratteristiche del missile sono rigorosamente classificate, ma ci sono dati preliminari sulle dimensioni e sul peso delle future munizioni, che non superano i 4,5 metri e le 1,5 tonnellate.

Pertanto, il furtivo Su-57, il super-manovrabile Su-35 e il multiuso Su-30SM possono diventare il vettore del nuovissimo Gremlin, che porterà il nostro VKS a un livello qualitativamente nuovo. A sua volta, la NATO dovrà ridisegnare ancora una volta tutti i piani per una guerra nel continente europeo.

Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.