Progetto Nord-Sud: Mosca lancia il nuovo gasdotto pakistano


La Russia ha approvato una modifica all'accordo firmato nel 2015 sulla cooperazione tra Mosca e Islamabad sul progetto di flusso di gas Nord-Sud, che va da Karachi al confine pakistano-indiano. Secondo le modifiche, il progetto del gas si chiamerà ora "Pakistani Stream" e la quota di società russe al suo interno scenderà dall'85 al 26 percento.


La capacità del nuovo gasdotto è di circa 12,4 miliardi di metri cubi. Pakistani Stream riceverà anche “carburante blu” dal gasdotto TAPI ancora da lanciare (Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India).

La costruzione della struttura inizierà nel luglio di quest'anno con la partecipazione diretta di aziende russe. Secondo il primo ministro pakistano Nadim Babar, la quota di aziende pakistane nel Pakistan Stream aumenterà al 51-74%, tuttavia, secondo The Express Tribune, i pakistani stanno sfruttando al massimo i materiali, le risorse e le attrezzature russe e lavoreranno a stretto contatto con gli specialisti. dalla Russia "attraverso il lavoro e la formazione congiunti".

Da parte pakistana, le società di distribuzione del gas Sui Northern Gas Pipelines Ltd e Sui Southern Gas Co saranno coinvolte nel gasdotto, che hanno già iniziato ad acquistare terreni per la costruzione.

Da un lato, Mosca assisterà Islamabad nella costruzione di un'infrastruttura del gas per ricevere il gas dai paesi concorrenti. D'altra parte, potrà trarre profitto dal funzionamento del Pakistani Stream e un aumento del consumo di gas allevierà la pressione sul mercato regionale a causa di un eccesso di offerta di "carburante blu".
  • Foto utilizzate: www.nord-stream.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
    Dukhskrepny (VA) 23 March 2021 11: 44
    0
    L'idea nazionale della Federazione Russa sono i tubi del gas
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 23 March 2021 12: 16
    +1
    Lo stesso flusso pakistano è di scarso interesse. Porto di Karachi nel Mar Arabico, diramazione a nord verso Lahore. Tutto è chiaro qui e, a giudicare dal nome del mare, dalle cui sponde partirà, il GNL non è chiaramente russo. Questa è la fornitura di gas alle regioni settentrionali del Pakistan. Per la Russia, questa è solo un'opportunità per fare soldi. Ecco un'altra pipa molto più interessante.

    Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India

    Qual è la composizione dei partecipanti al progetto. buono Miscela esplosiva semplice. assicurare Gas turkmeno, attraverso l'Afghanistan controllato dagli Stati Uniti, poi attraverso il Pakistan controllato dalla Cina e verso l'India. Penso che sentiremo molte cose interessanti su questo progetto. Sarà molto interessante osservare come i partner lavorano in una "stretta cerchia familiare" strizzò l'occhio Il Turkmenbashi riceverà fondi per nuovi monumenti per gli Alabayev, gli afghani riceveranno fondi per il mantenimento dell'esercito fantoccio, il Pakistan vorrà sicuramente un po 'di gas per sé e "una piccola quota" per il transito. Gli americani e i cinesi sono un argomento interessante nei negoziati con l'India. Ebbene, gli indiani, come al solito, balleranno, letteralmente e figurativamente. Sarà interessante vedere come ruoteranno tra Cina e Stati Uniti per accontentare entrambi sì

  3. Alexander Betonkin Офлайн Alexander Betonkin
    Alexander Betonkin 23 March 2021 17: 59
    +1
    La quota di aziende russe è del 26 percento o no?
    1. Petr Vladimirovich (Peter) 24 March 2021 16: 55
      +1
      La cosa principale è che non ci sono guerre sorriso