Media statunitensi: la Russia utilizza il problema del Canale di Suez per pubblicizzare la rotta del Mare del Nord


Mentre il commercio internazionale sta subendo l'impatto del "blocco" del Canale di Suez e molte navi sono costrette a fare il giro dell'Africa, la Russia sta approfittando della situazione e promuove attivamente la sua Rotta del Mare del Nord (NSR), scrive l'edizione americana di The Esecutivo marittimo.


Da molti anni il leader russo Vladimir Putin propone la NSR, che corre lungo la costa artica della Federazione Russa, in alternativa alla Suez. Ora, quando l'arteria di spedizione in Egitto è bloccata, Mosca sta sfruttando questa opportunità per ricordare ancora una volta all'umanità la NSR.

Il gigante russo dell'energia Rosatom ha recentemente twittato al pubblico tre motivi per cui l'NSR dovrebbe essere considerato un sostituto equivalente per il canale. Vi ricordiamo che Rosatom è l'operatore infrastrutturale ufficiale di SPM, avendo a disposizione un'intera flotta di rompighiaccio nucleari.

Il primo motivo è "molto più spazio per disegnare strane immagini con le tue navi giganti" (contenuto non per tutte le età).

Il secondo motivo è "se rimani bloccato nel ghiaccio, abbiamo rompighiaccio che possono romperli".

Come terzo motivo, Rosatom ha pubblicato una GIF realizzata con filmati della serie Austin Powers, in cui il protagonista è rimasto bloccato in una navetta che andava avanti e indietro attraverso uno stretto tunnel. Allo stesso tempo, hanno sovrapposto all'auto un'immagine della gigantesca nave portacontainer Ever Given, che ha bloccato il Canale di Suez il 23 marzo 2021.

Il 25 marzo, Roshydromet ha riferito che in alcuni anni la NSR sarà quasi completamente priva di ghiaccio nei mesi estivi, come accaduto nel 2020. A causa dei cambiamenti climatici, la Russia vuole utilizzare questa rotta per esportare petrolio e gas nel mercato mondiale, riassumono i media dagli Stati Uniti.

Si noti che su entrambi i lati del Canale di Suez si sono già accumulate più di 320 navi diverse con vari carichi. Il colpevole dell'incidente è chiaramente visibile dalla Stazione Spaziale Internazionale e il cosmonauta russo Sergei Kud-Sverchkov ha scattato delle fotografie.



Le immagini mostrano che la prua della nave di 400 metri è stata spostata. Tuttavia, c'è ancora molto lavoro da fare. La nave portacontainer deve essere completamente schierata per sbloccare la navigazione lungo l'arteria commerciale, che rappresenta il 10-12% del traffico merci internazionale.
  • Fotografie usate: cosmonauta russo Sergei Kud-Sverchkov della ISS
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 28 March 2021 22: 16
    +3
    E cosa vede la "pubblicazione americana libera" come "cattiva" in questa "pubblicità commerciale" delle autorità russe (o è solo una dichiarazione di un esempio di "attualizzazione" competente, per commercianti e imprenditori internazionali, alternative al Nord Rotta del mare?!)?! strizzò l'occhio
    Le autorità americane avrebbero perso un'occasione simile per pubblicizzare i propri progetti commerciali ??! che cosa
  2. istruttore di trampolino (Bazil Bazil) 29 March 2021 09: 14
    +1
    Questa idea ha perso la sua rilevanza: una nave portacontainer nel Canale di Suez è stata rimossa dalle secche, la navigazione è in fase di ripristino, il prezzo del petrolio sta lentamente diminuendo.
    Pertanto, lascia la rotta del mare del Nord agli orsi polari.
  3. zz811 Офлайн zz811
    zz811 (Vlad Pervovich) 30 March 2021 07: 42
    +1
    Citazione: pishchak
    E cosa vede la "pubblicazione americana libera" come "cattiva" in questa "pubblicità commerciale" delle autorità russe (o è solo una dichiarazione di un esempio di "attualizzazione" competente, per commercianti e imprenditori internazionali, alternative al Nord Rotta del mare?!)?! strizzò l'occhio
    Le autorità americane avrebbero perso un'occasione simile per pubblicizzare i propri progetti commerciali ??! che cosa

    Ebbene sì, mi viene in mente la guerra degli Stati Uniti con Nord Stream 2 (deve essere interrotta, bandita, in modo che il gas verso l'Europa vada dagli Stati Uniti)