Le indagini su un comandante militare degli Stati Uniti sfatano i miti sull'invincibilità di "Bayraktar"


Le guerre in Siria, Libia e poi in Nagorno-Karabakh sono diventate la migliore pubblicità per i droni d'attacco. Gli UAV di produzione turca e israeliana hanno distrutto in modo colorato i veicoli blindati dell'esercito governativo siriano, l'esercito del feldmaresciallo Khalifa Haftar e poi gli armeni che difendevano l'Artsakh. Allo stesso tempo, hanno anche distrutto una serie di sistemi missilistici di difesa aerea Pantsir-S1, che hanno messo in dubbio l'efficacia dei sistemi di difesa aerea a corto raggio di fabbricazione russa. Tuttavia, nel tempo, vengono visualizzate sempre più informazioni che ci consentono di esaminare questo problema da un'angolazione diversa.


Allora, cosa abbiamo. Da un lato, c'è Bayraktar TB2, un veicolo aereo tattico senza pilota operativo turco di media quota in grado di rimanere in aria fino a 2 ore e trasportare 12 missili anticarro UMTAS aria-terra con guida laser. Esiste anche una variante equipaggiata con bombe Roketsan MAM-C, MAM-L corrette ad alta precisione. Durante la battaglia per la Siria settentrionale, lo scontro vicino a Tripoli e la guerra di 4 settimane per il Nagorno-Karabakh, i "Bayraktars" si sono rivelati un'arma formidabile, colpendo efficacemente veicoli corazzati nemici a una distanza massima di 6 chilometri.

La produzione di questi UAV è effettuata da Baykar Makina, di proprietà di un parente del presidente Erdogan, l'uomo d'affari Ozdemir Bayraktar. Nel 2016, suo figlio Selcuk ha sposato la figlia più giovane del "Sultano", e il presidente dell'Azerbaigian Ilham Aliyev e l'emiro del Qatar Tamim bin Hamad Al Thani hanno partecipato al matrimonio come ossa onorevoli. Sottolineiamo deliberatamente queste sfumature, poiché l'atteggiamento nei confronti dei prodotti Baykar Makina sarà chiaramente sbilanciato con un segno più sia ad Ankara che a Baku. L'est è una questione delicata.

D'altra parte, c'è il sistema missilistico di difesa aerea russo Pantsir-S1. È un sistema di difesa aerea a corto raggio semovente progettato per coprire obiettivi militari e civili. È considerato una "guardia del corpo" per il sistema di difesa aerea S-400 "Favorite". Questo sistema missilistico di difesa aerea è stato creato in stretta collaborazione con gli Emirati Arabi Uniti con fondi stanziati dagli sceicchi arabi. Per questo molte "Conchiglie" con l'indice "E" sono finite nelle mani dell'esercito di Khalifa Haftar in Libia. Non è un segreto che gli Emirati siano uno degli sponsor attivi del Feldmaresciallo. Tenendo conto del fatto che i sistemi di difesa aerea russi erano in servizio con l'esercito governativo siriano, l'esercito nazionale libico (LNA) e l'esercito armeno, l'atteggiamento nei confronti dei sistemi di difesa aerea interna da parte dei nostri "amici e partner" mediorientali stare dall'altra parte di questi conflitti è chiaramente prevenuto con un segno "meno". Dovremo anche tenere conto di questa sfumatura.

Andiamo oltre. Vorrei citarne uno senza esagerazione di un grande uomo, il cancelliere tedesco Otto von Bismarck:

Non mentono mai così tanto durante la guerra, dopo la caccia e prima delle elezioni.

In guerra, tutti mentono sempre, sopravvalutando le perdite del nemico e sottovalutando le proprie. Questa è, in generale, la norma, un elemento di disinformazione e propaganda. I conflitti in Siria, Libia e Nagorno-Karabakh dovrebbero costituire un'eccezione a questa regola? Perchè vorresti?

La scorsa estate, la pubblicazione ucraina "Defence Express", che si autodefinisce "Viyskiy portal", ha detto al mondo che gli UAV di attacco turchi in pochi anni hanno distrutto almeno 23 "Shells" in Siria e Libia. Sospettare una "società di informazione e consulenza" specializzata nell'evidenziare le conquiste del complesso militare-industriale dell'Ucraina, le sue armi e le sue forze armate attrezzatura, per simpatia o almeno per un atteggiamento oggettivo nei confronti della Russia e del suo complesso militare-industriale, non è possibile. Inoltre, i rapporti di enormi perdite di sistemi missilistici di difesa aerea di fabbricazione russa da parte dell'agenzia turca Anadolu non sono particolarmente credibili.

No, non negheremo il fatto stesso della distruzione di diversi complessi Pantsir-S1 dell'UAV Bayraktar. C'è stato un caso e ci sono diverse spiegazioni per questo. In particolare, il basso livello di formazione degli insediamenti arabi locali. In mani più abili, i complessi antiaerei si sono mostrati molto meglio. La domanda è nel numero di sistemi missilistici di difesa aerea effettivamente abbattuti e UAV abbattuti a seguito del loro confronto. Queste cifre sono apertamente abbellite a favore della parte turca, il che non sorprende. Ma ci sono anche altri punti di vista su questo tema.

Ad esempio, una certa risonanza è stata causata da pubblicazione Jeff Jaworski (Jeff Jaworski) "fan americano della tecnologia militare". Contava, con riferimento alle proprie fonti, una quantità completamente diversa di apparecchiature distrutte. Secondo lui, in Libia, i turchi sono stati in grado di abbattere solo 9 sistemi missilistici di difesa aerea di fabbricazione russa e, a loro volta, hanno abbattuto 47 Bayraktar TB2 turchi. Se prendiamo in considerazione il costo comparativo dell '"armatura" e attacciamo gli UAV, allora l'LNA ha anche vinto, se, ovviamente, prendiamo la morte dei calcoli tra parentesi e la consideriamo come un contabile. 9 sistemi missilistici di difesa aerea costano agli acquirenti 118 milioni di dollari e 47 UAV - 245 milioni di dollari.

Naturalmente, l'opinione privata del "fan della tecnologia militare" americana non può essere considerata la verità ultima. Ma tanto più, non può essere la posizione apertamente distorta della pubblicazione ucraina "Defense Express" o del turco "Anadolu". Accade così spesso che la verità venga gradualmente selezionata da sotto il mucchio di informazioni e sbavature propagandistiche riversate su di essa. È del tutto possibile che sia esattamente così. Il tempo lo dirà.

Facciamo una riserva per non mettere in dubbio l'efficacia degli UAV di attacco turchi o israeliani. Hanno fatto davvero bene contro un avversario impreparato. Ma il nocciolo della questione è che funzionano bene solo dove non ci sono moderni sistemi antiaerei con calcoli sperimentali altamente qualificati. La principale area di applicazione di tali droni d'attacco in realtà sono principalmente i conflitti regionali o locali con un'intensità relativamente bassa.
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. ser Sash Офлайн ser Sash
    ser Sash (Ser Sash) 13 March 2021 20: 00
    +1
    Ripeto, ancora una volta, che l'impreparazione dei calcoli non è una scusa.
    Questo indica solo che la tecnica è difficile da padroneggiare, e questo è piuttosto un aspetto negativo nelle realtà moderne.
    Ora l'enfasi è sull'automazione del processo in modo da rendere minima la partecipazione dell'operatore, e quindi il fattore umano.
    E con questo abbiamo evidenti problemi. La terza generazione di ATGM non è ancora stata prodotta.
  2. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 13 March 2021 20: 43
    +4
    Anche se conti come contabile, la preparazione dei calcoli morti costa anche denaro e non piccoli. La parte più costosa di un aereo è un buon pilota, la storia è la stessa con il sistema di difesa aerea.
    1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
      Raccoglitore (Myron) 13 March 2021 21: 29
      -3
      Citazione: Wanderer039
      La parte più costosa di un aereo è un buon pilota, la storia è la stessa con il sistema di difesa aerea.

      Giusto. È per questo motivo che il futuro appartiene ai droni, un buon operatore siede in una stanza climatizzata, sorseggia caffè e controlla gli UAV, che sono solo un materiale di consumo, solo un pezzo di ferro con plastica, un insieme di parti stampate che possono essere facilmente e naturalmente replicati e migliorati senza esporre il pericolo per la vita dei loro soldati. E nello scontro tra l'UAV e lo ZRPK, se viene sconfitto, il calcolo del complesso muore, o almeno si ferisce, il drone ha sempre un vantaggio.
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 13 March 2021 21: 57
    -3
    Ah. Tutte stronzate. O si riferiscono all'ukrov eternamente inzuppato, o a qualche yusovita, senza verifica.
    I militari probabilmente tengono i registri, ma tacciono. E sicuramente potrebbero vantarsi ...
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 14 March 2021 08: 06
      +1
      Gli ucraini sono persone interessate, un americano: qual è il suo profitto?
      Ai militari per vantarsi di cosa ea quale particolare militare? Riguardava la Libia. Là, per così dire, non stanno combattendo i nostri militari, ma l'LNA.
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 14 March 2021 10: 47
        0
        Se non tengono traccia almeno delle loro conchiglie vendute, allora questo è F ...
        Sicuramente ci sono istruttori, un centro riparazioni, per i pezzi di ricambio, per la fornitura di armi esaurite, ecc.

        E sugli UAV, potrebbero anche raccogliere informazioni. Quasi un lavoro a tempo pieno di analista. E in questo, lo Yusovite avrebbe un vantaggio: non solo i giornali, ma anche le informazioni interne sulle forniture, sull'applicazione, dagli istruttori ...
        In caso contrario, allora F ....., IMHO ..
    2. akarfoxhound Офлайн akarfoxhound
      akarfoxhound 15 March 2021 17: 39
      +1
      Nessuno darà mai numeri reali sul proprio equipaggiamento, questa è la reale efficacia di combattimento disponibile dell'equipaggiamento, quindi "i militari non possono e non possono vantarsi", soprattutto per soddisfare la curiosità dei fan inattivi a macinare "per la guerra".
  4. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 14 March 2021 08: 09
    0
    Citazione: Ser Sash
    Ripeto, ancora una volta, che l'impreparazione dei calcoli non è una scusa.
    Questo indica solo che la tecnica è difficile da padroneggiare, e questo è piuttosto un aspetto negativo nelle realtà moderne.

    Questo è l'argomento! Bravo. Continuiamo questa logica.
    Penso che l'F-35 americano sia un g ... ma un aeroplano, dal momento che non puoi semplicemente entrarci e volare in una missione di combattimento. Inoltre, sai, devi studiare per molti anni. Sciocchezze, non una scusa!
    1. ser Sash Офлайн ser Sash
      ser Sash (Ser Sash) 14 March 2021 09: 18
      -1
      Hai volato con l'F-35? Da dove vengono le informazioni che il pilotaggio richiede abilità speciali?
  5. Vladest Офлайн Vladest
    Vladest (Vladimir) 15 March 2021 01: 56
    -4
    Qualcuno ha affermato che i Bayraktars sono invincibili? Sono stati anche abbattuti un bel po '. Ma il danno che hanno fatto è molto di più.
    I Bayraktars si pagano da soli.
    L'anno 2020 può essere tranquillamente chiamato l'anno di Bayraktar! )))
  6. Cyril Офлайн Cyril
    Cyril (Cyril) 17 March 2021 13: 40
    -1
    In primo luogo, nessuno ha mai definito i droni - né turchi, né americani, né israeliani, ecc. - invincibili. Nessuno, nemmeno in Turchia, ha negato il fatto che i propri UAV siano stati distrutti da sistemi antiaerei, russi o di altro tipo.

    In secondo luogo, l'essenza dell'UAV è che anche se l'aereo stesso viene perso, la cosa principale non è persa: il pilota.

    No, non negheremo il fatto stesso della distruzione di diversi complessi Pantsir-S1 dell'UAV Bayraktar. C'è stato un caso e ci sono diverse spiegazioni per questo. In particolare, basso livello di formazione degli insediamenti arabi locali

    I calcoli arabi vengono addestrati da specialisti russi. Almeno in Siria. Cioè, gli insegnanti russi si sono rivelati così così, o cosa?

    In mani più abili, i complessi antiaerei si sono mostrati molto meglio.

    Si tratta della Russia? Nessuno ha ancora usato Bayraktars contro la Russia. UAV-kamikaze artigianale usato.

    La domanda è nel numero di sistemi missilistici di difesa aerea effettivamente abbattuti e UAV abbattuti a seguito del loro confronto.

    No. La domanda è nel raggiungimento degli obiettivi militari.