Dove ha portato la Russia a perdonare il debito estero?


Durante il periodo sovietico, Mosca ha investito circa 150 miliardi di dollari a sostegno di regimi amici. Dopo il crollo dell'URSS, il Cremlino iniziò a cancellare questi debiti. Oggi la Cina è il più grande creditore del mondo, con 149 miliardi di dollari. È seguito da Giappone (107,1 miliardi), Germania (28,3 miliardi) e Francia (27,3 miliardi). La Russia chiude i primi cinque, a cui gli stati stranieri devono attualmente $ 22,9 miliardi. Vediamo se il nostro politica remissione dei debiti.


Questo argomento è piuttosto delicato e le autorità non amano diffonderlo a meno che non sia assolutamente necessario. Il Ministero delle Finanze della Federazione Russa non pubblica tali dati, quindi è stato possibile scoprirli dai dati forniti dalla Banca mondiale. Per capire l'essenza del problema, è necessario capire, e perché prestano anche ad altri paesi? Un tempo l'Unione Sovietica sosteneva regimi politici amichevoli nel quadro della nostra ideologia statale. Ma, ad esempio, la Cina oggi non sale in uno strano monastero con il proprio statuto. È interessato ad acquistare risorse naturali, investire nella costruzione di progetti infrastrutturali, preferibilmente in modo da indurre i suoi partner a indebitarsi e avere su di loro una leva di pressione economica. Pechino non è preoccupata per i prestiti "irrecuperabili" ai paesi africani poveri. Allo stesso modo, l'Unione Europea ha messo l'Ucraina sull '"ago del credito", che vive dalla tranche del FMI alla tranche successiva. L'irrecuperabile debito pubblico di Indipendent for the West non è un "asset tossico", ma al contrario, un utilissimo strumento di influenza politica su Kiev. Vuoi soldi? Attuare le riforme.

Ma qui per qualche motivo tutto è capovolto. Nei tre decenni trascorsi dal crollo dell'Unione Sovietica, il debito estero dei paesi stranieri verso la Russia è diminuito da $ 150 miliardi a $ 22,9 miliardi. Mosca ha iniziato a cancellare i debiti già nel 1992, a cominciare dal Nicaragua. E si parte. A chi non abbiamo condonato il debito estero: Angola, Algeria, Etiopia, Vietnam, Mozambico, Yemen, Tanzania, Madagascar, Mozambico, Benin, Mali, Guinea-Bissau e Ciad, e Sierra Leone, Laos, Mongolia, Afghanistan, Iraq, Siria, Libia, Kirghizistan, Uzbekistan, Cuba e RPDC. Il semplice elenco era faticoso e fastidioso. A proposito, nel 2014, il presidente Putin ha condonato all'Avana un debito sovietico di 31,7 miliardi di dollari. Per qualche ragione, non hanno capito come concordare un passo amichevole reciproco, come il dispiegamento dell'infrastruttura militare del Ministero della Difesa RF a Cuba su base indefinita. E questo, notiamo, è stato dopo il Maidan e il deterioramento delle relazioni tra Russia e Occidente.

Cosa abbiamo dal 1 aprile 2021.

In Medio Oriente, dopo ripetute cancellazioni, il debito della Siria nei confronti della Russia è di soli 530 milioni di dollari, quello dello Yemen di 1,15 miliardi di dollari. Nel sud-est asiatico, il Bangladesh ci deve il maggior debito (2,42 miliardi), seguito da India (1,72 miliardi) e Vietnam (1,62 miliardi). L'Afghanistan deve $ 849 milioni, la Cambogia $ 458 milioni. Nel "continente nero" il più grande debitore è la Somalia con 418 milioni, e tutti i paesi africani (Mozambico, Madagascar, Tanzania, Sudan, Zambia ed Etiopia, contando anche la Somalia) devono insieme a Mosca 973 milioni di dollari. Il debito dell'Egitto è di 495,5 milioni di dollari. In America Latina, ci sono rimasti solo due debitori: Venezuela ($ 1,84 miliardi) ed Ecuador ($ 110 milioni).

Inoltre, la Russia ha debitori in direzione europea. È la Serbia amica con un debito di 770 milioni di dollari. La cooperazione tra Mosca e Belgrado si svolge nell'esercitotecnico sfera, la costruzione del gasdotto Balkan Stream, nonché l'ammodernamento della rete ferroviaria serba. La necessità di sostenere il nostro ultimo alleato nei Balcani, che, a differenza di altri "fratelli", non ha mai combattuto contro di noi e continua ad eludere ostinatamente l'adesione al blocco NATO, è fuori dubbio. Ci sono dubbi su altri "alleati".

Prima di tutto, questa è la Bielorussia, che è il più grande debitore nei confronti della Russia. Oggi Minsk deve a Mosca almeno 8,1 miliardi di dollari, e molto probabilmente anche di più. Dopo la firma degli accordi per la creazione dello Stato dell'Unione, sono stati finora investiti in Bielorussia circa 137 miliardi di dollari, ma ciò non ha portato al risultato sperato: lo Stato dell'Unione resta solo "sulla carta". Nessuna base militare russa è apparsa sul territorio bielorusso e non sono state attuate riforme politiche. Un tentativo dell'ambasciatore russo, Mikhail Babich, di parlare con Minsk "in modo occidentale" alla fine ha portato alle sue dimissioni.

Nemmeno in Armenia viene fuori nulla di utile. Come risultato del colpo di stato, una folla di strada portò al potere il primo ministro Nikol Pashinyan, che iniziò immediatamente a guardare con sospetto a Mosca, nonostante il fatto che lo stato armeno le dovesse $ 400 milioni. Sotto la sua guida, Yerevan ha subito una sconfitta schiacciante e vergognosa nel Nagorno-Karabakh. I cambiamenti politici sono iniziati nel paese, che lo porteranno a nessuno sa dove altro.

Infine, la più grande delusione della Russia è l'Ucraina. Secondo Dmitry Medvedev, durante l'intero periodo post-sovietico, circa $ 250 miliardi sono stati investiti in Nezalezhnaya, che non solo non ha portato ad un aumento dell'influenza di Mosca, ma ha avuto l'effetto opposto. Nel 2014, la Kiev post-Maidan ha inviato alla Russia del legname, insieme a un debito di 3 miliardi di dollari emesso al presidente Yanukovich. Il debito riconosciuto dell'Ucraina nei confronti della Russia è ora di 610 milioni di dollari, il che non le impedisce in alcun modo di fatturarci e di farci causa.

Di conseguenza, si ha l'impressione che il Cremlino non capisca molto bene quale sia il debito estero degli Stati esteri nei confronti della Russia, perché è necessario e come lavorarci.
23 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexndr P Офлайн Alexndr P
    Alexndr P (Alexander) Aprile 1 2021 12: 41
    0
    Il semplice elenco era faticoso e fastidioso.

    wassat il percorso di un giornalista non è facile

    il Cremlino non capisce molto bene cosa sia il debito estero degli stati esteri verso la Russia, perché è necessario e come lavorarci.

    PS e per quanto riguarda il Venezuela? Beh, ho letto di debiti, ma per quanto riguarda il più interessante?

    La proprietà esclusiva del petrolio da parte del governo russo rappresenta il 70% di tutto il petrolio in Venezuela e il 30% appartiene al Venezuela
    Tutti i pagamenti vengono effettuati tramite Mosca. Logistica da parte di aziende russe.

    Eccoti, ovviamente, un giornalista. Quando ristampi articoli interessanti da una topvar, puoi ancora leggerlo.

    Ha detto "A", non ha detto "B" - e ha concluso che il Cremlino non è intelligente come te. Questo è il livello. Direi già - stile.
    1. Vladimir_Voronov Офлайн Vladimir_Voronov
      Vladimir_Voronov (Vladimir) Aprile 1 2021 12: 57
      +4
      Alexander, sono pronto a sottoscrivere ogni tua parola. "Non nel sopracciglio, ma negli occhi."
    2. rjpthju Офлайн rjpthju
      rjpthju (Lev Atyasov) Aprile 1 2021 17: 25
      0
      Oltre ai prestiti, facciamo anche regali in natura. Ad esempio, stiamo costruendo la centrale nucleare di Akkuyu in Turchia a nostre spese. Il costo è di circa $ 20-25 miliardi. I rimborsi ... sono praticamente irrealistici nella nostra vita.
      1. Alexndr P Офлайн Alexndr P
        Alexndr P (Alexander) Aprile 1 2021 18: 08
        +1
        stiamo costruendo la centrale nucleare di Akkuyu in Turchia a nostre spese.

        è stato notato un altro genio della geopolitica. Mancano ancora i consigli a Putin e un gemito dell'acciaieria.

        All'inizio volevo dirti che questi 20 miliardi di dollari vengono depositati nell'economia russa, caricando l'intera catena di imprese, ma poi penso che non ti aiuterà. Se diversi anni non ti sono bastati per realizzare questa semplice verità

        Pertanto, mostra la tua mente acuta ovunque puoi con tali commenti. Per trarre tutte le conclusioni in una volta
        1. Il commento è stato cancellato
  2. avg Офлайн avg
    avg (Alexander) Aprile 1 2021 13: 13
    0
    Perché hai scritto? che cosa
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 1 2021 13: 23
    +6
    Era impossibile affittare terreni in paesi "caldi" per organizzare resort per russi, aziende agricole o basi militari?
    1. rjpthju Офлайн rjpthju
      rjpthju (Lev Atyasov) Aprile 1 2021 17: 24
      -2
      Abbiamo bisogno di più olio di palma, la gente non sopravviverà senza di essa.
  4. Kristallovich Офлайн Kristallovich
    Kristallovich (Ruslan) Aprile 1 2021 13: 55
    +1
    Cosa posso dire ... Affinché gli alleati della Russia rimangano tali, devono essere considerati banali. È interessante che gli americani non comprino nessuno, al contrario, i loro stessi alleati gli portano i soldi.
    1. rjpthju Офлайн rjpthju
      rjpthju (Lev Atyasov) Aprile 1 2021 17: 22
      0
      L'articolo indica direttamente la dimensione del tentativo di acquistare l'Ucraina e il risultato
  5. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 1 2021 14: 35
    0
    Non voglio nemmeno scrivere niente. Molto emotivo, superficiale.
  6. Sergey Latyshev (Serge) Aprile 1 2021 14: 37
    +4
    Quindi c'erano già articoli qui.
    I media contavano per 19 meno di cento stronzetti di nuovi debiti cancellati. Arabi, asiatici. Africani.
    Rispetto a loro, la Bielorussia è una sciocchezza.
    Naturalmente, cancellano, per così dire, i debiti statali (non puri proprietari privati, questo è separatamente) e le società oligarchi ricevono preferenze per questo (estrazione mineraria, commercio, edilizia, ecc.)
    1. Il commento è stato cancellato
  7. lavoratore dell'acciaio Aprile 1 2021 15: 47
    0
    Articolo competente. E non c'è niente da aggiungere, l'autore stesso ha detto tutto:

    il Cremlino non capisce molto bene cosa sia il debito estero degli stati esteri verso la Russia, perché è necessario e come lavorarci.
  8. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 1 2021 16: 09
    +2
    Ciao colleghi! Come sempre, dal vero. Fine anni '70, NRC, Brazzaville.
    Tutte le armi nel paese, compresi i MiG e le scorte, sono un dono dell'URSS.
    Il più grande hotel del paese è il Cosmos. Il più grande ospedale per la maternità del paese, Maternite, interamente con nostro staff. Al bazar ci sono sacchi di zucchero - Don de l'Union Sovietique.
    La gente non è ricca, ma onesta: ci sono banane, ananas, papaia, mango, arachidi, mogano, finalmente la Francia ci prende bene!
    E cosa? E niente ...
  9. rjpthju Офлайн rjpthju
    rjpthju (Lev Atyasov) Aprile 1 2021 17: 18
    -1
    Oltre ai prestiti, facciamo anche regali in natura. Ad esempio, stiamo costruendo la centrale nucleare di Akkuyu in Turchia a nostre spese. Il costo è di circa $ 20-25 miliardi. I rimborsi ... sono praticamente irrealistici nella nostra vita. Come si chiama? E poi siamo sorpresi dalla crescente povertà delle persone e dalla crescita della disoccupazione.
    1. Alexndr P Офлайн Alexndr P
      Alexndr P (Alexander) Aprile 1 2021 18: 14
      -1
      siamo sorpresi dalla crescente povertà delle persone e dall'aumento della disoccupazione.

      se potessi pensare in modo logico e analizzare, capiresti che il contratto per questa centrale nucleare dà molto lavoro e guadagni alla nostra gente. Ma ahimè.

      Quindi tristezza ulteriore) triste opposizione)
      1. rjpthju Офлайн rjpthju
        rjpthju (Lev Atyasov) Aprile 3 2021 16: 44
        0
        Non discuterò, darò solo:
        Ex Vice Ministro dell'Energia Atomica, Dottore in Scienze Tecniche, Professor Bulat Nigmatulin:

        Infatti, i progetti di esportazione russi per la costruzione di centrali nucleari all'estero vengono promossi tramite prestiti. Allo stesso tempo, la Russia le emette a condizioni sfavorevoli per se stessa, con alti rischi di non ritorno. L'accordo intergovernativo di base tra la Federazione Russa e la Repubblica di Turchia specifica uno schema di finanziamento "build-own-operate".

        Si tratta infatti di donare una centrale nucleare alla Turchia.

        Anche Wikipedia russa osserva:

        Non vi sono obblighi finanziari dalla Turchia. Con un'alta probabilità, tutte le spese saranno pagate dal bilancio russo, di cui oltre la metà sarà gestita da appaltatori turchi;
        Non vi sono obblighi da parte turca a costruire linee elettriche e sottostazioni per la selezione delle capacità;
        Non è chiaro se ci sarà richiesta di energia nucleare, poiché la stazione si trova vicino alla zona turistica di Antalya, dove non ci sono grandi imprese industriali;
        I cittadini turchi sono formati gratuitamente per il funzionamento delle centrali nucleari;
        Il prezzo dell'elettricità è stato fissato per 25 anni, escludendo l'inflazione del dollaro, l'aumento dei prezzi mondiali dell'elettricità e le variazioni dei tassi di cambio;
        L'accordo non specifica le circostanze di forza maggiore, nonché un divieto di nazionalizzazione delle centrali nucleari;
        La società del progetto ha ricevuto un prestito senza interessi per la costruzione, che non ha precedenti nella pratica dei contratti di investimento internazionali a lungo termine.
    2. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 2 2021 19: 27
      +1
      Caro Leo! Se non un grande segreto, da quale regione della Federazione Russa?
      1. rjpthju Офлайн rjpthju
        rjpthju (Lev Atyasov) Aprile 3 2021 16: 18
        +2
        Repubblica dei Komi.
        1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
          Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 3 2021 17: 27
          0
          sorriso sorriso sorriso sorriso sorriso
          Alla fine, il robot ha mancato ... bevande
  10. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 Aprile 3 2021 01: 13
    +5
    Cancellare debiti ed emettere nuovi prestiti senza richieste politiche ed economiche da parte dei presi in prestito, questo è un errore imperdonabile (se non giuramento) del Cremlino e dei suoi abitanti
    1. Vladimir Lendenev Офлайн Vladimir Lendenev
      Vladimir Lendenev (Vladimir Lendenev) 12 può 2021 21: 35
      0
      Questi non sono errori. È necessario chiamarlo in altri termini e comprendere il ruolo della componente corruzione in tutte queste "remissione del debito"
  11. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) Aprile 3 2021 06: 49
    +1
    ... politica di cancellazione del debito estero

    Di per sé, questa affermazione è molto controversa. Nel senso che è "politica". Piuttosto, non è una politica, ma una copia cieca del più vicino schema di comportamento disponibile per una "implementazione" pratica in una situazione difficile ... che cosa Unione Sovietica. Come in molti altri ambiti: la questione nazionale, la tutela degli interessi nazionali e tutto il resto.

    Per mancanza del tuo, che devi allenare con sudore e sangue. Non c'è ideologia (l'ideologia del taglio feudale non è mai un'ideologia) - non c'è nemmeno "politica". E perché lavorare come "schiavi di cambusa" se tutto il tempo "lavorativo" è dedicato allo sviluppo di acquisti in costose boutique ...? E tempo per la "politica" o l'economia - beh ... sul principio avanzato ... Tra chef francesi e padronanza della gestione di nuovi "giocattoli"!

    E solo in quantità sufficienti per un otmaz formale su possibili reclami e accuse di inazione criminale.
    Il tempo è così. Tempo per i nuovi ricchi grabbers. E cosa vuoi da loro? Politica? Xxxhaa risata .
    Nuotare con la corrente ... Con deboli, seppur convulsi tentativi di remare ... Questo è quello che è, ma non è "politica"
  12. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) Aprile 10 2021 11: 07
    0
    Le autorità hanno soldi alla rinfusa, quindi non devi approfondire le sottigliezze: addio e non chiedere nulla. Le autorità pensano di rafforzare la loro autorità internazionale. In effetti, non è così, e in molti casi è proprio il contrario.