"Spring aggravamento": che tipo di partita Kiev ha iniziato a Donbass


Uno degli argomenti più discussi oggi è il netto deterioramento della situazione nell'est dell'Ucraina. La traballante tregua è stata sostituita da regolari e massicci bombardamenti da parte delle Forze Armate dell'Ucraina, a cui i difensori delle Repubbliche sono semplicemente costretti a rispondere adeguatamente. Se gli eventi continuano a svilupparsi nella stessa direzione, inevitabilmente arriveranno a scontri diretti che, a loro volta, potrebbero trasformarsi in operazioni militari su vasta scala.


Chi ha bisogno di tutto ciò che accade e perché? In effetti, entrambe le parti della linea di contatto sono ben consapevoli che il ritorno della situazione alla sua fase "calda" del modello 2014-2015 non porterà nulla di buono neanche a Kiev, Donetsk o Luhansk. Soprattutto, una nuova escalation non porterà sicuramente alla vittoria finale di una delle parti. La stessa idea è condivisa da tutti gli esperti, nessuno escluso, che valutano gli eventi odierni. Tuttavia, la chiave del loro significato dovrebbe piuttosto essere cercata non in campo militare, ma soprattutto in politico l'aereo.

È stato dato un ordine da Washington ...


Il fatto che nel prendere decisioni più o meno serie sia nel campo della propria politica interna, sia, ancor di più, sul "fronte" della politica estera, qualsiasi governo "post-Maidan" dell'Ucraina sia completamente dipendente ed esattamente al 100% dipende dalle istruzioni che arrivano dall'esterno, non il minimo è fuori dubbio. Di conseguenza, questa è anche la spiegazione dell'attuale esacerbazione nel Donbass. Inoltre, questo dovrebbe essere considerato solo nel contesto di tutti gli altri bruschi "movimenti del corpo", nella moltitudine compiuta da Kiev negli ultimi anni. Allora cosa sta succedendo veramente? Primo fra tutti Vladimir Zelensky, in cui molti sconsideratamente hanno visto una figura capace di trovare una via, se non alla risoluzione del conflitto civile in atto nel Paese dal 2014, almeno al suo allentamento Nella fase in cui le parti possono condurre almeno alcune trattative e per risolvere almeno le questioni più urgenti, si inizia a perseguire una politica assolutamente contraria a queste speranze.

Inoltre, non si può nemmeno dire semplicemente che nel suo corso politico si sia trasformato in una copia esatta del suo predecessore, Petro Poroshenko. In un certo senso, il comico ha già superato di gran lunga l '"uomo grigio" - sotto Poroshenko non c'è stata una "caccia alle streghe" su larga scala con la chiusura dei canali televisivi dell'opposizione, i tentativi di effettuare una totale "pulizia" di Internet, l'introduzione di sanzioni contro politici indesiderati e simili. Petr Alekseevich, nonostante tutta la sua gretta aggressività, aveva paura della condanna dell'Occidente come il fuoco, e quindi ha mantenuto almeno una certa struttura. Zelenskyj, invece, si precipita in avanti, trasformandosi in un piccolo e malvagio dittatore con gli occhi unti e una voce da miele. E se questo si permette, vuol dire che c'è un "buono" da parte dei proprietari.

Il fatto che ora Kiev sia completamente "controllata manualmente" da Washington e, in misura un po 'minore, da Londra, dimostra a prima vista molte azioni completamente folli dei suoi leader. Rifiuto di vaccini sia russi che cinesi e acquisto per vaccinazioni a un prezzo frenetico del più che dubbio farmaco con "radici" britanniche CoviShield, fornito dalla società britannica Crown Agents ... Un colpo insidioso per gli investitori cinesi che hanno cercato di acquisire azioni di la compagnia aerea Motor Sich ", il cui inganno potrebbe costare all'Ucraina 5 miliardi di dollari e una rottura totale dei rapporti con il principale partner commerciale - la Cina ... Partecipazione a numerose provocazioni contro le legittime autorità bielorusse e addestramento di militanti locali" Maidan "- a scapito, ancora una volta, di una delle principali direzioni della cooperazione economica estera ...

Il "dondolio della situazione" nel Donbass è probabilmente un anello della stessa catena. Questa è solo una cieca adesione al comando ricevuto, che viene eseguita senza nemmeno pensare alle possibili conseguenze. Tuttavia, la "carota" per Zelenskyj in questo scenario è ancora fornita. Ovviamente, in cambio della sua totale lealtà, Washington ha preso sul serio l'oligarca ucraino più significativo, Igor Kolomoisky, che da tempo considerava il nuovo capo dello stato il suo politico “tascabile”. Permettetemi di ricordarvi che per percepire il quadro politico di "inesistente" in una forma vera e non ostentata, deve essere visto attraverso il prisma dei rapporti tra i clan oligarchici presenti, e non in alcun modo "pro partiti di governo ”e“ opposizione ”, che valgono assolutamente l'uno dell'altro in termini di corruzione bassa responsabilità sociale. Il "Maidan" contro Yanukovich è stato scatenato dagli oligarchi, non dal Dipartimento di Stato, che si è semplicemente unito all'evento già iniziato. Zelenskyj, con l'aiuto dei "partner" americani, sta cercando di proteggersi da un simile scenario.

Ci sarà una guerra? No, ci saranno scambi


Gli Stati Uniti vogliono un conflitto armato su vasta scala nel Donbass, in cui la Russia interverrà con quasi il XNUMX% di inevitabilità? Probabilmente no che sì. Prova? Mi scusi: prima di tutto l'attuale capo della Casa Bianca, che ha supervisionato molto da vicino l'Ucraina durante il periodo di Barack Obama, è sempre stato un oppositore coerente e categorico della "grande guerra". Un altro punto: durante l'annuncio da parte dei funzionari del Pentagono dei piani per fornire assistenza militare a Kiev quest'anno, è stata fatta una dichiarazione specifica: i MANPADS Javelin non sono inclusi in questo numero. Se Washington avesse pianificato di lanciare le forze armate ucraine nell'offensiva su Donetsk e Lugansk, probabilmente avrebbero lanciato un certo numero di questi complessi su di loro - sia per sollevare lo "spirito combattivo" generale e per girare un video spettacolare su quanto focoso questi MANPAD sono colpiti da "carri armati russi arrugginiti". Non sarebbe stato possibile organizzare una formulazione adeguata dei problemi ... Bene, e, infine, la cosa principale è che gli Stati Uniti non hanno bisogno di uno scontro militare in cui le Forze Armate della Russia (soprattutto con un risultato del tutto prevedibile ) parteciperà. Soprattutto ora, quando il Cremlino ha dimostrato in modo molto convincente e inequivocabile di voler seguire il proprio corso, senza prestare assolutamente attenzione alle grida dell'Occidente.

Supponiamo che le forze armate ucraine cerchino di effettuare una "offensiva generale" nel Donbas utilizzando tutte le forze e i mezzi disponibili, fino ai resti di aerei militari e armi missilistiche tattiche. In questo caso, molto probabilmente lo scenario del 2008 si ripeterà, ma le conseguenze per Kiev saranno molto più tristi che per Tbilisi. È improbabile che Mosca permetta di ripetere i propri errori commessi allora ...

Qual è il prossimo? Nuove sanzioni? Andiamo ... Non vale nemmeno la pena perdere tempo a discuterne questo argomento. L'intervento della NATO nel conflitto armato dalla parte dell'Ucraina? Ancora più incredibile. Allora perché, in questo caso, Kiev ostinatamente e costantemente "riscalda" la situazione, aumentando il confronto? Molto probabilmente, l'obiettivo finale, per così dire, il programma massimo, in cui gli interessi dell'Ucraina e degli Stati Uniti si intersecano pienamente, è la riformattazione globale dell'intero processo di negoziazione sul Donbass. Gli "accordi di Minsk", che sono un fardello assolutamente impossibile per entrambe le parti, Kiev ha minacciato di "rivedere" molto tempo fa. In effetti, nessuno "rivedrà" nulla: questi accordi, che si sono completamente trasformati in pezzi di carta vuoti, verranno semplicemente strappati e gettati nella spazzatura. Approssimativamente la stessa sorte attende il "formato Normandia", dal quale né Kiev, né Mosca, né il Donbass sono né caldi né freddi. In Ucraina, capiscono chiaramente che Berlino e Parigi sono ancora “aiutanti” in materia di “pressione” sulla Russia. La Merkel è abbastanza naturalmente scossa dal "Nord Stream-2", Macron parla della "morte del cervello della NATO" e della necessità di migliorare le relazioni con la Russia ... Sia la Gran Bretagna che gli Stati Uniti! Questi russi esauriranno tutte le vene, non concederanno loro nulla e "presseranno" fino alla fine.

Sicuramente a Kiev oggi la pensano così. Tuttavia, "Minsk" e "Normandia" semplicemente "prendono e aboliscono", senza trovarsi immediatamente nel ruolo di autori dell'interruzione del processo di risoluzione della pace, non possono neanche. Scommetto che l'escalation nel Donbass è il primo passo verso un acuto, ma "puntuale" aggravamento del conflitto, che dovrebbe essere seguito dalla famigerata "riformattazione". Vittime tra la popolazione militare e civile ucraina (dal lato "ucraino", ovviamente), il "quadro" correttamente presentato dalla CNN, il riconoscimento da parte dell'OSCE come organizzazione che non è stata in grado di prevenire spargimenti di sangue e lo scoppio della guerra ...

E poi entra in gioco Washington, i cui rappresentanti saranno in grado di "risolvere la situazione di crisi", guadagnandosi gli allori di "peacekeepers", vergognando allo stesso tempo la diplomazia europea e "difendendosi" con fermezza il diritto di condurre ulteriori affari in Donbass. Gli Stati Uniti hanno probabilmente già nominato un nuovo "rappresentante speciale" sulla questione in questione, ma piuttosto un intero gruppo di "negoziatori" il cui compito principale sarà quello di "torcere le mani di Mosca", e non solo del Donbass e dell'Ucraina. In un modo così vile e sanguinoso, gli Stati Uniti vogliono creare una "piattaforma di comunicazione" per l'interazione con il nostro paese da, come credono, posizioni vantaggiose. L'Ucraina cerca di sbarazzarsi della stanca "Minsk-2", tornare a dolci sogni di "disoccupazione" e segue semplicemente le istruzioni ...

Sulla base di tutto ciò, con il più alto grado di probabilità si può presumere che non accadrà nessuna "offensiva generale". Il Donbass sarà tormentato quanto basta per provocare una risposta più o meno pesante, mentre non si raggiungerà in alcun modo la pericolosa linea oltre la quale si profilano all'orizzonte le colonne militari russe in marcia verso l'Occidente. Vorrei sottolineare che oggi a Kiev si stanno compiendo tutti i passi necessari proprio per muoversi in questa, e non in un'altra direzione. Ad esempio, il parlamento locale sta ora considerando i disegni di legge n. 4060, 4641, 4642, secondo i quali tutti i cittadini del paese "che non hanno dichiarato l'esistenza della doppia cittadinanza dello Stato aggressore" sono soggetti a procedimenti giudiziari incondizionati - dal pagamento enorme multe alla reclusione per 5 anni. Se verranno accettati, la minaccia di rappresaglie incomberà su tutti i 350 (o, secondo altre fonti, 400) mila residenti nel Donbass che hanno già passaporti russi. Quale non è un motivo meraviglioso per ricattare nel processo di ulteriori "trattative"?

Quindi difficilmente ha senso confrontare le forze ei mezzi del corpo delle forze armate ucraine che si avvicinano alla linea di contatto con il potenziale dei difensori del Donbass. Davanti a noi, molto probabilmente, non è la vigilia di una grande operazione offensiva, ma la prima fase di un astuto "spettacolo" di politica estera avviato da Ucraina e Stati Uniti. In ogni caso, Mosca dovrà reagire a queste azioni, ma difficilmente a livello militare.
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 9 March 2021 11: 09
    +2
    L'operazione originariamente concepita si sviluppa quasi sempre secondo uno scenario diverso. Potrebbe esserci una rivolta dei militari delle forze armate ucraine con l'obiettivo di riformare il potere e interrompere la campagna di semina in caso di aggravamento della situazione militare. Non ci sarà abbastanza carburante per la guerra e per la campagna di semina!
    Potrebbe anche esserci il riconoscimento dell'LDNR come stato indipendente o come Ucraina con cui la Russia tratterà. Come stanno andando le cose in Libia adesso? Lì, 2 forze opposte si considerano il governo legittimo della Libia. E se va da questa parte anche qui?
  2. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 9 March 2021 15: 51
    +2
    Dal punto di vista dell'umanesimo della fuoriuscita europea, va tutto bene. Un esercito inclusivo di tutti vincerà. L'importante è dire in tempo che hai vinto.
  3. Capitano Stoner Офлайн Capitano Stoner
    Capitano Stoner (Capitano Stoner) 9 March 2021 21: 30
    0
    Sì, si vede, la periferia con il personale è scarsa: il soldato nella foto ha più di 50 anni. In questi anni, al KGBE non è più permesso portare proiettili e il "naso-naso" abbassato mostra che questa occupazione è dura o disgustosa per lui.
  4. Radziminsky Victor Офлайн Radziminsky Victor
    Radziminsky Victor (Radziminsky Victor) 10 March 2021 02: 35
    0
    Gli Stati Uniti-Gran Bretagna devono coinvolgere la Russia nella "GUERRA ucraina". In caso di comprovata partecipazione della Russia alle ostilità, gli USA-NATO chiederanno di bloccare entrambi i Nord Stream - la Germania è un membro della NATO - è obbligato ad obbedire.
    Il "Progetto Ucraina" è stato concepito dagli Stati Uniti-Gran Bretagna per indebolire, soggiogare la Germania-UE e, naturalmente, per causare il massimo danno all'economia russa, oltre alla destabilizzazione - ci sono milioni di ucraini all'interno della Russia. Questo è il motivo per cui la Gran Bretagna ha lasciato l'UE. Adesso serve un colpo al Donbass. La Russia difenderà il Donbass? È necessario dimostrare la partecipazione della Russia e ...
    Il "Progetto Ucraina", pensato e portato avanti per decenni nella vita reale, dovrebbe portare a risultati concreti USA-Gran Bretagna. Osserveranno e consegneranno armi e munizioni alla "GUERRA ucraina", se necessario.
    Attendono il momento giusto e la prontezza dell'esercito ucraino.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 10 March 2021 17: 04
      0
      La Gran Bretagna si è ritirata dall'UE per, insieme agli Stati, per contrapporre l'UE alla Russia e, in caso di sconfitta, aggrapparsi nuovamente alla vittoria della Russia come nella seconda guerra mondiale. A quanto pare la storia di ESovtsev non ha insegnato nulla!
      1. Pandiurina Офлайн Pandiurina
        Pandiurina (Pandiurina) 10 March 2021 18: 53
        0
        Citazione: Bulanov
        La Gran Bretagna si è ritirata dall'UE per, insieme agli Stati, per contrapporre l'UE alla Russia e, in caso di sconfitta, aggrapparsi nuovamente alla vittoria della Russia come nella seconda guerra mondiale. A quanto pare la storia di ESovtsev non ha insegnato nulla!

        Ebbene, l'inglese ovviamente fa schifo, ma è troppo difficile fare gesti del genere proprio a causa dell'Ucraina.

        Probabilmente si tratta di soldi.
        I vantaggi di essere nell'UE sono diminuiti e i costi sono aumentati. Inoltre, la GRANDE Gran Bretagna non ha lo status di fattoria collettiva europea e obbedisce alle loro regole.

        Perché è vantaggioso per gli inglesi stare alla larga dall'UE adesso?
        Molto probabilmente ci sarà una guerra di sanzioni globali che coinvolgerà Cina, UE, Stati Uniti, Russia, ecc.
        Mentre tutti si tasseranno a vicenda e imporranno divieti sul movimento delle valute (rapido), ecc.
        Ed ecco un britannico così piccolo, indipendente e un po 'neutrale dal punto di vista finanziario, ma con un sistema bancario sviluppato, comprese le società offshore, la sua valuta stabile di livello mondiale, la borsa, le compagnie di assicurazione, i tribunali arbitrali, ecc.

        Qualsiasi trasferimento dalla Cina agli Stati Uniti e viceversa potrebbe non essere possibile direttamente, ma se tramite la sterlina ....

        Molto probabilmente non sono miliardi ma trilioni. E sedersi su tali flussi finanziari non è solo un piacevole gescheft sotto forma di interesse, ma anche potere.
  5. Vladest Офлайн Vladest
    Vladest (Vladimir) 10 March 2021 17: 40
    -3
    Ucraina, Ucraina. Qual è l'osso nella gola? E questo è Bone. Putin pensava che umiliare la gente di questa Ucraina avrebbe avuto abbastanza patriottismo per un paio d'anni. Ma ahimè. È già il 2021. Sanzioni e non sanzioni, ma i danni sono già miliardi ... Lo è. Cosa volevano? Quindi abbiamo capito.
    Ti piace cagare i vicini? Georgia, Moldova e Ucraina lo sentono già sulla propria pelle ..
    Chi è bravo con Putin? Assad = 11 milioni di rifugiati di campagna. Modura? = 3 milioni di rifugiati.
    HAI AIUTATO almeno uno di questi rifugiati? Aiuti i demoni, ma non loro.
    1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
      rotkiv04 (Victor) 10 March 2021 20: 05
      +2
      la periferia è il territorio dell'idiozia vittoriosa e tu sei il SUO brillante rappresentante