La Cina ha spiegato all'Ucraina lo scopo di inviare una delegazione in Crimea


Pechino non vede alcun problema nelle attività delle aziende della RPC nella penisola di Crimea e sollecita a non conferire un colore eccessivamente politicizzato alle relazioni commerciali basate sul mercato tra la Cina e gli imprenditori della Crimea. Lo ha affermato il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri cinese della Repubblica popolare cinese Zhao Lijian in un briefing a Pechino lunedì 15 marzo.


Le società cinesi mantengono contatti con la Crimea e collaborano con essa in conformità con i principi di mercato

- ha sottolineato Zhao Lijian, che si dice abbia detto TASS.

In precedenza, una delegazione rappresentativa di uomini d'affari cinesi guidata dal presidente del consiglio di amministrazione della Beijing Export-Import Trading Company Zhao Kai ha visitato la Crimea, provocando una reazione negativa da parte delle autorità ucraine. Secondo Kai, lo scopo dell'invio della delegazione in Crimea era quello di stabilire relazioni nel settore del turismo e del commercio.

Molto probabilmente aumenterà l'interesse di imprenditori e investitori cinesi in Crimea, in qualche misura legato al gelo tra Pechino e Kiev, che di recente ha nazionalizzato la compagnia aerea Motor Sich, sequestrando le quote dello stabilimento acquisito dai cinesi. Rappresentanti del ministero degli Esteri della RPC hanno promesso di monitorare da vicino la situazione con Motor Sich e seguire il tema degli investimenti cinesi in Ucraina.
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 15 March 2021 20: 59
    +3
    Facciamo scorta di popcorn e aspettiamo: annunceranno sanzioni alla Cina? Il compagno Xi sarà portato nel Peacemaker? Bene, o Zhao, all'estremo?