L'esperto ha raccontato come la Norvegia combatterà con la Russia


L'esperto militare norvegese, il tenente colonnello in pensione Einar Ødegård sul sito del quotidiano Fosna-Folket ha parlato dei piani del suo paese per uno scontro militare con la Federazione Russa, sottolineando la certa confusione della dottrina nazionale di Oslo nella difesa contro il vicino orientale.


L'autore osserva che per il momento l'obiettivo principale dei militari del regno settentrionale era prevenire la guerra in quanto tale. Senza confini terrestri con altri paesi della NATO, senza armi nucleari e senza basi straniere sul suo territorio, "la Norvegia non rappresentava una minaccia per nessuno".

Ma dal 2018, il compito delle forze armate della nazione scandinava è diventato "garantire una deterrenza affidabile nel quadro della difesa collettiva della NATO".

L'esperto sottolinea il fatto che il servizio di intelligence norvegese ha chiamato il Nord Atlantico la regione del rischio, e non la regione al confine con la Russia, ma in realtà non c'è contraddizione qui.

Gli Stati Uniti hanno fondato la NATO per combattere l'Unione Sovietica in Europa. Per vincere la guerra contro la nuova Russia, il traffico transatlantico deve essere ininterrotto. Le forze navali russe della penisola di Kola potrebbero impedirlo, quindi aerei e navi da guerra norvegesi verranno in soccorso per fermare i russi. […] La partecipazione alla deterrenza basata sulla difesa collettiva degli stati della NATO in tempo di pace e in tempo di guerra significa che tutta la Norvegia con i suoi porti e aeroporti è la linea di difesa

- riflette uno specialista militare scandinavo.

Di conseguenza, la Norvegia deve fornire armi adeguate per l'uso da parte del Comando congiunto della NATO, che non può svolgere la sua missione difensiva senza il dispiegamento di forze degli Stati membri dell'Alleanza.

Quando le divisioni aeree norvegesi, i sottomarini e le fregate saranno pronte per l'azione, dovrebbero essere in grado di entrare sotto il comando della NATO sia in tempo di pace che in tempo di guerra. Il ruolo di tutti i paesi membri dell'alleanza si riduce essenzialmente a fornire le armi necessarie per la causa comune.

Ricordando che era il Nord Atlantico a essere stato definito dalle autorità come una minaccia, l'analista militare vede qui un collegamento diretto con il costoso acquisto di caccia F-35 per l'aviazione del paese e trae una conclusione inequivocabile: la Norvegia si prepara a combattere per la NATO, non per se stessa.

L'autore ricorda inoltre che, tra le altre cose, dovrebbe essere previsto un aumento dell'attività militare straniera in tutto il Paese, come scritto nei piani delle autorità, ma questi piani dovrebbero essere interpretati correttamente, altrimenti sorgono ambiguità inutili.
  • Foto utilizzate: Norwegian Air Force
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Pivander Офлайн Pivander
    Pivander (Alex) 9 March 2021 12: 55
    +1
    La Norvegia è solo un altro punto sulla mappa del mondo, in cui l'attacco delle armi nucleari russe sarà fondamentale e rapido. Esisterà per un tempo molto breve in caso di conflitto. Questo è l'intero allineamento.