Chi ha effettivamente vinto la Guerra Fredda e cosa riserva il futuro per il mondo


Chi ha vinto la Guerra Fredda? Dopo il crollo dell'URSS, cioè dall'inizio degli anni '90, così come per i successivi vent'anni, la risposta a questa domanda per la maggior parte delle persone in Occidente e nel nostro paese sembrava abbastanza inequivocabile: il Soviet Unione persa. Noi, questo è.


Noi stessi abbiamo riconosciuto l'ideologia comunista come errata e poco promettente per un ulteriore sviluppo, l'enorme impero sovietico è crollato in più parti, il "blocco orientale" in Europa ha cessato di esistere, come l'intera sfera di influenza sovietica nel resto del mondo, le truppe di stanza all'estero sono stati ritirati, e spesso non solo non solo non redditizi, ma semplicemente in condizioni assolutamente vergognose, lo stato economia entrò in un "picco" ripido, e la cosiddetta privatizzazione lo terminò quasi completamente, la gente si impoverì e della precedente potenza militare rimase solo una debole ombra della triade nucleare sovietica parzialmente preservata. Questa, a quanto pare, era l'unica cosa che almeno in qualche modo assicurò all'allora nuova Russia, che divenne il successore legale internazionale nominale dell'URSS, una sorta di indipendenza.

A quel tempo non eravamo ancora sotto il completo controllo esterno, ma eravamo dipendenti e sotto l'influenza dell'Occidente - sì. Enormi quantità di capitali e risorse fluivano all'estero, i controllori-sorveglianti americani erano seduti nelle nostre imprese segrete e il primo presidente russo su tutte le questioni importanti non solo consultato, ma semplicemente riferito agli Stati Uniti, proprio come una colonia metropolitana ... , perché sembra ancora, se non una sconfitta nella guerra? Così è stato percepito nel mondo. E gli americani, e con loro, per così dire, il resto del "consolidato Occidente" come azienda, giustamente, come pensavano del tutto naturalmente, si consideravano i vincitori di questa guerra "fredda", e noi eravamo i perdenti. Sembra che ci fossero persino pensieri di distribuire alcuni premi, come ordini o medaglie, "Per la vittoria nella Guerra Fredda". Quindi è così. E, naturalmente, in pieno accordo con questo, hanno iniziato a comportarsi con noi - come un vincitore in relazione ai vinti.

La Russia non è l'URSS


La Russia non è l'Unione Sovietica. Sembra essere un'affermazione completamente logica. Ma la domanda è chi e quale significato viene messo in questa frase.

In Occidente, dall'inizio degli anni '90 del secolo scorso fino ai giorni nostri, suona e comprende qualcosa del genere: la Federazione Russa, a differenza dell'URSS, non è più una superpotenza mondiale altamente sviluppata, che ha diritto alla sua possedere indipendenti nazionali e internazionali politica di, nonché sui propri interessi nazionali, compresi quelli al di fuori dei propri confini.

Nella stessa Russia, a quanto pare, questa stessa affermazione è ora percepita da una parte completamente diversa: la Federazione Russa, a differenza dell'URSS, non è il paese che è crollato, avendo perso la propria ideologia, economia ed esercito, ma un assolutamente nuovo indipendente e rapidamente Stato in via di sviluppo di livello mondiale, con una nuova struttura politica, economica e sociale, nonché con i propri interessi nazionali, sia sul proprio territorio che oltre, basati proprio sul fatto che questo nuovo paese è il successore legale dell'Unione Sovietica in campo storico e internazionale ...

E proprio queste due concezioni fondamentalmente opposte dello stesso, apparentemente, per ogni fatto indiscutibile, entrano inevitabilmente in conflitto tra loro. Questa contraddizione, a sua volta, si traduce in un confronto sulla scena internazionale. Poiché nessuna delle due parti vuole ritirarsi dalla sua comprensione della frase "La Russia non è l'URSS", ed entrambe lo fanno esclusivamente, come viene presentato, procedendo dall'istinto della propria autoconservazione. E il confronto che emana da un senso di autoconservazione, cioè il pericolo esistenziale avvertito dai lati del confronto, porta inevitabilmente alla guerra. L'unica domanda è in quale forma questa guerra sarà condotta (o è già in corso), e se l'obiettivo finale dei rivali è la completa distruzione del nemico o sta ancora raggiungendo una sorta di "status quo".

Per capire meglio tutto questo, bisogna prima capire in cosa consiste la Guerra Fredda, chi vi ha preso parte o vi partecipa, quali sono i suoi obiettivi. Da questo, il fatto della vittoria o della sconfitta in questa guerra, se del caso, diventerà più chiaro. E anche, in base a questo e alla situazione attuale.

Chi ha iniziato la Guerra Fredda


Dirò subito, non noi. Il termine stesso "guerra fredda" apparve in Occidente nel 1947 per spiegare, a quanto pare, inizialmente a se stessi e ai loro popoli, cosa, in effetti, questo stesso Occidente stesse già facendo in relazione all'URSS. Poiché la stragrande maggioranza della popolazione, di recente alleata con noi nella seconda guerra mondiale, con questa comprensione aveva seri problemi. L '"onore" dell'invenzione della Guerra Fredda appartiene al consigliere a lungo termine di diversi presidenti degli Stati Uniti per la politica estera ed economica, imprenditore e multimilionario Bernard Baruch, che per primo usò questo nome nel suo discorso del 16 aprile 1947. Inoltre, come di consueto in America, questo discorso stesso era inizialmente dedicato agli affari puramente interni - chiede la continuazione della mobilitazione dell'economia statunitense, che era già fortemente mobilitata durante la guerra, allungando la settimana lavorativa, restringendo i diritti sindacali, rifiutando tenere scioperi, ecc ... eccetera. Dalla fine della guerra mondiale, i comuni cittadini americani avevano ragionevoli domande sulla necessità di tutto questo. E qui, per favore, c'è una spiegazione: una nuova guerra "fredda" con l'Unione Sovietica.

E questa stessa guerra è stata iniziata anche dagli "occidentali", e molto prima. Non è un segreto per nessuno oggi che anche prima della fine della seconda guerra mondiale in Europa, essendo ufficialmente in rapporti alleati con l'URSS, gli inglesi e gli americani stavano già covando piani per un attacco all'Unione Sovietica, e anche con l'uso di unità della Wehrmacht e delle SS tedesche, insieme ai propri eserciti. Ma il potere militare e industriale dell'URSS a quel tempo era così grande che anche dopo che gli americani avevano una bomba atomica funzionante nel 1945, le speranze degli "alleati" occidentali per la propria vittoria in un'avventura del genere sembravano loro piuttosto illusorie. E quando nel 1949 la sua arma atomica apparve nell'Unione Sovietica, tutti i possibili piani di confronto occidentali si trasformarono finalmente esclusivamente in una forma "fredda" - quella "calda" stava già minacciando la reciproca distruzione. Inoltre, bisogna onestamente notare che a quel tempo non c'erano piani reali di un attacco all'Europa occidentale, e ancor di più agli Stati Uniti, da parte dell'URSS: il paese era occupato da qualcosa di completamente diverso dopo la terribile guerra. aveva resistito.

Era necessario restaurare letteralmente tutto e tutti, compresa l'Europa orientale, che si trovava nella zona di controllo sovietica. Dopo tutti gli orrori della seconda guerra mondiale, una certa teoria sulla possibilità di diffondere con la forza la "Rivoluzione Mondiale", che in precedenza era esistita tra alcune "teste calde" dell'élite del partito comunista, è finalmente caduta nell'oblio. E le spese di considerevoli risorse per gli armamenti erano allora di natura reciproca e difensiva. E tutti i fatti storici disponibili lo confermano. L'esempio più chiaro: il blocco militare apertamente antisovietico della NATO è stato creato dagli americani nel 1949, il "Patto di Varsavia" è emerso solo sei anni dopo ed esclusivamente in risposta a questo.

Così, l'Occidente consolidato ha scatenato questa guerra molto "fredda" contro di noi, semplicemente per paura di combattere per davvero. E questa guerra è stata combattuta, ma con un'arma diversa - economicamente, media e propaganda, spionaggio, aumento della corsa agli armamenti, indirettamente - attraverso conflitti locali in paesi terzi, ecc. Cioè, come se di nascosto, spregevole e codardo, così che Dio non voglia di non incappare veramente. Forse dopo la seconda guerra mondiale hanno finalmente capito cosa aveva in mente Otto von Bismarck quando ha esortato i popoli occidentali a non combattere mai apertamente con la Russia.

L '"Occidente consolidato" non è esattamente l'Occidente


Usiamo spesso il termine "Occidente consolidato", e anche questa frase è spesso criticata per la sua vaghezza e ambiguità. Penso che qui, per capire la situazione, ancora una volta, sia necessario formulare più precisamente di cosa si tratta. Dal mio punto di vista personale, in questo momento non si tratta di una sorta di concetto amorfo, ma di un elenco di stati molto specifico e ben stabilito. Vale a dire, paesi con radici culturali e linguistiche anglosassoni e germaniche. Dall'estero comprende Stati Uniti, Canada e Australia, in Europa sono le isole britanniche, gli stati scandinavi, la Germania, la Francia, la Svizzera e il Benelux. Tutti gli altri alleati che si sono uniti a questo Occidente consolidato al momento sono quelli che vengono chiamati stati banderuola - ovunque il "vento soffi", si rivolgono lì. Inoltre, in questo elenco piuttosto ampio di "banderuole" ci sono davvero grandi e sviluppati militarmente ed economicamente, come Turchia, Italia o Spagna, così come membri apertamente aggressivi e, per così dire, deliberatamente filo-occidentali della NATO, come Polonia o Stati baltici.

Ma tutti loro, da una prospettiva storica, in un modo o nell'altro a questo Occidente molto consolidato, così come all'Est condizionato, hanno ripetutamente cambiato il loro rapporto e alleanza, e in modo cardinale. E questo è avvenuto, quasi sempre, sotto l'influenza dell'esterno, e non a causa di un cambiamento spontaneo di un consenso interno di questi paesi e dei loro leader. Nessuno di loro può semplicemente permetterselo nell'ordine mondiale moderno. Pertanto, possono essere scritti in modo rigido "consolidato" con questo Occidente molto "reale" solo in modo molto condizionato e con grandi riserve - il vento politico cambierà ancora una volta e ... soffierà via tutto questo consolidamento in qualche altra direzione, poiché io ripeto, questo è già successo più di una volta. Quindi l'elenco dei nostri veri nemici è abbastanza specifico e non così grande rispetto al resto del mondo. E non equivale affatto a tutto ciò che siamo abituati a identificare con la civiltà occidentale, in quanto tale, il "miliardo d'oro" o anche con i membri dell'Alleanza del Nord Atlantico. È molto più piccolo.

La situazione è ancora più complicata con la popolazione di questi paesi - anche nell'Occidente più consolidato, la politica dei loro stati in relazione all'Est condizionale, così come i "valori" occidentali moderni ampiamente pubblicizzati non sono approvati da un molto più grande numero dei propri cittadini (in termini percentuali) rispetto allo stesso, ad esempio, in Russia o in Cina rispetto all'Occidente. E proprio in queste "banderuole", specialmente nell'Europa orientale e nei Balcani, la maggior parte dei popoli ha grossi problemi sia con i "valori" occidentali che spesso gli sono molto estranei, e in generale con l'autoidentificazione di se stessi, come parte del Comunità occidentale nella sua forma moderna, non molto di loro gradimento, la forma. Sì, trent'anni fa erano tutti lì, in Occidente, apertamente aspirati. E ora si rese conto che o non erano arrivati ​​esattamente dove volevano, o che l'obiettivo stesso di questo sforzo nella vita reale si era rivelato non proprio quello che si aspettavano.

Per cosa stiamo combattendo?


Se non prendiamo in considerazione vari conflitti di lunga data nella stessa Europa, quando un certo principe di uno stato non ha sposato una certa principessa di un altro, e quindi ha insultato qualche famiglia reale, così come scontri religiosi dello stesso o addirittura periodo precedente, poi tutte le guerre serie sono combattute per le risorse in un modo o nell'altro. Negli ultimi cento anni, così sicuro. Queste risorse possono essere molto diverse: terra, accesso a qualcosa, ricchezza mineraria, acqua e persino la popolazione di determinati territori come forza lavoro disponibile e mercati per i propri beni (ora è meravigliosamente chiamata "sfere di influenza"). Cioè, tutto questo come risultato è ricchezza puramente materiale. Ma i pretesti per questo possono essere molto diversi: chi ha abbastanza immaginazione per questo. Questa è la religione, e alcune controversie di lunga data tra i popoli, differenze ideologiche, sostegno a determinati diritti o libertà, protezione di qualcuno da qualcosa e viceversa, ripristino di un qualche tipo di giustizia, ecc. ecc., quasi all'infinito. Qui intendo, ovviamente, l'avanzata: con i difensori tutto è più o meno chiaro. E tutto questo per dare all'aggressività una parvenza di legittimità e / o suscitare tra le masse, che, di fatto, sono destinate a spargere sangue e altre vittime nell'interesse personale o statale di qualcuno, un sentimento della necessità o inevitabilità di tali azioni. .

Il più onesto dei maggiori aggressori mondiali a questo riguardo fu, per quanto strano possa sembrare, Adolf Hitler - disse subito che aveva bisogno di nuovi territori e risorse per consentire lo sviluppo del popolo tedesco, a cui sembrava mancare il loro territorio. Ha anche promesso ai suoi soldati di condividere le terre conquistate direttamente con loro. E la distruzione del comunismo, il ripristino della giustizia dopo la sconfitta della Germania nella prima guerra mondiale, ecc. già, per così dire, oltre all'obiettivo principale.

E con la guerra "fredda" degli Stati Uniti contro l'URSS, tutto è uguale. Ma non così onestamente: nessuno ha parlato di risorse lì. Hanno parlato esclusivamente delle differenze ideologiche e della minaccia dell'Unione Sovietica. Le differenze ideologiche consistevano nel fatto che in URSS c'era una diversa struttura politica ed economica, che per certi versi era migliore, ma per certi versi non lo era affatto - solo diversa. E la minaccia risiedeva nella nostra stessa capacità di affrontare adeguatamente gli Stati Uniti nella sfera militare. Un altro paese simile o anche un gruppo di paesi nel mondo semplicemente non esisteva a quel tempo. Questo è ciò che mi ha infastidito. Ecco perché hanno cominciato a litigare con noi, ma non sul serio (per la possibilità di questa risposta più adeguata), ma così, con attenzione, "in modo freddo". Perché puoi combattere fino alla morte solo per un'idea, o per difendere te stesso e la tua terra. E qui la guerra, qualunque cosa si possa dire, è la stessa per risorse e finanze, ma perché sono necessarie se alla fine vieni distrutto?
La prova incontestabile dell'assoluta "mancanza di ideologia" di questa stessa "Guerra Fredda", e la motivazione di tutto da considerazioni puramente materiali da parte dell'Occidente, sono proprio gli eventi dei nostri giorni.

Cold War 2.0


Molte volte possiamo sentire discussioni sulla possibilità o meno di parlare della continuazione della Guerra Fredda, che, con il crollo dell'Unione Sovietica, avrebbe dovuto finire. Questo argomento è entrato nel dibattito pubblico soprattutto dopo l'introduzione di varie sanzioni occidentali contro il nostro Paese, nonché con l'inizio della crisi ucraina nel 2014. L'ultima ragione per un'altra discussione su questo problema è avvenuta proprio l'altro giorno, quando il presidente americano Biden ha apertamente insultato Vladimir Putin, definendolo un assassino - nessuno si era mai permesso nulla del genere rispetto ai leader di Russia e URSS. Ma questo è ancora in discussione con noi, ripeto. E se apri le fonti in lingua inglese, vedremo una cosa interessante: i termini "Cold War 1.0" e "Cold War 2.0" che sono stati usati lì per molto tempo. Quanto alla prima "Guerra Fredda", 1.0 secondo la loro classificazione, allora è tutto chiaro, risale al 1947-1991, questo è il momento del crollo dell'URSS e, per così dire, della vittoria dell'Occidente. Il titolo della Seconda o "Nuova Guerra Fredda" appare per la prima volta pubblicamente nel 2008 in un libro dell'analista politico e giornalista britannico Edward Lucas. E da quel momento in poi è stato saldamente inserito nel vocabolario politico dell'Occidente. Allo stesso tempo, è assolutamente chiaro a tutti che non poteva esserci alcun dubbio in quel momento su qualsiasi minaccia all'Occidente in generale e agli Stati Uniti in particolare dalla Russia, per non parlare di una sorta di confronto ideologico - il sistema è già il stesso, capitalista, mercato. A quel tempo, la Federazione Russa è guidata dal presidente Medvedev, che era molto stretto di mano in Occidente, e il paese stesso è inscritto in tutte le istituzioni politiche ed economiche occidentali, come si suol dire, "non c'è da nessuna parte ...". Allora, qual'è il problema?

E il problema è accaduto così: per la prima volta dal 1991 la Russia "ha alzato la testa" e ha davvero dimostrato che non sopporterà più assolutamente tutto ciò che le viene imposto dall'esterno. In primo luogo, questo è stato espresso da Vladimir Putin nel suo famoso "discorso di Monaco" nel 2007, e nel 2008 l'esercito russo ha soppresso le azioni aggressive della Georgia verso l'Ossezia del Sud e il contingente di mantenimento della pace delle forze armate RF di stanza lì. Insomma, il nostro Paese si è nuovamente risvegliato a una vita indipendente, che inevitabilmente comporta la consapevolezza dell'esistenza dei propri interessi nazionali. La necessità dell'assenza di cui siamo stati convinti da tanto tempo. E per i "partner" occidentali tutto questo non significava altro che una possibile conclusione ravvicinata della proficua e impunita rapina di tutti e di tutto come unico vincitore dell'ultima guerra mondiale, anche se "fredda". A cui si sono abituati da quasi vent'anni. Cioè, ancora una volta, qualcuno è economicamente ferito, la possibile perdita di "sfere di influenza", e questa è la ragione della guerra. E se è davvero spaventoso combattere (e hanno paura), allora di nuovo "in modo freddo". Così è iniziata una nuova guerra "fredda" per le nostre risorse e contro i nostri interessi. O ha continuato, mentre guardi. Ma in ogni caso, non siamo più andati "all'offensiva".

È vero, nel caso della "Guerra Fredda 2.0", dal punto di vista dell'Occidente stesso, ancora una volta, ci sono alcune differenze significative da quel "primo" - non solo la Russia (come l'URSS una volta) è indicata come avversaria, ma anche la Cina. Sono questi due poteri che sono considerati violatori di un certo "ordine mondiale" nella comprensione occidentale di esso e, per semplificarlo notevolmente, si rifiutano semplicemente di obbedire alla volontà degli Stati Uniti in tutto. Cioè, se prima l'Occidente consolidato combatteva solo con l'Unione Sovietica (il blocco di Varsavia, Cuba, il Vietnam e altri paesi socialisti alleati erano in realtà solo satelliti dell'URSS senza molta indipendenza nelle loro decisioni), ora è già un pieno- guerra vera e propria su due fronti, con due avversari forti, diversi e veramente indipendenti. Inoltre, ciascuno di questi oppositori è altamente sviluppato in alcune, si potrebbe dire, aree complementari, ed è anche abbastanza forte in sé e per sé, senza nemmeno entrare in una sorta di coalizione anti-occidentale tra loro. E questo, insieme ai suoi crescenti problemi politici ed economici interni, rende la posizione degli Stati Uniti e dei suoi alleati molto più precaria che nella precedente Guerra Fredda.

Da una prospettiva storica


Di recente, in vari programmi o in conversazioni politiche, sento spesso quanto segue:

"La storia ci insegna che non insegna niente" - la frase stessa è inizialmente stupida. Pertanto, è molto strano sentirlo dalle labbra di alcune personalità pubbliche e politiche rispettate che compaiono regolarmente nel nostro spazio mediatico. In ogni scuola ci sono bambini che studiano bene e ci sono studenti poveri. E questo non perché la scuola non insegna agli studenti con studenti poveri, ma perché alcuni, per vari motivi, non possono o non vogliono studiare. È lo stesso con l'esperienza storica: la storia non insegna nulla solo a coloro che non ne sono capaci. Ma ci sono, sfortunatamente, abbastanza di questi "fallimenti patologici" tra i leader politici di altissimo livello. Solo questa è una domanda diversa: su chi questo o quello stato è in grado di scegliere come leader e sulla qualità delle élite in questi stati in generale. I leader della Russia moderna, della Cina o di Israele, ad esempio, sono difficili da rimproverare per aver trascurato l'esperienza storica. Ma in Ucraina, nelle strutture dell'UE o degli Stati Uniti, i tipici fallimenti sono ora al potere. In termini di storia, ovviamente ... Anche se è un perdente, è un perdente, ovunque e in ogni cosa. Per gli stessi problemi nella lotta al coronavirus, la situazione con l'economia e l'agenda politica interna, puoi confrontare esattamente gli stessi paesi che ho citato sopra. E cosa vedremo? Nella Federazione Russa, in Cina e nello stesso Israele, e secondo questi indicatori, tutto è molto meglio che in Ucraina, UE e Stati Uniti. Quindi la storia, a quanto pare, dovrebbe essere trattata con più attenzione e rispetto. E lei insegna quasi tutto, devi solo volerlo ed essere in grado di usarlo.

Quindi, proprio sulla base di paralleli storici, si possono anche considerare gli eventi delle guerre "fredde". Poiché, essenzialmente, è ancora una guerra, è del tutto possibile paragonarli a una vera guerra - "calda". Uso guerre "fredde" al plurale, poiché questa è una classificazione dei loro apologeti e inventori - coloro che hanno iniziato entrambe queste guerre "fredde" contro di noi. Anche se dal nostro punto di vista tutto questo può essere percepito come una sola e stessa guerra. In generale, non c'è differenza: su scala storica, il risultato sarà lo stesso, solo i confronti sono diversi. Ma da qualunque punto si guardi, ci sono caratteristiche comuni: la guerra "fredda" è un processo globale, cioè dovrebbe essere paragonata alle guerre mondiali. C'erano due di loro. Uno dopo l'altro, a due decenni di distanza.

Se partiamo dal punto di vista dell'Occidente, cioè che ci sono due guerre, allora dobbiamo iniziare con la prima guerra mondiale. In seguito a questa guerra, la Germania e l'Austria-Ungheria furono infatti sconfitte, perdendo vasti territori e statualità, e furono poste anche dagli alleati occidentali in una posizione estremamente umiliante, oltre che economicamente e politicamente dipendente. La Russia si ritirò (o meglio si ritirò) dalle ostilità per contraddizioni interne, anche con la perdita del sistema statale e di vasti territori, sia quelli che originariamente le appartenevano sia quelli che le sarebbero dovuti in caso di vittoria sugli Austro -Unione tedesca. Sì, e la stessa Russia, approfittando delle turbolenze interne, anche gli ex alleati occidentali hanno deciso di saccheggiare bene, e sono persino riusciti in qualcosa. Ma cos'è una simile umiliazione per nazioni veramente forti e sviluppate? E questo non è altro che l'effetto di una molla compressa, che prima o poi cercherà di assumere la sua forma originale. Questo è esattamente quello che è successo. Tenendo conto del pubblico istruito, non citerò qui i fatti ben noti, descriverò la storia della seconda guerra mondiale e gli eventi che accompagnarono il periodo tra le due guerre. Ma questa "primavera" si è naturalmente sbloccata dopo una ventina d'anni. E di conseguenza, a nessuno, compresi i vincitori della prima guerra mondiale, sembrava che avesse creato tutti i prerequisiti possibili affinché i tedeschi scatenassero la seconda. Ma a quel tempo, questi stessi vincitori sono sopravvissuti - non dimenticare che in quella guerra sia l'Unione Sovietica che la Cina erano dalla stessa parte con loro. Anche se qui estendo il confronto con la primavera anche all'Unione Sovietica.

Se consideriamo la guerra "fredda" come un'azione continua, allora c'è anche un parallelo con gli eventi della Guerra Mondiale più vicina a noi storicamente: la Seconda. Ricordiamoci come la Germania di Hitler, essendo già riuscita a "consolidare" attorno a sé praticamente tutto l'analogo della moderna Unione Europea con la forza, è passata all'offensiva contro l'URSS. Allora come oggi, abbiamo perso territori giganteschi con milioni della nostra gente, un duro colpo è stato inferto all'economia e all'industria e le nostre forze militari sembravano aver praticamente perso la capacità di resistere. Ma ai nostri nemici sembrava così. Ci hanno già seppelliti, preparato una parata sulla Piazza Rossa e stavano anche per ricevere i loro premi per la vittoria sull'URSS. Si sono nuovamente dimenticati di un popolo forte, sviluppato e volitivo, nonché dell'effetto di una molla compressa, che ha funzionato di nuovo. Di conseguenza, coloro che pensavano di averci conquistati sono tornati ancora più indietro rispetto a dove erano originariamente. E abbiamo riavuto il nostro, e anche con un piccolo extra.

Se consideriamo questo parallelo, ora gli eventi sono approssimativamente coerenti con l'inverno 1942-43. Ci sono ancora molte delle nostre terre in potere del nemico, ma ci sono già state le prime serie vittorie, l'economia e l'industria parzialmente restaurate hanno già iniziato a fornire il supporto necessario al fronte e il morale della forza che sta guadagnando di nuovo dell'esercito si è ripreso anche dopo le continue battute d'arresto del periodo iniziale di ostilità. La "molla" lentamente ma inesorabilmente è andata nella direzione opposta.

Nel 2021 è in corso una guerra contro di noi, non importa se è "prima" o "seconda" nella classifica di qualcuno. È importante che sia lì ed è importante come lo sentiamo su noi stessi. Sì, siamo sotto pressione, continuano ad attaccarci su tutti i fronti, è ancora dura per noi. Ma è già chiaro che la nostra potente "molla" interna, compressa dalla forza dall'esterno, è già andata inesorabilmente nella direzione opposta. E quanto forte sarà il suo colpo alla schiena dipende solo ed esclusivamente da noi stessi. E da nessun altro. I nostri nemici contro di noi useranno comunque tutto ciò che hanno, tutta la loro forza e capacità, indipendentemente dal fatto che colpiamo con tutta la forza. Quindi devi colpire con tutte le tue forze contemporaneamente: più duramente colpiamo, più otterremo. Potremmo non avere la possibilità di un altro tentativo. Come allora, nel 1942, non c'è nessun posto dove ritirarsi. Queste sono le regole di ogni battaglia e di ogni guerra, anche "fredda" - economica e politica, anche "calda" - con carri armati e missili.

O forse solo per non combattere?


Nel 1991, noi stessi abbiamo posto fine alla Guerra Fredda, o almeno abbiamo effettivamente provato a farlo. Partendo dal fatto che loro stessi credevano nell'Occidente e, ad essere onesti, nella loro propaganda che ci raccontava un certo retroterra ideologico della Guerra Fredda. Hanno abbandonato l'ideologia, cambiato il sistema economico e politico, ascoltato tutto ciò che ci veniva detto dall'Occidente e integrato nel loro "sistema di coordinate". E cosa hai ricevuto in cambio? “Ci hanno messo in ginocchio, derubato, umiliato e portato via il territorio. Tutto è successo come se fosse stata persa una vera guerra.

E non appena hanno improvvisamente alzato la testa e hanno accennato ai propri interessi, è stata immediatamente iniziata una nuova guerra contro di noi. E qual è la differenza come viene chiamato: "freddo", "caldo" o, ad esempio, "ibrido". È ancora una guerra. Lo scopo del quale non è quello di farci sviluppare e portare via ciò che abbiamo. Tutto, alla radice. E non abbiamo bisogno di illuderci che i nostri nemici saranno sempre guidati da "perdenti" - ora siamo così fortunati. In un periodo di pericolo e consolidamento, spesso personalità forti salgono al potere. E possono passare alla storia e capire rapidamente, se non si sono ancora resi conto che l'unico modo per assicurarsi che la molla non si apra è distruggerla completamente o romperla in piccoli pezzi sicuri.

E se noi stessi, cercando di andare avanti, non impariamo a guardare indietro nella storia e ad imparare dai nostri errori e da quelli degli altri, allora gli altri lo faranno più velocemente di noi. La vittoria in qualsiasi guerra può essere solo la distruzione del nemico, sia fisicamente che come educazione statale. In modo che la "molla" non si rilasci di nuovo all'improvviso. Dopo il crollo dell'URSS, l'Occidente ha deciso che questa era la vittoria finale, non tenendo conto del fatto che la stessa Russia è anche un'istruzione statale separata e completamente indipendente e autosufficiente, a differenza di tutte le ex repubbliche dell'Unione. Ora l'hanno capito, ma troppo tardi: la "primavera" è già tornata.

Ma non dovremmo aspettarci di respingere in qualche modo i nemici adesso, e loro ci lasceranno in pace - non accadrà niente del genere. Ora dobbiamo distruggerli e firmare di nuovo l'immaginario Reichstag. Se non fisicamente, allora istituzioni statali su scala mondiale forti e controllate centralmente: gli Stati Uniti e l'UE. E poi questo stesso concetto di "Occidente consolidato", che ci è ostile, scomparirà. Ora, a proposito, gli americani ei loro stessi alleati ci hanno reso questo lavoro più facile rendendo la RPC un nemico, che è in realtà l'economia numero uno al mondo, con una popolazione di un miliardo e mezzo e il suo esercito moderno , compresa la sua triade nucleare completa e il gruppo spaziale. E, come sai, "il nemico del mio nemico ..." in questo caso, se non solo un amico, allora certamente un alleato situazionale. E ora è necessario usarlo. Sia a noi che ai cinesi. Basato sulla nostra ricca esperienza storica di comunicazione con questo Occidente più consolidato. E le conclusioni di questa esperienza sono molto semplici: integrarsi volontariamente nel loro sistema significa firmare una condanna a morte per se stessi, e non distruggere questo stesso Occidente consolidato, almeno economicamente e politicamente, significa mantenere in vigore la condanna a morte che ci hanno firmato molto tempo fa. E non esiste una terza opzione.

È così che si dovrebbe trattare questa "Guerra Fredda 2.0" e comportarsi di conseguenza. In guerra, come in guerra. Come si chiamerebbe questa guerra.

Obiettivi basati su questo:

1. Concludere un'alleanza politico-militare ufficiale con la Cina. È chiaro che abbiamo molte contraddizioni e interessi diversi, ma, come nella seconda guerra mondiale tra l'URSS e gli anglo-americani, un obiettivo comune in questo momento è chiaramente più importante per noi e per i cinesi. In questo caso, l'intero Occidente consolidato, anche con tutte le sue capacità, diventerà immediatamente una posizione debole: il potere congiunto della Federazione Russa e della Repubblica Popolare Cinese oggi semplicemente non ha nulla a cui opporsi. Anche se non esce con un'alleanza, almeno congiuntamente e d'accordo con la Cina per portare avanti tutte le azioni economiche e politiche importanti sul "fronte occidentale".

2. Per lavorare attivamente nei siti SCO e BRICS - l'Occidente consolidato è lontano dal mondo intero. Dobbiamo diffondere la nostra influenza e cercare i nostri, anche se situazionali, ma alleati. Espandi le tue sfere di influenza.

3. Usa le leve economiche, politiche e informative per distruggere il più possibile questo consolidamento molto occidentale. E non vergognarti di questo - siamo comunque accusati di questo comunque. Inizia con la "banderuola", le cui posizioni sono le più deboli. Quindi "semina intenzionalmente i semi della discordia" sia all'interno della stessa Europa che nel patto transatlantico UE-USA. E anche in questo non c'è niente di nuovo e di impossibile, tutto questo è accaduto storicamente e più di una volta. La cosa principale è ricordare più spesso agli europei che sono ancora nazioni separate, indipendenti e distintive, e non una sorta di confusione comune, in cui gli Stati Uniti vogliono trasformarle a loro immagine e somiglianza. E a proposito, è anche molto più conveniente affrontare tutto questo insieme alla RPC: in questo caso, saremo in grado di offrire agli europei insieme, anche in termini economici, esattamente più degli Stati Uniti.

4. Fare con gli stessi Stati Uniti esattamente quello che ci hanno fatto durante questa guerra "fredda" - portare dentro e in ogni modo gonfiare lì tutte le possibili contraddizioni interne e conflitti su basi nazionali, razziali, politiche, storiche, economiche e altro. E la situazione ora è molto favorevole per questo: il paese è diviso politicamente, ci sono problemi razziali e un enorme problema con l'immigrazione illegale, anche la situazione nell'economia lascia molto a desiderare e poggia esclusivamente sulla "stampa" del FRS e manipolazioni di scambio. E gli Stati Uniti possono essere divisi dall'interno, privandoli del loro status di superpotenza mondiale. Non c'è niente di impossibile in questo. Anche nel 1985 nessuno in URSS avrebbe mai creduto che in cinque anni questa superpotenza avrebbe semplicemente iniziato a cadere a pezzi ... E devono essere divisi in questo modo, conoscendo la storia, in modo che la loro "primavera" non hanno più la possibilità di sbloccarsi.

In nessun caso possiamo semplicemente difenderci, dobbiamo passare subito all'offensiva e coinvolgere attivamente tutti i possibili alleati. Altrimenti, l'aggressore alla fine ci schiaccerà ... Tutto è esattamente lo stesso dell'inverno del 1942. La guerra è iniziata ...
72 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. miffer Офлайн miffer
    miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 08: 56
    -1
    cosa intendeva Otto von Bismarck quando esortava i popoli occidentali a non combattere mai apertamente la Russia.

    Durante i miei anni da studente ho dovuto familiarizzare con le idee di Bismarck, ma non riuscivo a ricordare tali "chiamate". Sarebbe bello formulare questo messaggio di Bismarck sotto forma di citazione con un discorso diretto.
    1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
      Pishenkov (Alex) 23 March 2021 13: 19
      +1
      Bismarck, in generale, ha parlato molto e spesso su questo argomento.
      Queste sono alcune delle frasi più famose, ma non tutte -

      Erwarte nicht, dass wenn man einst von Russlands Schwäche profitiert hat, dass die Dividende für immer fließen. Die Russen holen sich ihr Geld immer ab. Und wenn sie kommen - verlass Dich nicht auf irgendwelche Abkommen, von dem Du glaubst sie würden Dich von Schuld freisprechen. Sie sind das Papier nicht wert, auf dem sie geschrieben stehen. Aus diesem Grund sollte man mit Russen ein faires Spiel spielen - oder es ganz sein lassen

      Führt NIEMALS Krieg gegen Russland. Gleich Welche List ihr anwendet, sie wird durch deren unberechenbaren Stumpfsinn honoriert

      Se, come dici, hai familiarizzato con le idee di Bismarck, dovresti capire. In caso contrario, il traduttore di Google è al tuo servizio.
      1. miffer Офлайн miffer
        miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 15: 10
        0
        Se, come dici, hai familiarizzato con le idee di Bismarck, dovresti capire. In caso contrario, il traduttore di Google è al tuo servizio.

        Hai una divertente linea di pensiero. E come persona che ha studiato inglese, posso dirti che non contiene la lettera "ь", quindi il traduttore lo farà
        "Google [guːgl] sostantivo"

        Non combattere mai con la Russia, perché risponderà a ogni tuo trucco con una stupidità imprevedibile.
        1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
          Pishenkov (Alex) 23 March 2021 17: 08
          0
          Spero che tu abbia "studiato" l'inglese meglio di Bismarck. "Google" è uno scherzo se non lo capisci. E come persona che non solo "ha studiato" l'inglese, ma lo parla anche abbastanza bene, ti sorprenderò ancora di più: non solo non c'è il soft sign, generalmente hanno 6 lettere in meno risata ed è quasi impossibile proiettare la pronuncia inglese con i segni russi, come, appunto, e viceversa

          E con Bismarck, hai un piercing ... occhiolino
          1. miffer Офлайн miffer
            miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 17: 22
            +1
            generalmente hanno 6 lettere in meno che ridono

            Sì, sì, nell'alfabeto "russo" ci sono 33 lettere, in "inglese" - 26 lettere. Meno di "fino a 6".

            E con Bismarck, hai un piccolo piercing ...

            Proprio come hai 33-26 = un intero 6.
            1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
              Pishenkov (Alex) 23 March 2021 18: 26
              -1
              S-sì ... Qui ci sono 33-26 = ... solo il tuo livello. Qui crederò persino che tu possa averlo studiato ... Con Bismarck e altre cose complesse, tutto è chiaramente peggio.
              Sai, nel russo moderno, alcuni non considerano la lettera E come una lettera separata. Ma ancora una volta questo è già molto difficile ... richiesta
              Bene, ok, supponiamo che tu mi abbia battuto qui - di 7
              Inoltre, personalmente mi piace la lettera E. buono
    2. Caro esperto di divani. 23 March 2021 14: 05
      +1
      Durante i miei anni da studente ho dovuto familiarizzare con le idee di Bismarck, ma non riuscivo a ricordare tali "chiamate".

      Sembra che tu abbia studiato molto male se non conosci la famosa citazione:

      "Man kann die Russen nicht besiegen, das haben wir über Jahrhunderte gelernt. Aber man kann den Russen falsche Werte einbläuen, dann besiegen sie sich von selbst. "

      Che Bismarck l'abbia detto o meno Bismarck, ed è in questa o quella forma, si può certamente provare a argomentare, questa è una questione a parte, ma il fatto stesso che questa particolare citazione sia attribuita a Bismarck è indiscutibile.
      1. miffer Офлайн miffer
        miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 14: 52
        0
        Sembra che tu abbia studiato molto male se non conosci la famosa citazione:

        Questa citazione mi è nota, quindi, non ho studiato molto male.
        La formazione era in russo e in russo suonava così:

        Nel corso dei secoli, ci siamo resi conto che i russi non possono essere sconfitti, ma puoi instillare in loro valori falsi e poi si sconfiggeranno.
        1. Caro esperto di divani. 23 March 2021 16: 52
          +1
          e in russo suonava così:
          "Nel corso dei secoli, ci siamo resi conto che i russi non possono essere sconfitti, ma si possono instillare falsi valori in loro, e poi si sconfiggeranno".

          Bene, è vero. Tu stesso ora stai confermando ciò che l'autore dell'articolo aveva in mente.

          Allora qual è la contraddizione semantica con quanto è stato detto?:

          cosa intendeva Otto von Bismarck quando esortava i popoli occidentali a non combattere mai apertamente la Russia.
    3. miffer Офлайн miffer
      miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 15: 22
      -1
      ... Otto von Bismarck, esortando i popoli occidentali a non combattere mai apertamente con la Russia.

      Quindi, signore e signori della giuria, dalle testimonianze presentate dai testimoni non è affatto chiaro cosa volesse dire esattamente l'autore nella frase evidenziata ... Bismarck ha esortato a non combattere mai apertamente, ha esortato il tipo a combattere "chiuso ", come esattamente? - Bismarck, attirato qui per le orecchie, non lo dirà mai, e l'autore ancora di più.
      A questo punto, la sessione del tribunale è dichiarata chiusa.
      Grazie a tutti, sei libero!
      1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
        Pishenkov (Alex) 23 March 2021 18: 38
        -1
        Tu, cara, nessuno qui autorizzato a coprire e chiudere nulla, e ancor di più a giudicare qualcuno. Non c'è niente da dire: taci in uno straccio.
        Un articolo sulla Guerra Fredda, e questa non è una via aperta alla guerra ...
        Mi sembra che ci siano semplicemente troppe lettere in questo testo per te - il tuo pensiero è perso in esse. wassat
        1. miffer Офлайн miffer
          miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 21: 17
          +1
          Mi sembra che ci siano semplicemente troppe lettere in questo testo per te.

          1. Quando ti sembra, devi essere battezzato;
          2. Questi testi non li leggo quasi mai: c'è una costa costiera e non voglio intasarmi la testa con la tua spazzatura.

          Non c'è niente da dire: taci in uno straccio.

          Sii così gentile da dare l'esempio.

          Sì, e prima di andare a letto, pratica il conteggio verbale, sebbene questa saggezza sia al di là della tua percezione.
          1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
            Pishenkov (Alex) 23 March 2021 23: 19
            -1
            DI! Il "processo" continua, come posso vedere?
            Ma se stai discutendo di ciò che non leggi, questo non è un verdetto, ma una diagnosi! ingannare
            1. miffer Офлайн miffer
              miffer (Sam Miffer) 24 March 2021 06: 05
              +1
              Pishenkov (Alexey) Ieri, 13:36
              Non voglio offenderti, ma nella tua testa, per questo almeno domanda, una specie di porridge.
              Dicendo "da soli", ho in vista di popolazione dell'URSS.

              1) "almeno" - scritto in tre parole, senza trattini;
              2) "in mind" - in questo contesto è scritto separatamente.
              3)
              questo è un grave errore ... secondo le regole della lingua russa, fa male agli occhi.

              Un discreto "maestro della lingua inglese" (come si stima) non conosce fino in fondo il russo e con cui scrive ahipkami ... Inoltre, ha 33 - 26 = "fino a 6". Ma ha ancora il coraggio di insegnare a qualcuno qui :)
              Pertanto, posso solo consigliargli di non leggere la sua corrispondenza preferita tra Engels e Kautsky, di smettere di soffocare i gatti e di ingoiare il dentifricio.
    4. quarto Офлайн quarto
      quarto (Il quarto) 24 March 2021 21: 43
      +1
      Citazione: Miffer
      Durante i miei anni da studente ho dovuto familiarizzare con le idee di Bismarck, ma non riuscivo a ricordare tali "chiamate".

      L'apprendimento non è mai troppo tardi.

  2. miffer Офлайн miffer
    miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 09: 00
    -1
    In nessun caso possiamo più difenderci, dobbiamo passare subito all'offensiva ... Altrimenti l'aggressore alla fine ci farà fuori.

    Se non superiamo in 10 anni il percorso che l'Occidente ha percorso in 100 anni, saremo schiacciati.
  3. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 23 March 2021 09: 02
    -4
    La Russia non è l'Unione Sovietica.

    La principale risorsa dello Stato sono le persone. La Russia non è l'Unione Sovietica principalmente su questo punto. La popolazione della Federazione Russa è inferiore di oltre 100 milioni. Di conseguenza, molto meno e il potere dello Stato.
    1. miffer Офлайн miffer
      miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 09: 22
      -1
      La principale risorsa dello Stato sono le persone.

      Tu personalmente la pensi così.
      Una volta ho letto un lungo articolo (non sono sicuro di averlo inserito tra i preferiti), l'autore del quale sosteneva che durante l'URSS del dopoguerra l'aborto era il più importante regolatore della situazione demografica. Mi sono ricordato la cifra: dal 1955 al 1990, in URSS furono eseguiti 55 milioni di aborti.
      E dici "la risorsa principale".
      1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
        Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 23 March 2021 21: 02
        -2
        Citazione: Miffer
        Una volta ho letto un lungo articolo (non sono sicuro di averlo inserito tra i preferiti), l'autore del quale sosteneva che durante l'URSS del dopoguerra l'aborto era il più importante regolatore della situazione demografica. Mi sono ricordato la cifra: dal 1955 al 1990, in URSS furono eseguiti 55 milioni di aborti.
        E dici "la risorsa principale".

        E? Come si collega a questo argomento?
        1. miffer Офлайн miffer
          miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 22: 09
          0
          Questo si riferisce a questo argomento in modo tale che lo stato dell'URSS non considerasse affatto le persone la sua principale risorsa, e le persone stesse lo capirono perfettamente e ricorsero su scala così massiccia a un metodo così selvaggio di pianificazione familiare come l'aborto.
          1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
            Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 24 March 2021 00: 21
            0
            La questione dell'aborto è molto indirettamente collegata a questo argomento. Le persone non sono maiali nei maiali, è difficile convincerli a riprodursi. Leggi la seconda transizione demografica. I minerali vengono estratti dalle persone, le persone lavorano nelle fabbriche, le persone sono impiegate nell'agricoltura. In breve, le persone creano il prodotto. Più prodotti vengono creati nello stato, più forte è l'economia dello stato.
            1. miffer Офлайн miffer
              miffer (Sam Miffer) 24 March 2021 05: 37
              +1
              I minerali vengono estratti dalle persone, le persone lavorano nelle fabbriche, le persone sono impiegate nell'agricoltura. In breve, le persone creano un prodotto. Più prodotti vengono creati nello stato, più forte è l'economia dello stato.

              Hai chiaramente confuso i destinatari. Lo capisco senza di te.

              Devi andare dagli "esperti del divano":

              L'India è tre volte più potente degli Stati Uniti?)
    2. Caro esperto di divani. 23 March 2021 14: 12
      -1
      La principale risorsa dello Stato sono le persone. La Russia non è l'Unione Sovietica principalmente su questo punto. La popolazione della Federazione Russa è inferiore di oltre 100 milioni. Di conseguenza, molto meno e il potere dello Stato.

      Si si.))

      L'India è tre volte più potente degli Stati Uniti?)

      La Cina è più potente dell'India e degli Stati Uniti messi insieme?

      E Pakistan, Indonesia e Nigeria, ciascuno individualmente più potente della Russia.

      Cosa possiamo dire allora di Israele?)
      1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
        Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 23 March 2021 21: 05
        -3
        Citazione: caro esperto di divani.
        L'India è tre volte più potente degli Stati Uniti?)

        La Cina è più potente dell'India e degli Stati Uniti messi insieme?

        E Pakistan, Indonesia e Nigeria, ciascuno individualmente più potente della Russia.

        Cosa possiamo dire allora di Israele?)

        Pensi che se gli Stati Uniti avessero la metà del numero di cittadini, sarebbero stati lo stesso potente potere?
        1. Caro esperto di divani. 23 March 2021 23: 38
          0
          Pensi che se gli Stati Uniti avessero la metà del numero di cittadini, sarebbero stati lo stesso potente potere?

          Non lo so. Non ho affermato né l'uno né l'altro. E anche il concetto stesso di "potere potente" per me è relativo.
          Se per te il "potere" è nel potere delle armi, allora la Russia non è molto diversa dagli Stati Uniti in termini di potere.
          Se in termini di standard di vita, ci saranno più mendicanti nei ricchi Stati Uniti, in numero, a volte di più.
          Se secondo l'attuale livello di assistenza sanitaria, i numeri per Covid 19 parlano da soli; Gli USA sono i campioni del mondo assoluto per numero di casi e decessi.

          Allora qual è il potere per te?
          1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
            Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 24 March 2021 00: 34
            -2
            Citazione: caro esperto di divani.
            Se per te il "potere" è nel potere delle armi, allora la Russia non è molto diversa dagli Stati Uniti in termini di potere.

            Il potere dello stato è principalmente indicatori economici. Tutto il resto è derivato da questo.

            Citazione: caro esperto di divani.
            Se secondo l'attuale livello di assistenza sanitaria, i numeri per Covid 19 parlano da soli; Gli USA sono i campioni del mondo assoluto per numero di casi e decessi.

            A giudicare da questo, il paese più sviluppato è una sorta di AUTO. In generale, nessuno è morto a causa del coronavirus lì.
            1. Il commento è stato cancellato
            2. Caro esperto di divani. 24 March 2021 01: 05
              +2
              Il potere dello stato è principalmente indicatori economici. Tutto il resto è derivato da questo.

              Sì, ma dovrebbe essere qualcosa di reale, non nominale. A che serve una qualche famigerata "economia statistica media", se c'è una manciata microscopicamente piccola di persone ricche che ingrassano, ma francamente un numero enorme di persone vive. male?

              A giudicare da questo, il paese più sviluppato è una sorta di AUTO. In generale, nessuno è morto a causa del coronavirus lì.

              Giudica come vuoi. Ma davvero .. tu personalmente, ti piacerebbe essere vivo in "una specie di macchina", o morire a causa del coronavirus negli Stati Uniti?
              1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
                Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 24 March 2021 09: 45
                -3
                Citazione: caro esperto di divani.
                Sì, ma dovrebbe essere qualcosa di reale, non nominale.

                Gli Stati Uniti o la Cina sono molto più reali.

                Citazione: caro esperto di divani.
                A che serve una qualche famigerata "economia statistica media", se c'è una manciata microscopicamente piccola di persone ricche che ingrassano, ma francamente un numero enorme di persone vive. male?

                Stai parlando della Russia? Quindi il livello di disuguaglianza in esso è paragonabile a quello in Cina, cioè alto.

                Citazione: caro esperto di divani.
                Giudica come vuoi. Ma davvero .. tu personalmente, ti piacerebbe essere vivo in "una specie di macchina", o morire a causa del coronavirus negli Stati Uniti?

                Una scelta strana. Nella Repubblica Centrafricana l'aspettativa di vita media è di 50 anni, negli Stati Uniti 78. La possibilità di morire di coronavirus negli Stati Uniti è leggermente superiore a quella di Mosca. Personalmente ti piacerebbe vivere in una specie di Repubblica Centrafricana o morire a causa del coronavirus a Mosca?
                1. Caro esperto di divani. 24 March 2021 11: 22
                  +2
                  Gli Stati Uniti o la Cina sono molto più reali.

                  Ebbene ... la Cina in termini di PIL (PPP) pro capite è più di 1,5 volte inferiore alla Russia.

                  Negli USA questo parametro è sicuramente più alto, ma (!), Proprio a causa del più alto indice di disuguaglianza di reddito, non è in alcun modo reale, ma solo condizionale-nominale.
                  Mostra questo "alto tasso" a uno dei 55 milioni di mendicanti americani che vivono per strada e non hanno nemmeno un'assicurazione sanitaria di base per un americano. La sua risposta ti sorprenderà in modo spiacevole. )

                  Stai parlando della Russia? Quindi il livello di disuguaglianza in esso è paragonabile a quello in Cina, cioè alto.

                  sì, comparabile e sì - alto, ma comunque molto più basso di quello americano.

                  Una scelta strana. Nella Repubblica Centrafricana l'aspettativa di vita media è di 50 anni, negli Stati Uniti è di 78. Le probabilità di morire di coronavirus negli Stati Uniti sono leggermente più alte che a Mosca.

                  Sì, secondo le statistiche, l'80% degli americani che muoiono di coronavirus ha più di 65 anni. Ma il restante 20% dei "giovani" è composto da circa 110mila persone, che sono ancora 15mila in più di tutti i russi presi insieme, dove, secondo le statistiche ufficiali, qualunque cosa si possa dire, l'età media di un uomo che morta per COVID-19 ha 67 anni e l'età media di una donna morta per COVID-19 è leggermente superiore - 68,9 anni.

                  Quindi i tuoi tentativi di denigrare la Russia sullo sfondo di altri non sembrano convincenti.
                  1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
                    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 24 March 2021 17: 15
                    -3
                    Citazione: caro esperto di divani.
                    Ebbene ... la Cina in termini di PIL (PPP) pro capite è più di 1,5 volte inferiore alla Russia.

                    Bene, sto parlando della stessa cosa. Tutti questi sono derivati ​​dalle persone, il numero di persone X produttività delle persone = potere economico. Affinché la Federazione Russa possa competere ad armi pari con Cina e Stati Uniti, la nostra popolazione deve essere 5 volte più grande o la produttività deve essere 5 volte superiore. Né l'uno né l'altro è previsto nella Federazione Russa nella prospettiva storica prevedibile.

                    Citazione: caro esperto di divani.
                    Negli USA questo parametro è sicuramente più alto, ma (!), Proprio a causa del più alto indice di disuguaglianza di reddito, non è in alcun modo reale, ma solo condizionale-nominale.

                    Gli Stati Uniti non sono molto più alti.

                    Citazione: caro esperto di divani.
                    Mostra questo "alto tasso" a uno dei 55 milioni di mendicanti americani che vivono per strada e non hanno nemmeno un'assicurazione sanitaria di base per un americano. La sua risposta ti sorprenderà in modo spiacevole. )

                    Puoi collegare da dove prendi questi numeri?

                    Citazione: caro esperto di divani.
                    sì, comparabile e sì - alto, ma comunque molto più basso di quello americano.

                    No, non molto Geely RF 37,5, China 38,5, USA 41,4
                    http://hdr.undp.org/sites/default/files/hdr2020.pdf

                    Citazione: caro esperto di divani.
                    Sì, secondo le statistiche, l'80% degli americani che muoiono di coronavirus ha più di 65 anni. Ma il restante 20% dei "giovani" è composto da circa 110mila persone, che sono ancora 15mila in più di tutti i russi presi insieme, dove, secondo le statistiche ufficiali, qualunque cosa si possa dire, l'età media di un uomo che morta per COVID-19 ha 67 anni e l'età media di una donna morta per COVID-19 è leggermente superiore - 68,9 anni.

                    Non capisco cosa stai cercando di dimostrare? Qual è la medicina peggiore negli Stati Uniti? Ma ovviamente non è così. Che le misure prese nella Federazione Russa siano più efficaci che negli Stati Uniti? Non so degli USA, ma nella Federazione Russa possiamo osservarli con i nostri occhi, e dubito fortemente che sia molto peggio negli USA. Cosa protegge Dio i russi? Allora ti senti bene, ma ho smesso di credere ai miracoli da quando mi è stato detto che Babbo Natale non c'è.

                    Citazione: caro esperto di divani.
                    Quindi i tuoi tentativi di denigrare la Russia sullo sfondo di altri non sembrano convincenti.

                    Ma cosa dovrei annerire, quelli come te fanno tutto perfettamente da soli.
      2. isofat Офлайн isofat
        isofat (isofat) 23 March 2021 23: 57
        -1
        Caro esperto di divani, dicono che anche gli dei sono impotenti contro la stupidità.
    3. isofat Офлайн isofat
      isofat (isofat) 23 March 2021 23: 53
      -1
      Citazione: Oleg Rambover
      La popolazione della Federazione Russa è inferiore di oltre 100 milioni. Di conseguenza, molto meno e il potere dello Stato.

      Oleg Ramover, Sei un poeta? Il potere dello stato viene conteggiato in altre unità di misura. risata
  4. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 23 March 2021 09: 19
    +1
    Per offrire qualsiasi cosa alla Cina, è necessario eliminare la quinta colonna nella stessa Russia. La Cina non ha questi problemi e quindi guarderà alle proposte russe con esitazione se un nemico che sostiene l'Occidente ha scavato nella stessa Russia. E la Russia non può fare nulla con questo nemico al suo interno. Pensano: e se il potere in Russia cambiasse di nuovo, come nel 5?
    Pertanto, devi prima ripulire i nemici all'interno del tuo paese per offrire qualcosa a un potenziale alleato.
    1. BMP-2 Офлайн BMP-2
      BMP-2 (Vladimir V.) 23 March 2021 12: 05
      0
      Anche la Cina ha questo problema. Un analogo della quinta colonna russa ci sono i cosiddetti "membri Komsomol" - il clan di Shanghai del Partito comunista cinese, composto da sostenitori del modello liberale, concentrato sulla cooperazione con gli Stati Uniti.
    2. Andrey Shesternin Офлайн Andrey Shesternin
      Andrey Shesternin (Andrey Shesternin) 23 March 2021 13: 06
      0
      All'inizio è difficile dire quale. Dovremo, a quanto pare, come sempre - tutti insieme.
    3. miffer Офлайн miffer
      miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 15: 37
      +1
      E il "pulitore" stesso non scioglierà il suo ombelico durante il processo di pulizia reale (non sul divano) dei nemici?

      Brzezinski, parlando con i nostri scienziati sul problema della difesa missilistica, ha osservato che “non vede un solo caso in cui la Russia possa ricorrere al suo potenziale nucleare, mentre ci sono 500 miliardi di dollari nelle banche americane appartenenti all'élite russa. E poi ha aggiunto: devi ancora capire di chi è l'élite - tua o già nostra. Questa élite non collega in alcun modo il suo destino a quello della Russia. Hanno già i soldi lì, i bambini ci sono già ... "
  5. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 23 March 2021 09: 20
    +2
    L'esperienza insegna che gli "imperi" non si disgregano dall'esterno, mentre "Iperia" marcisce dall'interno.
    Serdyukov, Usmanov, Medvedev, Sobchaks, Chubais, Edro e Tsapki ...

    E tutto il resto serve a distogliere l'attenzione.
    Nulla in precedenza impediva ai presidenti di mangiare hamburger e comprare Boeings insieme ...
  6. dilettante Офлайн dilettante
    dilettante (Victor) 23 March 2021 09: 31
    +2
    L'ideologia comunista lo era noi stessi lo abbiamo riconosciuto come errato e senza speranza per un ulteriore sviluppo,

    Mi chiedo chi intende esattamente l'autore con le parole "da soli". Berezovsky, Gusinsky, Khodorkovsky, ecc., Che hanno fatto fortuna saccheggiando le proprietà del popolo sovietico, create durante la loro vita sotto l '"ideologia comunista"?

    Perfino i cuccioli mordono un leone morto.

    (Publio Ciro, antico romano)
    1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
      Pishenkov (Alex) 23 March 2021 09: 44
      -1
      No, l'intero vertice del PCUS e Komsomol, guidato da Gorbaciov, Eltsin, ecc.
      1. dilettante Офлайн dilettante
        dilettante (Victor) 23 March 2021 10: 04
        +1
        Gorbaciov, Eltsin, ecc. E tutti dallo stesso luogo, che bruscamente "riforgiato"

        Aggiungerebbe anche Zyuganov, solo che non sono comunisti "con ideologia", ma membri del PCUS. A proposito, ti riferisci anche a te stesso

        il vertice del PCUS e Komsomol

        dicendo "da soli"?
        O ti prendi la responsabilità di parlare a nome di "tutta l'umanità progressista"? no
        1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
          Pishenkov (Alex) 23 March 2021 13: 36
          0
          Non voglio offenderti, ma nella tua testa, almeno su questo tema, c'è una specie di pasticcio. Oppure hai frainteso il significato di ciò che leggi.
          Quando dico "da soli", intendo la popolazione dell'URSS. Sì, incluso anche me. Non ero un membro del PCUS, ma ho seguito l'intera catena obbligatoria da ottobre al Komsomol.

          Zyuganov personalmente ha avuto poco a che fare con il crollo dell'Unione, e difficilmente può essere considerato un vero comunista da chiunque conosca almeno i postulati di base iniziali del Partito Comunista. In linea di principio, allora la direzione del partito era "ideologica" come il signor (non un compagno!) Zyuganov ...
          Conosciamo tutti il ​​risultato.
          1. dilettante Офлайн dilettante
            dilettante (Victor) 23 March 2021 14: 15
            +2
            tu, almeno su questo tema, hai qualche tipo di pasticcio. Oppure hai frainteso il significato di ciò che leggi.
            Dicendo "da soli", io Intendo la popolazione dell'URSS.

            Sono anche uno della "popolazione dell'URSS". E a 70 anni ha visto e sentito tutti, da Krusciov a Putin. Si prega pertanto di non scrivere o dire nulla per me "a nome di tutti".
            Parla solo per te stesso. Qualcosa del tipo: "Personalmente credo che l'ideologia comunista sia stata riconosciuta come errata e poco promettente per un ulteriore sviluppo ..." e poi scrivi quello che vuoi.
            1. miffer Офлайн miffer
              miffer (Sam Miffer) 23 March 2021 15: 49
              +1
              è stato riconosciuto da noi come errato

              Qui è necessario indicare specificamente - chi è stato riconosciuto come errato, e non "il vertice del PCUS e Komsomol" o "popolazione dell'URSS" anche più incomprensibile e astratta.
            2. Pishenkov Офлайн Pishenkov
              Pishenkov (Alex) 23 March 2021 16: 57
              -1
              Il paese è perduto, SIAMO CON TE, che ti piaccia o no. Ho anche votato al referendum per la conservazione dell'URSS. Non ha funzionato. E non è colpa mia. Anche se anche lei - io faccio parte delle persone che hanno perso tutto.
              E poi ho anche perso questa ideologia - quando le persone che fingono di guidarti da qualche parte non credono alle loro stesse parole, e tutti lo capiscono - questa è la fine dell'ideologia. E così è successo.
              Se la tua fede in un brillante futuro comunista è sopravvissuta sia allora che adesso, congratulazioni! Sei davvero uno dei pochi di principio.
              Ma questo non cambia nulla sul fatto che NOI, come popolo, abbiamo perso sia il nostro paese che la nostra ideologia. E anche TU, come parte di questo popolo ... Puoi appendere una bandiera rossa almeno su tutto il muro di casa tua, ma non apparirà sul Cremlino ...
              1. dilettante Офлайн dilettante
                dilettante (Victor) 23 March 2021 17: 14
                +1
                Non voglio offenderti, ma nella tua testa, almeno su questo tema, c'è una specie di pasticcio. Oppure hai frainteso il significato di ciò che leggi.

                È un casino nella tua testa. Sei stato tu a scrivere questo articolo "controverso" e ora, nei tuoi commenti, corri da un angolo all'altro. Non puoi convincermi di niente. Non ti convincerò di niente. Resteremo ciascuno con il suo.
                Mia nonna semi-alfabetizzata, rimasta vedova con 3 figli negli anni '20 e '30, grazie al regime sovietico, ha potuto educare i suoi figli: uno è un medico, uno è un insegnante, uno è un ingegnere di alta classe . Mi sono laureato completamente gratuitamente. Ho dovuto pagare per studiare all'università delle mie due figlie. Ma come e che tipo di narghilè impareranno i miei 4 nipoti - ho persino paura di pensare. Cosa c'entra l'ideologia? Con tutto. CREDO DI SI.
      2. Alexzn Online Alexzn
        Alexzn (Alexander) 23 March 2021 10: 16
        0
        Pensare a "quello che è successo" è abbastanza ragionevole. Le conclusioni sono controverse, ma anche ragionevoli. Secondo me, hai dimenticato la cosa principale: il confronto non è solo esistenziale, è progettato per fornire accesso alle risorse e migliorare il tenore di vita della parte opposta. Quest'ultimo è spesso dimenticato in Russia. La disuguaglianza sociale è troppo grande, la legge funziona troppo male. La capacità di riempire la faccia di tutti intorno a te è una cosa importante, ma ...
        1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
          Pishenkov (Alex) 23 March 2021 13: 24
          -1
          La disuguaglianza sociale è troppo grande, la legge funziona troppo male.

          - sarai sorpreso, ma questo è lamentato in TUTTI i paesi grandi e sviluppati. e non solo...
          1. Alexzn Online Alexzn
            Alexzn (Alexander) 23 March 2021 16: 31
            -2
            Non mi stupirò, ci vado spesso. Non è difficile per noi fare dei paragoni ...
            Confronta lo stipendio medio e lo stipendio dei parlamentari (per non parlare del minimo). Confronta la tassazione dei ricchi e non così. Sicurezza sociale, corruzione, criminalità, ecc. Anche se sei andato alla maniera americana, non nella tua migliore opzione.
            1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
              Pishenkov (Alex) 23 March 2021 17: 16
              0
              Tutti sì. Ma in Occidente è tutto uguale, assolutamente. E salari, corruzione, tasse e previdenza sociale. Ora, in una pandemia, tutto è particolarmente chiaro.
              Con il crimine - secondo le statistiche, non mentirò, non lo so, ma cercherò la pigrizia. Ma so per certo che nella Federazione Russa, negli Stati Uniti e in Europa è molto diverso per manifestazione e contenuto. Ma è ovunque, e se nella Federazione Russa è decisamente diminuito dagli anni '90, ma in Occidente è esattamente l'opposto
              1. Alexzn Online Alexzn
                Alexzn (Alexander) 24 March 2021 08: 46
                0
                Per crimine. L'Europa occidentale, in particolare l'Europa settentrionale, è molto più sicura della Russia. Per i crimini violenti gravi, prima di tutto per gli omicidi, questo è molto evidente, il loro numero è 2-4 volte inferiore. Questo è molto significativo. Sì, la criminalità nella Federazione Russa è diminuita in modo significativo dagli anni '90, ma il calo si è stabilizzato molto tempo fa e non ci sono cambiamenti significativi, così come non ce ne sono in Occidente. Corruzione, violenza domestica La Russia non ha nulla di cui vantarsi.
                1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
                  Pishenkov (Alex) 24 March 2021 12: 53
                  +1
                  Sei stato lì, nel Nord Europa, da molto tempo? In Svezia, nelle stazioni di servizio vicino all'autostrada, è spesso stupido fermarsi: ci sono bande di cittadini "bruni" che operano lì, apparentemente zingari, rumeni o bulgari, come negli anni '90 in Italia. E nella Russia moderna, per quanto ne so, nelle grandi città non ci sono distretti in cui funzionano le proprie leggi e dove anche la polizia ha paura di entrare.
                  In genere sono d'accordo sui crimini violenti gravi. Ma da quale parte guardare e con cosa confrontare - con l'UE, sì, con gli Stati Uniti, assolutamente no - nella Federazione Russa, nessuno bagna dozzine di persone nelle scuole o nei supermercati una volta al mese circa ...
                  Il crimine è paragonabile, solo che, come ho detto prima, è diverso, sia nell'esecuzione che per ragioni ...
                  1. Alexzn Online Alexzn
                    Alexzn (Alexander) 24 March 2021 13: 35
                    0
                    Con l'aumento della migrazione dei rifugiati, c'è stato un aumento della criminalità, ora la situazione si è stabilizzata ed è praticamente tornata a zero in reati gravi. I migranti si sforzano seduti in mucchi dubbiosi nelle stazioni ferroviarie, nelle principali stazioni della metropolitana, ecc., Ma in realtà oggi è fonte di reati minori.
                    Non mi confronterò con gli Stati, la situazione è simile per numero a quella russa.
                    1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
                      Pishenkov (Alex) 24 March 2021 14: 44
                      0
                      è un affare allora buono
                      Ho osservato personalmente la storia delle stazioni di servizio in Svezia per l'ultima volta circa 2 anni fa, da allora non ci sono stato. Direi in generale che in Germania e nell'Europa centrale e anche in Italia in generale, la criminalità ora è migliore che in Scandinavia - la polizia è troppo erbivora ... Non ancora abituata agli "ospiti del sud" ricorso
                      Come era in Germania all'inizio degli anni '90, quando non sapevano nemmeno cosa fare con chi, russi compresi occhiolino
        2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
          Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 23 March 2021 16: 01
          +1
          il confronto non è solo esistenziale, è progettato per fornire accesso alle risorse e migliorare il tenore di vita della parte opposta. Quest'ultimo è spesso dimenticato in Russia. La disuguaglianza sociale è troppo grande

          1. Lo Stato è l'organizzazione politica della classe dirigente e le leggi stabiliscono la classe dirigente in base ai suoi interessi.
          2. Confronto - il cosiddetto. la lotta all'interno della classe delle grandi imprese per il miglior pezzo di torta, ad es. arrivato.
          3. Il tenore di vita dipende dallo sviluppo economico e dall'attività delle classi oppresse. Il grande capitale richiede stabilità sociale e, per preservarlo, è costretto a fare concessioni, slacciando una piccola parte di schiavi per mantenere i pantaloni.
          4. Nella Federazione Russa nessuno lo dimentica: indicizzano regolarmente salari, pensioni, indennità, indennità, livello minimo di sussistenza, ecc. che viene immediatamente divorato dall'inflazione. Pertanto, il tenore di vita degli schiavi praticamente non cambia, ma i redditi dei grandi capitali stanno crescendo, a giudicare dalla lista di Forbes.
          5. La disuguaglianza sociale sta crescendo in tutto il mondo. Ciò è dimostrato dalle statistiche: 100 anni fa, il 50% della popolazione possedeva il 50% di tutta la ricchezza, 50 anni fa, il 10% della popolazione possedeva il 90% della ricchezza, ma oggi, secondo uno studio dell'organizzazione internazionale Oxfam, lo stato dell'1% della popolazione ha superato lo stato del resto del mondo. Il segretario generale delle Nazioni Unite Anton Guterres ha detto la stessa cosa l'anno scorso: la crescente disuguaglianza è una caratteristica dell'imperialismo.
  7. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 23 March 2021 10: 18
    0
    Chi ha effettivamente vinto la Guerra Fredda

    Se lo stato non ha una fortezza in sé, crollerà. Dopo la morte di J.V. Stalin, la forza dell'URSS è costantemente diminuita e alla fine è crollata quando M.S. Gorbachev era presidente dell'URSS. Non ci sono meriti pubblicizzati di Reagan e Brzezinski in questo, ma a vari livelli questa è colpa di NS Khrushchev, LIBrezhnev, MS Gorbachev, che hanno permesso la formazione di segni di una situazione rivoluzionaria quando i leader non potevano più governare nel vecchio modo, ma le classi inferiori non volevano vivere alla vecchia maniera, e in una situazione del genere, il tradimento di Eltsin fu l'ultima goccia che mise fine all'URSS. La logica conseguenza del colpo di stato e della restaurazione del capitalismo fu il discredito del marxismo e la revisione della storia, il riconoscimento dell'erroneità dell'ideologia del sistema sociale collassato, che appare estremamente poco convincente sullo sfondo dei successi in costruire le basi del socialismo nella RPC sotto la guida del Partito Comunista Cinese e la serie incessante di crisi degli stati imperialisti e l'emergere del capitalismo nella Federazione Russa.

    La Russia non è l'URSS

    La Federazione Russa è lo stesso analogo dell'URSS in termini di divisione amministrativo-territoriale, ma V.V. Putin ha apportato modifiche qualitative a questo:
    1. In effetti, persegue la politica nazionale stalinista con poche eccezioni: nessuno può occupare posti di comando nelle formazioni nazionali senza avere padronanza della lingua nazionale di questa formazione nazionale.
    2. Senza distruggere l'eredità di Eltsin alle sue fondamenta, ha subordinato il grande capitale agli interessi statali, ha costruito l'economia sugli interessi personali, ha creato meccanismi per la regolamentazione statale dell'imprenditorialità, della circolazione del denaro, dei prestiti e della tassazione. Ha effettuato la nazionalizzazione delle industrie di base, le riforme della sicurezza sociale, dell'istruzione, della scienza, della sanità, ecc. Fa tutto ciò che è l'essenza e il significato della Nuova Politica Economica leninista, che ha mostrato brillanti risultati nella prima metà degli anni '20 in URSS e che è alla base delle riforme di Deng Xiaoping nella RPC, che oggi hanno portato l'economia cinese al primo posto nel mondo.

    È solo un peccato che tutti i suoi sforzi titanici finiranno in polvere senza fare affidamento sul partito politico e sulla dittatura del proletariato.

    Chi ha iniziato la Guerra Fredda

    Le contraddizioni di classe antagoniste tra le potenze imperialiste e il primo stato al mondo di un nuovo tipo: l'Unione Sovietica.

    L '"Occidente consolidato" non è esattamente l'Occidente

    L'Occidente è consolidato in termini di sistema sociale, prontezza di grandi capitali industriali e finanziari monopolistici a lottare per la ridivisione del mondo tra i maggiori monopoli transnazionali e le minacce comuni contrapposte, e quindi RPC e Federazione Russa sono dichiarate nemiche strategiche .

    Per cosa stiamo combattendo?

    In URSS, TRP significava prontezza a lavorare e proteggere la proprietà pubblica, e dopo il colpo di stato e la restaurazione del capitalismo, apparentemente significa prontezza a lavorare per il proprietario e proteggere la sua proprietà.
    1. Pishenkov Офлайн Pishenkov
      Pishenkov (Alex) 23 March 2021 13: 46
      -2
      Non sono affatto d'accordo, ma la tua idea è chiara: scrivi il tuo articolo su questo, in modo più dettagliato. Forse ci sarà un motivo per discutere. quindi questi sono solo slogan. Questa è un'offerta, non una presa in giro ...
  8. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 23 March 2021 15: 40
    0
    Come sempre dal vero. 20 agosto 1991. Sera, prendo due litri di caffè, salgo su una carriola, vado alla Casa Bianca. Sulla corazza frontale dei carri armati che stanno vicino alla Casa, e dei corazzati da trasporto, che lo guardano con i loro bauli, panini, cola, sigarette. Falò, chitarre, canti di brigata di costruzione. Semplicemente non ci sono dati. Le persone provengono principalmente da istituti di ricerca e istituti accademici, in sei mesi saranno tutti senza stipendio ...
    L'inizio della fine della Guerra Fredda e dell'Unione ... In bocca al lupo a tutti !!!
    compagno
  9. lavoratore dell'acciaio 23 March 2021 15: 48
    0
    Chi ha effettivamente vinto la Guerra Fredda

    L'argomento di questo articolo è stato girato in tondo per la centesima volta. Tutti conoscono i fatti. Anche gli argomenti forniti dall'autore sono corretti, ma ripetitivi. Mi sono noti perché seguo questo argomento. Per me, la cosa più importante è quale conclusione l'autore trarrà da ciò che è scritto.

    Purtroppo, ci sono abbastanza “fallimenti patologici” tra i leader politici di altissimo livello

    Ma questi sono pensieri nella giusta direzione. È vero, per il nostro paese, l'autore non ha iniziato a espandere l'argomento. Ma non si è nemmeno impegnato in meschine proteste contro il nostro governo.

    Nel 2021 è in corso una guerra contro di noi, non importa se è "prima" o "seconda" nella classificazione di qualcuno. È importante che lo sia

    Sono completamente d'accordo. Ma, se l'autore lo ammette, è necessario rivelare questo concetto di guerra. Gli esperti hanno rivelato questo concetto. La guerra è la distruzione della forza lavoro del nemico. E puoi distruggere non solo con proiettili e proiettili, ma anche le condizioni in cui le persone stesse moriranno. E sotto Putin, la nostra gente sta solo morendo. La guerra è la distruzione dell'economia dello Stato. E ancora, non necessariamente con bombe e proiettili. È sufficiente che le imprese non appartengano allo stato e il profitto non rientri nel bilancio del paese. In un commento, ho già scritto che nel 2011 il budget della Russia era di 11 trilioni di rubli e nel 2021 è diventato solo 18 trilioni di rubli. Dove sono i soldi? La guerra è la conquista del territorio. Con il crollo dell'URSS, la Russia ha perso le sue terre primordialmente russe. E Putin non ha fretta di restituirli.

    Ci hanno messo in ginocchio, derubato, umiliato e portato via il territorio. Tutto è successo come se fosse stata persa una vera guerra.

    Conclusione assolutamente corretta. Ma molti si rifiutano ostinatamente di notarlo.

    come l'effetto di una molla compressa, che prima o poi cercherà di assumere la sua forma originaria.

    Ma sotto questa frase, l'autore si affida a Putin. È così che l'ho capito. Poiché non ho menzionato Khabarovsk, non ho menzionato il 23 gennaio. È un peccato. Vale a dire, l'attuale governo spreme questa primavera all'interno del paese! E quelli che stanno cercando di raddrizzare questa primavera sul nascere "strangolano". E cosa è più facile che mai. Nomina gli stessi Grudinin e Platoshkin ai posti di governo, lascia che dimostrino che non solo possono criticare, ma anche lavorare. Paure. Furgal è stato eletto e si scopre che c'è qualcuno che è meglio di Putin !! Si scopre che non puoi rubare e non dare tangenti.

    Obiettivi basati su questo:

    Nessuno con uno stato economicamente debole, questi obiettivi, non "sottoscriverà" Tutti questi obiettivi sono realizzabili se al posto di Putin arriva un vero statista!
  10. isofat Офлайн isofat
    isofat (isofat) 23 March 2021 17: 13
    -4
    Il popolo sovietico non ha perso nella Guerra Fredda. La guerra continua. Il nemico cerca una "nuova" ideologia per sostituire quella uccisa. E la nostra ideologia attende specialisti a cui affidare un'attività responsabile. sì
  11. Cyril Офлайн Cyril
    Cyril (Cyril) 23 March 2021 17: 19
    -2
    Chi ha iniziato la Guerra Fredda

    Dirò subito, non noi. Il termine stesso "guerra fredda" apparve in Occidente nel 1947 per spiegare, a quanto pare, inizialmente a se stessi e ai loro popoli, cosa, in effetti, questo stesso Occidente stesse già facendo in relazione all'URSS.

    Perchè vorresti? Anche agli albori della formazione della RSFSR e, successivamente, dell'URSS, era scritto in bianco e nero nella Costituzione che uno degli obiettivi dell'URSS era combattere i paesi capitalisti. Questo è stato presentato, naturalmente, come "la liberazione dei lavoratori di tutto il mondo dall'oppressione degli sfruttatori", ma in ogni caso, questa disposizione implica sicuramente opporsi al "mondo capitalista" (prima di tutto, il Occidentale).

    Ebbene, il discorso di Ilyich sulla "rivoluzione mondiale", ecc., Equivale al discorso di Fulton di Churchill.

    Quindi "chi ha iniziato per primo" è una domanda molto controversa.
    1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
      Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 23 March 2021 19: 16
      +1
      Il discorso di Ilyich sulla "rivoluzione mondiale", ecc. Equivale al discorso di Fulton di Churchill

      Nella sua opera Imperialism as the Highest Stage of Capitalism, Lenin sosteneva la legge dello sviluppo ineguale del capitalismo e la possibilità della vittoria del socialismo in un (!) Paese, e l'impossibilità in tutti i paesi allo stesso tempo. È così che otteniamo un telefono rotto sulla rivoluzione mondiale.
      1. Cyril Офлайн Cyril
        Cyril (Cyril) 23 March 2021 20: 37
        0
        Nella sua opera Imperialism as the Highest Stage of Capitalism, Lenin sosteneva la legge dello sviluppo ineguale del capitalismo e la possibilità della vittoria del socialismo in un (!) Paese, e l'impossibilità in tutti i paesi allo stesso tempo. È così che otteniamo un telefono rotto sulla rivoluzione mondiale.

        Esatto, Lenin ne parlava capacità... Non era uno stupido e capiva che i "proletari di tutti i paesi" non si sarebbero uniti subito e non avrebbero respinto l '"oppressione degli sfruttatori". Tuttavia, è stata dichiarata la lotta contro il capitalismo mondiale (cioè, prima di tutto, con l'Occidente) e la vittoria su di esso come obiettivo da raggiungere in futuro.

        Costituzione dell'URSS del 1924, sezione 1:

        Dalla formazione delle repubbliche sovietiche, stati del mondo
        diviso in due campi: il campo capitalista e il campo
        socialismo.


        D'altra parte, l'instabilità della situazione internazionale e
        il pericolo di nuovi attacchi lo rende inevitabile singolo
        di fronte alle repubbliche sovietiche di fronte al capitalista
        dintorni.


        ... il nuovo stato sindacale sarà una degna corona per il
        Ottobre 1917 le basi della convivenza pacifica e fraterna
        cooperazione dei popoli che servirà da vera roccaforte contro
        capitalismo mondiale e un nuovo passo decisivo lungo la strada
        unendo i lavoratori di tutti i paesi in Socialista mondiale
        Repubblica sovietica
      2. Cyril Офлайн Cyril
        Cyril (Cyril) 23 March 2021 20: 41
        0
        Ebbene, su Lenin e la rivoluzione mondiale:

        In una lettera a Sverdlov e Trotsky il 1 ° ottobre 1918, V. I. Lenin ha sottolineato che "... la rivoluzione internazionale si è avvicinata ... a una tale distanza che deve essere considerata come un evento dei prossimi giorni". Il 6 marzo 1919, nel suo discorso di chiusura alla chiusura del I congresso (costituente) del Comintern, disse:

        Vittoria della rivoluzione proletaria in tutto il mondo fornito. Sta arrivando la fondazione di una repubblica sovietica internazionale.

        Quindi non esiste un "telefono rotto". È solo che Lenin ha fatto affermazioni contraddittorie.
        1. Alexzn Online Alexzn
          Alexzn (Alexander) 24 March 2021 08: 54
          0
          Tutto è corretto. Lenin ha parlato della vittoria in un paese preso separatamente, ma ha anche parlato dell'IMPOSSIBILITÀ di costruire il comunismo (socialismo) in un accerchiamento imperialista. Pertanto, di fatto, hanno iniziato a parlare di costruire il socialismo nel quadro del sistema socialista, ma per il comunismo nessuno ha cancellato la rivoluzione mondiale. L'emergere stesso di uno stato con una premessa ideologica di lotta contro il capitale mondiale con tutti i metodi disponibili ha significato una guerra, fredda e non solo.
  12. Dima Dima_2 Офлайн Dima Dima_2
    Dima Dima_2 (Dima Dima) 23 March 2021 18: 42
    -1
    Il vincitore è stato colui che è rimasto intatto) L'impero russo era più grande dell'URSS. L'unione è più grande della Russia. È solo l'inizio.
  13. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 24 March 2021 15: 19
    0
    Forse, dopo la seconda guerra mondiale, hanno finalmente capito cosa aveva in mente Otto von Bismarck quando ha esortato i popoli occidentali a non combattere mai apertamente con la Russia.

    Si rese conto loro, anche prima dello scoppio della seconda guerra mondiale, che le guerre su larga scala non portavano alcun beneficio nemmeno ai vincitori. I panini della vittoria non sono paragonabili alle perdite della guerra. E i perdenti della prima guerra mondiale non sembravano aver raggiunto il punto.
  14. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 24 March 2021 15: 43
    0
    Ma il potere militare e industriale dell'URSS a quel tempo era così grande che anche dopo che gli americani avevano una bomba atomica funzionante nel 1945, le speranze degli "alleati" occidentali per la propria vittoria in un'avventura del genere sembravano loro piuttosto illusorie. E quando nel 1949 le sue stesse armi atomiche apparvero nell'Unione Sovietica, tutti i possibili piani occidentali per il confronto si trasformarono finalmente esclusivamente in una forma "fredda" - quella "calda" stava già minacciando la reciproca distruzione.

    I principi di base della Guerra Fredda sono stati esposti nel famoso lungo telegramma di Kenan (Consigliere dell'Ambasciata degli Stati Uniti in URSS) nel febbraio 46. Non è per niente che è chiamato l'architetto della Guerra Fredda. Anche allora, gli Stati Uniti non avrebbero combattuto apertamente con l'URSS.
  15. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 24 March 2021 16: 06
    -1
    E con la guerra "fredda" degli Stati Uniti contro l'URSS, tutto è uguale. Ma non così onestamente: nessuno ha parlato di risorse lì.

    Nessuna risorsa può recuperare una guerra su vasta scala con la Federazione Russa, anche una "tempesta nel deserto" non ha realmente portato il controllo sulle risorse petrolifere irachene.
  16. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 24 March 2021 16: 32
    +1
    Se consideriamo questo parallelo, ora gli eventi sono approssimativamente coerenti con l'inverno 1942-43. Ci sono ancora molte delle nostre terre in potere del nemico, ma ci sono già state le prime serie vittorie, l'economia e l'industria parzialmente restaurate hanno già iniziato a fornire il supporto necessario al fronte e il morale della forza che sta guadagnando di nuovo dell'esercito si è ripreso anche dopo le continue battute d'arresto del periodo iniziale di ostilità. La "molla" lentamente ma inesorabilmente è andata nella direzione opposta.

    Tutto questo è certamente poetico, ma bisogna capire che in qualsiasi guerra, anche "fredda", anche "calda", vince chi ha più risorse. La Germania aveva meno risorse degli alleati e questo ne determinò la sconfitta. I tedeschi riponevano le loro speranze sulla "guerra lampo" e nelle prime fasi essa diede i suoi frutti, ma non appena fallì e la guerra prese un carattere protratto, divenne una lotta di risorse, la sconfitta della Germania divenne inevitabile. Non ci sono miracoli.
    Se cerchi parallelismi nella storia di oggi, ti vengono in mente la guerra di Crimea e la guerra fredda. Nel primo caso, la grande potenza del RI ha perso all '"occidente" in una guerra calda, nel secondo, la superpotenza dell'URSS in una guerra "fredda". In entrambi i casi, "l'Occidente" aveva più risorse, ma non ha mai avuto un così cattivo equilibrio come adesso.
    Da qui la domanda, cosa alimenta le speranze dell'autore e dei membri rispettati del forum che condividono le sue opinioni per la vittoria nel confronto attuale?
    1. Capitano Stoner Офлайн Capitano Stoner
      Capitano Stoner (Capitano Stoner) 24 March 2021 22: 33
      -1
      cosa alimenta le speranze dell'autore e degli stimati membri del forum che condividono le sue opinioni per la vittoria nel confronto attuale?

      Queste speranze sono "nutrite" solo dalla consapevolezza che non ci sarà una vera guerra, e in questo caso tutto ciò che viene in mente può essere riversato qui. L'attuale maestro multi-mossa appena annullato non oserà mai aprire la guerra con un avversario più forte, e nemmeno gli "Yankees aggressivi con scagnozzi" non si daranno fastidio, limitandosi a una lenta lotta per esaurire gradualmente l'avversario indebolito.
      1. Ulisse Офлайн Ulisse
        Ulisse (Alex) 24 March 2021 22: 45
        -1
        Queste speranze sono "nutrite" solo dalla consapevolezza che non ci sarà una vera guerra, e in questo caso tutto ciò che viene in mente può essere riversato qui. L'attuale maestro multi-mossa appena annullato non oserà mai aprire la guerra con un nemico più forte

        Un'ingenua delusione.

        PSA dov'è, l '"avversario più forte" ??
        1. Capitano Stoner Офлайн Capitano Stoner
          Capitano Stoner (Capitano Stoner) 25 March 2021 09: 25
          0
          1) Il sottomarino "Kursk" è esploso da solo e (come ha detto il comandante in capo) "è annegato";
          2) Per le vite dell'ambasciatore Karlov, del pilota Peshkov e del marine Pozynich, "l'amico Recep" pesava ancora molti pomodori, sebbene il comandante in capo giurò che i turchi non se ne sarebbero sbarazzati da soli.

          Ora canterai qui di sottigliezza diplomatica, responsabilità verso il tuo paese e il tuo popolo, e così via. Con tali misure di ritorsione "equilibrate, responsabili, calme e ponderate", non esiste un "avversario più forte" e non può esserlo. Questo è il nostro modo: prendi una guancia, porgi l'altra.
          1. Ulisse Офлайн Ulisse
            Ulisse (Alex) 25 March 2021 19: 10
            0
            1) Il sottomarino "Kursk" è esploso da solo e (come ha detto il comandante in capo) "è annegato";
            2) Per le vite dell'ambasciatore Karlov, del pilota Peshkov e del marine Pozynich, "l'amico Recep" pesava ancora molti pomodori, sebbene il comandante in capo giurò che i turchi non se ne sarebbero sbarazzati da soli.

            "Kursk" è anche Erdogan ?? assicurare
            Se hai una tua versione, faccelo sapere ..

            A vita dell'ambasciatore Karlov, un tribunale turco ha condannato sei persone accusate dell'omicidio dell'ambasciatore russo a termini da cinque a nove anni. Cinque imputati nel caso sono stati condannati all'ergastolo (due sono stati condannati a due ergastoli).

            La Turchia paga ancora per il pilota Peshkov e pagherà di più ...

  17. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 24 March 2021 22: 44
    0
    La Guerra Fredda è finita o ho dormito troppo?

    Finché la Russia sarà sulla mappa, la guerra per l '"Occidente" collettivo non finirà.
  18. Peter rybak Офлайн Peter rybak
    Peter rybak (Pattuglia) 28 March 2021 11: 28
    0
    Caro autore, scusami, non l'ho letto fino in fondo, non l'ho padroneggiato. La prima riga mi ha fatto pensare all'unilateralità della storia e alla promozione di falsi valori.

    Noi stessi abbiamo riconosciuto l'ideologia comunista come errata e poco promettente per un ulteriore sviluppo, l'enorme impero sovietico è caduto in più parti.

    Chi siamo "noi stessi"? A nome di chi presenti questa tesi come un fatto?
    L'enorme impero sovietico non fu assemblato su base volontaria e, naturalmente, una tale unione non poteva durare a lungo. La fine logica dell'impero è arrivata, come tutti gli imperi mondiali precedenti e successivi. Dovresti saperlo dai libri di testo di storia.
    Se sarà possibile mantenere l'attuale impero in questa forma è una domanda interessante. Sì, all'inizio degli anni XNUMX, la questione dell'autodeterminazione nazionale dei popoli che abitavano la Russia sembrava essere stata chiusa, qualcuno era stato intimidito, qualcuno era stato comprato e la loro gente era stata nominata da qualche parte. Questo schema funziona da vent'anni. Ma quanto durerà? E qui, prima di tutto, interferiranno le questioni dello stato economico del Paese, l'ulteriore impoverimento delle persone, le leggi che diventano di giorno in giorno sempre più stringenti in nome della conservazione dell'attuale governo. E ci sono molte altre questioni che sono completamente estranee al possibile collasso del Paese, in particolare, la fuga di cervelli, la partenza generale dei giovani dalla Federazione Russa, il rafforzamento delle posizioni dell'oligarchia, la mancanza di qualsiasi scelta in termini. della definizione popolare della struttura del potere, il crollo del sistema giudiziario, rafforzando l'influenza delle strutture di potere.
    La guerra fredda non è una mossa unilaterale. In ogni guerra, almeno due stati devono partecipare. Uno di questi, ovviamente, è il nostro. Alla Russia non piace il rafforzamento delle posizioni della NATO, all'Occidente non piace il rafforzamento delle posizioni della Russia, il suo tentativo di influenzare altri paesi del mondo. Questo è il corso naturale degli eventi. E non credo che solo l'Occidente sia responsabile dell'emergere della "guerra fredda", del suo ulteriore sviluppo. Ti riferisci specificamente al "militarismo occidentale"?