La Russia ha chiamato modi efficaci per rispondere alle sanzioni a Washington


Washington continua a considerare le restrizioni alle sanzioni come uno strumento efficace dei suoi stranieri politica... Tuttavia, la Russia ha proposto misure efficaci per contrastare le sanzioni statunitensi. Il senatore Alexei Pushkov scrive di due di questi metodi nel suo canale di telegrammi.


Per resistere efficacemente alle sanzioni estere, è necessario introdurre misure contrarie restrittive personali. A proposito, tali misure sono già state prese da Pechino. Solo pochi giorni fa, la Cina ha imposto sanzioni contro diversi funzionari statunitensi e canadesi, tra cui: il capo della Commissione statunitense per la libertà religiosa internazionale Gail Manchin, il vicepresidente della commissione Tony Perkins e il deputato canadese Michael Chong del Partito conservatore. Le restrizioni alle sanzioni cinesi rientrano anche nella sottocommissione internazionale per i diritti umani della commissione permanente per gli affari esteri e lo sviluppo internazionale della Camera dei comuni canadese.

Se parliamo l'economia, allora tali restrizioni funzioneranno solo se influenzeranno progetti su larga scala e gli interessi delle imprese americane in diverse parti del mondo, ritiene il senatore.

Un'altra misura proposta da Pushkov riguarda il contrastare le iniziative diplomatiche della Casa Bianca, bloccandole su varie piattaforme internazionali. In questo modo, ritiene il senatore, gli Stati Uniti saranno privati ​​del monopolio sulla formazione dell'agenda internazionale.
  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. istruttore di trampolino (Bazil Bazil) 29 March 2021 09: 44
    -3
    ... questo tipo di restrizioni funzionerà solo se interesserà progetti su larga scala e gli interessi del business americano in diverse parti del mondo

    Non è chiaro in quali paesi specifici e "diverse parti del mondo" la Russia sarà in grado di "toccare" i grandi progetti americani.
    E 'improbabile che Tony Perkins e la compagnia si arrabbino se non possono vedere la Piazza Rossa e il Cremlino dal vivo.
  2. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 29 March 2021 10: 00
    +3
    A proposito, tali misure sono già state prese da Pechino.

    Beh, non guardare Pechino. I loro funzionari governativi non hanno la doppia cittadinanza. E lavorano esclusivamente a beneficio dello Stato. E i nostri funzionari hanno quasi tutti la doppia cittadinanza, molte proprietà immobiliari in tutto il mondo, grandi conti in banche straniere (questo è qualcosa che si acquisisce con un lavoro massacrante), i loro figli studiano e vivono lì. E la domanda è: perché hanno bisogno di sanzioni ??? Se ci sono sanzioni, sono puramente indicative (non ci sarà danno all'Occidente, non sono i loro stessi nemici). Guarda gente, ci sembra di rispondere.

    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 29 March 2021 10: 17
      -2
      Anche le pance rosse hanno la doppia cittadinanza? ma urlano più forte risata
      1. Afinogen Офлайн Afinogen
        Afinogen (Afinogen) 29 March 2021 10: 21
        0
        Non sono persone? Niente di umano è estraneo a loro. Vogliono anche mangiare grassi e dormire dolcemente. risata Ci dicono questo

        Niente soldi ma tieni duro
        1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
          Solo un gatto (Bayun) 29 March 2021 10: 31
          0
          questa citazione è stata detta a Feodosia sulla sostituzione del sistema fognario ucraino. devi pensare prima di attaccarlo ovunque. il sistema fognario è stato cambiato ...
          1. Bakht Офлайн Bakht
            Bakht (Bakhtiyar) 29 March 2021 11: 53
            +1
            "Non ci sono soldi, ma tu resisti" è una breve espressione derivata da una frase pronunciata nel maggio 2016 dal primo ministro russo Dmitry Medvedev durante una visita in Crimea in risposta a una denuncia di un pensionato su una piccola pensione

            La frase è diventata uno slogan perché riflette l'atteggiamento dei funzionari nei confronti del popolo.
    2. rjpthju Офлайн rjpthju
      rjpthju (Lev Atyasov) 29 March 2021 10: 34
      -1
      Eccola: la quinta colonna. E non cercarlo tra la gente comune. Nella proiezione iniziale, ha anche parlato del divieto di possedere immobili all'estero. Ho fatto una prenotazione, probabilmente in perle successive, questa parte del testo è stata tagliata.
  3. rjpthju Офлайн rjpthju
    rjpthju (Lev Atyasov) 29 March 2021 10: 29
    -1
    Modi efficaci ... a parole. Come un mio amico, in gioventù, diceva: "Gli affari sono affari, ma se tra affari" la-la "allora non sono più affari". Lascia che provino solo a introdurre modi efficaci ... Hanno anche un permesso di soggiorno, residenza permanente, proprietà immobiliari, conti e figli.
  4. GRF Офлайн GRF
    GRF 29 March 2021 10: 36
    +2
    Lasciarlo andare! E sul territorio della Russia a giudicare ...
    L'immunità per gli estranei è ciò che deve essere eliminato, ma per qualche motivo il senatore non dà voce a questa terza opzione ...
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 29 March 2021 19: 14
      -1
      È solo divertente. Quindi vedo folle di funzionari americani che piangono perché non possono entrare in Russia, dal momento che sono inclusi nelle liste delle sanzioni. Uh Huh. La Russia non ha assolutamente alcuna influenza nel rispondere alle sanzioni statunitensi. La Russia ha troppo, ora, a ovest e legata allo stesso ovest. La Russia è attualmente il vassallo dell'Occidente. Tutto ciò che la Russia può fare è cambiare il proprietario, diventare un vassallo della Cina. Ma cambiare il proprietario è un piacere molto costoso, perché la parte del leone delle riserve auree e valutarie della Russia si trova proprio nelle banche occidentali, nei fondi e investita in titoli occidentali. Ci saranno pesanti perdite. Ma la Cina è una questione diversa. Una nazione può fare molto con le sue azioni. Per esempio:

      Sembrerebbe, cosa c'entra il famoso marchio di abbigliamento di lusso Burberry con la resa dei conti tra Pechino e Londra o Washington? Come si è scoperto, il più diretto. L'azienda fa parte della Better Cotton Initiative, un gruppo che sostiene la "produzione di cotone più avanzata". Nell'ottobre dello scorso anno, i membri di questa comunità hanno annunciato che avrebbero rinunciato al cotone dello Xinjiang, perché in questa regione "ci sono problemi con il rispetto dei diritti umani". Beh, almeno questo è quello che dicono una varietà di attivisti per i diritti umani ...
      In risposta, l'intero Regno di Mezzo ha voltato le spalle a Burberry: i social network sono stracolmi di inviti a non acquistare i prodotti di questa azienda e la famosa attrice cinese Zhou Dongyu ha risolto il suo contratto pubblicitario con la società. Lei, come molti altri personaggi pubblici, dichiara di voler "sostenere il proprio Paese nel boicottare le società che diffondono menzogne ​​sullo Xinjiang".
      “Under fire” non era solo il produttore di cui sopra, ma anche una serie di importanti marchi mondiali, che anche loro, con molta imprudenza, decisero di sostenere il tema dello Xinjiang. Quindi, la società svedese H&M, che l'anno scorso ha rifiutato di collaborare con le fabbriche tessili di questa regione, è oggi esclusa da tutte le piattaforme di commercio elettronico del Regno di Mezzo, compreso un gigante come Alibaba. L'ostracismo dei cinesi e di "giganti" come Adidas, Nike, New Balance non è sfuggito. Le celebrità cinesi stanno infrangendo i contratti con lui e chiedono ai loro connazionali di boicottare i prodotti che hanno pubblicizzato ieri.

      Quanto possono essere tangibili le perdite derivanti da una simile situazione per noti produttori? Più che serio, questo è certo. Ad esempio, lo stesso H&M ha in Cina, che è il terzo mercato più grande al mondo, più di cinquecento negozi, che hanno portato il marchio nel 2019 a circa un miliardo e mezzo di dollari di entrate. Una situazione molto simile è con Nike, i cui prodotti nel Regno di Mezzo sono venduti solo leggermente meno che in Europa. 7mila negozi nel Paese sono impressionanti, così come i guadagni dello scorso anno in Cina, che ammontavano a 6,7 ​​miliardi di dollari.

      Tali colpi non passano senza conseguenze e, per quanto ne sappiamo, sono già arrivati. L'onnisciente Forbes afferma che le azioni Nike, che hanno mostrato una forte crescita nell'ultimo anno, sono immediatamente "affondate" del 6% dopo lo scandalo in Cina. Le quotazioni di H&M sono scese del 4% finora, ma lo sarà ancora ... Per lo meno, gli eventi attuali dovrebbero far pensare alle aziende che non valga la pena entrare in scandali puramente politici tra le potenze mondiali nel tentativo di guadagnarsi la reputazione di "sostenitori dei diritti umani". Costa troppo ...

      In questa situazione, vale la pena notare che l'esperienza cinese di respingere i tentativi di altre persone di "educare" il paese interferendo senza tante cerimonie nei suoi affari interni, forse, dovrebbe essere adottata anche dalla Russia. Almeno a causa del fatto che tali tentativi vengono effettuati contro di lei su base regolare. Quello che possiamo e dobbiamo imparare di sicuro è la coesione sociale cinese intorno all'obiettivo di proteggere la reputazione, l'onore e la dignità della nostra patria. Se necessario, quindi a scapito degli interessi personali e del reddito. Nel mondo moderno, non è facile per un paese che non fa parte dell'élite convenzionale della "comunità civilizzata" occidentale far fare i conti con se stessi ai propri rappresentanti. Ma, come possiamo vedere, è abbastanza reale.


      https://finobzor.ru/104504-stoit-pouchitsja-kitajcy-otvetili-na-sankcii-bojkotom-mirovyh-brendov.html?utm_source=topwar.ru
      In Russia, tuttavia, non c'è più una sola nazione patriottica, come in Cina. In Russia, la politica del Cremlino di impoverire la maggior parte della popolazione ha portato al nigelismo di questa parte della popolazione - non gliene frega niente dello stato e sono occupati solo con una cosa: la sopravvivenza.
      1. GRF Офлайн GRF
        GRF 30 March 2021 04: 23
        0
        Non è divertente, ma il duro baratto dei visti per diplomatici, politici e con la contrattazione per chi esattamente, ha un posto dove stare tra la Federazione Russa e gli Stati Uniti in questo momento ...

        Il governo russo ha rifiutato di concedere un visto all'eminente membro del Congresso repubblicano statunitense Christopher Smith. Il politico è sicuro che questo è il modo in cui la Russia ha risposto al "Magnitsky Act" adottato negli Stati Uniti, riferisce Foreign Policy.
        “Il motivo per cui non ho ricevuto il visto è il Magnitsky Act. Questa è la prima volta che succede. Ero scioccato. Anche nei giorni peggiori dell'esistenza dell'Unione Sovietica, ci sono stato molte volte ”, cita il quotidiano citando il parlamentare.

        E le folle di americani, che DOVREBBERO, e non possono farlo, possono davvero piangere e lamentarsi amaramente ...
  5. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 29 March 2021 23: 37
    +1
    Baby talk.