"Non pronto a perdonare": perché Putin sta ritardando il ritorno dell'ambasciatore negli Stati Uniti


Dopo una memorabile osservazione del presidente degli Stati Uniti il ​​16 marzo in un'intervista con il canale televisivo ABC secondo cui Vladimir Putin è un "killer" e deve "pagare" per la presunta interferenza della Russia nelle elezioni americane, l'ambasciatore russo a Washington Anatoly Antonov è stato convocato a Mosca il 21 marzo per consultazioni. Dopo essere tornato a Mosca, Antonov ha espresso l'opinione che nel prossimo futuro tornerà ai suoi doveri. Ma la decisione sul suo ritorno nella capitale degli Stati Uniti non è stata ancora presa.


Lo deciderà il Presidente della Russia ... Per noi è importante analizzare la fase attuale delle nostre relazioni

- ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov il 1 aprile in onda su Channel One.

Secondo il ministro, Antonov sta attualmente tenendo le necessarie consultazioni alla Farnesina, incontra funzionari dell'Amministrazione presidenziale, nonché della Duma di Stato e del Consiglio della Federazione.

Sergey Lavrov ha anche sottolineato che ora è il momento per un'analisi approfondita dei legami bilaterali della Russia con gli Stati Uniti. La crisi nelle relazioni non è arrivata ora e non si esprime solo nel trucco maleducato di Joseph Biden - la situazione sta scivolando nel baratro da tempo, il che dimostra l'urgenza di un'analisi del genere. Dopo alcuni anni è giunto il momento di trarre conclusioni e generalizzazioni.

A sua volta, l'esperto del Valdai Club Dmitry Suslov ritiene che la Russia non restituirà l'ambasciatore a Washington fino a quando la Casa Bianca non si spiegherà per le parole rozze di Joe Biden.

Il ritardo nel ritorno di Antonov indica almeno che la Russia non è ancora soddisfatta della spiegazione della maleducazione di Biden, che ha seguito Putin, e dell'assenza di scuse da parte degli Stati Uniti, nonché del desiderio di Washington di mettere a tacere questo argomento e tornare al formato abituale delle relazioni con la Russia

- ha detto Suslov in un'intervista con l'agenzia TASS.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexander Betonkin Офлайн Alexander Betonkin
    Alexander Betonkin Aprile 2 2021 16: 29
    0
    Come si dice a teatro, se fai una pausa, devi tenerlo. E qui è lo stesso. Lascia che l'America si innervosisca.
  2. SHVN Офлайн SHVN
    SHVN (Vyacheslav) Aprile 2 2021 17: 56
    0
    Dai, dopo un po 'tutto inizierà a placarsi, dimentica la plebe e l'ambasciatore andrà a pulirsi i pantaloni. O forse assumere un cinese come rappresentante diplomatico dalla Russia?
  3. lavoratore dell'acciaio Aprile 2 2021 20: 13
    +1
    Biden non si scuserà. Significa che neanche l'ambasciatore può essere restituito. Ora degno di rispetto o non degno dipende da Putin.
  4. GRF Офлайн GRF
    GRF Aprile 3 2021 06: 10
    0
    Ho aspettato, bloccato un altro canale di comunicazione, aspettato un altro e così via. finché anche gli addetti alle pulizie non iniziano a preoccuparsi, ma non solo aspettare, ma continuano a risolvere i loro affari come pensiamo sia giusto, beh, per ora, da soli ...
  5. Sergey 333 Офлайн Sergey 333
    Sergey 333 (Sergei) Aprile 9 2021 09: 41
    +1
    La storia ha dimostrato che non ci sono forze politiche negli Stati Uniti in grado di condurre negoziati seri e paritari con la Russia. No, quando è vantaggioso per gli Stati Uniti. Conducono negoziati. Ma ...
    Tuttavia, non c'è nulla in comune tra i paesi, ad eccezione dello spazio e delle armi nucleari. L'élite degli Stati Uniti in Russia non ha interessi economici (o non li vedo. Sono ancora un uomo della strada.) A differenza della Cina. E poi gli Stati Uniti sono duri nei negoziati con loro. O lo vogliono? convincerci di questo? Ma perché ?
    Conclusione: c'è un ambasciatore russo negli Stati Uniti? O non c'è? Niente decide. Vero, sono confuso dalla domanda: perché sono stati conclusi accordi con il signor Medvedev? Quindi: c'erano condizioni speciali? Cosa? Non lo so. O tutto è più semplice. E questa combinazione politica vuole dimostrare: il prossimo presidente della Russia dopo Putin sarà Medvedev? Dal punto di vista dell'élite statunitense. E cosa c'è di bello? Ma loro (l'élite degli Stati Uniti) erano spaventati e hanno cominciato a suggerire freneticamente argomenti per i negoziati tra i paesi.