Pericolo per la convenzione di Montreux: il governo turco approva il piano di zonizzazione per il canale di Istanbul bypassando il Bosforo


Il 27 marzo 2021, il ministero turco dell'Ambiente e dell'urbanizzazione ha approvato un piano di zonizzazione per il canale di navigazione Kanal Istanbul, progettato per aggirare il congestionato Bosforo, scrive la pubblicazione online turca AhvalNews, citando il più antico quotidiano locale Cumhuriyet.


Il capo del dipartimento, Murat Kurum, ha informato che tutte le obiezioni contro il progetto, sia da parte dei cittadini e delle autorità municipali, e di varie istituzioni statali, sono state attentamente studiate. Pertanto, gli sforzi degli oppositori del progetto sono stati vani e il canale verrà costruito.

Si noti che nel 2011 il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato la necessità di costruire un corso d'acqua di 45 chilometri, del valore di 25 miliardi di dollari, che colleghi il Mar di Marmara e il Mar Nero e che corra parallelo al Bosforo. Il canale avrebbe dovuto scaricare il Bosforo, ma la sua costruzione è stata accolta con una forte opposizione da parte dell'opposizione.



Attivisti professionisti, "attivisti sociali", mangiatori di borse di studio delle Ong e il nuovo sindaco dell'opposizione di Istanbul hanno iniziato ad affermare all'unisono che il canale rappresenta un grave pericolo per la metropoli. Predissero un terremoto su larga scala, la distruzione delle ultime aree boschive dell'enorme città e infiniti guai per gli abitanti del Mar di Marmara.

Inoltre, l'opposizione insiste sul fatto che, costruendo un canale "non necessario", il governo turco ha deciso di stimolare uomini d'affari vicini alle attuali autorità turche, dando loro enormi somme di denaro per lo sviluppo.

Istanbul deve affrontare il più grande caso di corruzione nella sua storia

- ha scritto il parlamentare di Istanbul del principale Partito popolare repubblicano dell'opposizione (Cumhuriyet Halk Partisi) Gürsel Tekin sul suo account Twitter.

Contrariamente alla prassi, il piano di zonizzazione è stato approvato a porte chiuse, senza tener conto delle opinioni di eventuali istituzioni, organizzazioni non governative, associazioni di categoria e senza discussione nelle commissioni e riunioni del comune di Istanbul.

- ha aggiunto.

Ora il ministero dei Trasporti e delle infrastrutture della Turchia si assumerà la responsabilità finanziaria per l'attuazione del progetto da parte delle società appaltatrici, hanno riassunto i media turchi.

Gli esperti ritengono che dopo la comparsa del Canale di Istanbul, potrebbe verificarsi una situazione in cui la Convenzione di Montreux sul tempo e il tonnellaggio delle navi da guerra dei paesi non del Mar Nero nel Mar Nero cesserà di essere soddisfatta. Il pericolo è associato al fatto che la Convenzione di Montreux indica il Bosforo come una via d'acqua, il movimento delle navi attraverso il quale è regolamentato. Il documento non dice nulla sul movimento attraverso possibili nuovi corsi d'acqua.

Per quanto riguarda lo stretto dei Dardanelli, il cui passaggio è regolato anche dalla convenzione, la questione è risolta con la costruzione di un canale lungo solo 5 km nei pressi della città turca di Gelibolu. Data l'espansione turca nella regione, nonché il netto rifiuto della Crimea russa, questo scenario è abbastanza probabile nel medio termine.
  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/ e Randam / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Il commento è stato cancellato
  2. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 28 March 2021 16: 53
    +4
    Incoerenza giuridica.
    La Convenzione di Montreux definisce lo stato del passaggio delle navi da guerra attraverso il Bosforo e i Dardanelli.
    D'altra parte, la convenzione limita la durata della permanenza delle navi da guerra nel Mar Nero. Non importa come ci siano arrivati.
    1. Caro esperto di divani. 28 March 2021 20: 38
      +5
      la convenzione di Montreux oggi è finzione.
      La convenzione gioca un ruolo finché "va tutto bene".

      Nel "caso dei casi" non giocherà alcun ruolo. Tutti i "contratti" voleranno attraverso la finestra.

      Per la Russia, questo non significherà assolutamente niente, niente.
      Tutto ciò che entra nell'area acquatica della Coppa del Mondo sarà semplicemente e senza compromessi distrutto. Se la Russia ha bisogno del Bosforo, verrà fornito senza dubbio. Sotto la pistola dei missili nucleari o di buona volontà, non importa.

      Tutti i modi per aggirare il Bosforo sono irrilevanti.

      Tutto ciò che ha il tempo di entrare nella zona dell'acqua ... e così via ...

      E il canale stesso ... beh, lascia che sia.

      Cosa c'è che non va?
  3. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 28 March 2021 17: 19
    -1
    Sarebbe meglio se il mondo intero buttasse via e scavasse il sostituto di Suez. E scavare è più facile e più significativo ...
  4. Il commento è stato cancellato
  5. olpin51 Офлайн olpin51
    olpin51 (Oleg Pinegin) 29 March 2021 12: 06
    +1
    In generale, il canale di Istanbul è principalmente un progetto economico. Per quanto riguarda l'aspetto internazionale, il regime della Convenzione di Montreux, che copre l'area dal Mediterraneo al Mar Nero, rimarrà invariato, anche per la nuova autostrada del mare artificiale.