In Giappone, hanno chiamato il blocco dei Kuriles un modo per restituire le isole


A Tokyo continuano a farsi sentire voci bellicose di ogni genere e appelli allo scontro con Mosca sui Kuriles meridionali, che nel Paese del Sol Levante sono chiamati "territori del nord". Ad esempio, lo scienziato politico giapponese di 73 anni, ex diplomatico russo filoamericano Akio Kawato, autore di tre libri sulla Russia, ha definito il blocco dello stretto di soia (La Perouse) e Tsugaru (Sangar) un modo per restituire lo isole.


Kawato crede che il Giappone dovrebbe almeno mostrare alla Federazione Russa la sua disponibilità a fare un passo del genere. La sovrapposizione del messaggio contribuirà presumibilmente alla soluzione della "questione territoriale" a favore di Tokyo. Allo stesso tempo, il pubblicista ed ex ministro plenipotenziario dell'ambasciata del suo Paese a Mosca non ha specificato che l'effettiva attuazione di quanto da lui affermato equivaleva alla ripresa della guerra con le relative conseguenze, vista l'assenza di un trattato di pace.

Affinché le autorità russe si rendano conto della piena importanza del problema, il governo giapponese deve mostrare la sua capacità di bloccare gli stretti, che sono le principali rotte di approvvigionamento tra la Russia continentale ei "territori settentrionali" (le isole di Kunashir, Shikotan, Iturup e la cresta Habomai - ed.)

- ha scritto nel suo articolo sul portale Newsweek Japan.

Allo stesso tempo, Kawato, che ha tenuto una conferenza all'Università statale di San Pietroburgo nell'ottobre 2019, ha consigliato alle autorità giapponesi di non affrettarsi a risolvere la "questione territoriale". Ha raccomandato, senza allentare la pressione su Mosca, di aspettare fino al momento in cui il potere della Russia sarà nuovamente minato, come era negli anni '1990.

Kawato ha spiegato che non cambierà nulla nei prossimi anni, quindi i giapponesi devono "giocare a lungo". Per Tokyo, la cosa più importante ora è la distruzione delle posizioni diplomatiche dei russi. È necessario dimostrare a tutta l'umanità che l'accordo di Yalta del 1945 non stabilisce i confini di stato tra i paesi. Ha consigliato di essere calmo e di non creare eccessivo clamore mediatico.

È necessario costruire con calma, metodicamente e in modo completo relazioni con la Federazione Russa, ottenendo gradualmente la creazione di stati d'animo che siano vantaggiosi per noi

- ha riassunto l'esperto giapponese sulla Russia.
  • Fotografie utilizzate: Ekaterina Vasyagina / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
14 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. GRF Офлайн GRF
    GRF 11 March 2021 14: 52
    +1
    Gli israeliani stanno bombardando coloro che non hanno firmato un trattato di pace con loro ...
  2. nov_tech.vrn Офлайн nov_tech.vrn
    nov_tech.vrn (Michael) 11 March 2021 15: 03
    +1
    Ricordo che i giapponesi avevano già bloccato lo stretto, tutto finì con la sconfitta dell'esercito giapponese nel 45.
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 11 March 2021 15: 13
    +3
    È necessario dimostrare a tutta l'umanità che l'accordo di Yalta del 1945 non stabilisce i confini di stato tra i paesi.

    Oh a tutta l'umanità ... Qualcosa che mi ricorda che cosa
    Il mondo intero è con noi compagno L'America ci aiuterà sì
    Finirà così: da Hokkaido a casa porto soldato
    Quando le persone inizieranno a imparare dagli errori degli altri?
    1. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex (Informazioni segrete) 12 March 2021 08: 09
      +1
      Beh, non quel "porto di casa", ma la base apparirà sicuramente lì - in adempimento delle promesse degli yankees, quando hanno promesso una zona di occupazione - che l'URSS avrebbe partecipato alla guerra contro il Giappone.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 12 March 2021 09: 55
        +1
        Potrebbe essere così. Prima la base, poi il porto. sorriso
        1. A.Lex Офлайн A.Lex
          A.Lex (Informazioni segrete) 16 March 2021 15: 38
          +1
          In generale, ho una domanda: ho una sensazione acuta di una guerra imminente?
          1. 123 Офлайн 123
            123 (123) 16 March 2021 15: 49
            +2
            In generale, ho una domanda: ho una sensazione acuta di una guerra imminente?

            Per così dire. Sta andando avanti per molto tempo. La verità è "da qualche parte lì". Le contraddizioni crescono, la crisi offre utilmente un cappotto di volpe. La tentazione di tagliare il nodo gordiano dei problemi con un solo colpo è estremamente grande. La probabilità di una guerra globale sta aumentando seriamente.
            1. A.Lex Офлайн A.Lex
              A.Lex (Informazioni segrete) 16 March 2021 16: 22
              0
              No. Sto parlando della guerra (operazioni di combattimento a tutti gli effetti) vicino ai confini della Russia.
              1. 123 Офлайн 123
                123 (123) 16 March 2021 16: 43
                +2
                No. Sto parlando della guerra (operazioni di combattimento a tutti gli effetti) vicino ai confini della Russia.

                Qui sei perplesso che cosa Qui devi pensare. A prima vista, qualcosa del genere:
                E dove? Non è previsto in Karabakh. Georgia? Non hanno il potenziale per calpestare di nuovo un rastrello. In Asia centrale, i "partner occidentali" non hanno accesso diretto ed è difficile lanciare legna da ardere da lontano. Se solo dall'Afghanistan ... ma lì sono loro stessi sui diritti degli uccelli. I Balts sono poco adatti per questo ruolo, e nemmeno la Moldova. Rimane solo l'Ucraina ... Fino a quando il gasdotto non sarà completato, esiste una tale possibilità. Prima viene completato, meglio è e più calmo per tutti. Perché allora non interesserà affatto nessuno, il significato di contrazioni scompare.
                Certo che possono metterli su, ma di cosa sono capaci? Twitch al Donbass? Ovviamente verrà versato sangue, ma il risultato? Nuove caldaie. Non ci saranno condizioni più confortevoli per "Minsk".
                1. A.Lex Офлайн A.Lex
                  A.Lex (Informazioni segrete) 18 March 2021 11: 58
                  0
                  Quindi penso ... Gli Yankees porteranno il Banderostan sul Donbass (e questo sembra essere un fatto compiuto), e dovremo intervenire ... Ma poi cosa? Dopotutto, DPR e LPR andranno oltre (magari a Kiev ... FIG sa cosa succederà) .... E chi controllerà poi questi territori, LPR? No, non saranno in grado di ... La Federazione Russa dovrà affrontarlo di nuovo. Poi. che la popolazione di questi territori non è completamente ostile alla Federazione Russa, ma in gran parte - e questo è un dato di fatto. E il numero di "combattenti contro il rosso" nel nostro territorio aumenterà di un ordine di grandezza - dopotutto, non sono abituati a lavorare, una parte significativa di loro è passata attraverso gli atomi, e questi "quadri" sono un terreno fertile per criminalità e il terreno per destabilizzare la situazione non solo, diciamo, nel territorio "liberato", ma hanno l'opportunità di penetrare più liberamente nel territorio della Federazione Russa ... Ma non funzionerà come dopo il Grande Guerra Patriottica - quando l'IVS si è pentito di queste mancanze dei Banderaiti (invece di PULIRE questo abominio, li ha semplicemente imprigionati e Krusch li ha RILASCIATI!)? Questa - un'altra miniera sarà sotto le mura ORA GIÀ - RF. Dopotutto, non è un segreto che una parte significativa di questi bastardi, dopo il loro rilascio "per la libertà", sia penetrata nel governo (e non loro, quindi i loro figli!) ...
                  1. 123 Офлайн 123
                    123 (123) 18 March 2021 13: 24
                    +2
                    I tuoi dubbi e le tue paure sono pienamente giustificati.
                    I militari dell'LDNR non sono davvero sufficienti per controllare il territorio dell'intera Ucraina. Non possono fare a meno dell'aiuto dell '"est".
                    È difficile trarre conclusioni sul grado di "ostilità" della popolazione. La maggior parte della popolazione è passiva. Suppongo che non tutti siano soddisfatti del regime attuale, almeno per ragioni materiali. A mio parere, non ci si dovrebbe aspettare che le persone che lo sopportano comincino improvvisamente a resistere violentemente al nuovo, soprattutto se la loro situazione finanziaria inizia a migliorare. Inoltre, non sembrerà un'invasione, ma una campagna di liberazione del LDNR con il supporto di "volontari".
                    Non una parte significativa degli "attivisti" dell'attuale regime sono tutti in bella vista, hanno avuto abbastanza tempo per mettersi alla prova.
                    In ogni caso, non si tratterà di unirsi alla Russia, almeno dell'intero territorio dell'Ucraina, ma di preservare lo stato dell'Ucraina entro i suoi confini precedenti, ma con un cambiamento nel corso politico, compresa la denazificazione, come è stato in Germania.
                    Annettere l'intera Ucraina alla Russia, secondo me, sarebbe una decisione avventata. "Digerire" un simile "borscht fermentato" sarà problematico e richiederà costi e sforzi colossali.
                    Suppongo che l'opzione con l'adesione dell'Ucraina alla Russia, quando la Russia arriverà, metterà le cose in ordine lì, tutto sarà ricostruito e la vita sarà regolata piuttosto da una fantasia non scientifica.
                    piuttosto, l'integrazione sarà graduale ed è possibile che il suo grado differisca da regione a regione.
                    Ci rimpiangeremo che non raggiungerà una forte esacerbazione. L'istinto di autoconservazione deve ancora esserci e le azioni degli Stati Uniti stanno diventando sempre meno adeguate. Non importa quanto siano dipendenti le autorità ucraine e gli oligarchi, non vogliono bruciare in un incendio e perdere tutto.
                    1. A.Lex Офлайн A.Lex
                      A.Lex (Informazioni segrete) 19 March 2021 23: 09
                      +1
                      Se c'è integrazione, allora solo regioni separate e QUALSIASI Ucraina non farà parte della Federazione Russa, anche se la nazionalità "ucraina" rimarrà. Lo stato "Ucraina" può rimanere la Galizia con le terre adiacenti (e poi se gli psheki lo consentono).
                      1. 123 Офлайн 123
                        123 (123) 20 March 2021 08: 56
                        +2
                        Lo stato "Ucraina" può rimanere la Galizia con le terre adiacenti (e poi se gli psheki lo consentono).

                        Questi cittadini lo permetteranno risata Vilno, Lviv ... Questo è un grande saluto non solo ai saltatori ma anche ai Balts strizzò l'occhio

  4. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 12 March 2021 16: 30
    +2
    Ci vorrà molto tempo per aspettare il momento in cui il potere della Russia sarà nuovamente minato, come era negli anni '1990 del ventesimo secolo. La Russia ha superato la fase di declino e sta iniziando a salire. E questo è di almeno 300 anni, a giudicare dalla storia.